Vasculite: sintomi, cause, tipi e trattamento della vasculite

Buona giornata, cari lettori!

Nell'articolo di oggi considereremo con te la malattia della vasculite, nonché i suoi sintomi, cause, tipi, diagnosi, trattamento, rimedi popolari, prevenzione e altre informazioni utili. così.

Vasculite: che cos'è questa malattia?

Vasculite (lat.Vasculum) è un nome collettivo per un gruppo di malattie vascolari caratterizzate da un processo infiammatorio e dalla distruzione delle pareti dei vasi sanguigni - arterie, capillari, vene e altri.

Sinonimi di vasculite - angiite, arterite.

Per natura della patologia, la vasculite assomiglia all'aterosclerosi: si basa su un ispessimento della parete del vaso, a causa della quale diminuisce il lume del flusso sanguigno, la circolazione sanguigna è compromessa, così come il normale afflusso di sangue a una particolare parte del corpo, organo.

Il sangue, oltre a fornire nutrienti a tutti gli organi, fornisce anche ossigeno a loro. Naturalmente, a causa di disturbi circolatori, il malfunzionamento degli organi "affamati" e con una completa interruzione dell'apporto di sangue a loro, iniziano a morire del tutto.

Le cause della vasculite non sono ancora completamente comprese (a partire dal 2017). Esistono solo ipotesi, ad esempio: una combinazione di genetica (predisposizione), infezione (stafilococco, virus dell'epatite) e fattori ambientali avversi.

La classificazione della vasculite comprende un gran numero di tipi e forme, tuttavia, a seconda della causa, sono divisi in primaria (malattia indipendente) e secondaria (appare sullo sfondo di altre malattie). Per localizzazione, ci sono vasculiti sulla pelle, in cui altri organi non sono danneggiati e interni, le cui conseguenze possono essere non solo gravi malattie cardiovascolari, ma anche la morte.

Nella forma, i più popolari sono vasculite orticaria, allergica, cutanea, sistemica ed emorragica.

Vasculite - ICD

ICD-10: I77.6, I80, L95, M30-M31;
ICD-9: 446, 447.6.

Sintomi di vasculite

I sintomi comuni della vasculite sono:

  • Aumento della fatica, debolezza generale e malessere;
  • Aumento della temperatura corporea;
  • Pallore della pelle;
  • Mancanza di appetito, nausea, talvolta vomito;
  • Riduzione del peso corporeo;
  • Esacerbazione di malattie cardiovascolari;
  • Mal di testa, vertigini, svenimento;
  • Deficit visivo;
  • Sinusite, a volte con la formazione di polipi nel naso;
  • Danni a reni, polmoni, tratto respiratorio superiore;
  • Disturbi della sensibilità - dal minimo all'ipersensibilità;
  • Artralgia, mialgia;
  • Eruzioni cutanee.

I sintomi (manifestazioni cliniche) della vasculite dipendono in gran parte dal tipo, dalla posizione e dalla forma della malattia, quindi possono differire leggermente, ma il sintomo principale è una violazione della normale circolazione sanguigna.

Complicanze della vasculite

  • Perdita della vista;
  • Necrosi renale;
  • Cardiopatia ischemica (CHD);
  • Infarto miocardico;
  • Ictus;
  • Esito fatale.

Cause di vasculite

Come abbiamo già detto, l'eziologia della vasculite non è completamente compresa, tuttavia, ci sono dati confermati su alcune delle cause.

La vasculite può essere causata da:

  • Predisposizione genetica;
  • Infezione del corpo su uno sfondo di immunità indebolita;
  • Sistema immunitario iperattivo per infezione;
  • Una reazione allergica a determinati farmaci;
  • Processi infiammatori nella ghiandola tiroidea;
  • Processi autoimmuni;
  • Complicazione di malattie come: artrite reattiva, glomerulonefrite, sindrome di Schwarz-Jampel, lupus eritematoso sistemico.

Tipi di vasculite

La classificazione della vasculite, secondo la Chapel Hill Consensus Conference (CHCC) del 2012, è la seguente:

Per formazione:

Primario: lo sviluppo della malattia è dovuto all'infiammazione delle pareti dei vasi sanguigni stessi;

Secondario: lo sviluppo della malattia è dovuto alla reazione delle navi sullo sfondo di altre malattie. Il secondario può essere:

  • Vasculite associata a virus dell'epatite B (HBV);
  • Vasculite crioglobulinemica associata al virus dell'epatite C (HCV);
  • Vasculite associata a sifilide;
  • Vasculite ANCA (ANCA) associata a farmaci;
  • Vasculite immunocomplessa associata a farmaci;
  • Vasculite associata a cancro (sin. "Vasculite paraneoplastica")
  • Altra vasculite.

Per localizzazione:

1. Vasculite di grandi vasi sanguigni:

- L'arterite a cellule giganti (GCA, morbo di Horton, arterite temporale, arterite senile) è una malattia autoimmune caratterizzata da infiammazione granulomatosa dei principali rami dell'aorta, molto spesso i rami delle arterie carotidi e temporali. In molti casi, è combinato con polimialgia reumatica, dolore e una certa rigidità nelle articolazioni della cintura pelvica e delle spalle, nonché un aumento della VES. La causa è considerata un'infezione umana con epatite, herpes, influenza e altri. Si verifica principalmente nelle persone di età superiore ai 50 anni.

- L'arterite di Takayasu (aortoarterite non specifica) è una malattia autoimmune in cui si sviluppa un processo infiammatorio produttivo nelle pareti dell'aorta e dei suoi rami, che porta all'obliterazione. Con la progressione della malattia, si osservano tali processi patologici come: la formazione di granulomi fibrosi, la distruzione delle fibre elastiche, la necrotizzazione delle cellule muscolari lisce della parete dei vasi sanguigni, dopo di che è possibile ispessire l'intima e il guscio medio della nave. A volte il polso può scomparire nelle mani, motivo per cui la malattia ha un nome diverso: "malattia senza polso". Secondo le statistiche, l'arterite di Takayasu si sviluppa più spesso nelle donne, in proporzione approssimativa con gli uomini da 8 a 1, e i pazienti sono giovani, dai 15 ai 30 anni.

2. Vasculite delle navi di medie dimensioni:

- La periarterite nodosa (poliarterite nodosa, periarterite nodosa) è una malattia infiammatoria della parete arteriosa dei vasi sanguigni di piccole e medie dimensioni, che porta allo sviluppo di aneurismi, trombosi e attacchi di cuore. Allo stesso tempo, non vi è alcun danno renale (glomerulonefrite). Le cause principali sono considerate intolleranza a determinati farmaci, nonché persistenza del virus dell'epatite B (HBV).

- La malattia di Kawasaki è una malattia acuta e febbrile caratterizzata da lesioni infiammatorie delle pareti delle vene e delle arterie di piccolo, medio e grande diametro, che è spesso combinata con la sindrome linfatica mucocutanea. Si verifica principalmente nei bambini.

3. Vasculite delle piccole navi:

- Vasculite ANCA-associata (AAV):

  • La poliangioite microscopica (MPA) è una malattia non completamente compresa che è associata alla produzione di anticorpi contro il citoplasma dei neutrofili, a causa della quale il processo infiammatorio si sviluppa contemporaneamente in diversi organi (il più delle volte polmoni e reni diventano vittime) e i granulomi non si formano contemporaneamente. I medici rilevano le seguenti caratteristiche del decorso clinico della GPA: sviluppo di sindrome polmonare-renale grave (circa il 50%), danno renale (circa il 90%), polmoni (dal 30 al 70%), pelle (circa il 70%), organi visivi (circa il 30% ), sistema nervoso periferico (circa il 30%), tratto gastrointestinale (circa il 10%).
  • La granulomatosi con poliangioite (GPA, granulomatosi di Wegener) è una malattia autoimmune grave e rapidamente progressiva caratterizzata da infiammazione granulomatosa delle pareti dei vasi sanguigni di piccole e medie dimensioni (capillari, venule, arteriole e arterie) con coinvolgimento nel processo patologico degli occhi, del tratto respiratorio superiore e dei polmoni, reni e altri organi. In assenza di un trattamento adeguato, può essere fatale entro 1 anno. I medici notano le seguenti caratteristiche del decorso clinico della GPA: danno al tratto respiratorio superiore (90% o più), rene (circa 80%), polmoni (dal 50 al 70%), organi visivi (circa 50%), pelle (dal 25 al 35% ), sistema nervoso periferico (dal 20 al 30%), cuore (20% o meno), tratto gastrointestinale (circa il 5%).
  • La granulomatosi eosinofila con poliangioite (EGPA, sindrome di Churg-Strauss) è una malattia autoimmune causata da un eccesso di eosinofili nel sangue e all'esterno del flusso sanguigno, caratterizzata da infiammazione granulomatosa delle pareti dei piccoli e medi vasi con coinvolgimento nel processo patologico del tratto respiratorio superiore, polmoni, reni e altri organi. Spesso accompagnato da asma bronchiale, naso che cola e altre sinusiti, febbre, respiro corto (dispnea), eosinofilia.

- Vasculite immunocomplessa di piccoli vasi:

  • Vasculite da immunoglobulina-A (vasculite emorragica, porpora di Schönlein-Henoch, malattia di Schönlein-Genoch, porpora allergica);
  • vasculite crioglobulinemica - caratterizzata da danni alle pareti dei piccoli vasi, principalmente i reni e la pelle, la cui causa principale è un'eccessiva quantità di crioglobuline nel siero del sangue, motivo per cui inizialmente si depositano sulle pareti dei vasi, dopo di che si modificano.
  • Vasculite orticaria ipocomplementare (vasculite anti-C1q);
  • Malattia anti-GBM.

4. Vasculite, che può colpire i vasi sanguigni di varie dimensioni:

  • La malattia di Behçet è caratterizzata da un processo infiammatorio nelle arterie e nelle vene di piccolo e medio calibro, accompagnato da frequenti ricadute di formazioni ulcerative sulle mucose della cavità orale, degli occhi, della pelle, dei genitali, nonché danni a polmoni, reni, stomaco, cervello e altri organi.
  • Sindrome di Kogan.

5. Vasculite sistemica:

  • La vasculite emorragica (porpora di Schönlein-Henoch) è caratterizzata da infiammazione asettica delle pareti dei piccoli vasi (arteriole, venule e capillari), microtrombosi multipla, che si sviluppa principalmente nei vasi della pelle, dei reni, dell'intestino e di altri organi. Spesso accompagnato da artralgia e artrite. La causa principale della vasculite emorragica è l'eccessivo accumulo di complessi immunitari circolanti nel flusso sanguigno, in cui predominano gli antigeni, grazie ai quali si depositano sulla superficie interna della parete del sangue (endotelio). Dopo la riattivazione delle proteine, la parete vascolare cambia;
  • Vasculite da lupus;
  • La malattia di Behçet;
  • Vasculite reumatoide;
  • Vasculite nella sarcoidosi;
  • Arterite di Takayasu;
  • Altra vasculite.

6. Vasculite dei singoli organi:

  • Arterite cutanea;
  • Angiite cutanea dei leucociti - caratterizzata da un processo infiammatorio isolato dei vasi sanguigni nella pelle, senza concomitante glomerulonefrite o vasculite sistemica;
  • Angiite primaria del sistema nervoso centrale;
  • Aortrite isolata;
  • Altra vasculite.

Diagnosi di vasculite

La diagnosi di vasculite comprende i seguenti metodi di esame:

La vasculite è caratterizzata da un aumento dell'ESR, concentrazione di CRP, trombocitosi moderata, anemia normocitica normocromica, ab al citoplasma dei neutrofili (ANCA) e CEC, sinusite o otite media prolungata, glomerulonefrite.

Trattamento della vasculite

L'efficacia del trattamento della vasculite dipende in gran parte dalla diagnosi tempestiva e accurata, dal trattamento degli organi colpiti e dalle malattie associate. In alcuni casi, la malattia scompare da sola, come nel caso della vasculite allergica primaria.

La terapia complessa per la vasculite comprende:

1. Trattamento farmacologico;
2. trattamenti di fisioterapia;
3. Dieta;
4. Misure preventive (alla fine dell'articolo).

Importante! Consultare sempre il proprio medico prima di utilizzare i farmaci.!

1. Trattamento medico della vasculite

Il trattamento medico della vasculite sistemica è finalizzato ai seguenti obiettivi:

  • Soppressione delle reazioni immuno-patologiche che sono alla base della malattia;
  • Mantenimento di una remissione stabile ea lungo termine;
  • Trattamento delle recidive della malattia;
  • Prevenzione dello sviluppo di malattie e complicanze secondarie;

Medicinali per la vasculite:

I glucocorticoidi sono un gruppo di farmaci ormonali con proprietà antinfiammatorie, antiallergiche, immunoregolatorie, antistress, anti-shock e di altro tipo. In questo caso, questi ormoni svolgono uno dei ruoli più importanti nel trattamento dell'arterite a cellule giganti (GCA) e dell'arterite di Takayasu, contribuendo in molti casi al raggiungimento di una remissione stabile ea lungo termine. Nel caso di una risposta molto rapida all'uso di glucocorticoidi, la reazione può essere considerata come un ulteriore segno diagnostico di GCA e polimialgia reumatica (RPM).

Tra i glucocorticoidi ci sono: "Prednisolone", "Idrocortisone".

I farmaci citostatici (citostatici) sono un gruppo di farmaci antitumorali che interrompono e rallentano i meccanismi, la divisione, la crescita e lo sviluppo di tutte le cellule del corpo, che è particolarmente importante in presenza di tumori maligni (cancerosi). Efficace anche per la nefrite.

Una buona efficacia nella terapia deve essere data alla somministrazione simultanea di citostatici con glucocorticoidi, in particolare nei casi di trattamento di tale vasculite come ANCA, orticaria, emorragica, crioglobulinemica, arterite a cellule giganti, arterite di Takayasu. La durata dell'assunzione dei citostatici va da 3 a 12 mesi.

Tra i citostatici si possono distinguere: "ciclofosfamide", "metotrexato", "doxorubicina", "fluorouracile".

Gli anticorpi monoclonali sono anticorpi prodotti da cellule immunitarie che hanno proprietà immunosoppressive e antitumorali e hanno dimostrato di essere efficaci contro il cancro della pelle (melanoma), il cancro al seno e la leucemia linfatica. Le medicine del gruppo di anticorpi monoclonali non sono meno efficaci dei citostatici e sono utilizzate nel trattamento della vasculite ANCA. L'appuntamento è consigliabile in caso di uso indesiderato di farmaci citostatici. Controindicazioni all'ammissione sono: la presenza del virus dell'epatite B (HBV), un test di tubercolina intradermica positiva, neutropenia e un basso livello di IgG nel sangue (immunoglobuline di classe G).

Tra gli anticorpi monoclonali contro la vasculite ci sono: "Rituximab".

Gli immunosoppressori sono un gruppo di farmaci che sopprimono l'azione del sistema immunitario. Prescritto in combinazione con glucocorticoidi.

Tra gli anticorpi monoclonali contro la vasculite ci sono: "Azatioprina", "Mofetila micofenolato".

In caso di controindicazioni a "Azatioprina", può essere prescritta "Leflunomide".

Il micofenolato di mofetila è prescritto come trattamento alternativo per i pazienti con un corso refrattario o ricorrente di vasculite sistemica, ad esempio con danno renale, tuttavia, con un aumento del sangue periferico di ALT e AST di 3 volte o più, nonché una riduzione delle piastrine (100 × 10 9 / l) e leucociti (2,5 × 10 9 / l) interrompono l'assunzione del farmaco.

Immunoglobulina umana normale - prescritta per danno renale grave, complicanze infettive, alveolite emorragica.

Terapia anti-infettiva - usata per malattie di eziologia infettiva o concomitanti malattie infettive.

In presenza di batteri, vengono prescritti farmaci antibatterici - "Trimethoprim", "Sulfamethoxazole".

In presenza di virus, vengono prescritti farmaci antivirali: "Interferone alfa", "Vidarabin", "Lamivudin".

Per l'epatite, i farmaci sono prescritti da un epatologo, a seconda del tipo di virus dell'epatite.

Terapia disintossicante - usata per legare le tossine e le sostanze biologicamente attive, nonché per rimuoverle dal corpo.

Come farmaci disintossicanti, si può individuare: "Atoxil", "Nutriklinz", "Polyphepan", "Enterosgel".

Tra i FANS, si può distinguere: "Acido acetilsalicilico", "Ibuprofene," Indometacina "," Fenilbutazone ".

Anticoagulanti: un gruppo di farmaci che prevengono la formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni.

Tra gli anticoagulanti si possono distinguere: "Warfarin", "Heparin".

Terapia antistaminica - usata se il paziente è allergico a droghe o cibo.

Tra gli antistaminici, si può individuare: "Diazolin", "Claritin", "Tavegil", "Terfen", "Fenkarol".

Il trattamento per la vasculite nei bambini comprende anche la terapia trasfusionale.

Inoltre può essere applicato:

  • Hemisorption;
  • ACE-inibitori;
  • vasodilatatori.

2. Trattamenti di fisioterapia per vasculite

Plasmofaresi: migliora le prestazioni renali, riducendo il rischio di sviluppare insufficienza renale allo stadio terminale.

3. Dieta per vasculite

La dieta per la vasculite è ipoallergenica, che è importante per la natura allergica della malattia.

I prodotti del gruppo altamente allergenico sono esclusi dalla dieta: uova, latte intero, frutti di mare (crostacei), caviale, fragole, fragole, banane, melone, mango, cachi, agrumi, pomodori, carote, peperoni, noci, caffè, cacao, cioccolato, prodotti da forno, alimenti in scatola industriali e alimenti intollerabili individualmente.

Con grave nefrite, viene prescritta la dieta numero 7, con un'ulteriore graduale transizione a una dieta di ipoclorito. Con la sindrome addominale, è indicato l'uso della dieta n. 1.

Trattamento della vasculite con rimedi popolari

Importante! Prima di utilizzare i rimedi popolari per la vasculite, assicurati di consultare il medico.!

Raccolta 1. Mescolare 4 cucchiai. cucchiai di fiori di sambuco accuratamente tritati, frutti di Sophora giapponesi, foglie di ortica dioica, achillea ed erba di nodi. 1 cucchiaio. versare un cucchiaio di raccolta con un bicchiere di acqua bollente, infondere il prodotto per un'ora, filtrare. L'infusione deve essere presa durante il giorno, 2-3 volte.

Raccolta 2. Mescolare 3 cucchiai. cucchiai di fiori di calendula, fiori di sambuco, foglie di menta, achillea, equiseto, spago e germogli di pioppo. 1 cucchiaio. versare un cucchiaio di raccolta con un bicchiere di acqua bollente, coprire il contenitore e lasciare fermentare il prodotto per 1 ora, filtrare. L'infusione deve essere presa in 100 ml durante il giorno, ogni 3 ore..

Badan ha le foglie spesse. È usato per purificare il sangue. Per preparare il prodotto, hai bisogno di 2 cucchiai. Cucchiai di foglie secche di bergenia a foglie spesse si versano in un thermos e si versa un bicchiere di acqua bollente. Lo strumento deve essere infuso durante la notte, dopo che è stato filtrato, aggiungere 1 cucchiaio. un cucchiaio di miele e bere al mattino, a stomaco vuoto.

Erbe amare. Sono usati per pulire l'intestino, che è obbligatorio nel trattamento della vasculite. Per preparare il prodotto, hai bisogno di 2 cucchiai. Cucchiai di una delle erbe amare (assenzio, tanaceto, elecampane, immortelle) versare in un thermos e versare 1 litro di acqua bollente, lasciare per 2 ore, filtrare. È necessario bere l'infuso in una forma raffreddata, diluito con acqua bollita calda in un rapporto da 1 a 1 (mezzo bicchiere), 2 volte al giorno, 30 minuti prima dei pasti.

Tè verde. Il tè verde rafforza le pareti dei vasi sanguigni, riduce la loro permeabilità, abbassa il livello di colesterolo "cattivo" nel sangue, aumenta il tono del muscolo cardiaco. Per un effetto terapeutico, devi bere un tè verde forte 3 volte al giorno, un bicchiere. La massima efficienza si ottiene se assunta contemporaneamente ad altri rimedi popolari.

Prevenzione della vasculite

La prevenzione della vasculite è necessaria non solo per prevenire lo sviluppo di questa malattia, ma anche per i suoi scopi terapeutici, che aiuteranno ad accelerare il recupero e minimizzare lo sviluppo di complicanze.

Le misure preventive includono:

  • Evitare lo stress;
  • Non assumere farmaci senza consultare un medico;
  • Non lasciare al caso varie malattie, in modo che non diventino croniche, specialmente di natura infettiva;
  • Smettere di cattive abitudini - fumare, bere bevande alcoliche;
  • Mantenimento di un peso corporeo normale;
  • Conduci uno stile di vita attivo, muoviti di più;
  • Cerca di non mangiare cibi malsani e non sani;
  • Mangiare principalmente alimenti arricchiti con vitamine e oligoelementi (minerali).

Vasculite: come trattare e prevenire le malattie?

La vasculite è caratterizzata da infiammazione dei vasi sanguigni. Con questa patologia, le condizioni delle arterie, delle vene e dei capillari peggiorano, quindi rappresentano un grave rischio per la salute..

Cause e sintomi della patologia

Esistono le seguenti cause di vasculite:

  • l'uso di antibiotici appartenenti alla serie delle penicilline;
  • prendendo agenti antimicrobici dal gruppo sulfamidico;
  • predisposizione ereditaria alla malattia;
  • disfunzione del sistema circolatorio;
  • cambiamenti ormonali nel corpo;
  • il paziente ha malattie oncologiche;
  • grave ipotermia;
  • il paziente ha reumatismi o artrite;
  • malattie croniche degli organi ENT;
  • stress prolungato.

Se la vasculite è contagiosa o no dipende dalla forma della patologia. Quindi, la forma primaria della malattia non viene trasmessa dal contatto con una persona malata. La vasculite secondaria si verifica spesso sullo sfondo di malattie infettive come l'epatite o la sifilide. In questo caso, l'infezione è possibile..

Prima di rispondere in modo più dettagliato alle domande sulla pericolosità della vasculite e su come trattare la malattia, è necessario elencare i principali sintomi della malattia. Dipendono in gran parte dalla forma della patologia..

Modulo di malattiaI principali segni di vasculite
UrticarLe vesciche si formano sul corpo del paziente, c'è una forte sensazione di bruciore e prurito.
EmorragicoQuesta forma della malattia è caratterizzata dalla comparsa di piccole eruzioni cutanee. Sono concentrati principalmente nell'area delle articolazioni. L'eruzione cutanea è generalmente bordeaux o viola..
Pustolosa-ulcerosaL'eruzione cutanea appare nell'area tra l'ombelico e l'osso pubico. Dopo che l'eruzione cutanea guarisce, spesso rimangono cicatrici profonde sul corpo del paziente.
Papulo-necroticaPiccoli nodi sporgono sopra la superficie della pelle del paziente. L'eruzione cutanea si trova principalmente nelle articolazioni del gomito e nelle ginocchia. Nei casi più gravi, si diffonde in tutto il corpo.
Necrotico ulcerativoLa forma ulcerosa necrotica della malattia è caratterizzata da un decorso rapido. La malattia può portare a trombosi vascolare o necrosi tissutale. La necrosi è generalmente preceduta dall'apparizione sulla pelle del paziente di un'eruzione emorragica o di piccole vesciche che non guariscono a lungo.

Importante! In una fase iniziale, i sintomi della patologia sono scarsamente espressi, a causa dei quali la vasculite viene spesso confusa con altre malattie. Con la progressione della malattia, possono verificarsi i seguenti sintomi: debolezza, dolore alle articolazioni, sensazione di bruciore nell'area interessata, forte prurito.

Nei pazienti con insufficienza venosa cronica, diabete mellito e ipertensione, la malattia è più grave.

Misure diagnostiche per la vasculite

La diagnosi precoce della malattia aiuta ad evitare gravi complicazioni.

Tipo di esameL'essenza della procedura
Esame del sangue clinicoLo studio aiuta a identificare un aumento del livello di VES, un aumento del numero di leucociti se il paziente ha un'infiammazione dei vasi sanguigni.
CoagulogramGrazie al coagulogamma, è possibile rilevare un deterioramento della coagulazione del sangue, un aumento del livello di fibrinogeno.
Determinazione del livello di immunoglobulinaLa procedura diagnostica aiuta a identificare le patologie delle articolazioni e dei reni.
Analisi clinica delle urineSe il paziente ha vasculite, i cilindri compaiono nelle urine, il livello di proteine ​​aumenta.
angiografiaPrima di condurre un esame radiografico dei vasi sanguigni, uno speciale agente di contrasto viene iniettato nel sangue. L'angiografia aiuta a rilevare l'allargamento della nave interessata o il blocco della nave da parte di un coagulo di sangue.
Radiografia del toraceLa radiografia per l'infiammazione dei vasi sanguigni può aiutare a rilevare i seguenti segni di danno polmonare:
la presenza di un processo infiammatorio nei bronchi;
accumulo di liquido in eccesso tra la pleura;
il paziente ha una cavità nel tessuto polmonare.
BiopsiaCon questa procedura diagnostica, vengono rilevate lesioni del tratto digestivo..
MRILe seguenti modifiche possono essere diagnosticate utilizzando la risonanza magnetica:
la presenza di piccole cisti nella zona del cervello;
idrocefalo - è l'accumulo di liquido in eccesso nell'area del cervello.

Per identificare i focolai patologici dell'infezione nella vasculite allergica, vengono utilizzati i seguenti studi:

  • coltura di urina batterica;
  • analisi di tamponi dal rinofaringe;
  • esame ecografico per rilevare malattie ginecologiche nelle donne;
  • Diagnostica PCR;
  • Test RPR.

Quale medico tratta la vasculite

I pazienti di solito pongono tali domande: è possibile curare la vasculite, a chi dovrebbe rivolgersi il medico? Se si sospetta la presenza di questa malattia, si consiglia di visitare un flebologo. Se necessario, il paziente avrà bisogno di consigli da altri specialisti:

La lieve malattia viene trattata in regime ambulatoriale. Le donne in gravidanza e le pazienti con patologia grave sono soggette a ricovero in ospedale.

Se un paziente ha vasculite emorragica, è necessario essere osservato da un medico per tenere traccia delle dinamiche della patologia.

Come trattare la vasculite - principi generali

I medici di varie specialità sono coinvolti nel trattamento della patologia. Al paziente viene prescritto il farmaco appropriato. Inoltre, il trattamento dell'infiammazione dei vasi sanguigni prevede le seguenti procedure:

  • Hemisorption. Durante la procedura, il sangue viene purificato da sostanze tossiche usando un assorbente speciale. Di conseguenza, la nutrizione dei tessuti colpiti dall'infiammazione dei vasi sanguigni migliora notevolmente, la circolazione sanguigna è normalizzata.
  • Immunosorption. Si riduce all'elaborazione del sangue venoso del paziente usando un apparato riempito con immunosorbente.
  • Plasmaferesi, progettata per purificare il plasma del paziente. Esistono diversi tipi di procedura. Con la plasmaferesi centrifuga, il sangue viene prelevato da una vena periferica. Usando una centrifuga speciale, è suddivisa in plasma e cellule del sangue. Successivamente, gli eritrociti vengono nuovamente trasferiti nel flusso sanguigno del paziente insieme a soluzioni speciali che sostituiscono il plasma o il plasma da un donatore. Quando si esegue la plasmaferesi della membrana, il plasma del paziente viene purificato attraverso una membrana speciale prima di tornare al flusso sanguigno. La plasmaferesi ha lo scopo di eliminare dal sangue gli anticorpi, i complessi immunitari e gli antigeni che provocano la comparsa di alterazioni patologiche nei vasi.

La vasculite allergica della pelle si verifica durante l'assunzione di determinati farmaci o il consumo di determinati alimenti. Pertanto, per il successo del trattamento della malattia, è necessario escludere il contatto del paziente con l'allergene..

Trattamento farmacologico

La malattia vascolare sistemica viene trattata con vari farmaci. Sono presentati nella tabella.

Farmacologica. gruppo di medicinaliIl meccanismo d'azione del farmacoMedicinaliLo schema di utilizzo del farmaco
AntistaminiciLe medicine sono prescritte in una fase precoce della malattia in presenza di una reazione allergica a medicinali o determinati alimenti..suprastinSi consiglia di utilizzare Suprastin una compressa con un dosaggio di 35 mg tre volte al giorno. La durata del ciclo di trattamento varia da 7 a 10 giorni.
Antinfiammatorio farmaci non steroideiLe medicine hanno proprietà antinfiammatorie, eliminano il dolore nell'area articolare, alleviano il gonfiore dei tessuti del paziente.Ortofen, PiroxicamPiroxicam deve essere assunto due compresse al giorno, dopo i pasti. Ortofen viene prescritto una compressa tre volte al giorno. La durata dell'assunzione del farmaco è di circa 5 settimane. Ortofen non deve essere assunto contemporaneamente ad Aspirin.
Agenti antipiastriniciI farmaci possono ridurre la coagulazione del sangue, impediscono la formazione di coaguli di sangue. Gli agenti antipiastrinici sono usati per varie forme di malattia.Aspirina, CurantilÈ necessario assumere Curantil alla dose di 25-50 mg al giorno. La durata del corso terapeutico varia da 3 a 10 settimane. L'aspirina viene bevuta una compressa tre volte al giorno. Dovrebbe essere bevuto dopo i pasti. Il farmaco è prescritto per un periodo da tre settimane a sei mesi.
I corticosteroidiI farmaci riducono l'attività degli anticorpi, sono dotati di un effetto antinfiammatorio.prednisoloneIl dosaggio del medicinale è fissato individualmente.
citostaticiI medicinali appartenenti ai citostatici sono prescritti con la rapida progressione della patologia e in presenza di controindicazioni all'uso di corticosteroidi. I farmaci sono progettati per ridurre la produzione di anticorpi.azatioprinaIl farmaco è prescritto al ritmo di 2-4 mg per kg di peso corporeo. La durata del ciclo di trattamento per l'infiammazione dei vasi sanguigni varia da sei mesi a due anni.

Trattamento con rimedi popolari

La vasculite comporta anche un trattamento con rimedi popolari. Decotti e preparati a base di erbe riducono le manifestazioni di una reazione allergica. I rimedi popolari migliorano la circolazione sanguigna, riducono l'infiammazione, aiutano a rimuovere le tossine dal corpo.

Commissioni di trattamento

Tassa di trattamento n. 1

Il trattamento della vasculite con rimedi popolari efficaci beneficerà solo in una fase precoce della malattia. Il paziente può usare questa semplice ricetta:

  1. Per fare una raccolta di erbe, si mescolano 30 grammi di gemme di pioppo, fiori di calendula, millefoglie di millefoglie, foglie di menta e infiorescenze di sambuco.
  2. 1 cucchiaio della miscela risultante viene versato con 0,2 litri di acqua calda.
  3. Lo strumento deve essere insistito per 50 minuti..
  4. Trascorso questo tempo, la bevanda viene filtrata.

È necessario bere 50 ml di prodotto quattro volte al giorno prima dei pasti.

Tassa di trattamento n. 2

Nel trattamento dell'infiammazione dei vasi sanguigni, viene utilizzata anche una miscela di erbe, che contiene i seguenti ingredienti:

  • arnica;
  • fiori di calendula;
  • Sophora giapponese.

10 grammi della miscela risultante vengono versati in 250 ml di acqua calda. Lo strumento deve essere insistito per almeno tre ore. Si consiglia di assumere 20 ml di bevanda ogni 8 ore.

Compresse

In caso di infiammazione dei vasi sanguigni, puoi fare un impacco basato sui fiori di sambuco nero. La soluzione di trattamento per la procedura è preparata come segue:

  1. Devi prendere 30 grammi di equiseto e fiori di sambuco neri tritati, 20 grammi ciascuno di foglie di menta ed achillea.
  2. 30 grammi di raccolta di erbe devono essere versati con 400 ml di acqua calda.
  3. Portare a ebollizione il prodotto. Quindi il fuoco viene spento.
  4. Lo strumento deve essere insistito per almeno cinque ore.
  5. Quindi la soluzione viene filtrata.

Un prodotto a base di fiori di sambuco nero dovrebbe essere usato per applicare un impacco alle aree interessate del corpo. La durata della procedura è di 25 minuti.

tinture

Un altro metodo efficace per il trattamento delle malattie vascolari è la tintura di limone. Per preparare il prodotto, devi macinare un piccolo limone con un tritacarne. La pappa risultante viene miscelata con i seguenti ingredienti:

  • 500 g di zucchero;
  • 450 ml di vodka di qualità;
  • 10 grammi di chiodi di garofano.

La miscela risultante viene trasferita in un contenitore di vetro, accuratamente tappato con un coperchio. Il prodotto deve essere infuso in un luogo asciutto protetto dai raggi del sole per 14 giorni. La bevanda deve essere mescolata quotidianamente. Dopo il periodo specificato, la tintura viene filtrata. È necessario utilizzare 20 ml di prodotto tre volte al giorno prima dei pasti fino a quando i sintomi della vasculite diventano meno pronunciati. La bevanda deve essere conservata in una stanza fredda in un contenitore ermeticamente chiuso..

Nel trattamento della vasculite, vengono preparate anche tinture medicinali dai seguenti ingredienti:

Altre ricette

Ricetta numero 1

La radice di liquirizia contiene sostanze simili nella loro azione ai glucocorticosteroidi. La pianta medicinale elimina la reazione allergica e ha un effetto antinfiammatorio.

Per preparare un decotto di radice di liquirizia, è necessario versare 10 grammi di radici di una pianta medicinale con 200 ml di acqua bollente. Il prodotto viene preparato a bagnomaria per 20 minuti. Il brodo risultante deve essere filtrato. Si prendono 20 ml tre volte al giorno trenta minuti prima dei pasti..

Ricetta numero 2

Se il paziente ha un'infiammazione dei vasi sanguigni, è possibile utilizzare la seguente ricetta:

  1. 20 grammi di foglie di ginkgo biloba frantumate vengono versate in un bicchiere d'acqua.
  2. Mescolare accuratamente il prodotto.
  3. Il brodo viene cotto a fuoco lento per cinque minuti.
  4. Quindi il prodotto deve essere rimosso dalla stufa e raffreddato..
  5. Il brodo è accuratamente filtrato.

Si consiglia di assumere 80 ml di prodotto due volte al giorno prima dei pasti. Durata del trattamento - 30 giorni.

Ricetta numero 3

Con l'infiammazione dei vasi sanguigni, puoi preparare un unguento medicinale secondo la seguente ricetta:

  1. 500 grammi di grasso di nutria vengono mescolati con 200 grammi di gemme di betulla essiccate.
  2. Il prodotto viene posto in un contenitore resistente alle alte temperature.
  3. La miscela deve essere fatta sobbollire nel forno a bassa temperatura per almeno tre ore. Questo processo si ripete ogni giorno per una settimana..
  4. Successivamente, l'agente viene filtrato e lubrificato con le aree interessate del corpo due volte al giorno. La durata del corso del trattamento dipende dalla gravità della malattia..

Modalità e terapia fisica

Con un'esacerbazione della malattia, a una persona viene mostrato il riposo a letto. Con un forte aumento della temperatura corporea, la presenza di estese eruzioni cutanee sul corpo, il paziente ha bisogno di un trattamento ospedaliero.

Sono ammessi trattamenti idrici per la vasculite, ma è vietato strofinare le aree interessate con un panno. È vietato fare il bagno in acqua fredda, perché con l'ipotermia le condizioni del paziente peggiorano.

Le lunghe passeggiate hanno un effetto negativo sulle navi interessate. Di conseguenza, si raccomanda al paziente di essere più in posizione sdraiata o seduta..

Al fine di migliorare la circolazione sanguigna alle estremità, è necessario eseguire i seguenti esercizi fisici: "betulla", "forbici", "bicicletta".

Con la vasculite viene eseguito l'auto-massaggio: si tratta di accarezzare le gambe nella direzione dai piedi alle ginocchia.

La rivascolarizzazione

Lo scopo della rivascolarizzazione è di ripristinare i vasi di grandi dimensioni. Viene eseguito con metodi endovascolari o chirurgici. La rivascolarizzazione è necessaria nei pazienti con malattia grave accompagnata da zoppia.

Con estese lesioni vascolari, questa tecnica è inefficace. In questo caso, si consiglia di ricorrere al bypass.

Dieta

Si consiglia al paziente di rifiutare i seguenti prodotti:

  • salinità;
  • cibo fritto;
  • piatti contenenti funghi;
  • miele e prodotti delle api;
  • cibi in scatola;
  • prodotti di cioccolato;
  • bevande alcoliche;
  • tè fortemente preparato;
  • agrumi;
  • mele colorate di rosso;
  • dolci;
  • prodotti che contengono un gran numero di aromi, esaltatori di sapidità e coloranti.

In caso di deterioramento della funzionalità renale con vasculite, il paziente ha bisogno della tabella numero 7, in caso di danno all'apparato digerente - tabella numero 4.

Trattamento della vasculite nei bambini

Nei bambini, i segni della malattia sono più pronunciati. La temperatura del bambino sale a 39 gradi, compaiono letargia e debolezza. Il peso corporeo di un paziente affetto da vasculite diminuisce, appare un'eruzione cutanea nell'area delle articolazioni, il dolore si verifica nell'addome e la nausea.

Quando si trattano i bambini, gli stessi farmaci vengono generalmente utilizzati come prescritto per gli adulti. Il dosaggio del farmaco è impostato individualmente. Dipende dal peso e dall'età del bambino. La base per il trattamento della vasculite nei bambini sono i farmaci contenenti ormoni glucocorticosteroidi. Complessi vitaminici-minerali e immunomodulatori non sono generalmente prescritti.

Nella maggior parte dei casi, il bambino viene curato in ospedale. La durata del corso terapeutico varia da tre a sei settimane. Dopo la dimissione, il paziente è generalmente registrato.

È possibile curare la patologia per sempre?

Per capire se la vasculite può essere curata in modo permanente, è necessario capire che i processi autoimmuni non possono essere completamente controllati. Pertanto, la patologia è considerata una malattia incurabile. Allo stesso tempo, il paziente deve cercare assistenza medica in modo tempestivo. Ciò ti aiuterà a ottenere la remissione a lungo termine..

Con la nomina tempestiva dei citostatici in combinazione con glucocorticosteroidi, la maggior parte dei pazienti vive per più di cinque anni.

La prognosi per la vasculite può peggiorare nelle seguenti situazioni:

  • i primi segni della malattia sono apparsi abbastanza tardi: dopo che il paziente ha raggiunto l'età di 50 anni;
  • il paziente ha un deterioramento della funzionalità renale, danni al sistema nervoso, al tratto digestivo e ai vasi cardiaci.

Cosa succederà se non trattato?

Con la vasculite, l'afflusso di sangue ai tessuti vicino ai vasi danneggiati si deteriora. In assenza di un trattamento adeguato, la malattia è spesso disabilitante. In alcuni casi, il paziente sviluppa insufficienza renale cronica a causa di danni al tessuto renale.

Il paziente ha anche altre complicazioni:

  • Perforazione intestinale. In questa malattia, la parete intestinale si rompe, il suo contenuto viene versato nella cavità addominale. La perforazione intestinale è una conseguenza della forma addominale di vasculite emorragica. A causa della sconfitta delle navi, una quantità sufficiente di sostanze nutritive non penetra nelle pareti del tratto digestivo, quindi perde la sua forza e atrofie. La perforazione intestinale può portare alla peritonite.
  • Blocco intestinale. Con questa patologia, il processo di movimento delle feci viene interrotto..
  • Sanguinamento dagli organi interni. La ragione del loro verificarsi è la rottura delle pareti dei grandi vasi del paziente. Con la vasculite si osservano vari tipi di sanguinamento: intestinale, uterino in pazienti di sesso femminile, emorragia nei testicoli nel sesso più forte.
  • Insufficienza cardiaca. Con la vasculite, la forza delle fibre muscolari del cuore del paziente diminuisce. Cominciano ad allungarsi, si verifica la loro deformazione graduale. Ci sono le seguenti conseguenze della vasculite: infarto del miocardio, difetto cardiaco, rottura dell'aneurisma aortico.
  • Ictus emorragico La causa dell'emorragia intracerebrale è una rottura della parete del vaso.

Misure preventive

Non esistono misure preventive efficaci. Per ridurre la probabilità di vasculite, le malattie come tonsillite e annessite devono essere trattate in tempo. È necessario limitare il tempo trascorso al sole. Se possibile, dovresti evitare il contatto con allergeni, forte eccitazione. L'attività fisica dovrebbe essere dosata.

Vasculite: che cos'è, cause, sintomi e trattamento

La vasculite è un'infiammazione di vasi di diverso diametro, che, molto spesso, si basa su un processo autoimmune. Di conseguenza, le navi cessano di funzionare normalmente e di fornire nutrienti e ossigeno ai tessuti e agli organi nella quantità richiesta, quindi, nel tempo, affrontano le loro funzioni sempre peggio. A poco a poco, la nave si rompe, compaiono emorragie, si sviluppano strati sulle pareti dei vasi interessati e si sviluppa la necrosi. La cosa pericolosa della vasculite è che a causa del suo effetto i vasi sanguigni si restringono, quindi l'afflusso di sangue negli organi a cui erogano il sangue viene interrotto, il che porta alla loro ulteriore morte.

Classificazione

I sintomi della vasculite sistemica dipendono dalla posizione dei vasi interessati, dal loro diametro e dall'attività del processo infiammatorio.

La vasculite include:

  • periarterite nodosa;
  • La malattia di Horton;
  • Sindrome di Churg-Strauss;
  • Malattia di Kawasaki;
  • vasculite emorragica;
  • Sindrome di Takayasu;
  • poliangite microscopica;
  • vasculite crioglobulinemica;
  • Granulomatosi di Wegener.

Esiste una classificazione speciale della vasculite sistemica, poiché tutti i tipi di malattia differiscono tra loro nella specificità del decorso e nella presenza del processo infiammatorio.

Alcune forme della malattia colpiscono solo la pelle, dando al malato un po 'di disagio. Altri tipi sono molto difficili e portano alla morte del paziente in assenza di diagnosi e terapia tempestive.

La tabella riflette il sistema principale per la divisione dei diversi tipi di malattia.

CLASSIFICAZIONE
PER DIAMETRO DELLA NAVEDAL PERSONAGGIO DEL CORRENTEDALLA NATURA DELL'OCCURRENZA
1. Arterite Le navi di grandi dimensioni sono interessate.1. Sharp. Si sviluppa senza complicazioni e al momento può ancora essere rallentato.1. Primario. Progredisce senza malattie estranee ed è una malattia indipendente, le cause di questo tipo di vasculite sono ancora allo studio. È caratterizzato da un'infiammazione che penetra in tutti gli strati delle pareti dei vasi sanguigni. Di conseguenza, compaiono disturbi microcircolatori e quindi ischemia. Nelle situazioni più gravi si sviluppa la necrosi e l'infarto dei vasi sanguigni e dei tessuti.
2. Arteriolite. La vasculite sistemica colpisce i vasi di medie dimensioni.2. Cronico. La vasculite sistemica con decorso cronico è caratterizzata da un cambiamento nei periodi di remissione ed esacerbazione. Di conseguenza, si verificano processi irreversibili di disturbi autoimmuni nel corpo..2. Secondario. La vasculite sistemica di questo tipo si sviluppa sullo sfondo di un'altra malattia che è già nel corpo. Pertanto, sono considerati una complicazione o un sintomo di una patologia che si è sviluppata sullo sfondo di allergie al vaccino iniettato, effetti tossici prolungati, temperature alte o troppo basse..
3. Capillarite: colpiscono le navi più piccole.
4. Misto. Tutti i tipi di navi sono interessati.

Le ragioni

Le cause della malattia non sono ancora state sufficientemente studiate, ma ci sono diverse teorie di base in anatomia patologica che hanno una risposta alla domanda: che tipo di malattia è questa, la vasculite e da ciò che si sviluppa. Secondo uno di questi, la malattia appare a causa di precedenti gravi malattie virali. Di conseguenza, il sistema immunitario inizia a reagire in modo errato a un agente patogeno infettivo e dà uno slancio allo sviluppo della malattia..

Secondo la seconda teoria, si ritiene che il sistema di difesa del corpo prenda le cellule dei vasi sanguigni per estranei, quindi li attacca per distruggere.

C'è un'ipotesi che la vasculite possa essere ereditata. Condizioni ambientali sfavorevoli e predisposizione genetica più volte aumentano la probabilità di tale malattia..

Ad oggi, la teoria principale è considerata l'origine infettiva della vasculite. In alcune opere di medici, sono stati descritti casi in cui la malattia si è sviluppata dopo il virus dell'epatite B trasferito.

Alcune delle cause della vasculite sono state stabilite da tempo. Questo è l'effetto di una varietà di sieri e medicinali medicinali. È il ruolo dei farmaci nell'insorgenza della malattia che non pone alcuna domanda. Molto spesso, la malattia si manifesta a seguito dell'assunzione di antibiotici, sulfamidici, vitamine del gruppo B, analgesici.

Sintomi

I reclami dei pazienti sono molto diversi e dipendono, innanzitutto, dalla posizione della nave interessata, dallo stadio di sviluppo della malattia.

  1. Aumento della temperatura corporea Per una persona che ha la vasculite sistemica, è caratteristica una febbre di basso grado costante (37,2-37,5 gradi), che non si attenua dopo l'assunzione di antibiotici. Può improvvisamente diminuire se una persona inizia a prendere glucocorticoidi.
  2. Perdita di peso. Una forte perdita di peso in un breve periodo di tempo indica il rapido sviluppo della malattia.
  3. Eruzioni cutanee. Il segno più evidente di vasculite sono le lesioni cutanee, che si verificano nella metà dei casi. Ulcere, noduli, macchie possono essere osservate. A volte appare un motivo a maglie sulla pelle (mesh livedo). In questo caso, l'intensità del colore dei vasi esposti varia dal blu pallido al cianotico intenso. Tipicamente, tali modelli di maglie compaiono con la granulomatosi di Wegener, la sindrome antifosfolipidica, la periarterite nodosa. La porpora appare, cioè piccole macchie che sorgono a causa di numerosi sanguinamenti nei capillari. Tutte le lesioni cutanee hanno la capacità di degenerare in ulcere e necrosi cutanea. La comparsa di ulcere trofiche è generalmente molto dolorosa.
  4. Dolore muscolare. Questo sintomo di vasculite si osserva in quasi la metà dei casi della malattia. Ciò è dovuto alla ridotta circolazione sanguigna nei gruppi muscolari. Se la sindrome del dolore viene costantemente osservata, ciò indica un danno al sistema nervoso periferico. In futuro, si manifesterà come una perdita di sensibilità nelle dita degli arti superiori e inferiori..
  5. Danno ai reni. Il sintomo più sfavorevole, ma allo stesso tempo frequente. Si manifesta nel 20-40% di coloro che soffrono di vasculite. I sintomi iniziano a manifestarsi nella fase attiva della malattia.
  6. Altri sintomi Allo stesso tempo, si manifestano sintomi di danno al sistema respiratorio, al sistema cardiovascolare e al tratto gastrointestinale. A seconda di dove si trovano i vasi interessati, il paziente può riscontrare disturbi visivi, sangue nelle urine, mal di testa.

La manifestazione della malattia dipende da quali navi sono state colpite. La tabella mostra i sintomi della vasculite specifici di specifici tipi di malattia..

TIPO DI VASCOLITESINTOMATICO
Arteritis TakayasuCaratterizzato dalla comparsa di mal di testa, acufene, sensazione di freddezza e intorpidimento degli arti inferiori, visione offuscata, mancanza di polso nelle gambe o quasi non si sente. Disturbato da dolori articolari e muscolari, svenimento, sonnolenza, aumento della fatica, dolore addominale ricorrente, flatulenza.
La malattia di BehçetLa malattia è caratterizzata dalla formazione di ulcere (principalmente sui genitali, in bocca) e infiammazione degli occhi.
Tromboangiite obliteranteC'è dolore agli arti e comparsa di piaghe sulle dita.
Arterite a cellule gigantiLa patologia inizia a svilupparsi nelle arterie della testa, quindi è accompagnata da forti mal di testa, disagio al collo, intorpidimento della lingua, dolore durante la masticazione del cibo. Nel tempo, i sintomi si intensificano, compaiono disturbi visivi a causa di danni ai vasi oculari.
Granulomatosi di WegenerI vasi del naso, dei reni e dei polmoni sono interessati. All'inizio dello sviluppo della malattia, i sintomi sono scarsamente sviluppati. Ma poi diventa difficile per una persona respirare, si osservano spesso epistassi, appare lombalgia, diminuisce la quantità di urina, appare dolore addominale, tosse, raucedine.
Poliangite microscopicaUna persona perde peso corporeo, le ulcere compaiono sulla pelle. Se la malattia ha colpito i vasi dei reni, si sviluppa un'infiammazione del filtro glomeruli, che aiuta a ridurre la funzione escretoria dei reni..
Vasculite crioglobulinemicaÈ caratterizzato da infiammazione delle articolazioni e comparsa di porpora sulle gambe. Mentre la malattia progredisce, una sensazione di intorpidimento appare nelle articolazioni. Questo accade quando la vasculite colpisce le terminazioni nervose..
Purpura Shenlein-GenochAppare come macchie rosse sulla pelle. Ci sono dolori addominali di natura angusta (il più delle volte nell'ombelico), c'è una mescolanza di sangue nelle urine e nelle feci e la porpora si sviluppa su braccia e gambe.
Sindrome di Churg-StraussCon questo tipo di malattia, sono interessati solo i vasi polmonari. Si osservano sintomi di polmonite (tosse secca, leggera febbre).
Poliarterite nodosaAssolutamente tutte le navi in ​​qualsiasi parte del corpo sono interessate. La malattia è accompagnata da estesi sintomi. Possono verificarsi problemi ai reni, ulcere cutanee, porpora, febbre, febbre, dolore alle articolazioni e ai muscoli, perdita di peso, macchie rosse e vesciche sulla pelle (quindi bolle, noduli dei vasi sanguigni sotto la pelle, necrosi), intorpidimento e dita pallide, glomerulonefrite, asma bronchiale, dolore addominale, ingrossamento del fegato, nausea, vomito.
Vasculite orticariaLe manifestazioni esteriori assomigliano all'orticaria. Il sintomo principale è un'eruzione cutanea che lascia macchie giallastre o verdastre. L'eruzione cutanea è accompagnata da un aumento della temperatura corporea.

Diagnostica

La diagnosi precoce della vasculite è essenziale per l'inizio tempestivo della terapia. Più tardi viene rilevata la malattia, più è probabile lo sviluppo di processi irreversibili nel corpo..

Il ruolo principale nella diagnosi è svolto dalla raccolta di anamnesi, reclami dei pazienti e informazioni sui cambiamenti nel corpo umano che vengono rilevati durante l'esame.

Naturalmente, le persone sono interessate alla domanda: se si sospetta la vasculite, quale medico dovrebbe essere consultato per un rinvio per la diagnosi? Non ci sono test specifici per rilevare questa malattia. Di solito, la diagnosi include un esame completo da parte di vari medici (nefrologo, reumatologo, terapista, neurologo). Prescrivono una serie di test.

I metodi strumentali comprendono radiografia, ECHO KG, angiografia viscerale dei vasi, ecografia dei reni, biopsia dei vasi e dei tessuti interessati.

I test di laboratorio includono un'analisi generale di urina e sangue (ROVERE, OAM), biochimica del sangue.

Per diverse sottospecie della malattia, esistono criteri in base ai quali viene rilevata, pertanto, in ciascun caso specifico, oltre a quelli generali, vengono prescritte procedure aggiuntive per comprendere come trattare la vasculite.

Trattamento

La vasculite è una malattia cronica progressiva con periodi di remissione ed esacerbazione. La remissione duratura si ottiene solo con un trattamento ben scelto. Per evitare confusione, vale la pena sapere quale medico sta trattando la vasculite. Questo dovrebbe essere fatto da medici esperti, poiché la patologia è pericolosa per la vita. Molto spesso, il trattamento viene eseguito da un reumatologo in collaborazione con un medico che tratta l'organo che è attualmente interessato.

Il trattamento si concentra sull'eliminazione dell'infiammazione e sul ripristino del normale funzionamento di tutti i sistemi e organi al fine di evitare un ulteriore sviluppo della malattia.

La terapia è strettamente individuale. Tutti i farmaci sono prescritti solo dopo un esame completo, identificando il tipo di vasculite, in base al peso corporeo, all'età del paziente.

Oggi i medici scelgono la terapia antinfiammatoria e immunosoppressiva. Ciò si ottiene con la somministrazione simultanea di citostatici e glucocorticoidi. Tali fondi consentono di interrompere la progressione del processo autoimmune, eliminando efficacemente l'infiammazione nei vasi. Usano GMP che alleviano il dolore e l'infiammazione.

Di solito, quando si sceglie un trattamento per la vasculite, concentrarsi sul prednisolone. Questo farmaco è in grado di eliminare rapidamente l'edema delle pareti dei vasi sanguigni, aiuta a ridurre la sindrome ischemica. L'uso a lungo termine di glucocorticosteroidi a piccole dosi impedisce l'ulteriore stenosi di grandi vasi.

I pazienti devono sapere che il miglioramento della loro qualità di vita è associato all'uso dei citostatici. La ciclofosfamide viene spesso prescritta, la cui dose deve essere impostata e modificata esclusivamente dal medico curante, poiché il dosaggio varia ampiamente, a seconda del tipo di malattia e del grado di danno vascolare.

I vasodilatatori hanno un buon effetto. Questi sono persantina, acido nicotinico, compliamina e farmaci che prevengono la formazione di coaguli di sangue (agapurina, trentale). Questi fondi sono prescritti come trattamento aggiuntivo..

Vengono utilizzati anche altri gruppi di farmaci, come anticoagulanti (eparina), farmaci antinfiammatori non steroidei (aspirina), metilxantine (agapurina). Tutti questi farmaci sono usati per correggere i disturbi della microcircolazione nei vasi sanguigni..

Le misure terapeutiche ausiliarie sono plasmaferesi (sostituzione del plasma sanguigno con un altro fluido per rimuovere le tossine), emosorbimento (purificazione del sangue dalle tossine), ciclosporine, immunoglobuline, anticoagulanti, agenti antipiastrinici.

Il trattamento della vasculite emorragica è integrato con agenti antimicrobici. Nel trattamento della vasculite orticaria, farmaci antinfiammatori, antiallergici, antimalarici, agenti vitaminici combinati, vengono prescritte eparine.

Con vasculite allergica, che è causata da stafilococchi, funghi, virus, antibiotici, vene varicose, ipertensione. Vengono utilizzati agenti antiallergici (suprastin), farmaci contro la fragilità vascolare (venoruton, askorutin), rafforzamento delle pareti dei vasi sanguigni (dicinone).

Nel trattamento della vasculite nodulare, vengono utilizzati ormoni, immunosoppressori, angioprotettori, diuretici e farmaci per abbassare la pressione sanguigna.

La vasculite sistemica non è suscettibile di terapia con l'omeopatia e la medicina tradizionale: solo i farmaci prescritti da un medico aiuteranno a migliorare significativamente la qualità della vita, prolungarla e riportare il malato a una vita lavorativa attiva.

complicazioni

Con l'aiuto della moderna terapia volta a sopprimere il sistema immunitario, è possibile ottenere una remissione prolungata e ritardare gli effetti della vasculite. Se il trattamento viene scelto in modo errato o il paziente non segue le regole per l'assunzione di farmaci, la malattia continua a progredire e porta a varie complicazioni.

Le complicazioni più comuni sono:

  • ipertensione arteriosa;
  • complicanze infettive;
  • trombosi e sanguinamento;
  • Sindrome nevrotica;
  • ipertensione polmonare.

La vasculite sistemica ha un rischio molto elevato di complicanze, ma il trattamento precoce aiuta a rallentare la loro insorgenza. Se non si esegue un trattamento mirato a sopprimere il sistema immunitario, la prognosi diventa sfavorevole. Solo il 10% del numero totale di pazienti è sopravvissuto per 5 anni. Se la terapia attiva viene eseguita con l'aiuto di citostatici e glucocorticosteroidi, il 60-90% dei pazienti sopravvive per 5 anni.

Poiché la malattia è autoimmune, non esiste una prevenzione specifica della vasculite. Devi temperare il tuo corpo, mangiare bene, curare malattie infiammatorie e infettive e rafforzare il sistema immunitario. Se ci sono segni di infiammazione come una forte riduzione del peso corporeo, debolezza costante, febbre, accompagnata da eruzioni cutanee, è necessario consultare un medico. In questo caso, dopo la diagnosi, verrà prescritta una terapia adeguata e la malattia può essere tenuta sotto controllo..