Quale medico tratta le emorroidi e perché è importante consultare un professionista?

All'inizio, i pazienti sono imbarazzati a contattare uno specialista, poiché è inaccettabile parlare della malattia emorroidaria o ai parenti o persino ai medici professionisti..

Nel frattempo, ritardare il trattamento può portare a un deterioramento della condizione, a un aumento dei sintomi e allo sviluppo di complicanze. Ecco perché i pazienti proctologici devono sapere a quale medico rivolgersi con le emorroidi e cosa li attende nel corso della terapia..

Una persona che deve affrontare i sintomi delle emorroidi dovrebbe sapere a quale medico rivolgersi.

Perché devi consultare un medico?

Nelle fasi iniziali, l'allargamento varicoso delle emorroidi praticamente non disturba i pazienti, a volte ricordando a se stessi con gocce di sangue sulla carta igienica, sensazioni di prurito, disagio nel canale rettale.

Molto spesso, quei pazienti che manifestano segni pronunciati della malattia vengono a vedere i medici:

Inoltre, prima di visitare l'ufficio proctologico, i pazienti stessi cercano di sbarazzarsi delle emorroidi, usando supposte e unguenti. Tuttavia, la loro scelta non è sempre verificata e corrisponde alle peculiarità del processo patologico..

Il trattamento del paziente durante il periodo di esacerbazione rende molto più difficile eseguire le procedure diagnostiche, poiché la maggior parte degli esami hardware è vietata a causa di:

  • fornire sensazioni spiacevoli e persino dolorose al paziente;
  • alto rischio di aggravare il corso del processo anormale a causa di stress meccanico sull'ano.

In tale situazione, il medico che cura le emorroidi acute allevia inizialmente i sintomi di esacerbazione e solo allora prescrive le procedure diagnostiche necessarie e le misure terapeutiche o chirurgiche.

Ecco perché è necessario, ai primi segni di ingrossamento varicoso delle vene emorroidali, non auto-medicare, ma consultare uno specialista che determinerà tutte le sfumature di un ulteriore trattamento.

Nel trattamento delle emorroidi acute, il medico rimuove i sintomi della malattia e solo allora prescrive le necessarie procedure diagnostiche.

Quale medico contattare per le emorroidi?

Pertanto, è necessario trattare la malattia emorroidaria al fine di prevenire il possibile aggravamento della condizione e l'insorgenza di varie conseguenze negative. Resta solo da capire chi contattare in caso di sviluppo di sintomi spiacevoli.

Un medico che tratta professionalmente le emorroidi è chiamato proctologo o coloproctologo. Tra i pazienti, c'è la percezione che quest'ultimo sia impegnato in qualcos'altro - ad esempio, condizioni più gravi. Tuttavia, questo punto di vista è ampiamente sbagliato..

Il proctologo medico e il coloproctologo medico sono nomi della stessa professione medica. Alla fine degli anni '90, il Ministero della Salute russo ha allineato il nome della "proctologia" della specializzazione agli standard internazionali.

Da quel momento, è consuetudine chiamare la scienza e il campo della medicina, che si occupa dello studio e del trattamento delle malattie del colon, del canale anale e della zona pararettale, vale a dire la proctologia..

Di conseguenza, uno specialista impegnato nella diagnosi e nella terapia di queste condizioni patologiche, compresa la specializzazione in emorroidi, può essere chiamato sia un proctologo che un coloproctologo con le stesse probabilità..

Il proctologo conduce speciali procedure diagnostiche (esame manuale, utilizzando strumenti).

In generale, i doveri di un proctologo, che può lavorare sia in un policlinico che in un istituto medico specializzato, sono gli stessi. In conformità con le descrizioni delle mansioni, il medico deve:

  • portare i pazienti in ufficio e fornire consulenze;
  • prescrivere ed eseguire procedure diagnostiche speciali (esame manuale, utilizzo di strumenti), altri esami supplementari;
  • stabilire una diagnosi accurata dopo le misure diagnostiche adottate e lo studio dei dati anamnestici;
  • prescrivere al paziente un trattamento conservativo delle emorroidi (e di altre malattie proctologiche);
  • eseguire una varietà di manipolazioni chirurgiche, determinare le caratteristiche del periodo di riabilitazione;
  • controllare il decorso della malattia, regolare (se necessario) il decorso terapeutico.

In ogni paziente, il decorso della malattia si distingue per un fattore provocante, la gravità dei sintomi, la presenza / assenza di controindicazioni. Ecco perché devi essere personalizzato.

Doveri di un chirurgo coloproctologo

Qualche parola da dire sul proctologo che svolge le funzioni di chirurgo. Questa è una specializzazione più sottile che fa serie richieste al medico..

I pazienti di solito vengono inviati al reparto chirurgico solo quando i metodi conservativi di terapia non hanno portato i risultati desiderati e il benessere della persona inizia a deteriorarsi rapidamente.

Pertanto, alla domanda su quale medico tratta emorroidi complicate nelle ultime fasi del processo patologico, c'è solo una risposta: un chirurgo proctologo. L'esperto valuta obiettivamente le condizioni del paziente e sceglie il metodo chirurgico più preferito di terapia.

Un chirurgo-coloproctologo esegue interventi chirurgici in una clinica ambulatoriale.

Uno specialista, data la complessità del caso e lo stadio della malattia emorroidaria, può svolgere le seguenti attività:

  • interventi chirurgici in una clinica ambulatoriale. In questo caso, il paziente lascia la struttura medica quasi immediatamente dopo la procedura. Questo di solito si verifica con tecniche di terapia emorroidi minimamente invasive;
  • emorroidectomia classica in condizioni stazionarie, quando il paziente deve sdraiarsi nel reparto per diversi giorni dopo l'operazione in modo che le superfici della ferita siano leggermente serrate;
  • prescrizione di farmaci speciali e ricette di medicina alternativa, che ridurranno la durata del periodo di riabilitazione e accelereranno il recupero del paziente.

Quale altro medico può curare le emorroidi nelle donne e negli uomini?

Molti pazienti che vivono nell'entroterra sono preoccupati che non sia sempre possibile rivolgersi a un proctologo, poiché non tutti i policlinici hanno specialisti così ristretti..

Il ginecologo incontra regolarmente segni di emorroidi, specialmente nelle donne in gravidanza.

Se si sono sviluppate emorroidi, quale medico dovresti contattare? Questo dipenderà già dal personale di un particolare istituto medico. Il paziente può utilizzare i servizi dei seguenti medici:

  • terapista. Naturalmente, questo specialista non è semplicemente in grado di condurre una visita medica di alta qualità del canale rettale, tuttavia, in base ai sintomi, può prescrivere farmaci che allevia l'esacerbazione e allevia la condizione. Quindi il terapeuta scriverà un rinvio al proctologo;
  • chirurgo. Il medico può eseguire determinate misure diagnostiche (non specifiche), anche determinare il regime di trattamento iniziale e fare riferimento a un ufficio proctologico specializzato;
  • ginecologo. Il medico "femmina" incontra regolarmente segni di emorroidi, specialmente nelle donne in gravidanza. Ecco perché alla domanda su quale medico tratta le emorroidi nelle donne in posizione si può rispondere come segue: incluso un ginecologo.

Procedure diagnostiche richieste

L'ammissione dei pazienti dovrebbe iniziare con la raccolta e lo studio di dati anamnestici.

L'abuso di alcol può provocare emorroidi negli uomini.

Un coloproctologo o un altro specialista deve ascoltare i reclami del paziente, capire quando sono stati trovati i segni iniziali e in che modo la persona ha cercato di eliminare il disturbo prima di andare dal medico.

Inoltre, il medico deve stabilire i fattori che provocano la malattia emorroidaria per poi, se possibile, escluderli dalla vita del paziente..

Le emorroidi di solito hanno lo stesso decorso negli uomini e nelle donne, ma i fattori scatenanti possono essere diversi. Quindi, è più comune per un uomo abusare di alcol e sollevare pesi, e una donna minaccia la malattia quando trasporta un bambino e partorisce..

Quindi il medico effettua un esame visivo, che è particolarmente informativo per la forma esterna di emorroidi. Puoi anche trovare formazioni cavernose interne esterne..

Ma con le emorroidi interne, i noduli si trovano in profondità nel canale rettale, motivo per cui non possono essere rilevati durante un esame standard, a meno che, ovviamente, non inizino a cadere dal retto.

In una tale situazione, il medico usa il metodo della palpazione. Indossando i guanti, il proctologo indaga le pareti del canale rettale. Con emorroidi gravi, i noduli diventano densi, aumentati di dimensioni, quindi sono abbastanza facili da rilevare con un esame digitale.

La colonscopia viene utilizzata per esaminare il retto.

Per chiarire la diagnosi (e le vene varicose delle vene anali non sono l'unica malattia accompagnata da dolore e sanguinamento dal retto), è necessario uno studio strumentale più approfondito.

Questi metodi di indagine includono:

  • anascopy. Il proctologo, "armato" con un anoscopio, esamina la mucosa del canale rettale a una profondità di 10-12 centimetri dall'anello anale;
  • sigmoidoscopia. Questo metodo aiuta a esaminare le aree più distanti dell'intestino inferiore (circa 25 centimetri) usando un dispositivo chiamato "rettoscopio";
  • colonscopia per emorroidi. Questo metodo è una variante dell'endoscopia, in cui il medico esamina le caratteristiche della parte inferiore del tratto digestivo utilizzando una sonda speciale;
  • irrigoscopy. Con questa versione dei raggi X, viene utilizzata una speciale soluzione di contrasto, che consente di ottenere immagini della mucosa del canale rettale.

Come prepararsi per il tuo appuntamento?

Quindi, ora è chiaro quale medico tratta le emorroidi. Resta da capire cosa portare con te nell'ufficio proctologico.

All'appuntamento con il proctologo, devi assolutamente prendere i copriscarpe.

Prima di tutto, devi catturare:

  • serie standard di documenti (polizza, tessera sanitaria, certificati);
  • un pannolino (deve essere appoggiato su una sedia durante l'esame);
  • copriscarpe.

Con le emorroidi esacerbate o nell'ultima fase della malattia (quando viene avviato il processo), dovresti prepararti per un ospedale. Pertanto, il paziente deve portare con sé cose (vestiti, articoli per l'igiene) che potrebbero essere necessari in reparto.

È meglio non mangiare nulla prima dell'appuntamento, poiché il medico potrebbe inviarti un esame del sangue..

Determinazione del metodo di terapia

Diverse condizioni importanti influenzano la scelta del regime di trattamento preferito..

Lo specialista prescrive farmaci venotonici che eliminano la debolezza vascolare. Ad esempio, supposte rettali.

Quindi, il medico sarà guidato da alcuni fattori, tra cui:

  • il grado del processo patologico;
  • forma della malattia - acuta o cronica;
  • localizzazione di formazioni cavernose - esterne o interne;
  • la presenza di complicanze e malattie concomitanti;
  • l'età del paziente;
  • caratteristiche individuali del corpo (allergie, debolezza, ecc.).

All'inizio della malattia, vengono trattati esclusivamente con terapia conservativa. Lo specialista prescrive farmaci venotonici che eliminano la debolezza vascolare, farmaci locali - supposte rettali, unguenti e creme.

Un medico qualificato non baserà un corso terapeutico su farmaci discutibili che non sono stati autorizzati. Inoltre, il medico cercherà di evitare il rinvio per un intervento chirurgico..

Inoltre, il proctologo consiglierà di escludere i "provocatori": è importante osservare la dieta ottimale e le misure igieniche, aumentare l'attività fisica (entro limiti ragionevoli), ridurre il peso corporeo, ecc..

In caso di forme gravi di malattia proctologica, viene prescritta l'emorroidectomia.

Se il trattamento farmacologico non aiuta, il medico prescrive tecniche chirurgiche minimamente invasive, tra cui metodi particolarmente popolari:

In caso di forme gravi di malattia proctologica, vengono prescritte complicanze, operazioni gravi: emorroidectomia aperta o chiusa. Tuttavia, vengono utilizzati sempre meno spesso, poiché sono caratterizzati da un elevato trauma..

Perché la malattia non scompare?

A volte i pazienti, anche dopo aver contattato un proctologo, non notano miglioramenti visibili. L'allargamento varicoso continua a disturbare, inoltre, iniziano a comparire segni di complicazione.

Questo può accadere per motivi come:

  • bassa qualificazione di uno specialista (la terapia non tiene conto del grado della malattia, farmaci selezionati in modo errato);
  • inosservanza da parte del paziente delle istruzioni mediche (ad esempio, il paziente non osa impegnarsi in esercizi fisici, non segue il corso obbligatorio del trattamento);
  • caratteristiche del corpo (l'insufficienza venosa cronica non consente di eliminare completamente i sintomi negativi).

La domanda, qual è il nome del medico che aiuta con le emorroidi, è davvero rilevante. Un proctologo esperto determinerà il grado e il tipo della malattia, rileverà le complicanze e selezionerà la terapia giusta.

L'automedicazione è un percorso pericoloso e improduttivo. È più facile fidarsi dei medici e dimenticare i sintomi negativi che combattere il dolore e il sanguinamento dal retto da soli.

Medico che cura le emorroidi

Confermiamo telefonicamente che sei registrato nella nostra clinica

Iscriviti per una consultazione con un proctologo per il trattamento delle emorroidi per 3500 rubli e ricevi un appuntamento di trattamento entro 30 minuti per 1 appuntamento

Scopri di che giorno hai bisogno per iscriverti a una consulenza senza aspettare in linea.

Ogni quinta persona soffre di emorroidi. Il paziente sviluppa forte dolore nell'intestino, prurito e bruciore nell'ano, secrezione sanguinolenta nelle feci. Tuttavia, alcuni si rivolgono a uno specialista medico in modo tempestivo. I pazienti considerano vergognosi i problemi proctologici e cercano di curare la malattia a casa, causando così un danno irreparabile a tutto il corpo.

Il resto semplicemente non sa con quale esperto fissare un appuntamento. A quale medico dovrei andare per le emorroidi? È il proctologo specializzato nel trattamento delle malattie associate al tratto digestivo. Un operatore medico diagnostica la presenza di malattie proctologiche, disturbi del tratto gastrointestinale. Il proctologo si occupa del trattamento di polipi, neoplasie benigne e maligne, polipi, emorroidi, ragadi anali.

La clinica medica privata "Proctologist 81" impiega medici altamente qualificati della più alta categoria. Gli specialisti selezionano il trattamento individuale per ciascun paziente, prescrivono un trattamento conservativo a prezzi convenienti e saranno in grado di diagnosticare la malattia anche in una fase precoce.

Il medico che cura le emorroidi e come è l'esame

Dopo che il paziente ha deciso a quale medico rivolgersi con le emorroidi, dovrebbe prendere un appuntamento in clinica. Di norma, alla reception di un proctologo, vengono diagnosticati il ​​retto e l'ano. Prima dell'esame iniziale, uno specialista medico pulisce l'intestino del paziente con un clistere. I lassativi possono essere un'alternativa a un clistere.

Il proctologo è interessato alla storia del paziente, pone domande sull'intensità, la frequenza e la natura del dolore. Successivamente, il medico esamina la cartella clinica per ottenere informazioni sulle condizioni mediche sottostanti. Il paziente è appoggiato su un divano in posizione supina, preme le gambe sullo stomaco, piegandole alle ginocchia. Un esperto medico disinfetta l'area interessata con farmaci antisettici e inserisce un anoscopio nell'ano. Con questo dispositivo, il proctologo determina la dimensione dei coni emorroidali, diagnostica le condizioni della mucosa. Come dimostra la pratica, dopo l'esame iniziale, è quasi impossibile stabilire una diagnosi interna.

Dopo la consultazione, il proctologo dirige il paziente a fare i test e sottoporsi a test diagnostici. È necessario passare un'analisi generale di sangue, feci, urina per ottenere informazioni sui parametri interni del corpo. Se esiste il rischio di una malattia infettiva, il paziente viene testato per la presenza di infezioni virali, tra cui il virus dell'immunodeficienza, l'epatite B, C e altri.

Dopo aver superato i test, il paziente viene inviato per la diagnostica ecografica degli organi addominali, viene sottoposto a radiografia, tomografia computerizzata. Il proctologo medico determina la diagnosi, lo stadio della malattia. Successivamente, al paziente viene prescritto un trattamento individuale. Nelle fasi iniziali della malattia vengono utilizzate candele, unguenti e gel e procedure. Se stiamo parlando del terzo e del quarto stadio delle emorroidi, viene eseguito un intervento chirurgico.

Quale medico tratta le emorroidi nelle donne

Secondo le statistiche, le donne sono più inclini alle malattie proctologiche rispetto agli uomini. Ogni seconda donna ha vene varicose nell'ano, che è accompagnata da sintomi spiacevoli. La fisiologia femminile e maschile sono completamente diverse l'una dall'altra, il che aumenta il rischio di sviluppare emorroidi nelle donne..

Molto spesso, le malattie proctologiche vengono diagnosticate nelle donne in età lavorativa di età superiore ai trenta anni. Si sviluppa l'infiammazione dei plessi venosi nel retto. Le pareti vascolari degli organi interni si indeboliscono.

Ci sono tali sintomi per le emorroidi nelle donne:

Problemi con i movimenti intestinaliIl paziente è costipato. Le feci si induriscono, si induriscono e ristagnano nel retto, causando molte sensazioni spiacevoli. La diarrea è un sintomo comune delle emorroidi. Indipendentemente dalla dieta, il paziente è preoccupato per il disturbo del tratto gastrointestinale.
FlatulenzaDopo aver mangiato, iniziano i dolori di flatulenza, gonfiore, crampi nell'intestino, che non scompaiono nemmeno dopo aver assunto antidolorifici.
emorragiaL'emorragia si apre prima e dopo l'atto di defecazione. Nelle prime fasi delle emorroidi, il sangue lascia il corpo con le goccioline. Al terzo e quarto stadio delle emorroidi, si apre un getto di sanguinamento abbondante.
Emorroidi prolassateCon le emorroidi, le emorroidi si formano nell'ano. Cominciano a cadere prima e dopo l'atto di defecazione. Nelle prime fasi di una malattia proctologica, i nodi possono essere regolati indipendentemente senza l'aiuto di un proctologo. Al quarto stadio, i nodi cadono anche con una forte tosse, quando si muovono, le loro dimensioni crescono rapidamente.
Mancanza di appetitoCon le emorroidi, le donne notano spesso mancanza di appetito, nausea e vomito dopo aver mangiato.
Debolezza generale del corpoIl paziente avverte grave debolezza, mancanza di energia.
Prurito e bruciore nell'anoAnche in posizione supina, una donna avverte forte prurito e bruciore, che si intensificano quando si cammina.

Quale medico dovrebbe contattare una donna con le emorroidi? Non tutti possono ottenere un appuntamento con un proctologo altamente qualificato. In alcune istituzioni mediche non esiste affatto uno specialista del genere. Tuttavia, al fine di non iniziare la malattia, una donna può chiedere aiuto ad altri esperti medici. Tra loro:

Questo specialista conduce anche un esame iniziale dell'ano, può determinare la dimensione delle emorroidi. Inoltre, il ginecologo esamina le donne in gravidanza che sono a rischio di emorroidi.

Il terapista non sarà in grado di condurre un esame preventivo completo del paziente, ma ascolterà i reclami, i sintomi e consiglierà quali farmaci possono essere utilizzati per le emorroidi prima del trattamento preliminare. Inoltre, questo specialista indirizza i pazienti a vedere uno specialista ristretto.

I chirurghi sono specializzati nel trattamento delle malattie del colon e del retto, effettuano un esame completo e prescrivono un trattamento efficace.

Vale la pena ricordare che solo uno specialista specializzato specializzato direttamente in proctologia può curare completamente la malattia. Stiamo parlando di un proctologo e un coloproctologo.

Le ragioni per lo sviluppo di emorroidi nelle donne

Ci sono molte ragioni che possono influenzare lo sviluppo delle emorroidi nelle donne, tra cui:

Durante la gravidanza, le dimensioni del feto sono in costante aumento. C'è una forte pressione sugli organi interni. La funzionalità del tratto digestivo è compromessa, in relazione alla quale si sviluppano spesso emorroidi e altre malattie proctologiche. Durante il travaglio, questa malattia si osserva nella maggior parte dei casi. I tentativi causano irritazione della mucosa rettale, viene interrotta l'integrità dei tessuti molli, che porta alla formazione di ragadi anali.

Il sesso anale costante influisce negativamente sulla condizione dell'ano. Aumenta il rischio di infezione e lo sviluppo di processi infiammatori. Prurito e bruciore compaiono nell'ano, si formano emorroidi. Se le neoplasie sono state notate in precedenza, le loro dimensioni stanno crescendo rapidamente.

Una dieta disturbata influisce sul funzionamento del tratto gastrointestinale. La microflora intestinale è disturbata, i tessuti molli sono feriti, i vasi sanguigni sono colpiti. Il paziente inizia ad avere problemi con il tratto gastrointestinale, che causano emorroidi. La costipazione regolare, a causa della quale si formano ragadi anali, è considerata particolarmente pericolosa..

Un consumo eccessivo di bevande alcoliche influisce sul funzionamento dello stomaco e dell'intestino. La pressione intra-addominale aumenta, il che influisce sulle condizioni della donna. Le vene e i vasi sanguigni sono interessati, il sanguinamento si apre.

  • attività fisica eccessiva;

Con un maggiore sforzo fisico, si formano ragadi anali, la mucosa dell'ano si infiamma. Il paziente avverte dolore su base continuativa. La sindrome del dolore è particolarmente aggravata quando si sollevano pesi e quando si spostano. Il gruppo a rischio comprende insegnanti, direttori dei trasporti pubblici, ginnaste e atleti.

Le emorroidi compaiono anche in persone geneticamente predisposte. Il loro corpo è debole dalla nascita, quindi qualsiasi violazione della funzionalità degli organi interni può influenzare lo sviluppo della malattia proctologica.

Quale medico tratta le emorroidi negli uomini

Negli uomini, le emorroidi si sviluppano molto meno frequentemente rispetto alle donne. Il gruppo a rischio, di regola, comprende le persone che lavorano fisicamente. Tra loro ci sono costruttori, guardie, addetti alle pulizie. Gli individui che conducono uno stile di vita inattivo sono anche inclini allo sviluppo di malattie proctologiche..

A quale medico dovrei andare per un uomo con emorroidi? Uno specialista ristretto in questo settore è un proctologo e coloproctologo. Tuttavia, se non si ha la possibilità di fissare un appuntamento con questo particolare specialista medico, fissare un appuntamento con il chirurgo. Il chirurgo effettuerà un esame iniziale e, se necessario, ti farà anche riferimento a un'operazione.

Puoi chiedere aiuto a un urologo che consiglierà il paziente, ma non sarà in grado di prescrivere farmaci al paziente. Un terapeuta può anche consultare.

Solo un proctologo è impegnato nella diagnosi e nel trattamento delle malattie proctologiche, può determinare correttamente la diagnosi e prescrivere un trattamento efficace. Si occupa del trattamento delle malattie del colon e del canale anale.

Trattamento delle emorroidi

Esistono diversi modi per trattare le emorroidi. Questi includono:

Metodi di trattamento conservativoNella prima e seconda fase delle emorroidi, il trattamento conservativo viene utilizzato con l'aiuto di farmaci. Supposte e pomate sono anche efficaci, che causano la necrosi delle emorroidi e contribuiscono alla loro morte..

Il trattamento conservativo implica il trattamento della malattia senza chirurgia.

Anche la medicina tradizionale si riferisce a questo metodo di trattamento. Con le emorroidi, al paziente vengono prescritti lozioni, bagni, lavaggi con preparati a base di erbe.

Le medicine normalizzano la circolazione sanguigna, ripristinano il flusso sanguigno nell'ano e hanno un effetto positivo sulla parete intestinale.

Trattamenti minimamente invasiviCon metodi minimamente invasivi, intendiamo un intervento medico moderato in modo delicato. Per il trattamento di emorroidi, vengono utilizzate radiazioni a onde radio, alte temperature, effetti di luce, legatura in lattice con anelli. Se stiamo parlando della formazione di coaguli di sangue, la scleroterapia viene eseguita utilizzando farmaci sclerosanti.
Intervento chirurgicoViene eseguito in fasi avanzate quando la terapia farmacologica non ha senso. Le procedure più popolari sono chiamate emorroidectomia, un'operazione secondo il metodo Longo. Viene eseguito in anestesia locale, quindi il paziente non avverte dolore, disagio.

Immediatamente dopo la procedura, il paziente può tornare a casa e tornare al suo solito stile di vita. In alcuni casi, i punti vengono applicati sulla ferita, il che aumenta il periodo di riabilitazione. Tuttavia, non è necessario rimanere in ospedale. Il paziente continua il trattamento a casa.

Ricorda che per ogni paziente, il trattamento è selezionato individualmente. In alcuni casi, le emorroidi possono essere curate con l'aiuto di farmaci, anche in fasi avanzate..

Quale medico tratta le emorroidi a Mosca

Le emorroidi possono essere curate a Mosca presso la clinica Proctologist 81. Il proctologo è impegnato nel trattamento di questa malattia. Per fissare un appuntamento, chiama il +7 (495) 374-03-73 e scegli un orario conveniente per te.

Quale medico dovrei contattare per il dolore all'ano?

Per il dolore all'ano, per cominciare, dovrai contattare il chirurgo nella tua clinica. Se necessario, il chirurgo ti prescriverà ulteriori esami - sigmoidoscopia o colonscopia, o ti scriverà un rinvio al centro di proctologia. Spiego perché è meglio iniziare con un chirurgo in un policlinico. Molti centri altamente specializzati richiedono un rinvio da un chirurgo locale. Inoltre, in casi semplici, il chirurgo stesso è in grado di fornire assistenza. Ad esempio, il dolore nel retto si verifica a causa della trombosi delle emorroidi. In questo caso, qualsiasi chirurgo sarà in grado di prescrivere un trattamento, è di sua competenza..

Il retto e le regioni anatomiche e gli organi pelvici adiacenti sono molto abbondantemente riforniti di sangue e riccamente innervati, che il minimo problema in quest'area (anorettale) si fa immediatamente sentire al suo proprietario: fessura, emorroidi, cancro, fistola, paraproctite, prurito anale e altri stati.

Prima di tutto, devi andare nella sala d'esame maschile, e poi da un chirurgo o gastro-chirurgo, o un coloprocotologo o un proctologo, che determinerà il volume e il livello di esame, identificherà la patologia, se esiste, e prescriverà un trattamento, perché avere un problema in questo posto, avere un problema e nel cervello.

Non essere malato! E non aver paura dei proctologi!

"Ano" è una frase usata nel semplice discorso colloquiale. Naturalmente, questo è il retto, che ha uno sfintere esterno e interno, un'ampolla e altre caratteristiche anatomiche dell'innervazione e dell'afflusso di sangue di questa parte dell'intestino, che può dare un quadro clinico appropriato..

Il dolore nell'area rettale può essere una manifestazione di emorroidi, sia interne, che possono essere sentite e discernute, sia interne, mentre trombosi delle vene delle emorroidi, ragadi rettali, paraproctite, cancro del retto sono le malattie più comuni.

Quando c'è anche una sensazione di semplice disagio, come una sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino, una sensazione di un corpo estraneo nel retto, soprattutto dopo un atto di defecazione (svuotamento intestinale), una tendenza alla costipazione o alternanza di costipazione e diarrea, la comparsa di sangue nelle feci (scarlatto sotto forma di nastri feci o feci di colore nero, come il catrame, a condizione che non prenda De-nol o integratori di ferro), la comparsa di altre impurità o la comparsa di feci fetide con muco e "verde" (NUC?), consultazione obbligatoria con un medico.

Tenendo conto delle peculiarità della nostra medicina, sarà più veloce se si contatta il terapista locale per indagare sulla serie primaria di test, e quindi oltre al chirurgo o, se disponibile, a un gastroenterologo, gastro-chirurgo, proctologo, coloproctologo. Ed essere preparati per l'esame rettale, la sigmoidoscopia e la colonscopia.

Se sei riuscito a trovare i sintomi delle emorroidi, quale medico dovresti contattare?

Se trovi sintomi di emorroidi, non dovresti fare affidamento sull'automedicazione, ma dovresti consultare immediatamente un medico. Spesso le manifestazioni cliniche dell'espansione delle emorroidi sono confuse con altre patologie e quindi viene prescritto un trattamento errato. Pertanto, la diagnosi corretta è importante per fare una diagnosi..

Quale medico contattare

Prima di tutto, si consiglia di visitare un proctologo, che prescriverà le necessarie misure diagnostiche e, sulla base dei loro risultati, confermerà o negherà la presenza di emorroidi ingrandite. Nel caso in cui il trattamento conservativo effettuato non dia risultati positivi, la persona viene indirizzata a un chirurgo per la terapia chirurgica.

Importante! L'intervento chirurgico per l'escissione di emorroidi ingrossate viene effettuato in una sala chirurgica. Una persona viene dimessa dall'ospedale dopo alcuni giorni, durante i quali le condizioni dell'area operata vengono monitorate per complicazioni.

Non è sempre possibile visitare un medico specializzato specializzato in tali condizioni. Non tutte le città e non tutti i policlinici hanno un proctologo. In tali casi, si consiglia di contattare un terapista che diagnosticherà e prescriverà i farmaci appropriati. Puoi visitare immediatamente un chirurgo che è più competente in materia.

Come un medico fa una diagnosi

Nella maggior parte dei casi, la diagnosi corretta può essere fatta dopo il primo esame dell'ano. Tuttavia, questo vale solo per le emorroidi esterne. Per l'esame, una persona deve assumere una posizione del ginocchio-gomito del corpo o gli viene chiesto di sedersi su una sedia ginecologica (più spesso questo vale per le donne).

Durante un esame visivo, il proctologo analizza le condizioni dell'ano, prestando attenzione alla pelle, rivela la presenza di nodi ingranditi, le loro dimensioni e posizione. Per confermare la diagnosi, che è difficile quando si identificano le emorroidi interne, sono prescritte ulteriori misure diagnostiche.

Diagnostica delle dita della mucosa rettale

Con l'aiuto delle dita, il proctologo determina le condizioni dei tessuti dell'ano, delle mucose interne. Se è stato possibile trovare emorroidi interne, esaminare le loro dimensioni, il livello di dolore.

Per esaminare il retto, una persona viene posizionata su un fianco, sulla schiena o prende una posizione a quattro zampe. Se vengono rilevate neoplasie, sono necessarie ulteriori anoscopia e sigmoidoscopia.

anoscopy

La misura diagnostica consiste nell'introduzione di un dispositivo speciale nell'ano, con l'aiuto del quale il proctologo esamina il retto, le sue mucose per la presenza di crescite corrispondenti.

Lo studio consente di determinare la posizione esatta delle emorroidi, per identificare la presenza di processi tumorali e malattie infiammatorie. Durante l'esame, il medico preleva un tampone dall'area ed esegue una biopsia.

L'anoscopia è adatta a qualsiasi persona, perché non ha restrizioni sulla sua condotta. L'unica controindicazione è una malattia infiammatoria nel retto, che si verifica nella fase acuta. In questo caso, prima di eseguire l'anoscopia, è necessario interrompere il processo infiammatorio..

Nonostante la disponibilità e la semplicità dello studio, è necessario prepararsi adeguatamente per questo. Non prima di 12 ore prima dello studio, è necessario terminare l'ultimo pasto. Immediatamente prima della diagnosi, viene eseguito un clistere di pulizia.

Rectoromanoscopy

Per escludere lo sviluppo del cancro, viene prescritta la sigmoidoscopia, durante la quale vengono esaminati il ​​sigmoide e il retto. A differenza dell'anoscopia, la sigmoidoscopia comporta un esame più approfondito dell'intestino - fino a 25 cm.

Se ci sono restrizioni allo studio (ad esempio, con lo sviluppo di una malattia infiammatoria in quest'area), viene prescritta una colonscopia. Quest'ultimo prevede lo studio della superficie interna dell'intestino attraverso un endoscopio.

Possibili complicazioni

Si raccomanda di iniziare un trattamento adeguato nella fase iniziale dello sviluppo della patologia. Altrimenti, se perdi la prescrizione di un medico, puoi causare conseguenze pericolose che richiedono un'altra terapia specifica..

Una delle complicanze più comuni è la trombosi emorroidaria. Quando si sforzano, i nodi edematosi cadono e durante la contrazione dello sfintere rettale, il loro gonfiore aumenta. Ciò provoca processi stagnanti nei vasi che assicurano il flusso di sangue nell'intestino..

Rallentando il flusso sanguigno, i nodi caduti vengono riempiti di coaguli di sangue. Una persona è preoccupata per i sintomi dolorosi durante i movimenti intestinali, aumento del gonfiore. Durante un esame visivo, si trovano neoplasie che hanno una forma irregolare.

Un'altra complicazione delle emorroidi è la paraproctite - un processo infiammatorio che ha un carattere purulento. L'infiammazione si sviluppa nei tessuti situati vicino al retto, spesso nel tessuto sottocutaneo. La paraproctite ha un decorso acuto e cronico.

L'infiammazione acuta si sviluppa quando non si osserva l'igiene personale in presenza di microtraumi nell'area anale. Acquisisce una forma cronica nel caso di un inizio prematuro del trattamento. I sintomi tipici includono malessere generale, febbre, brividi, dolore nella zona interessata..

Un'altra complicazione è la generalizzazione di un processo purulento nella piccola pelvi, nell'uretra (negli uomini) e nella vagina (nelle donne). In questo caso, l'unica salvezza è la terapia antibatterica all'interno e i farmaci antinfiammatori a livello locale.

Il sanguinamento è una complicanza comune delle emorroidi, che può causare anemia - anemia. Nel processo di svuotamento dell'intestino, le pareti dei nodi sono ferite, il che contribuisce al rilascio di sangue. Quest'ultimo non ha tempo di riprendersi, il che provoca anemia..

Conclusione

Le emorroidi sono una malattia pericolosa che, se non trattata tempestivamente, provoca conseguenze negative. Il dolore, la difficoltà con la defecazione sono una piccola parte dei sintomi spiacevoli che il paziente incontra. Per ridurre il rischio di sviluppare patologie e le sue complicanze, è importante osservare l'igiene personale, trattare tempestivamente le malattie provocatorie.

Quale medico contattare per le emorroidi?

Le emorroidi nella fase iniziale si manifestano con sintomi spiacevoli (prurito all'ano, sensazione di svuotamento incompleto dell'intestino). La malattia è comune tra la popolazione adulta. Soprattutto all'inizio colpisce uomini e donne con professioni "sedentarie", sedentarie. La timidezza rende difficile contattare la clinica, interferisce con il desiderio di scoprire quale medico tratta le emorroidi e come fissare un appuntamento con lui al di fuori dell'orario di lavoro.

Le esacerbazioni sono associate a una violazione della dieta, del sollevamento pesi, della gravidanza.

Non c'è modo di evitare il problema del trattamento. Il decorso cronico della patologia richiederà un intervento chirurgico. Pertanto, è importante visitare uno specialista in caso di problemi sospetti..

A quale medico rivolgersi con le emorroidi?

Poiché i cambiamenti delle emorroidi riguardano la parte finale del tratto digestivo: il retto, i proctologi o, come vengono chiamati secondo le condizioni moderne, i coloproctologi sono obbligati a diagnosticare e curare la patologia. Questi sono i medici responsabili di qualsiasi malattia del colon, dell'ano, del perineo.

Secondo le statistiche, 1/3 della popolazione soffre di malattie di questa localizzazione. Il disturbo più pericoloso è il cancro, che è difficile da rilevare in una fase precoce. Si "maschera" come altre malattie o non si manifesta in alcun modo.

Un aumento delle emorroidi sarà notato durante l'esame da ginecologi per ragazze e donne, urologi durante l'esame per problemi maschili. I ragazzi adolescenti devono essere esaminati da un chirurgo quando passano una commissione medica in un ufficio di registrazione e arruolamento militare. I medici indirizzano i pazienti a un coloproctologo, spiegano la necessità di un approccio professionale alla terapia della malattia.

I proctologi sono disponibili negli ospedali regionali. Se tale specialista non è nel programma degli appuntamenti, è necessario fissare un appuntamento con il chirurgo. Dopotutto, la proctologia è una branca della chirurgia generale, quindi i medici qualificati che conducono appuntamenti ambulatoriali gratuiti hanno conoscenza in questo settore (il pagamento viene effettuato dal fondo CHI).

Ci sono abbastanza coloproctologi nelle cliniche private dei centri regionali. Prima di applicare, è meglio informarsi sulla licenza, la categoria del medico, la durata del servizio nella specialità. Il costo di ammissione può comprendere l'esame strumentale (anoscopia, sigmoidoscopia). Ciò dovrebbe essere chiarito in anticipo e preparato non solo finanziariamente.

Se c'è sanguinamento o dolore acuto nell'ano, devi chiamare un'ambulanza. L'attacco può essere associato a trombosi o pizzicamento dei nodi. Il ritardo nel fornire assistenza porta alla necrosi tissutale (necrosi), condizione settica.

Proctologo e Coloproctologo

In medicina, i nomi delle specialità dei medici sono determinati dalla "Lista" approvata del Ministero della Salute. Nelle istituzioni statali, monitorano rigorosamente la conformità del record nel libro di lavoro e la direzione effettiva del lavoro. Dal 2014, in sostituzione del nome "proctologo" con "coloproctologo", i medici che hanno familiarità con il latino spiegano l'espansione dei confini dello studio della patologia dal retto isolato all'intero intestino crasso.

Nella vita di tutti i giorni, sia il vecchio che il nuovo nome sono validi, il significato non cambia. I medici vengono formati sulla base di un intervento chirurgico generale, la specializzazione richiede almeno quattro mesi.

Nel luogo di lavoro, i coloproctologi sono suddivisi in modo condizionale a seconda del profilo medico:

  • sui terapisti - sono impegnati in trattamenti farmacologici per emorroidi, malattie parassitarie e infettive dell'intestino crasso, morbo di Crohn, varie coliti;
  • su chirurghi - il profilo indica l'uso di metodi minimamente invasivi, operazioni per tumori, emorroidi, rimozione di polipi con un apparato endoscopico.

Il primo è un medico che tratta le emorroidi con la prescrizione tradizionale di una dieta, medicine e prescrive farmaci per effetti locali e generali. Raramente lavorano in dipartimenti specializzati di ospedali. Puoi essere curato in regime ambulatoriale.

Il secondo - non contraddice le prescrizioni del terapeuta, ma accetta i pazienti dopo tentativi infruttuosi di cavarsela con metodi popolari che hanno portato a uno stadio avanzato, complicazioni sotto forma di crepe nella parete intestinale, sanguinamento cronico con anemia, frequente prolasso doloroso e violazione dei nodi interni. Esercitato durante le operazioni.

Entrambi i tipi di proctologi hanno una conoscenza sufficiente dei sintomi delle emorroidi, degli stadi di sviluppo, dei tipi di tattiche di trattamento. In una conversazione con il paziente, scoprono la durata dei sintomi, comprendono la connessione tra esacerbazioni e le ragioni che precedono il trattamento. Assicurati di esaminare l'ano e la palpazione del retto inferiore, l'anoscopia, la sigmoidoscopia. Se necessario, viene prescritto un esame completo con irrigoscopia, colonscopia.

Il medico sviluppa un regime di trattamento individuale, tenendo conto dell'età, delle malattie concomitanti. Monitora e stabilisce l'efficacia delle misure adottate. Propone di utilizzare la mini chirurgia negli stadi II-III (imposizione di anelli di lattice, scleroterapia per emorroidi esterne, legatura dei vasi di alimentazione arteriosa), decide l'opportunità di utilizzare l'irradiazione laser, la crioterapia, la coagulazione termica.

Dopo aver usato le tecniche, il compito del coloproctologo include problemi di prevenzione delle esacerbazioni, mantenendo il successo raggiunto. Per fare questo, il medico acquisisce il paziente con i requisiti costanti per le procedure di regime, alimentazione, igiene.

Di solito, i medici di profilo terapeutico e chirurgico consultano i pazienti con emorroidi secondarie, complicanze postoperatorie.

Doveri di un chirurgo coloproctologo

Il chirurgo-coloproctologo è pronto a trattare non solo le emorroidi, ma anche la patologia congenita dell'intestino crasso nei bambini, le lesioni. Fornisce assistenza di routine e di emergenza per i pazienti con le seguenti malattie:

  • emorroidi complicate;
  • crepe nel retto;
  • paraproctitis;
  • polipi;
  • formazioni cistiche;
  • tumori.

L'obiettivo dell'ammissione dei pazienti è selezionare il modo ottimale per curare la malattia. Per questo, viene eseguita una valutazione delle informazioni diagnostiche, informazioni sullo stato generale del corpo. La scelta dell'opzione di intervento chirurgico comporta il confronto del grado di rischio dall'operazione e dalla prognosi della patologia.

Il coloproctologo offre metodi di preparazione del paziente per un'operazione pianificata, rimuove le strutture patologiche, ripristina l'integrità e le capacità funzionali dell'intestino attraverso la chirurgia plastica. La gestione postoperatoria dovrebbe includere un regime adeguato, l'alimentazione, le procedure locali e generali, le medicazioni, i farmaci.

Il medico deve tenere conto della risposta del paziente ai farmaci, prevedere l'infezione della ferita postoperatoria. Nel periodo di recupero, grande importanza è attribuita alla peristalsi dell'intestino crasso. Prevenire la costipazione è uno degli obiettivi per sbarazzarsi della ricaduta.

Un chirurgo-coloproctologo, oltre ai pazienti, è impegnato nella conservazione dei documenti, nella compilazione di rapporti e moduli statistici, nell'analisi del suo lavoro. Il miglioramento delle conoscenze e delle capacità viene effettuato almeno una volta ogni 5 anni. Durante il corso, il medico riceve nuove informazioni sulle tecniche chirurgiche, i metodi di trattamento minimamente invasivi ed endoscopici, le possibilità delle moderne apparecchiature diagnostiche.

Come prepararsi per il controllo del medico?

È meglio fissare un appuntamento con un coloproctologo il giorno libero. Ciò è dovuto alla necessità di preparare l'ispezione. Per l'esame digitale convenzionale, è auspicabile una pulizia preliminare dell'intestino..

Durante il giorno, dovresti abbandonare i prodotti che promuovono la fermentazione (formazione di gas), la ritenzione delle feci. Questi includono:

  • latte;
  • legumi;
  • cavolo;
  • carne e pesce grassi;
  • cibi fritti;
  • dolci;
  • confetteria;
  • prodotti da forno freschi;
  • forte tè e caffè;
  • alcool (compresa la birra);
  • sottaceti;
  • acqua frizzante.

Non è raccomandato fumare.

La sera, dovresti fare due volte clisteri di pulizia, un altro mattino presto. Se la condizione non consente di posticipare la procedura, è possibile utilizzare supposte rettali con glicerina, microclysters standard "Microlax". Irritano le terminazioni nervose dell'intestino e favoriscono lo svuotamento dopo 20 minuti.

I migliori detergenti sono i lassativi appositamente formulati per la preparazione dell'intestino (Duphalac, Fortrans, Lavacol). Dovrebbero essere assunti secondo lo schema un giorno prima dell'esame..

Non dimenticare di portare con te:

  • passaporto, polizza assicurativa, direzione;
  • un pannolino (cosa succede se l'istituzione non avrà fogli usa e getta);
  • copriscarpe o scarpe di ricambio;
  • salviettine umidificate.

Per le persone timide, ti consigliamo di acquistare in anticipo mutande speciali in farmacia. Hanno una fessura nell'ano.

Nel caso in cui il medico abbia bisogno di ulteriori esami del sangue, è meglio venire all'appuntamento a stomaco vuoto..

L'esame da parte di un coloproctologo è sempre doloroso?

Il medico, conducendo l'esame, tiene conto della possibile reazione dolorosa del paziente, di una situazione tesa, di eccitazione. Pertanto, cerca di agire lentamente, mantenendo un contatto verbale. La procedura di palpazione è generalmente indolore ma sgradevole..

In caso di dolore, un tampone con unguento di dicaina viene inserito nell'ano, all'esterno dello sfintere viene lubrificato con gel di lidocaina. Il sollievo dal dolore arriva dopo 20 minuti. Solo allora il medico inserisce il dito.

Se un nodo blu-nero è visibile dall'esterno, l'esame non viene eseguito. Il paziente ha bisogno di una rimozione urgente del tessuto morto.

Perché devi consultare un medico?

I sintomi delle emorroidi complicano significativamente la vita di una persona, cambiano il suo carattere. I segni della malattia includono:

  • movimenti intestinali dolorosi;
  • sanguinamento da nodi danneggiati;
  • trasudamento della pelle intorno all'ano con irritazione, prurito, erosione;
  • sensazione di "protuberanze sotto la pelle" esterne o di un corpo estraneo nel canale anale.

La mancanza di un trattamento permanente crea le condizioni per la comparsa di crepe, rottura e suppurazione. Il sangue venoso stagnante nei nodi forma grumi, trombosa il lume della nave. La trombosi acuta interrompe la nutrizione dei tessuti, provoca ischemia e necrosi. Le condizioni del paziente sono accompagnate da forte dolore, intossicazione.

Se il trombo non viene rimosso tempestivamente insieme al nodo, quindi decadimento, si verifica sanguinamento. L'infezione da fessure batteriche viene rapidamente aggiunta dall'intestino. La diffusione si verifica nel tessuto attorno al retto. Esiste una minaccia di ascesso, sepsi, formazione di fistole negli organi vicini.

I casi trascurati richiederanno uno sforzo molto maggiore nel trattamento, un intervento chirurgico esteso. Pertanto, è meglio prendere le misure raccomandate dal medico contro le emorroidi nelle fasi iniziali, senza attendere la progressione del processo..

Quale altro medico in clinica può curare le emorroidi?

In assenza di un coloproctologo nella clinica, i pazienti vengono ricevuti da:

  1. Un terapista locale - sospetterà una malattia in base ai sintomi, prescriverà farmaci, supposte rettali locali per alleviare il dolore e l'infiammazione. Non sarà in grado di condurre a fondo un esame digitale, un'anoscopia. Darà un rinvio alla clinica più vicina dove c'è uno specialista.
  2. Ostetrico-ginecologo - vede emorroidi esterne nei pazienti durante la gravidanza e l'esame nel periodo postpartum. Prescrive farmaci che non hanno controindicazioni per la madre e il feto durante l'allattamento. Dopo il parto, riferirà la donna a un proctologo.
  3. Chirurgo: può sostituire temporaneamente il proctologo, condurre un esame digitale, prescrivere i farmaci necessari. A seconda dello stadio della malattia, raccomanderà una clinica in cui è meglio operare.

Nella diagnosi e nel trattamento delle emorroidi, la timidezza porta a un processo di corsa incontrollabile nel sistema venoso del bacino. Più a lungo il paziente ha dolore, più è difficile stabilizzare la malattia. Il rischio di complicanze e interventi chirurgici urgenti aumenta. Accesso tempestivo a un medico, la scelta del metodo di terapia può prevenire segni dolorosi del quarto stadio delle emorroidi.

Quale medico tratta le emorroidi e perché è importante consultare un professionista? Che tipo di dottore guarda il culo di un adulto. Perché vedere un dottore? Come porre una domanda al nostro specialista Come un dottore guarda il culo di una donna

Le emorroidi appaiono spesso nelle donne (anche se gli uomini sono anche sensibili a questa malattia). In particolare, il problema si verifica durante la gravidanza o dopo il parto. Ora la malattia sta diventando più comune, dal momento che molte persone si muovono poco e il lavoro è spesso sedentario. Tuttavia, scopriamo quale medico tratta le emorroidi nelle donne e negli uomini. Cercheremo di spiegare in questo articolo come risolvere il problema con le emorroidi.

Qual è la ragione per la comparsa di emorroidi?

Quasi ogni persona è incline alla formazione di emorroidi (la malattia può manifestarsi anche nell'adolescenza). Ciò è dovuto ad alcune circostanze. Questi includono:

  • costipazione cronica;
  • uso costante di un clistere detergente o lassativo;
  • stile di vita sedentario;
  • sollevamento di oggetti pesanti;
  • uso frequente di diete, inoltre, formulato in modo errato;
  • lo stato di gravidanza e la nascita di un bambino;
  • fare alcuni sport;
  • predisposizione a livello genetico;
  • consumo eccessivo di bevande alcoliche, nonché cibi piccanti e grassi;
  • fallimento nel funzionamento del background ormonale;
  • essere spesso stressati.

Il gruppo a rischio comprende persone delle seguenti professioni: autista, costruttore, contabile, programmatore, venditore, impiegato d'ufficio. Le più sensibili alla manifestazione delle emorroidi sono le rappresentanti femminili: in gravidanza o in gravidanza.

Perché dovresti consultare un medico?

Le emorroidi sono cambiamenti dolorosi nelle vene del retto che richiedono un trattamento a colpo sicuro. Lo stadio iniziale della formazione della malattia è caratterizzato da alcuni segni spiacevoli..

Questi includono:

  • prurito e irritazione nell'area anale;
  • sanguinamento dopo feci;
  • dolore durante i movimenti intestinali;
  • la formazione di abrasioni e crepe nella zona anale.

Quando la malattia progredisce, i sintomi del paziente diventano più pronunciati, vale a dire: c'è una forte sindrome del dolore, coaguli di sangue sulle emorroidi, inoltre, i dossi aumentano, si infiammano e possono cadere..

Se non si inizia il trattamento della malattia in tempo, è possibile una complicazione sotto forma di ascesso (un processo infiammatorio purulento nei tessuti), fistola o paraproctite.

La malattia può essere trattata con successo con i farmaci. Tuttavia, i casi avanzati sono spesso trattati solo con l'aiuto di interventi chirurgici minimamente invasivi o radicali. Inoltre, la presenza di sanguinamento rettale può essere la causa di altre malattie piuttosto complesse, ad esempio neoplasie nel retto: polipo, diverticolo, ecc. Per evitare complicazioni, è indispensabile consultare la clinica per ottenere aiuto da uno specialista che si occupa di questi problemi.

Quindi a quale medico dovresti andare per le emorroidi? Non appena compaiono segni spiacevoli nel canale anale, dovresti consultare un medico che cura le emorroidi. Può essere un proctologo o un coloproctologo. Questi specialisti ristretti diagnosticano, curano le malattie del retto, del colon, dell'ano e della regione pararettale.

Puoi saperne di più e le ragioni per la comparsa di un processo patologico nel gentil sesso leggendo il materiale del nostro autore.

Potresti anche essere interessato a informazioni dettagliate e strutturate da uno specialista qualificato.

Poteri di un proctologo

Un proctologo e un coloproctologo sono la stessa stretta specializzazione degli specialisti. Pertanto, è possibile consultare uno qualsiasi di essi. La proctologia (o, come è stata ribattezzata nel 1997, Coloproctology) si occupa delle malattie del colon.

Il proctologo conduce un esame iniziale dei pazienti che lamentano fastidio nell'area anale. Vale a dire: crepe nell'ano, dolore, movimenti sanguinanti intestinali, difficoltà durante i movimenti intestinali, ecc..

Un proctologo, se necessario, conduce un esame utilizzando strumenti (anoscopia, sigmoidoscopia, colonscopia, irrigoscopia), tratta le emorroidi con farmaci e interventi chirurgici minimamente invasivi.

Inoltre, il medico che cura il paziente con emorroidi lo osserva durante l'intero periodo di terapia. Prima di elaborare un piano terapeutico, il proctologo stabilisce il fattore che ha provocato la formazione della malattia. Ciò consente di determinare con maggiore precisione il metodo di trattamento, nonché misure preventive che alleviano le condizioni del paziente, lo riportano al suo stile di vita precedente e prevengono il ripetersi della malattia..

Come vengono diagnosticate le emorroidi??

Il proctologo inizia la diagnosi raccogliendo e studiando la storia del paziente. Vale a dire: ascolta il paziente (di cosa si lamenta), imposta i tempi della manifestazione dei sintomi iniziali e i metodi con cui la persona è stata trattata prima di andare in ospedale. Inoltre, il medico deve determinare cosa ha scatenato la malattia al fine di prevenire il ripetersi della malattia. Sebbene la malattia sia negli uomini che nelle donne abbia gli stessi sintomi, diversi fattori possono essere la fonte. Ad esempio, negli uomini, la causa della manifestazione della malattia è spesso l'abuso di alcol e il sollevamento di carichi pesanti, mentre le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di emorroidi durante la gravidanza o dopo il parto..

Successivamente, il medico esamina visivamente il paziente (tale esame aiuta se le emorroidi appaiono in una forma esterna). Inoltre, dopo l'esame visivo, si trovano formazioni cavernose che sono emerse..

Tuttavia, quando il paziente ha emorroidi interne, i noduli si trovano all'interno dell'ano. Pertanto, un esame di routine può aiutare solo in caso di prolasso delle emorroidi dal retto..

Se è impossibile diagnosticare visivamente la malattia, il medico usa il metodo della palpazione. Un proctologo guantato indaga le pareti del retto. Se le emorroidi sono pronunciate, i noduli su di essa sono densi, ingranditi e facilmente rilevabili dalla palpazione.

Per diagnosticare più accuratamente le emorroidi, è necessario un esame più approfondito con l'aiuto degli strumenti. I metodi di ricerca strumentale includono:

  • anoscopia. Il medico, usando un anoscopio, esamina le mucose del retto ad una profondità di 10-12 cm dall'inizio dell'ano;
  • sigmoidoscopia. Questo metodo consente di esaminare aree distanti nell'intestino inferiore (circa 25 cm dall'anello anale). In questo, lo specialista è assistito da un apparato chiamato rettoscopio;
  • colonscopia. Un metodo, che è una variazione dell'endoscopia, che aiuta a studiare le parti inferiori del tratto digestivo con una sonda specializzata;
  • irrigoscopy. La variazione dei raggi X, che viene eseguita utilizzando uno speciale agente di contrasto, consente di ottenere immagini delle mucose nel canale rettale.

Come prepararsi all'esame del medico se si sospetta emorroidi?

Dal momento che abbiamo deciso a quale medico rivolgersi in caso di sospetto di emorroidi, dovremmo scoprire cosa bisogna fare prima di vedere un proctologo e cosa portare con te.

Primo ciak:

  • documenti necessari per qualsiasi esame in clinica (assicurazione, tessera sanitaria e documento di identità);
  • un pannolino per l'esame su una sedia;
  • scarpe intercambiabili o copriscarpe.

In caso di esacerbazione della malattia o malattia avanzata, si può essere preparati per il ricovero in ospedale. E per questo, dovresti prendere alcune cose necessarie per rimanere nel dipartimento (cambio di vestiti e articoli per l'igiene personale). Dato lo svolgimento degli esami di cui sopra, prima di andare a un appuntamento con un proctologo, è necessario svuotare te stesso. Questo può essere fatto naturalmente, con l'uso di un clistere o con farmaci lassativi. Questa procedura deve essere eseguita due volte: una volta di notte e una volta al mattino. Se non sei in grado di svuotare te stesso o dare un clistere, puoi utilizzare un micro clistere, che viene venduto in qualsiasi farmacia.

Quale specialista puoi contattare, oltre al proctologo?

Se una persona vive in una piccola città e non ha un proctologo in clinica, a quale medico dovrebbe rivolgersi con le emorroidi? C'è un'opportunità per richiedere emorroidi a specialisti così ristretti come:

  • ginecologo. La consultazione con un tale specialista è rilevante per le donne durante la gravidanza e dopo il parto. Il ginecologo aiuta a scegliere le medicine giuste durante la gravidanza e l'allattamento, se il paziente ha emorroidi;
  • terapista. Ha la capacità di diagnosticare e prescrivere terapie e metodi per prevenire le malattie degli organi interni. Ha il diritto di diagnosticare le emorroidi dalla presenza di segni per la prescrizione di farmaci che alleviano il dolore e indirizzano il paziente per chiarire la diagnosi a uno specialista ristretto. Tuttavia, un esame completo da parte di un terapista è impossibile;
  • chirurgo. Poiché questi specialisti studiano le malattie degli organi interni, così come l'area dell'intestino crasso, può anche esaminare il paziente alla ricerca di emorroidi e prescrivere i farmaci necessari per curare la malattia.

Riassumiamo

Abbiamo deciso quale medico tratta le emorroidi. Se trovi almeno alcuni segni di emorroidi, non dovresti auto-medicare. È meglio andare in clinica per una consultazione con un proctologo, in casi estremi, un ginecologo, terapista o chirurgo. Per evitare complicazioni, dovresti consultare il tuo medico nel trattamento delle emorroidi il prima possibile. Uno specialista può consigliare non solo il trattamento farmacologico della malattia, ma anche misure preventive per prevenire la ricaduta.

Tieni presente che durante la gravidanza, non dovresti iniziare a prendere farmaci senza consultare un ginecologo, poiché ciò può causare parto prematuro, aborti spontanei e, in alcuni casi, sviluppo anormale del bambino.

Quale medico tratta le emorroidi nelle donne?

Quale medico tratta le emorroidi nelle donne? Chi contattare?

Le donne sono più sensibili alle vene varicose rispetto agli uomini, e questo è un dato di fatto, e quindi la domanda se le donne hanno emorroidi merita una risposta positiva inequivocabile. Inoltre, secondo le statistiche, l'anatomia e la fisiologia delle donne li predispongono a questa malattia più degli uomini. Almeno, ci sono più rischi per l'insorgenza della malattia nel sesso più debole. Tuttavia, nonostante il fatto che ogni seconda donna oltre i 30 anni soffra di questo spiacevole disturbo e sappia perfettamente come le emorroidi fanno male alle donne e quale disagio le porta nella sua vita, pochi sanno quale medico dovrebbe andare con lamentele di sintomi spiacevoli.

Che cosa sono le emorroidi

Le emorroidi sono una malattia del plesso venoso nello strato sottomucoso nel retto, che si verifica sullo sfondo dell'indebolimento delle pareti vascolari. La patologia è accompagnata da una serie di sintomi spiacevoli, che anche le donne più negligenti non possono perdere. Se nel primo stadio le emorroidi si fanno sentire con disagio durante la defecazione, quindi nelle fasi successive del loro sviluppo si manifesta con dolori acuti, sanguinamento e perdita di nodi verso l'esterno. In questa fase dello sviluppo della malattia, puoi comprendere appieno come le emorroidi fanno male nelle donne e quanto peggiora la qualità della vita in assenza di terapia.

La comparsa di sintomi come lieve prurito e la sensazione di un oggetto estraneo nel retto dovrebbe essere un segnale per andare dal medico..

Come risultato delle emorroidi che si verificano nelle donne

A differenza delle emorroidi maschili, la forma femminile della malattia può progredire a causa di circostanze indipendenti dallo stile di vita, come quando una donna è incinta. I fenomeni dai quali compaiono le emorroidi nelle donne differiscono anche: se negli uomini il fattore prevalente è considerato un'alimentazione malsana, nelle donne questo ruolo è giocato da una circolazione sanguigna insufficiente a causa della pressione sugli organi interni dell'utero in crescita e di altri cambiamenti fisiologici che si verificano durante la gravidanza.

Negli ultimi anni, i casi di insorgenza della malattia nel gentil sesso sono diventati più frequenti a seguito di una dieta erroneamente selezionata. Quindi, la pulizia eccessivamente zelante dell'intestino con l'aiuto di rimedi popolari o preparati farmaceutici è la seconda ragione più comune per cui si verificano emorroidi nelle donne. E questo non sorprende, perché sullo sfondo della limitazione della quantità di nutrienti e microelementi che mantengono i vasi sanguigni in buona forma, c'è una costante irritazione dell'intestino con lassativi.

Tuttavia, il fattore più importante che influenza la probabilità di emorroidi nelle donne è una predisposizione ereditaria alla debolezza della parete vascolare. L'inizio di cambiamenti negativi può essere provocato da:

  • gravidanza e parto;
  • sesso anale;
  • pulizia dell'intestino;
  • situazioni stressanti;
  • sollevamento pesi;
  • inesattezze alimentari che causano costipazione o diarrea.

Quasi tutti questi punti si verificano nella vita del gentil sesso, e quindi la domanda se le donne hanno emorroidi spesso provoca un sorriso tra gli specialisti. Certo, succede, ma non sempre questa malattia nel sesso equo risulta essere trascurata, perché le donne tendono a preoccuparsi della loro salute più degli uomini.

Quale medico tratta le emorroidi

Quando compaiono sintomi spiacevoli caratteristici delle emorroidi, le donne cercano di ottenere un appuntamento con un medico il prima possibile. Nel frattempo, pochi di loro sanno esattamente quale medico tratta le emorroidi nelle donne. Nel frattempo, le patologie del retto, comprese le emorroidi, sono trattate da un ramo separato della medicina: la proctologia. E i medici che dovrebbero andare con lamentele di disagio e dolore nel retto sono chiamati proctologi e coloproctologi..

La loro competenza comprende:

  • ricovero iniziale per pazienti con disturbi di disagio, dolore o sanguinamento nel retto;
  • esame diagnostico;
  • svolgimento di procedure diagnostiche mediante apparecchiature (anoscopia, sigmoidoscopia);
  • trattamento delle emorroidi con metodi mini-invasivi o chirurgici.

Di norma, i proctologi cercano di stabilire le ragioni per cui le emorroidi compaiono nelle donne, al fine di costruire con competenza tattiche di trattamento, nonché sviluppare un piano di misure preventive per rallentare lo sviluppo della malattia e prevenire nuove esacerbazioni.

Quali medici posso contattare, ad eccezione dei proctologi

Questa domanda interessa molti, perché non tutti hanno l'opportunità di prendere un appuntamento con un proctologo qualificato. Per non iniziare la situazione con la malattia, ponderando quale medico tratta le emorroidi nelle donne, se la clinica non ha un proctologo, si consiglia di visitare i medici delle seguenti specialità per ricevere un trattamento preliminare:

  • ginecologo: questo consiglio è rilevante per le donne in gravidanza registrate nella clinica prenatale;
  • terapeuta - nonostante la mancanza di un esame completo, questo medico può consigliare rimedi sintomatici e anche dare un rinvio a un appuntamento con un proctologo;
  • chirurgo - gli specialisti in questo campo, quando padroneggiano la professione, studiano le malattie del colon e del retto e quindi possono condurre un esame e prescrivere un trattamento preliminare.

Importante! Ricorda che qualsiasi problema è gestito al meglio da uno specialista specializzato e la proctologia non fa eccezione. Solo un proctologo può pianificare ed eseguire trattamenti qualificati.

Cosa non minaccia il trattamento delle emorroidi?

Per quegli specialisti che trattano le emorroidi nelle donne, la dinamica positiva è importante. Tuttavia, alcuni pazienti di proctologi non seguono sempre le tattiche terapeutiche raccomandate o dimenticano completamente di aver bisogno di un trattamento a lungo termine. Un atteggiamento così sdegnoso nei confronti della propria salute può comportare molte complicazioni:

  • anemia sideropenica dovuta a perdita di sangue, anche a causa di lievi sanguinamenti dal retto;
  • tromboflebite delle emorroidi (trombosi acuta delle emorroidi);
  • paraproctite purulenta;
  • ragade anale cronica.
  • incontinenza anale (incontinenza fecale).

Una conseguenza altrettanto pericolosa del mancato trattamento delle emorroidi è il grave gonfiore dell'ano, a seguito del quale sarà impossibile la defecazione.

Prevenzione

Per prevenire lo sviluppo di problemi con il retto, la prevenzione delle emorroidi nelle donne è molto importante. Include:

  • nutrizione con cibi sani, ricchi di fibre, vitamine e minerali;
  • attività fisica sotto forma di ginnastica, camminata o ciclismo;
  • assenza di carichi pesanti sui vasi sanguigni - sollevamento pesi o essere in una posizione per lungo tempo;
  • igiene del perineo.

Per evitare che le emorroidi nelle donne "lavorino" nella giusta direzione, si raccomanda di non lasciarsi trasportare dalle diete e di normalizzare il più possibile le feci. Ciò richiederà bere più liquidi (almeno 2 litri al giorno, inclusi succhi e tè) e mangiare regolarmente.

Come porre una domanda al nostro specialista

Puoi fare una domanda al nostro proctologo specializzato online. Compila il modulo di domanda sotto il banner e fai la tua domanda riguardo ai sintomi, al trattamento o alla prevenzione delle emorroidi. Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ottenere una risposta il più rapidamente possibile.

La maggior parte delle persone non vuole toccare l'argomento di andare dal medico quando si verifica una malattia così spiacevole come le emorroidi. Ma assolutamente tutti hanno bisogno di una consulenza specializzata. Lo stile di vita di una persona moderna: dieta malsana, una professione associata a uno stile di vita sedentario - e altri fattori aumentano notevolmente i rischi di sviluppare questa malattia del colon, in cui è specializzato un medico che cura le emorroidi - cioè un proctologo che conduce terapia e prevenzione delle malattie dell'ano e del colon intestini.
Le emorroidi sono più un problema legato all'età, che tuttavia colpisce anche i giovani. Tra i segni evidenti di questa malattia, si dovrebbe notare prurito nell'ano, dolore, comparsa di emorroidi e sigilli specifici. Con questi sintomi, molti chiedono: quale medico tratta le emorroidi? Sensazioni spiacevoli possono verificarsi quando compaiono ragadi anali, ma non guariscono da sole. Ma se ti catturi in tempo, puoi liberartene, evitando l'intervento chirurgico..

Queste due malattie proctologiche sono caratterizzate da sintomi speciali, riconoscendo quale, uno specialista può fare una diagnosi corretta. Ma i pazienti stessi dovrebbero conoscere i principali segni di queste malattie e decidere in tempo a quale medico rivolgersi..

Quando contattare un proctologo?

  • Prurito anale, dolore all'ano;
  • La comparsa di tumori e nodi sporgenti vicino all'ano;
  • Il sangue nelle feci è scuro o rigato;
  • Scarico dall'ano (pus, muco, sangue);
  • Diarrea prolungata e frequente o costipazione (questo è particolarmente pericoloso se non sono causati dal cibo);
  • Desideri defecare, che sono falsi;
  • Sensazione di corpo estraneo nell'ano.

Se trovi almeno uno dei segni sopra menzionati, dovresti pensare alla tua salute. Inoltre, ora sai quale medico contattare. Quasi tutti i casi di diagnosi precoce delle emorroidi si prestano a un trattamento efficace e abbastanza rapido delle emorroidi. Pertanto, è necessario agire immediatamente e non illudersi, sperando insensatamente che il problema si risolva da solo. Ciò complicherà solo il trattamento. Passando da uno specialista in tempo, puoi eliminare definitivamente un problema come le emorroidi e iniziare una nuova vita - senza preoccupazioni e disagi.

Centinaia di pazienti affrontano emorroidi ogni giorno. Questo delicato problema provoca molti sintomi spiacevoli e riduce la qualità della vita. Le cause della malattia includono uno stile di vita sedentario, patologie associate a disfunzione dei vasi sanguigni, intensa attività fisica e alcuni altri fattori. Di fronte a un problema, molti pazienti non sanno quale medico tratta le emorroidi. Per fare la diagnosi corretta e scegliere i metodi di trattamento più efficaci, è importante capire quale medico contattare per le emorroidi e come prepararsi adeguatamente per l'esame.

Concetto di malattia

Prima di capire a quale medico rivolgersi con il problema, dovresti scoprire cosa sono le emorroidi? La patologia consiste nel danneggiare le vene del retto. In questo caso, le navi vengono allungate, la loro integrità viene interrotta, compaiono formazioni cavernose, che assomigliano esternamente a nodi o grumi. Esistono diversi tipi di malattia. Tra questi, si distingue un tipo interno o esterno di patologia. Nel primo caso, i nodi compaiono all'interno del retto. Quando esternamente, le emorroidi cadono attraverso l'ano. Questo processo è accompagnato da un forte dolore durante i movimenti intestinali, sanguinamento, bruciore, prurito. Inoltre, la mancanza di trattamento porta spesso a complicazioni come trombosi venosa, proctite, paraproctite, anemia e altri..

Perché devi andare dal dottore

Come qualsiasi altra malattia, le emorroidi progrediscono gradualmente, il che mette a rischio di sviluppare alcune complicazioni. Con una patologia di 3 e 4 gradi, il paziente può sviluppare un forte processo infiammatorio, suppurazione dei tessuti, ascesso, sanguinamento abbondante e infezione delle ferite. Ecco perché è necessario contattare uno specialista nelle prime fasi della malattia. Quando compaiono i primi segni, come prurito, bruciore, dolore durante il movimento intestinale, sensazione di un corpo estraneo nell'ano, dovresti fissare un appuntamento con un medico il prima possibile.

Importante! Una rapida reazione al problema e una terapia conservativa ben scelta aiuteranno ad evitare gravi complicazioni e trattamenti chirurgici.

Quale specialista tratta la malattia

Il trattamento delle emorroidi per ciascun paziente viene selezionato individualmente, a seconda della diagnosi. Rispondendo alla domanda, che il medico tratta le emorroidi nelle donne e negli uomini, si dovrebbe dire che il principale specialista che si occupa del problema è un proctologo o coloproctologo. Sono questi specialisti che sono impegnati nella diagnosi, nel trattamento e nella prevenzione delle patologie che si verificano nel retto..

Capo specialista nel trattamento delle emorroidi - Proctologo

Indicazioni per visitare un proctologo:

  • tutti i tipi di emorroidi;
  • sviluppo di trombosi di emorroidi;
  • trauma all'ano e al retto;
  • educazione nell'ano di natura benigna o maligna;
  • la formazione di ragadi anali;
  • prolasso dei coni emorroidali;
  • sviluppo di infiammazione e altri sintomi negativi.

Il coloproctologo e il proctologo sono specialisti dello stesso profilo. Pertanto, se si sospetta di avere emorroidi, si consiglia di contattare uno di questi medici.

Qual è la competenza di un proctologo

Avendo scoperto che dovresti andare da un proctologo con emorroidi, devi capire quale ruolo gioca questo specialista nel trattamento della malattia.

Fasi dell'esame da parte di un proctologo:

  1. Colloquio con il paziente. Il medico viene a conoscenza della storia medica del paziente, chiede oralmente i sintomi che disturbano la persona.
  2. Esame con le dita su una sedia proctologica. Fare una diagnosi preliminare.
  3. Nomina di metodi diagnostici strumentali.
  4. Diagnosi (tipo, grado e caratteristiche del decorso delle emorroidi).
  5. Trattamento di prescrizione.

Metodi per diagnosticare la malattia

Le emorroidi possono essere curate facendo una diagnosi corretta. Per questo, al paziente possono essere assegnati metodi di ricerca strumentale, che vengono effettuati in clinica. Questi includono:

  • sigmoidoscopia. Questo metodo consente di esaminare il retto del paziente, valutare le condizioni della mucosa utilizzando un dispositivo speciale dotato di una fotocamera. La tecnica è indolore; se necessario, l'area rettale è anestetizzata con anestesia locale;
  • colonscopia. La tecnica consente di esaminare il retto e il colon sigmoideo, è prescritta a pazienti con sospetto di formazione di tumore;
  • anoscopia. L'esame del retto viene effettuato utilizzando un anoscopio. Oltre all'esame, con l'aiuto dello strumento, il medico può effettuare uno striscio per la ricerca, se necessario, introdurre sostanze medicinali;
  • radiografia. I raggi X sono prescritti se ci sono prove per questo..

Secondo la prescrizione del medico, al paziente possono essere assegnati vari metodi di ricerca strumentale.

Ciascuno dei metodi diagnostici è piuttosto informativo, ti consente di diagnosticare con precisione nel 99% dei casi.

Importante! Di solito, una delle tecniche è sufficiente per fare una diagnosi, meno spesso al paziente vengono prescritte diverse procedure contemporaneamente.

Come prepararsi per l'esame

La data dell'esame per le emorroidi è assegnata al paziente da uno specialista. Il medico comunica in anticipo al paziente la preparazione necessaria che sarà necessaria per ottenere i dati più accurati:

  • poche ore prima dell'esame, devi rifiutare il cibo. Si raccomanda al paziente di cenare, ma il giorno successivo va dal medico a stomaco vuoto;
  • il giorno prima, non è consigliabile mangiare cibi che causano fermentazione nell'intestino, è necessario rinunciare a cavoli, legumi, uva, funghi, uvetta e altri piatti;
  • prima della diagnostica, si consiglia di assumere un lassativo, mettere un clistere purificante.

Prima di andare in ospedale, si consiglia a una persona di portare un asciugamano, una vestaglia, un cambio di scarpe o acquistare un kit speciale per l'esame in farmacia. Una semplice preparazione aiuterà a fare una diagnosi, scegliere la terapia giusta e piuttosto affrontare il trattamento della patologia.

Se l'ospedale non ha un proctologo

Cosa dovrebbe fare il paziente se non esiste un proctologo presso l'istituzione medica nel luogo di residenza? Di solito un terapista si occupa della malattia in questi casi. Il medico aiuta a scegliere i farmaci che alleviano le condizioni del paziente. Non si può dire che il terapeuta possa sostituire completamente i medici del proctologo e del coloproctologo, ma in caso di una situazione senza speranza, è necessario il suo aiuto.

Oltre a un terapeuta, nelle emorroidi acute con sintomi come sanguinamento, prolasso delle emorroidi, dolore intenso, una persona può consultare un chirurgo. Questo specialista eseguirà un esame e, se necessario, fornirà un rinvio per un'operazione..

Il ruolo del chirurgo nel trattamento delle emorroidi

Particolare attenzione nel trattamento delle emorroidi negli uomini e nelle donne dovrebbe essere prestata a un chirurgo con una specialità ristretta. Il chirurgo proctologo si occupa esclusivamente di pazienti con problemi della regione anorettale. I pazienti vengono indirizzati a lui in cui la terapia farmacologica non ha portato al risultato desiderato e il loro stato di salute è in costante peggioramento.

Le responsabilità del chirurgo includono:

  • esame del paziente, conversazione orale, che aiuta a scoprire la cronologia e le caratteristiche dell'insorgenza dei sintomi;
  • implementazione di tecniche minimamente invasive finalizzate alla rimozione delle emorroidi in una clinica ambulatoriale, dopo di che i pazienti tornano immediatamente a casa;
  • condurre operazioni in un ospedale usando tecniche come emorroidectomia, emorroidopessi;
  • prescrizione del trattamento farmacologico dopo l'intervento chirurgico;
  • monitorare il benessere del paziente e la guarigione dei punti dopo l'intervento chirurgico.

Un proctologo o un terapista possono indirizzarti a un chirurgo umano. Puoi fissare un appuntamento con un medico di tua spontanea volontà.

Il chirurgo svolge un ruolo importante nel trattamento delle emorroidi

Quali altri specialisti sono coinvolti nel trattamento del problema

Oltre al proctologo e al chirurgo, durante il trattamento delle emorroidi, il paziente potrebbe aver bisogno di consultare altri specialisti.

Ginecologo

A una donna viene spesso prescritto un esame da un ginecologo, poiché le emorroidi spesso causano complicazioni al sistema riproduttivo. Un altro motivo per le vene varicose del retto è il periodo di gravidanza e parto. Ogni terza donna soffre della malattia a causa della pressione dell'utero sugli organi pelvici, compresi i vasi del retto. Il ginecologo ti aiuterà a scegliere i farmaci che sono approvati per l'uso durante questo periodo, in modo da non danneggiare la salute della madre e del bambino.

flebologo

Poiché le emorroidi sono direttamente correlate alla patologia vascolare, a una persona con questa malattia viene mostrato un esame da uno specialista che si occupa di malattie venose. Spesso, la patologia è combinata con le vene varicose degli arti inferiori. Per ripristinare l'integrità delle navi, il flebologo prescrive il trattamento necessario. Questi possono essere farmaci per rafforzare le pareti vascolari, i farmaci riparativi e venotonici.

Gastroenterologo

La costipazione è una causa comune di emorroidi. Il trattamento di qualsiasi malattia implica sempre l'eliminazione delle cause della patologia. Per trattare la costipazione e altri disturbi dell'apparato digerente, il paziente deve consultare uno specialista chiamato gastroenterologo. Il medico aiuta a scoprire la causa della costipazione, a scegliere una terapia volta a prevenirli.

Il trattamento complesso delle emorroidi implica l'esame da parte di diversi medici contemporaneamente

dietologo

Per scegliere una dieta per una malattia, un uomo o una donna potrebbe aver bisogno dell'aiuto di un nutrizionista. Il medico adatterà la dieta per aiutare a prevenire disturbi delle feci e altri disturbi digestivi. Questo socialista svolge un ruolo importante durante il periodo di recupero del paziente dopo l'intervento chirurgico per rimuovere le emorroidi..

Importante! Nei casi più gravi della malattia, il paziente potrebbe aver bisogno di visitare tutti gli specialisti di cui sopra.

Conclusione

Le emorroidi sono malattie pericolose e spiacevoli. Il trattamento del problema deve essere iniziato presto. Un atteggiamento negligente nei confronti della propria salute in questa patologia spesso porta a gravi conseguenze che richiedono un intervento chirurgico. Il principale specialista che si occupa della malattia è un coloproctologo. Il medico aiuta a scegliere le medicine, dà raccomandazioni necessarie per prevenire le complicanze. Oltre a un coloproctologo, specialisti come chirurgo, terapista, ginecologo e alcuni altri sono coinvolti nel trattamento delle emorroidi. Un approccio integrato alla terapia della patologia e l'implementazione delle raccomandazioni di tutti i medici aiuteranno a far fronte rapidamente alla malattia, a tornare a uno stile di vita a tutti gli effetti.

Se le donne parlano di emorroidi nella vita di tutti i giorni, allora in tono scherzoso, caratterizza un problema che è molto preoccupante e che non può essere risolto in alcun modo. Preferiscono tacere su una vera malattia e non osano andare dal medico. Soprattutto perché a volte non sanno quale medico consultare per una donna con emorroidi e chi è un coloproctologo. È meglio affrontare questo problema, e poi la fastidiosa malattia cesserà presto di essere un problema..

Quale medico dovrei contattare per le emorroidi

Le emorroidi sono una malattia localizzata nel retto. Pertanto, un medico esperto nella patologia di questa parte dell'intestino sarà di grande aiuto nel suo trattamento. Tale medico è chiamato proctologo o, in un modo più moderno, coloproctologo. Questo specialista ha nel suo arsenale non solo conoscenza della patologia del retto, ma anche mezzi speciali per manipolazioni diagnostiche e terapeutiche..

Per le emergenze emorroidi acute (ad es. Sanguinamento), potrebbe essere necessaria l'assistenza di un chirurgo coloproctologo.

Puoi fissare un appuntamento con un proctologo direttamente o dopo aver ricevuto una segnalazione da un terapista o un ginecologo. Il chirurgo coloproctologo conduce anche il ricovero in regime ambulatoriale, ma opera su pazienti in un ospedale, dove i lavoratori delle ambulanze portano pazienti.

Chi tratta le emorroidi: che tipo di medico, ad eccezione di un proctologo

Se un proctologo non è disponibile presso la clinica locale, è necessario rivolgersi a un centro diagnostico in cui tali specialisti sono disponibili.

  • Flebologo. Poiché le emorroidi che disturbano il paziente sono vasi venosi dilatati, è possibile consultare un medico che tratta la patologia venosa. È di competenza di questo specialista suggerire quali farmaci usare per rafforzare e migliorare il tono delle pareti vascolari, prevenire la formazione di trombi e scegliere un mezzo per la scleroterapia..
  • Chirurgo. Aiuterà con l'esacerbazione delle emorroidi, può condurre la scleroterapia dei nodi esterni, prescrivere una terapia per prevenire le complicanze.
  • Terapista. Nelle emorroidi croniche, puoi periodicamente essere osservato da un terapeuta, ricevendo il solito trattamento.
  • Nutrizionista. Ha senso consultare questo specialista se si sospetta l'insorgenza della malattia, una predisposizione ad essa, o in caso di un alto rischio di insorgenza (con un duro lavoro fisico, durante la gravidanza). Il medico consiglierà una serie di alimenti per alleviare lo stress intestinale, prevenire la costipazione e stabilire movimenti intestinali regolari.

Emorroidi in una donna: quale medico consultare durante la gravidanza

Le donne in gravidanza soffrono spesso di emorroidi. Nelle fasi iniziali, la malattia quasi non si manifesta, ma le fluttuazioni ormonali, un aumento del carico sulla circolazione sanguigna, la compressione meccanica delle vene preparano il terreno per l'insorgenza della malattia. Nel terzo trimestre, le emorroidi possono apparire in piena forza, poiché l'utero allargato può restringere i vasi, creando un ostacolo al flusso sanguigno.

La necessità di un trattamento da parte di un proctologo è determinata dallo stadio della malattia.

  • Con un decorso asintomatico, quando un nodo emorroidario viene scoperto per caso quando esaminato da un ginecologo, può anche dare alcune raccomandazioni. Ad esempio, cambia la tua dieta, includi più attività fisica nella routine quotidiana. È anche utile visitare un nutrizionista.
  • Se i sintomi delle emorroidi sono preoccupanti, questo è un motivo per ottenere una raccomandazione da un proctologo. Eseguirà i test e le procedure diagnostiche necessarie, selezionerà un trattamento adeguato e sicuro.
  • In condizioni acute - sanguinamento, trombosi o pizzicamento dei nodi, può essere necessario un trattamento chirurgico da parte di un chirurgo coloproctologo. O solo un chirurgo se non c'è uno specialista del retto nell'ospedale più vicino. Il trattamento e l'osservazione in questo caso vengono effettuati in collaborazione con il ginecologo responsabile della gravidanza. La preferenza è data alle tecniche minimamente invasive e delicate.

Quale medico tratta le emorroidi nelle donne dopo il parto

L'attività lavorativa è associata ad un aumento della pressione intra-addominale, il feto, passando attraverso il canale del parto, comprime e comprime i grandi tronchi venosi della piccola pelvi. In queste condizioni, il deflusso venoso dalle emorroidi è disturbato, il che porta alla loro tensione e aumento. In alcuni casi, iniziano la loro perdita, trombosi e violazione..

  • Anche se il parto non ha complicato il decorso delle emorroidi, può peggiorare nel primo periodo postpartum, quando i muscoli del pavimento pelvico e l'intestino non si sono ancora ripresi. Per evitare di dare una possibilità alle emorroidi, è necessario garantire movimenti intestinali regolari con feci molli. Per fare questo, vale la pena visitare un nutrizionista al fine di sviluppare un sistema nutrizionale individuale che è buono per l'intestino e non danneggia il bambino durante l'allattamento..
  • Il terapista o il ginecologo dovrebbero avere competenze sufficienti per consigliare supposte, pomate, bagni e impacchi adatti al trattamento delle emorroidi non complicate nelle prime fasi del periodo postpartum.
  • Il flebologo suggerirà metodi per influenzare i vasi venosi.
  • La consultazione e il trattamento con un proctologo è la soluzione più ottimale ai problemi con le emorroidi dopo il parto.

Leggi come trattare una malattia durante l'allattamento.

La cosa più importante per le emorroidi nelle donne è ammettere il loro problema e iniziare un trattamento competente sotto la supervisione di un medico. Per superare l'imbarazzo, vale la pena comprendere due cose: in primo luogo, la malattia è più facile da superare se si notano le sue prime manifestazioni. In secondo luogo, i medici, in particolare gli specialisti, trattano le emorroidi allo stesso modo di qualsiasi altra malattia: mal di testa o naso che cola. E sinceramente voglio aiutare a guarire.

Le emorroidi sono al primo posto tra tutte le malattie del retto. La ragione principale di ciò è uno stile di vita sedentario e sedentario..

Ogni terza persona al mondo prima o poi scopre le emorroidi. E molti non hanno idea di quale medico rivolgersi e quale trattamento include questa malattia.

Sintomi

Al primo segno di emorroidi, dovresti consultare immediatamente un medico che tratta le emorroidi.

I principali sintomi della malattia sono:

  • Prurito e bruciore nell'area anale.
  • emorragia.
  • Sensazione di un corpo estraneo nel retto.
  • Dolore nella zona rettale.

Se una persona si trova ad affrontare i sintomi sopra descritti, è necessario contattare uno specialista specializzato in una clinica comprovata, poiché le emorroidi si sviluppano molto rapidamente.

Se non trattato, diventa cronico, il che può portare a spiacevoli conseguenze..

Un medico che cura le emorroidi aiuterà ad evitare possibili complicanze e prescriverà una terapia competente. La cosa principale è non aver paura e non rimandare il trattamento..

Quando si rilevano i primi segni di emorroidi, senza indugio, consultare un coloproctologo per prevenire complicazioni!

Quale medico tratta le emorroidi?

Le emorroidi sono più comuni nelle donne in gravidanza e dopo il parto. Ma anche nelle ragazze e nelle donne nullipare, le vene emorroidali si infiammano..

Le emorroidi nervose ne sono un'eccellente conferma. Dopotutto, lo stress frequente e le situazioni emotive influenzano la circolazione sanguigna e possono provocare infiammazione delle vene nella zona rettale.

Molte persone ritardano la visita di uno specialista, semplicemente non sapendo come viene chiamato il medico per le emorroidi e se hanno davvero questo problema. Se, nel processo di analisi dei suoi sintomi, una donna ha trovato almeno la minima coincidenza con le emorroidi, una visita dal medico non dovrebbe essere rinviata, ma dovrebbe essere programmata per il prossimo futuro.

Una donna ha bisogno di vedere un proctologo o coloproctologo per le emorroidi. Un proctologo è un medico che cura le emorroidi e altre patologie del retto. È questo specialista che tratta le emorroidi nelle donne e conduce un esame visivo, prescrive gli studi necessari e fa una diagnosi.

Sfortunatamente, al momento, non tutti i policlinici hanno un tale specialista, quindi è necessario andare in un ospedale o in una clinica privata. Per fissare un appuntamento e scoprire la presenza dello specialista necessario in un particolare istituto medico, è sufficiente chiamare la reception e fissare un appuntamento con il medico.

Se si verificano emorroidi durante la gravidanza, è necessario contattare un coloproctologo.

Molte donne credono di poter rivolgersi a un ginecologo per le emorroidi. In questo caso, il ginecologo deve necessariamente indirizzare la donna a un altro specialista, poiché non può prescrivere un trattamento competente e non ha le conoscenze necessarie.

Alcuni non vanno dal medico a causa della timidezza. Quasi ogni terza persona soffre di emorroidi - e ogni giorno il medico esamina i pazienti. Se rifiuti di visitare un medico, prima o poi dovrai ancora andare da lui, poiché le emorroidi sono accompagnate da forti dolori e sanguinamento nelle fasi successive, ma il trattamento sarà più lungo.

I sintomi delle emorroidi sono simili alle ragadi anali e alle neoplasie maligne..

Un medico può confondere le emorroidi con l'oncologia? Uno specialista qualificato, grazie a procedure diagnostiche e ad un esame completo, non commetterà questo errore.

È impossibile curare le emorroidi senza un medico, soprattutto se una persona non è completamente sicura della sua diagnosi.

Come i medici controllano le emorroidi?

Nella maggior parte dei casi, l'esame e la palpazione di un medico rivelano una malattia emorroidea..

Le difficoltà possono sorgere nel caso delle emorroidi interne, quando i nodi non possono essere avvertiti con un metodo a dito. Quindi il medico prescrive esami diagnostici del retto: colonscopia o sigmoidoscopia. Queste tecniche ti consentono di identificare le fasi dell'infiammazione dei nodi e la loro posizione..

Cos'è la coloproctologia?

La coloproctologia studia le malattie del colon e uno specialista che si occupa di questo campo è coloproctologo. Anche 20 anni fa, un medico veniva semplicemente chiamato proctologo e nel 1997 fu ribattezzato coloproctologo. Il compito del coloproctologo è identificare la patologia e prescrivere un trattamento accurato e competente delle malattie rettali, che includono le emorroidi.

Puoi ottenere l'educazione di un coloproctologo solo studiando nella specialità "Chirurgia" o "Medicina generale". Successivamente, si sottopongono a studi post-laurea e alla riqualificazione in una nuova specialità..

La coloproctologia è una scienza complessa. Il medico deve avere conoscenza di chirurgia, anestesia e terapia. Ecco perché al momento ci sono così pochi specialisti in questo settore..

Quando si lavora in un policlinico, i doveri di un medico:

Il compito del medico è garantire una pronta guarigione per il suo paziente. Se ciò non è possibile o i metodi conservativi non hanno l'effetto desiderato, la persona viene inviata in ospedale.

Quando lavora in un ospedale, un medico deve:

Dopo che il paziente è andato in via di guarigione, il medico attende che il risultato sia consolidato, conduce un esame e può dimettersi per un ulteriore trattamento a casa.

Il medico concederà un congedo per malattia per le emorroidi se la malattia è in fase acuta. Con le emorroidi 2-3 stadi, viene concesso un congedo per malattia per 7 giorni, 4 stadi - 10 giorni.

Chirurgo coloproctologo

Il medico che rimuove le emorroidi è un chirurgo coloproctologo. Tratta se i metodi conservativi non hanno avuto l'effetto desiderato. Le sue responsabilità includono:

  • Ammissione del paziente dopo il trattamento ambulatoriale o ambulatoriale senza successo.
  • Esegue interventi chirurgici.
  • Prescrive i farmaci dopo l'intervento chirurgico.

Nella maggior parte dei casi, i chirurghi coloproctologici lavorano negli ospedali e negli ospedali diurni. In policlinico, i proctologi praticanti ordinari stanno ricevendo.

Quali altri specialisti puoi contattare??

Vivere in un piccolo villaggio, né in un ospedale né in un policlinico, un coloproctologo non può essere trovato. Cosa succede se non esiste un proctologo e chi posso contattare? I seguenti specialisti aiuteranno in caso di sospetto di emorroidi:

Per gli uomini, puoi consultare un terapista, chirurgo, flebologo o urologo locale. Per le emorroidi, è meglio consultare un proctologo, soprattutto se la malattia è in una fase acuta.

Un terapeuta, un ginecologo, un chirurgo e un urologo possono prescrivere un trattamento per alleviare i sintomi, ma questo non curerà completamente la condizione.

Un medico può non notare le emorroidi? Se un coloproctologo qualificato è impegnato nella diagnosi, verranno identificate eventuali forme di emorroidi.

Il ginecologo, il terapista e il chirurgo non hanno gli strumenti necessari per l'esame, quindi, nel caso delle emorroidi interne, viene prescritto un trattamento, basandosi solo sui sintomi.

Metodi di trattamento delle emorroidi

Il medico per le emorroidi negli uomini e nelle donne, dopo la diagnosi, suggerisce immediatamente i metodi di trattamento.

Esistono diversi tipi di trattamento:

L'opinione dei medici riguardo alle tattiche di trattamento dipende dallo stadio delle emorroidi e dalla presenza di malattie concomitanti.

Di solito vengono utilizzati metodi conservativi e solo le ultime fasi richiedono manipolazioni chirurgiche.

Cosa può prescrivere un medico:

I trattamenti mini-invasivi includono:

  • Scleroterapia. Iniezione di una sostanza speciale nei nodi che causa la morte dei nodi.
    Legatura con anelli di lattice. Gli anelli sono sovrapposti ai nodi, che interrompono la circolazione sanguigna nell'area problematica - e scompare.
  • Fotocoagulazione. Sotto l'influenza dell'energia termica, il nodo si spegne e al suo posto si forma una ferita.

I trattamenti mini-invasivi non richiedono anestesia o anestesia generale. Nell'ultima fase, i metodi minimamente invasivi non danno sempre un risultato - ed eseguono un'operazione classica per rimuovere le emorroidi, che viene eseguita in anestesia generale. Le prescrizioni dei medici non dovrebbero mai essere ignorate, anche se è stata raccomandata un'operazione standard per rimuovere i nodi.

City Clinical Hospital n. 100. Il capo del dipartimento di terapia e diagnostica Andrei Alexandrovich Richter, insieme al team, indaga su casi medici complessi che altri medici non hanno affrontato. Richter è un genio nel suo campo. È vero, è interessato solo ai casi più complessi e confusi: i puzzle medici. E il lavoro di routine in una clinica ospedaliera è noioso e fastidioso..

25a serie. L'imputato viene portato direttamente dall'aula del tribunale al dipartimento del Dr. Richter presso l'ospedale n. 100. L'uomo ha un attacco soffocante. I subordinati di Richter credono che sia necessario eliminare l'attacco il prima possibile e sbarazzarsi di un tale paziente. L'uomo è accusato della morte di quattro persone. Ma Richter ha la sua opinione. Ottiene fraudolentemente un rinvio per il paziente per il trattamento "per indicazioni di una minaccia immediata alla vita". Ciò che ha reso Richter a rischio la sua posizione per un tale paziente?
26a serie. Alexander Richter convoca una consultazione di medici in un posto molto insolito - negli ospedali per la doccia. Vuole che i colleghi ascoltino le registrazioni audio dei ritmi cardiaci del suo piccolo paziente. La ragazza è stata trattata con successo per oncologia per molto tempo, ma ultimamente sta peggiorando. Si ritiene che la causa della sofferenza del bambino risieda nel suo cuore, il che significa che c'è sempre meno tempo per la diagnosi e il trattamento adeguato..

La maggior parte delle persone non vuole toccare l'argomento di andare dal medico quando si verifica una malattia così spiacevole come le emorroidi. Ma assolutamente tutti hanno bisogno di una consulenza specializzata. Lo stile di vita di una persona moderna: dieta malsana, una professione associata a uno stile di vita sedentario - e altri fattori aumentano notevolmente i rischi di sviluppare questa malattia del colon, in cui è specializzato un medico che cura le emorroidi - cioè un proctologo che tratta e previene le malattie dell'ano e del colon intestini.
Le emorroidi sono più un problema legato all'età, che tuttavia colpisce anche i giovani. Tra i segni evidenti di questa malattia, si dovrebbe notare prurito nell'ano, dolore, comparsa di emorroidi e sigilli specifici. Con questi sintomi, molti chiedono: quale medico tratta le emorroidi? Sensazioni spiacevoli possono verificarsi quando compaiono ragadi anali, ma non guariscono da sole. Ma se ti catturi in tempo, puoi liberartene, evitando l'intervento chirurgico..

Queste due malattie proctologiche sono caratterizzate da sintomi speciali, riconoscendo quale, uno specialista può fare una diagnosi corretta. Ma i pazienti stessi dovrebbero conoscere i principali segni di queste malattie e decidere in tempo a quale medico rivolgersi..

Quando contattare un proctologo?

  • Prurito anale, dolore all'ano;
  • La comparsa di tumori e nodi sporgenti vicino all'ano;
  • Il sangue nelle feci è scuro o rigato;
  • Scarico dall'ano (pus, muco, sangue);
  • Diarrea prolungata e frequente o costipazione (questo è particolarmente pericoloso se non sono causati dal cibo);
  • Desideri defecare, che sono falsi;
  • Sensazione di corpo estraneo nell'ano.

Se trovi almeno uno dei segni sopra menzionati, dovresti pensare alla tua salute. Inoltre, ora sai quale medico contattare. Quasi tutti i casi di diagnosi precoce delle emorroidi sono suscettibili di un trattamento efficace e abbastanza rapido delle emorroidi. Pertanto, è necessario agire immediatamente e non illudersi, sperando insensatamente che il problema si risolva da solo. Ciò complicherà solo il trattamento. Passando da uno specialista in tempo, puoi eliminare definitivamente un problema come le emorroidi e iniziare una nuova vita - senza preoccupazioni e disagi.