Come trattare un'ulcera trofica sulla gamba a casa

Un'ulcera trofica è intesa come una ferita aperta sul piede o sulla parte inferiore della gamba che non guarisce per più di un mese. Molto spesso, la malattia si verifica negli anziani, poiché la circolazione del sangue negli arti inferiori è compromessa con l'età, le cellule della pelle non sono adeguatamente alimentate con il sangue e alla fine muoiono.

Le ulcere trofiche possono essere causate da diabete mellito, psoriasi o insufficienza arteriosa e venosa, ma non sono una patologia indipendente. Il trattamento utilizza un approccio integrato, inclusi medicinali e rimedi popolari.

Fasi di sviluppo dell'ulcera

In medicina, si distinguono 4 fasi dello sviluppo dell'ulcera trofica e ognuna di esse ha caratteristiche distintive:

  • Lo stadio iniziale è caratterizzato da lesioni cutanee superficiali e dalla comparsa di macchie rossastre, biancastre o bluastre sulla gamba. In questi luoghi si osserva gonfiore e la pelle acquisisce una lucentezza lucida. A volte il paziente avverte convulsioni, brividi e lieve debolezza. Sulla pelle si formano piccole ulcere. La prima fase dura da 1 giorno a 1,5 mesi.
  • Il secondo è caratterizzato dal rigetto del tessuto morto, le ulcere acquisiscono contorni chiari, mentre pus, muco o scarico sanguinante trasudano da loro. Appare prurito e odore sgradevole. Il paziente si sente debole e la sua temperatura corporea aumenta. La seconda fase dura fino a un mese e mezzo.
  • In terzo luogo, c'è una violazione della struttura dei tessuti molli, si verificano ferite profonde (fino all'osso). In questa fase, di norma, non è possibile fare a meno dell'intervento chirurgico.
  • Quarto: in questa fase inizia il processo di guarigione, la dimensione delle ferite diminuisce e si verifica la guarigione dei tessuti. Questa fase può trascinarsi a lungo..

Ma indipendentemente dallo stadio della malattia, le ferite richiedono cure e cure quotidiane..

Rimedi popolari

Il trattamento delle ulcere trofiche con la medicina tradizionale è un processo lento che richiede pazienza. Ecco i rimedi più efficaci:

Baffi d'oro

I baffi dorati sono usati per trattare le ulcere trofiche con vene varicose nelle donne. La foglia della pianta viene lavata sotto l'acqua corrente, strappata in piccoli pezzi e impastata in un mortaio. La pappa risultante viene diffusa sulle aree interessate, coperta con un tovagliolo di garza sterile e fasciata. L'impacco viene mantenuto per 3 ore ed eseguito quotidianamente (fino a quando la condizione non allevia).

Nota! Una persona può provare un forte dolore quando si applica l'impacco..

Foglia di cavolo

Una foglia di cavolo fresco viene inumidita con olio di olivello spinoso, applicata in un punto dolente e fissata con una benda. La procedura viene eseguita di notte, al mattino viene rimosso l'impacco. Lo strumento viene utilizzato ogni giorno per 2 settimane.

Patate

Risciacquare una patata cruda, sbucciare e grattugiare finemente. Applicare la massa risultante sulla zona interessata della pelle (in uno strato sottile) e lasciare per 30 minuti. Quindi la gamba deve essere risciacquata con acqua calda. Si consiglia di eseguire la procedura 2 volte al giorno per 10 giorni.

Aloe per ulcere trofiche

La foglia di aloe appena tagliata viene lavata sotto l'acqua corrente e passata attraverso un tritacarne. La massa risultante viene spalmata su un tovagliolo di garza sterile o un batuffolo di cotone e fissata al posto dell'ulcera con una benda (in modo che la carne di aloe tocchi la ferita). L'impacco deve essere conservato per 1-2 ore e sostituito ad intervalli di 1 volta al giorno. Il trattamento non viene interrotto fino a quando la ferita non guarisce.

Consigli utili! La linfa rimanente della pianta può essere utilizzata per trattare l'ulcera tra impacchi..

Trattamento con miele

Mescola 1 cucchiaio. l. miele liquido con albume d'uovo, sbattere il composto e applicare sulla zona interessata. Si consiglia di avvolgere la parte superiore della gamba con un foglio e fasciarla. È necessario mantenere la benda per 8-10 ore, quindi è meglio farlo di notte. Corso di trattamento: 7-10 giorni.

Catrame di betulla

Il catrame di betulla può essere acquistato in farmacia. Metodo di applicazione: una piccola quantità di catrame viene applicata sull'ulcera trofica (in modo che copra completamente la ferita) e una benda di garza sterile viene applicata sulla parte superiore e l'impacco viene mantenuto per diverse ore. La procedura viene eseguita una volta al giorno. La durata della terapia è di 1-6 mesi.

Acido borico

Un batuffolo di cotone sterile viene inumidito in una soluzione alcolica di acido borico e quotidianamente (2 volte al giorno) pulisce il punto dolente. Il trattamento viene effettuato fino al completo recupero. In questo caso, è importante prevenire un'asciugatura eccessiva della ferita..

Olio di olivello spinoso

L'olio di olivello spinoso non solo pulisce la ferita dalle infezioni, ma promuove anche la rigenerazione dei tessuti epiteliali. Si consiglia di acquistare il farmaco in farmacia. Applicazione: immergere un batuffolo di cotone sterile nell'olio e lubrificare la ferita. Le procedure devono essere eseguite 2 volte al giorno - al mattino e alla sera (entro un mese).

Sale marino

Preparare una soluzione salina (sciogliere 100 g di sale marino in un litro di acqua tiepida) e quindi procedere come segue:

  1. Risciacquare la ferita con acqua corrente pulita.
  2. Copri l'ulcera con un tovagliolo sterile asciutto (puoi usare una garza).
  3. Garza umida piegata in più strati in soluzione salina e applicare sopra il tovagliolo.
  4. Fissare con intonaco.

La benda deve essere conservata per 1-2 ore. Eseguire le procedure quotidianamente per una settimana.

Altri rimedi casalinghi

Insieme alla terapia alternativa, è possibile utilizzare farmaci non meno efficaci (inclusi unguenti, cerotti, ecc.). Ecco qui alcuni di loro:

Spugna meturacolo

Meturakol è una combinazione di metiluracile e collagene, prodotta sotto forma di piastre bianche secche finemente porose con un leggero odore specifico. Il farmaco svolge le seguenti funzioni:

  • Assorbe il fluido dalla superficie della ferita.
  • Elimina batteri e cellule morte della pelle.
  • Promuove il restauro dell'epitelio nel sito di danno cutaneo.

Prima dell'uso, la ferita viene pulita con una soluzione antisettica e viene applicata una spugna (in modo da coprire completamente l'ulcera e persino andare un po 'oltre). Dall'alto è fissato con una benda di garza. L'applicazione viene sostituita ogni 2-3 giorni e viene utilizzata fino al completo recupero..

Medicazione clorofilliana

Chlorophyllipt è un agente antimicrobico e antinfiammatorio che viene utilizzato come segue:

  1. Un panno di garza sterile viene inumidito in una soluzione alcolica di clorofillio.
  2. Applicato sul punto dolente e riparato con una fasciatura.

I tovaglioli devono essere cambiati quotidianamente, il prodotto deve essere utilizzato entro due mesi.

Dimexide

Dimexide è un agente antinfiammatorio e antimicrobico locale sotto forma di soluzione, gel e unguento. Tutte e 3 le opzioni possono essere utilizzate come terapia. Ma la soluzione ha la più alta concentrazione del principio attivo, quindi dovrebbe essere diluita con acqua pura acquistata dalla farmacia (1: 1). Modalità di applicazione:

  1. Inumidire un tovagliolo di garza nella soluzione di Dimexide e applicare sulla zona interessata, fissandolo con una benda.
  2. Dopo 15-20 minuti, l'impacco può essere rimosso.

Le procedure sono mostrate per essere eseguite quotidianamente per due settimane. Il farmaco è particolarmente efficace per le ulcere alle gambe.

Polvere di streptomicina

La streptomicina è un agente antibatterico sotto forma di polvere bianca senza un odore pronunciato. Applicazione:

  1. Diluire la polvere di streptomicina (5 g) nella stessa quantità di soluzione fisica.
  2. Risciacqua la ferita o pulisci con un batuffolo di cotone sterile.

Si consiglia di eseguire la procedura quotidianamente (2 volte al giorno) fino al completo recupero..

Importante! In assenza di soluzione salina, l'ulcera può essere semplicemente cosparsa di polvere..

Perossido di idrogeno e streptocidi

Sull'ulcera, è necessario far cadere 2 gocce di soluzione di perossido di idrogeno e cospargere con polvere di streptocide in cima. Quindi, mescolare 50 ml di acqua bollita e 2 cucchiaini. il perossido, nella soluzione risultante, inumidisce un tovagliolo di garza e si applica sulla zona interessata. Dall'alto, l'impacco è coperto di polietilene e legato con un panno spesso. L'impacco dovrebbe essere cambiato più volte al giorno. Corso di trattamento: 2-3 settimane.

Bende a compressione

Le bende a compressione sono progettate per prendersi cura delle aree della pelle danneggiate. Sono una base adesiva su cui è presente un tampone di assorbimento che assorbe l'umidità in eccesso. I tipi più popolari di bendaggi compressivi sono:

  • Branolind - impregnato con balsamo peruviano, realizzato in tessuto traspirante a maglia grossa.
  • Atrauman - realizzato in materiale poliestere idrofobo, impregnato di un unguento neutro (senza aggiunta di vaselina e paraffine).
  • Jelonet è una benda di garza di tessuto impregnata di paraffina morbida (confezionata singolarmente). Antidolorifico e assorbente.

Ogni bendaggio compressivo può essere conservato per 24 ore.

intonaci

I seguenti tipi di cerotti sono usati per trattare le ulcere trofiche:

  • Idrofilo - realizzato in film di poliuretano e destinato al fissaggio di medicazioni con altri rivestimenti medicinali. Il cerotto è ottimo per la permeabilità all'aria, protegge le ferite da infezioni e danni meccanici. Rimosso indolore.
  • Plastofix: si adatta bene alla gamba, mantiene un bendaggio curativo, non provoca irritazione alla pelle.
  • Omnifix Elastic - disponibile sotto forma di rotolo, utilizzato applicando alla medicazione principale per un fissaggio stabile.

Si consiglia di cambiare la patch 1-3 volte al giorno..

Gli unguenti sono uno dei metodi principali ed efficaci per il trattamento delle ulcere trofiche. Quindi, i più popolari sono i seguenti:

  • Stellanina: viene applicata sulla superficie della pelle danneggiata (in modo che la ferita sia completamente coperta con unguento) 2 volte al giorno. Il corso del trattamento è impostato individualmente.
  • L'unguento di Vishnevsky: spremere su un panno di garza sterile o un batuffolo di cotone e applicare sulla superficie dell'ulcera trofica. Fissare la parte superiore con un cerotto medico. La medicazione deve essere conservata per 2-3 ore e sostituita giornalmente per due settimane.
  • Unguenti a base d'argento: guariscono le ulcere trofiche in uno stadio avanzato, il corso del trattamento e il dosaggio sono determinati dal medico. Tra gli unguenti a base d'argento, ci sono Ebermin, Argosulfan, Dermazin, ecc..
  • Unguento di zinco - applicato direttamente sulle aree problematiche 2-3 volte al giorno, dopo aver pretrattato la pelle con una soluzione antisettica. Il corso del trattamento è determinato su base individuale.

Attenzione! Quando si usano unguenti, sono possibili reazioni allergiche (prurito, eruzione cutanea, ecc.).

Cura delle ferite, come eliminare il pus

Con abbondante secrezione purulenta o presenza di necrosi, le ulcere trofiche richiedono cure quotidiane, cioè pulizia. Per fare questo, la ferita viene lavata con una spugna insaponata con sapone da bucato (72%) e per rimuovere il tessuto morto, viene utilizzata la polvere di chimotripsina, che viene spruzzata sull'ulcera dopo il lavaggio (non appena la gamba si asciuga). Se c'è troppo pus, la ferita viene pulita 2 volte al giorno..

Trattamento del diabete

Le ulcere trofiche nel diabete mellito vengono trattate in modo medico (usando antistaminici, FANS, antidolorifici, antibiotici, unguenti, ecc.) E attraverso un intervento chirurgico (vuoto, amputazione virtuale - resezione dell'osso e dell'articolazione metatarso-falangea).

Oltre al trattamento farmacologico, ai pazienti viene prescritta la fisioterapia (l'uso di ultrasuoni a bassa frequenza, l'uso di una camera a pressione Kravchenko, il trattamento con magneti, la terapia laser, l'uso di radiazioni ultraviolette, ecc.).

Come trattare un'ulcera trofica sulla gamba

7 mar, 2019 0

  • Street-Sport
  • Abbastanza spesso ora puoi incontrare persone che soffrono di un problema come un'ulcera trofica - questa è una ferita specifica che si trova sulle gambe. Molto spesso si forma nell'area del piede o della parte inferiore della gamba. Ci possono essere molte ragioni per l'insorgenza di questo disturbo, ma in generale questo è dovuto alla scarsa afflusso di sangue. Il principale pericolo di questo problema risiede nel fatto che il periodo di guarigione di una tale ferita è piuttosto lungo, può richiedere diverse settimane o mesi, mentre è accompagnato da un forte dolore. Con diabete e vene varicose, questa malattia è generalmente considerata una delle più pericolose, poiché le conseguenze potrebbero non essere confortanti e la guarigione durerà più di 2-3 mesi. Consideriamo in dettaglio una malattia come un'ulcera trofica sulla gamba, il trattamento a casa.

    Esistono un numero abbastanza elevato di rimedi efficaci per il trattamento di un tale disturbo, anche a casa. Ma andare in farmacia, comprare un unguento e spalmarsi la gamba non è un trattamento sufficiente. L'eliminazione di questo problema è un vero lavoro di gruppo in cui il paziente svolge un ruolo speciale. Se il paziente comprende davvero il suo problema, i suoi dettagli e i suoi parenti, i medici lo aiutano, inizierà rapidamente a riprendersi, anche se la malattia non è al primo stadio. È impossibile eliminare completamente la causa della formazione del problema, quindi il trattamento con rimedi popolari o droghe dovrebbe durare fino alla fine della vita al fine di evitare il ripetersi del problema.

    Le principali cause della formazione dell'ulcera

    Quanto segue può causare lo sviluppo della malattia:

    • Disturbi cronici della pelle;
    • Insufficienza venosa;
    • Diabete;
    • Disturbi circolatori;
    • Malattie infettive, ecc..

    In casi speciali, la causa è il congelamento delle piaghe da decubito dovuto alla completa immobilizzazione o in caso di avvelenamento grave con elementi chimici.

    Fattori di rischio che possono portare a ulcere trofiche

    Uno dei principali fattori di rischio è l'ereditarietà. Gli esperti hanno già dimostrato che l'ereditarietà svolge un ruolo particolarmente importante in questo caso. Poiché le vene varicose sono molto comuni in intere generazioni. I primi segni di una malattia possono manifestarsi anche in gioventù..

    Un altro fattore di rischio è il sovrappeso. Un peso eccessivo crea stress inutili agli arti inferiori, inoltre, a causa del grasso, le gambe non sono arricchite con abbastanza sangue.

    Molto spesso, questo problema si manifesta proprio nelle donne in età avanzata. Inoltre, questi sono principalmente rappresentanti del gentil sesso, che hanno lavorato per tutta la vita "in piedi" o in posizione seduta. Il fatto è che il movimento regolare attiva il movimento del sangue nel corpo. Stare in piedi o seduti prolungati in un punto - aumenta il rischio di ulcerazione, con l'aumentare della congestione nelle vene. Il gruppo a rischio comprende donne che lavorano come parrucchieri, venditori, segretarie, autisti, ecc..

    Inoltre, la gravidanza è in grado di influenzare negativamente la formazione del problema, poiché nel processo di sopportare il bambino preme costantemente sulla cavità addominale e sugli arti inferiori. Inoltre, durante la gravidanza, anche i cambiamenti ormonali possono causare il problema. In generale, la gravidanza non è la causa dell'ulcerazione, ma può accelerare l'insorgenza di questo disturbo..

    Sintomi della malattia

    Un cambiamento nel colore della pelle è uno dei segnali pericolosi che l'insufficienza venosa ha raggiunto uno stato in cui esiste il rischio di ulcerazione. Non appena si nota un cambiamento nel colore della pelle delle gambe, l'area problematica ha acquisito una tonalità viola, visitare immediatamente il medico. Solo lui sa come trattare il problema e darà una vera prognosi. Inoltre, parlerà se la malattia è contagiosa o meno, prescriverà farmaci che possono essere utilizzati anche a casa..

    Inoltre, i sintomi principali includono ispessimento della gamba, sclerosi, tallone bianco e infiammazione..

    Metodi di trattamento dell'ulcera trofica

    Al fine di ridurre il rischio di un problema, si consiglia di spostarsi il più possibile. Alcuni medici affermano che esiste un secondo cuore nei polpacci delle gambe, che contribuisce al rapido pompaggio del sangue. Pertanto, per migliorare il metabolismo, devi solo camminare ogni giorno, andare in bicicletta o andare in palestra. Quindi fai funzionare autonomamente le navi, senza sostanze chimiche e varie opzioni per la medicina tradizionale..

    Se il problema si è già verificato, i medici spesso consigliano di ricorrere all'intervento chirurgico. Se la condizione non viene avviata, quindi sotto la supervisione di uno specialista, è necessario lavare costantemente le ferite con un antisettico, utilizzare unguenti speciali.

    Per il trattamento domiciliare, è necessario:

    • Fai esercizi mattutini ogni giorno;
    • Monitorare una corretta alimentazione, escludere cibi grassi dalla dieta;
    • Ordina le solette ortopediche per ridurre lo stress ai piedi;
    • Sdraiato sul divano o nel letto, fai ginnastica specifica per le gambe, fai flessioni e altri movimenti per attivare la circolazione sanguigna.

    I preparati enzimatici sono perfetti come terapia farmacologica..

    Se trovi un errore, seleziona un pezzo di testo e premi Ctrl + Invio.

    Come identificare e trattare un'ulcera trofica sulle gambe

    Un'ulcera trofica è una malattia caratterizzata dalla formazione di difetti nella mucosa o nella pelle che si verifica quando il tessuto necrotico viene respinto. Questa malattia è caratterizzata da una piccola tendenza alla guarigione, nonché da una tendenza alla ricaduta. Fondamentalmente, un'ulcera trofica inizia a svilupparsi sullo sfondo di varie malattie, che sono caratterizzate da un lungo decorso e sono piuttosto difficili da trattare. Il recupero di una persona da questa malattia dipende dal decorso della malattia principale e dalla possibilità di compensare i disturbi che hanno attratto la patologia alla formazione. Queste ulcere potrebbero non guarire per molto tempo - più di tre mesi. Fondamentalmente, un'ulcera trofica inizia a colpire gli arti inferiori del paziente. Per questo motivo, il trattamento deve essere iniziato nel momento in cui vengono rilevati i primi segni nella fase iniziale. In questo articolo, vale la pena scoprire quali sono le fasi di un'ulcera trofica sulle gambe e molti altri punti relativi a questo argomento..

    Cause dell'evento

    La violazione dell'afflusso di sangue alle aree cutanee può portare allo sviluppo di disturbi della microcircolazione, mancanza di nutrienti, ossigeno e disordini metabolici gravi nei tessuti. Le aree interessate della pelle non si incastrano, diventano molto sensibili a vari agenti traumatici e all'attacco di tutti i tipi di infezione. La violazione dell'afflusso di sangue nell'area della pelle contribuirà allo sviluppo di disturbi. Il verificarsi di ulcere trofiche sulle gambe può essere innescato dai seguenti fattori di rischio:

    • Deterioramento della circolazione arteriosa (principalmente nel diabete mellito, aterosclerosi).
    • I principali problemi dell'insorgenza della circolazione sanguigna: vene varicose agli arti inferiori, tromboflebite, ecc. (queste malattie portano al ristagno di sangue nelle vene, interrompendo così la nutrizione del tessuto e causando la loro necrosi).
    • Alcune malattie sistemiche (vasculite).
    • Vari tipi di danni meccanici alla pelle. Può essere un infortunio domestico, congelamento e ustioni. Quest'area comprende anche quelle ulcere che i tossicodipendenti possono sviluppare dopo l'iniezione e le conseguenze dopo le radiazioni..
    • Malattie della pelle come eczema, dermatite cronica.
    • Avvelenamento con sostanze tossiche (arsenico, cromo).
    • Violazione della circolazione sanguigna locale a causa dell'immobilità prolungata dovuta a malattia o lesioni.

    Al momento della diagnosi, la malattia che ha causato la formazione è importante, da allora
    La tattica del trattamento delle ulcere trofiche alle estremità inferiori e la prognosi dipenderà in gran parte dalla natura della patologia venosa.

    Sintomi di un'ulcera trofica

    Se appare lo stadio iniziale di un'ulcera trofica sulla gamba, allora potresti essere preoccupato per i seguenti sintomi. Quindi, l'aspetto di una lingua sulla gamba è, in generale, preceduto da un enorme complesso di sintomi soggettivi e oggettivi, che indicano un progressivo deterioramento della circolazione venosa nelle estremità inferiori. Molti pazienti notano pesantezza ai polpacci e aumento dell'edema, aumento dei crampi ai muscoli del polpaccio, principalmente di notte, comparsa di una sensazione di calore, bruciore e occasionalmente prurito della pelle della parte inferiore della gamba. Durante questo periodo, una rete di vene cianotiche morbide di piccolo diametro inizia ad aumentare nel terzo inferiore della gamba. Sulla pelle iniziano a comparire macchie viola o viola che, quando drenate, formano una vasta area di iperpigmentazione.

    Nella fase iniziale, l'ulcera trofica inizia a diffondersi superficialmente, contiene una superficie umida, rosso scuro, che è coperta da una crosta. Con lo sviluppo della malattia, l'ulcera inizia ad espandersi e approfondirsi.

    Le singole ulcere possono anche fondersi l'una con l'altra, formando grandi difetti. Un gran numero di ulcere trofiche trascurate può formare una vasta superficie della ferita attorno alla circonferenza della parte inferiore della gamba. L'ulcera inizia a diffondersi sia in profondità che in larghezza.

    complicazioni

    Un'ulcera trofica è pericolosa per le sue complicanze, che sono di natura piuttosto grave e prospettive non molto buone. Se il paziente non consulta immediatamente un medico e non inizia il trattamento, possono svilupparsi i seguenti processi:

    • Sepsi.
    • Erisipela.
    • Cancro della pelle.
    • Cancrena gassosa;
    • Linfoadenite, linfangite.

    Su una nota! Il trattamento delle ulcere trofiche deve necessariamente essere effettuato sotto la supervisione di un medico senza iniziativa personale.

    Prevenzione

    In ogni caso, le ulcere trofiche sulle gambe, come nella foto, causano molti problemi a una persona. Innanzitutto, appare la fase iniziale e quindi, se non trattata, compaiono altri sintomi spiacevoli. I principali mezzi profilattici per la prevenzione delle ulcere trofiche sono il trattamento immediato delle malattie primarie (disturbi circolatori e deflusso linfatico). È necessario non solo assumere medicinali all'interno, ma anche applicarli esternamente. L'esposizione locale può aiutare il paziente a fermare i processi patologici, curare l'ulcera esistente e prevenire un'ulteriore distruzione dei tessuti.

    Perché la malattia è pericolosa??

    Nel tempo, un'ulcera trofica progressiva può occupare ampie aree della pelle, aumentando la profondità dell'effetto necrotico. L'infezione gonorrea che entra all'interno può provocare erisipela, complicanze settiche, linfoadenite, linfangite. In futuro, uno stadio avanzato di un'ulcera trofica può svilupparsi in cancrena gassosa. Questo può essere il motivo di un intervento medico chirurgico urgente. Per molto tempo le ferite non cicatrizzanti che sono state esposte a sostanze aggressive, come catrame, acido salicilico, possono trasformarsi in trasformazioni maligne - cancro della pelle.

    Trattamento di un'ulcera trofica sulla gamba

    Qualsiasi ulcera trofica sulla gamba richiede un trattamento specifico. In questo caso, è possibile utilizzare unguenti. Dovresti anche dare un'occhiata più da vicino ad altri consigli. Quando si trattano le ulcere trofiche sugli arti delle gambe, il passo più importante è identificare la causa sottostante della malattia. A tale scopo, è necessario consultare specialisti come dermatologo, flebologo, endocrinologo, chirurgo vascolare, cardiologo, terapista generale. Le fasi troppo avanzate della malattia, di norma, sono trattate in speciali ospedali chirurgici. Tuttavia, oltre a identificare ed eliminare le principali cause di ulcere trofiche, è necessario ricordare anche la cura quotidiana dell'area interessata. Come si può curare un'ulcera trofica degli arti inferiori? Verranno applicate diverse opzioni. Dipende dall'abbandono del processo patologico.

    Terapia conservativa. Quando al paziente vengono prescritti farmaci come antibiotici, flebotonici, agenti antipiastrinici. Questi fondi possono curare gran parte dei sintomi della malattia. Molto spesso vengono prescritti al paziente i seguenti farmaci: Solcoseryl, tocoferolo, Actovegil. Questo farmaco può essere prescritto solo dal medico curante..

    Terapia locale, con la quale il paziente può curare danni alla pelle e ai tessuti. Per una malattia come il diabete, vengono utilizzati unguenti che contengono enzimi e antisettici. Questi rimedi promuovono la guarigione delle ferite e forniscono anche sollievo dal dolore. Si consiglia di non applicare quegli unguenti che aumentano la circolazione sanguigna sulla superficie aperta di un'ulcera trofica. Unguenti come Levosina, Diossicol, Curiosina hanno un effetto curativo sulla ferita. L'unguento deve essere applicato su un impacco o medicazioni speciali..

    Intervento chirurgico eseguito dopo la completa guarigione delle ulcere. Durante questa procedura, il flusso sanguigno inizia a ripristinare nelle vene nelle aree interessate. Questa operazione include flebectomia e chirurgia di bypass.

    I seguenti farmaci sono usati per trattare le ferite: Eplan, Clorexidina, Dioxidina. A casa, puoi usare una soluzione di furacilina o permanganato di potassio.

    Intervento operativo

    Il trattamento chirurgico delle ulcere trofiche sulle gambe è indicato per lesioni cutanee gravi e di grandi dimensioni. L'operazione prevede la rimozione delle ulcere con il tessuto morto circostante e la successiva chiusura del difetto. Nella seconda fase viene eseguita la chirurgia venosa.

    Esistono diverse tecniche chirurgiche:

    Catering. Condotto per ulcere che non guariscono per un lungo periodo di tempo.

    Terapia del vuoto. Questa procedura aiuta a ridurre rapidamente il gonfiore e rimuovere il pus. Inoltre, ti consente di creare un ambiente umido nella ferita stessa. Interferirà con lo sviluppo di batteri..

    Cuciture percutanee. Adatto per il trattamento delle ulcere ipertensive. L'essenza di questa procedura è quella di separare le fistole venose - arteriose.

    Amputazione virtuale. In questa procedura vengono asportati l'osso metatarso e l'articolazione metatarso-falangea. Allo stesso tempo, l'integrità del piede non viene violata, ma tutti i fuochi dell'infezione ossea vengono rimossi. Aiuta efficacemente a combattere le ulcere neurotrofiche..

    Se la dimensione dell'ulcera non è inferiore a 10 centimetri quadrati, la ferita viene chiusa con i propri tessuti, stringendo così la pelle di due, tre millimetri al giorno, avvicinando così i bordi e chiudendola completamente in 36-40 giorni. Rimane una cicatrice nell'area della ferita. Dovrebbe essere costantemente protetto da vari tipi di lesioni. Se l'area della lesione raggiunge più di 10 centimetri quadrati, l'innesto cutaneo viene eseguito utilizzando la pelle sana del paziente.

    Terapia farmacologica

    Hai capito che un'ulcera trofica sulla gamba non può essere normale. Vale la pena studiare le fasi e le foto di questo disturbo affinché il trattamento sia efficace. Il corso del trattamento con farmaci speciali deve necessariamente accompagnare qualsiasi operazione. Il trattamento con farmaci è suddiviso in più fasi. Dipenderà dallo stadio dei processi patologici..

    Nella primissima fase (nella fase di un'ulcera piangente), i seguenti farmaci sono inclusi nel corso della terapia farmacologica:

    • FANS. Tratta diclofenac, ketoprofene.
    • Antibiotici ad ampio spettro.
    • Agenti antipiastrinici per iniezioni endovenose: reopoglukin, pentossifillina.

    Il trattamento locale in questa fase consiste nella pulizia delle ulcere da epitelio non vitale e agenti patogeni. Il trattamento comprende le seguenti procedure:

    Lavare le ferite con le seguenti soluzioni di antisettici: manganese, furacilina, brodi di celidonia, camomilla e spago.

    Applicazione di medicazioni con unguenti medicinali (levomekol, diossicolo, streptolaven) e carbonato (medicazione speciale per l'assorbimento).

    Nella fase successiva del trattamento, caratterizzata dalla formazione di cicatrici e dalla fase iniziale di guarigione, vengono utilizzate pomate curative speciali per le ulcere trofiche: actvigin, solcoseryl, ebermin, ecc. E anche i farmaci: antiossidanti, ad esempio tolkoferon.

    Inoltre, in questa fase, vengono utilizzate speciali medicazioni per ferite sviluppate Geshispon, Algipor, Sviderm, Algimaf, Alevin. Il trattamento della superficie pronunciata viene effettuato con un mezzo come la curiosità. Nella fase finale, il trattamento è finalizzato all'eliminazione della malattia di base, che ha provocato l'insorgenza di un'ulcera trofica.

    Come trattare un'ulcera trofica sulla gamba a casa

    Ti sei reso conto che il trattamento medico delle ulcere trofiche delle gambe può avere buoni risultati. Ma oltre alle medicine, puoi usare il metodo folk. Iniziando a trattare un'ulcera trofica con varie ricette popolari, devi assolutamente visitare il tuo medico. A casa, puoi applicare:

    Perossido di idrogeno. Applicare una piccola quantità di perossido sull'ulcera. Quindi dovresti cospargere questo posto con streptocide. In cima è necessario mettere un tovagliolo, preumidificato con 50 ml di acqua bollita. Aggiungi 2 cucchiaini di acqua. perossido. Quindi, chiudi l'impacco con una borsa e legalo con una benda o una sciarpa. L'impacco deve essere cambiato 2-3 volte al giorno. E lo streptocide dovrebbe essere aggiunto dopo che la ferita è stata inumidita.

    Balsamo curativo. È usato per il trattamento delle ulcere trofiche nel diabete mellito. La composizione di questo balsamo comprende: 2 tuorli d'uovo, 100 grammi di catrame di ginepro, un cucchiaio di olio di rose e un cucchiaino di trementina raffinata. Questo balsamo deve essere applicato sull'ulcera trofica e coperto con una benda.

    Polvere di foglie di tartaro secche. È necessario lavare la ferita con una soluzione di rivanolo. Trattare con polvere preparata. Quindi applicare una benda. la mattina dopo, dovresti cospargere di nuovo la ferita con la polvere, ma prima non è necessario lavarla. Nel prossimo futuro, l'ulcera inizierà a guarire.

    Le ulcere trofiche possono essere trattate con agenti antisettici: la ferita deve essere lavata con acqua calda e sapone da bucato. Quindi è necessario applicare un antisettico e una benda. Queste medicazioni devono essere alternate con applicazioni di una soluzione di sale da cucina e sale marino (un cucchiaio per litro d'acqua). La garza deve essere piegata in quattro strati, inumidita nella soluzione salina preparata, spremuta leggermente e applicata sulla ferita. In cima devi mettere la carta compressa e tenerla per tre ore. Questa procedura deve essere ripetuta 2 volte al giorno. Ci dovrebbe essere una pausa di tre o quattro ore tra le applicazioni. Durante questo periodo, è necessario tenere aperta l'ulcera. In un futuro molto prossimo, l'ulcera inizierà a diminuire di dimensioni e i suoi bordi diventeranno rosa. Ciò significa che il processo di guarigione è iniziato..

    Impacchi o impacchi di aglio sono usati per le ulcere aperte. Devi prendere un asciugamano di spugna o una garza multistrato. Quindi è necessario bagnarlo in un brodo caldo di aglio, spremere un po 'e applicare sulla ferita. Un tampone riscaldante e una medicazione asciutta in flanella, o una bottiglia di acqua calda, devono essere applicati all'impacco o all'impiastro per mantenere caldo.

    Mescola il miele con l'albume nello stesso rapporto. È necessario battere tutti gli ingredienti e applicare sull'ulcera, comprese anche le vene malate. Successivamente, copri con la parte posteriore delle foglie della bardana. L'ultimo dovrebbe essere di 3 strati. Questo impacco dovrebbe essere lasciato durante la notte. Dovresti fare questo trattamento 5-8 volte.

    Va ricordato che in assenza di una terapia corretta e tempestiva, possono svilupparsi le seguenti complicanze: erisipela, eczema microbico, periostite, artrosi dell'articolazione della caviglia, piodermite. Per questo motivo, non dovresti usare solo rimedi popolari, trascurando il trattamento tradizionale..

    Unguenti per il trattamento

    Per curare questa malattia, puoi anche usare diversi unguenti: naturali o acquistati in farmacia. Le ulcere guariscono in modo molto efficace e hanno anche un effetto antinfiammatorio di pomate consolida, arnica e geranio ambiente. Molto spesso viene usato l'unguento di Vishnevsky. Di quegli unguenti che possono essere acquistati in farmacia, è necessario evidenziare come levomekol, diossicolo e streptolaven.

    Trattamento delle ulcere trofiche

    Cos'è un'ulcera trofica?

    Le ulcere trofiche sono ferite aperte che non guariscono per più di 6 settimane. La comparsa di ulcere trofiche è associata a un'interruzione del processo nutrizionale delle cellule - trofismo (da cui il nome della malattia).
    Le ulcere trofiche non sono una malattia indipendente, appaiono come conseguenza di malattie associate a un flusso sanguigno alterato nelle gambe, che porta allo sviluppo di disturbi della microcircolazione, mancanza di ossigeno, nutrienti e disturbi metabolici nei tessuti. Si distinguono diversi tipi a seconda della causa dell'evento:
    • ulcere venose;
    • Ulcere arteriose (aterosclerotiche)
    • Ulcere diabetiche (si verificano sullo sfondo del diabete mellito)
    • Neurotrofico (associato a trauma cranico o danno alla colonna vertebrale)
    • Ulcere di Martorell (ipertesi)
    • Ulcere piogeniche (infettive)
    Il trattamento delle ulcere trofiche degli arti inferiori è strettamente individuale e dipende dalla malattia che le ha causate..
    È importante diagnosticare correttamente il tipo di ulcera. Il trattamento generale e locale delle ulcere trofiche è finalizzato all'eliminazione della causa che contribuisce allo sviluppo di queste lesioni e all'accelerazione della rigenerazione del tessuto riparativo.

    La causa di un'ulcera trofica

    Le principali cause dell'insorgenza di una condizione patologica includono:
    • Malattie venose ¬ - vene varicose, insufficienza venosa (cronica), tromboflebite;
    • Effetti termici aggressivi: congelamento, surriscaldamento;
    • Processi infiammatori nei linfonodi (linfostasi acuta cronica);
    • Cancellazione dell'aterosclerosi dei vasi sanguigni;
    • Complicanze del diabete mellito;
    • Dermatite di diversa natura (ad esempio allergica);
    • Disturbo traumatico dei tronchi nervosi;
    • Malattie di origine autoimmune, che sono complicate da una compromissione sistemica del flusso sanguigno;
    • Malattie del tratto biliare, fegato, intestino, malattie ginecologiche;
    • Peso in eccesso.

    Fasi e sintomi delle ulcere trofiche

    Esistono 4 fasi della patogenesi dell'ulcera trofica:
    • Il primo stadio è accompagnato da arrossamento del derma. Scompare quando viene premuto. La pelle è morbida;
    • Secondo stadio: evidente rossore, edema, vesciche, ispessimento del tessuto circostante. A volte accompagnato da perdita dello strato superficiale della pelle;
    • Terzo stadio - caratterizzato dalla presenza di tessuto morto. Perdita di grasso, danno completo al derma, necrosi.
    • Il quarto stadio è la distruzione dello strato esterno dell'osso. Spesso accompagnato dallo sviluppo dell'osteomielite.

    Trattamento delle ulcere trofiche

    Un'ulcera trofica viene trattata da un medico specializzato nella malattia che ha causato la patologia. Se il diabete è la causa principale delle lesioni cutanee, il trattamento è controllato da un endocrinologo. Se l'ulcerazione è di natura varicosa, è necessario un esame da parte di un flebologo. Il trattamento può includere:
    • Assunzione di farmaci;
    • uso della medicina tradizionale;
    • Passaggio di fisioterapia;
    • Assunzione di rimedi omeopatici;
    • utilizzo di medicazioni mediche;
    • Intervento chirurgico.

    Lo stadio iniziale di un'ulcera trofica può essere trattato a casa. Il metodo di trattamento è determinato da uno specialista. Con lo sviluppo della malattia, è necessario il ricovero in ospedale del paziente. Il trattamento delle ulcere trofiche comporta un approccio integrato. Oltre all'assunzione di farmaci, il paziente si sottopone contemporaneamente a procedure che migliorano l'afflusso di sangue, riducono i processi stagnanti. La terapia farmacologica prevede la somministrazione interna di farmaci, il loro uso esterno. In caso di disturbi venosi, il medico può prescrivere farmaci che rafforzano le pareti delle vene, antinfiammatori, antibatterici, fluidificanti del sangue. Non puoi assumere antibiotici senza prescrizione medica..

    Le ulcere diabetiche richiedono un attento monitoraggio. Il medico prescriverà il farmaco ottimale. Ad esempio, le lesioni causate da carenza di insulina sono trattate secondo una strategia sviluppata individualmente e il processo include misure volte a stabilizzare lo stato di salute. Per fare questo, è necessario seguire una dieta rigorosa e monitorare costantemente il livello di zucchero nel sangue. Se non può essere regolato a casa, il paziente viene inserito nel dipartimento di endocrinologia. Nel diabete mellito, i disturbi venosi trofici sono trattati con agenti esterni - medicazione.

    Chirurgia

    L'operazione viene eseguita esclusivamente nel caso in cui i metodi conservativi di trattamento delle ulcere trofiche non siano riusciti. L'intervento chirurgico è indicato in caso di dimensioni significative dell'area interessata del derma.Nelle cliniche moderne, l'apparecchiatura consente il trapianto parziale del derma da un'area sana della pelle a una ulcerata. La chirurgia plastica è un metodo che consente di risolvere problemi che non sono disponibili per i metodi di trattamento tradizionali. Le sensazioni dolorose scompaiono il giorno successivo all'intervento di trapianto di pelle.

    Trattamento con rimedi popolari

    Un'ulcera trofica a uno stadio non trattato a casa viene spesso trattata con rimedi popolari. Catrame, tartaro spinoso, perossido di idrogeno con streptocide, streptomicina, compresse con alcool borico, compresse con soluzione salina, ecc. Possono essere usati come tali agenti..

    Trattamento locale delle ulcere trofiche con medicazioni per ferite

    Per il trattamento locale delle ferite trofiche, si raccomanda di utilizzare medicazioni moderne che forniscono uno scambio di gas libero nella ferita, promuovono il processo di rigenerazione, puliscono i tessuti dall'essudato purulento e misto e i tessuti necrotici, impediscono l'essiccazione e l'infezione delle ulcere e hanno anche un effetto antinfiammatorio e antimicrobico.

    Per la pulizia delle ulcere trofiche vengono utilizzate medicazioni:

    • VoscoPran con unguento di Levomekol, VoskoPran con unguento di diossidina - per pulire la ferita dal contenuto purulento; Trattamento delle ulcere trofiche • ParaPran con chimotripsina - per rimuovere i resti di tessuto morto (necrosi) e placca di fibrina. Se la necrosi è secca - in combinazione con il rivestimento in idrogel GelPran con Miramistin, che promuove l'ammorbidimento e il rigetto della necrosi grazie alla sua capacità di rilasciare l'umidità; • Le medicazioni VoskoSorb, MediSorb sono destinate all'assorbimento della scarica della ferita.

    Per sanguinamento lesioni ulcerative si applicano

    • medicazione emostatica GemoSorb

    ALLE FASI DELLA GRANULAZIONE E DELL'EPITELIZZAZIONE

    • per stimolare e accelerare i processi riparativi, si consiglia di applicare medicazioni VoscoPran con unguento al metiluracile e Chitopran - una medicazione in bioplastica a base di nanofibre di chitosano.
    Trattamento delle ulcere trofiche
    • Oltre ai rivestimenti in idrogel Gelpran con miramistina e Gelepran con lidocaina, che creano e mantengono un ambiente umido nella ferita che favorisce la crescita epiteliale.
    • Per fissare le medicazioni viene utilizzato un cerotto o un bendaggio speciale. I cerotti non tessuti più convenienti sono RolePlast e DokaPlast, che permettono all'aria di passare bene e non danneggiare la pelle sana..
    • È molto comodo usare una benda coesiva per fissare le bende CoBint, che non ha bisogno di essere legate (gli strati della benda sono fissati l'uno all'altro) e ha un leggero effetto di compressione.

    Il trattamento locale delle ulcere trofiche viene necessariamente eseguito in combinazione con la compressione standard e la terapia farmacologica sistemica della malattia di base! Consultare uno specialista!

    Prevenzione

    Di norma, le ulcere trofiche si formano a seguito di vene varicose mal trattate. Pertanto, la loro prevenzione include la prevenzione delle vene varicose e di altre malattie che provocano l'insorgenza di ulcere. Lascia riposare le gambe, se compaiono sintomi (asterischi venosi, edema), inizia a usare unguenti, gel, bende. Indossa indumenti compressivi, fai ginnastica, dieta.

    Quando si verificano i primi sintomi della malattia trofica, è necessario prestare particolare attenzione all'igiene dell'area cutanea interessata.

    La prevenzione delle ulcere trofiche causate da uno stile di vita sedentario si basa sul miglioramento della sua qualità, stile ed esecuzione di esercizi fisici che aiutano a normalizzare la circolazione sanguigna e rafforzare l'immunità. Interruzione del sistema endocrino, il metabolismo può provocare un aumento del peso corporeo umano, influenzare negativamente la funzione rigenerante del derma. Di conseguenza, le gambe subiranno uno stress eccessivo su base giornaliera e la pelle potrebbe incrinarsi, collassare sotto la pressione di un peso elevato..

    La prevenzione delle ulcere trofiche comprende l'abbandono delle cattive abitudini, un'alimentazione equilibrata e corretta. Se noti i primi segni di insufficienza venosa (gonfiore, aumento della fatica delle gambe, piccoli vasi sanguigni blu), usa bendaggi elastici. Aiuterà a migliorare la microcircolazione cutanea..
    Il trattamento completo e tempestivo della malattia evita la formazione di ulcere.

    Ulcere trofiche. Cause, sintomi, segni, diagnosi e trattamento della patologia.

    Un'ulcera trofica è un difetto superficiale nei tessuti tegumentari, che alla fine si diffonde ai tessuti più profondi e non tende a guarire. Nella maggior parte dei casi, si formano ulcere trofiche a causa di una malnutrizione di una determinata area della pelle o delle mucose, una mancanza di afflusso di sangue o a causa di disturbi dell'innervazione di quest'area..

    Le ulcere trofiche non si verificano spontaneamente. Nelle fasi iniziali dello sviluppo del processo patologico, appare una macchia cianotica sui tessuti tegumentari dell'area interessata, che è accompagnata da prurito, sensazione di bruciore e gonfiore e infine si trasforma in una ferita superficiale, che tende a crescere in profondità e larghezza anziché guarigione. Un'ulcera trofica è di solito chiamata qualsiasi difetto nei tessuti tegumentari che non guarisce per più di otto settimane. Tali ulcere sono pericolose per le loro complicanze, in quanto possono portare a sepsi o persino all'amputazione di un arto. Dovrebbero essere trattati in modo tempestivo e sotto la stretta supervisione del medico curante..

    Le ulcere trofiche dei piedi e delle gambe sono considerate le più comuni. In circa il 70% dei casi, tali ulcere sono causate da varie patologie della circolazione venosa, come le vene varicose. Al secondo posto in termini di prevalenza tra le cause delle ulcere trofiche si annulla l'aterosclerosi (circa l'8% dei casi). Un altro fattore importante è la presenza del diabete mellito nel paziente, che porta al verificarsi di vari difetti dei tessuti tegumentari in circa il 3% dei casi. Altre cause possono essere trombosi, traumi, innervazione compromessa, ecc. Gravi complicanze delle ulcere trofiche sono accompagnate da circa il 3,5% dei casi..

    La struttura della pelle, il suo apporto di sangue e l'innervazione

    La pelle è un organo multifunzionale che copre il corpo umano e molti animali. Prende parte alla termoregolazione del corpo, svolge una funzione protettiva e barriera, ha la capacità di respirare, assorbire ed espellere varie sostanze. Inoltre, la pelle è un componente importante nel contatto del corpo con l'ambiente, poiché contiene molti recettori per vari tipi di sensibilità, come il dolore o il tatto. La pelle è un organo vitale che può essere gravemente danneggiato se danneggiato..

    Ci sono tre strati principali nella struttura della pelle, che a loro volta sono suddivisi in strati più sottili:
    1) L'epidermide o lo strato esterno della pelle è la parte più spessa e più stratificata della pelle L'epidermide, a sua volta, è costituita da cinque strati più sottili, disposti in un ordine rigoroso, dal più profondo al più superficiale:

    • Strato basale
    • Strato cellulare spinoso
    • Strato granulare
    • Strato lucido
    • Strato corneo
    Questi strati includono un'enorme varietà di cellule e strutture extracellulari che cambiano mentre si spostano dallo strato più profondo (basale) a quello più superficiale (strato corneo). Pertanto, la pelle viene rinnovata e ripristinata da vari danni. Il ciclo completo di rinnovamento della pelle è di circa due mesi. Quando le cellule della pelle raggiungono lo strato corneo, assumono l'aspetto di squame che si adattano strettamente l'una all'altra. È lo strato corneo che è la parte più spessa dell'epidermide e svolge un ruolo importante nella barriera e nelle funzioni protettive..

    2) Il secondo strato nella struttura della pelle è il derma o la pelle stessa. Consiste anche di diversi tipi di cellule e oltre a questo include molte fibre elastiche e una sostanza interstiziale. In diverse parti del corpo umano, lo spessore del derma ha valori diversi. Pertanto, può avere uno spessore compreso tra 0,5 mm e 5 mm. Il derma è suddiviso in due strati principali: papillare e reticolare. Lo strato papillare è più superficiale ed è chiamato così perché sembra una specie di papilla che sporge nell'epidermide. Questo strato è più morbido e delicato della rete. È costituito da collagene e fibre elastiche, nonché una sostanza amorfa senza struttura. Lo strato di maglia è fibra più compatta e ruvida. È lui che è lo strato principale del derma, in quanto fornisce alla pelle forza ed elasticità. Oltre alle cellule di varia origine, il derma è anche ricco di vasi sanguigni e terminazioni nervose..

    3) L'ultimo e il più profondo strato di pelle è l'ipoderma. Si chiama anche grasso sottocutaneo. È costituito da numerosi fasci di tessuto connettivo, tra i quali si trovano cellule adipose adiacenti. Lo spessore di questo strato varia notevolmente a seconda dell'età, del sesso, della costituzione, del tipo di dieta e di molti altri fattori. Questo strato è una sorta di riserva di energia del corpo e il suo spessore può variare in modo significativo durante la vita. Inoltre, l'ipoderma comprende vasi sanguigni di varie dimensioni, terminazioni nervose e nervi propri, ghiandole sudoripare e follicoli piliferi. Inoltre intorno ai plessi vascolari e vicino ai follicoli piliferi si trovano muscoli della pelle che "sollevano" i capelli sotto l'azione di vari stimoli come stress, freddo, emozioni forti, ecc..

    L'apporto di sangue alla pelle viene effettuato grazie a un'enorme rete multilooped di arterie situata sotto l'ipoderma. Molti vasi più piccoli si allontanano da esso, penetrando nella pelle e formando il cosiddetto plesso vascolare "superficiale" tra gli strati papillari e reticolari del derma. I capillari della pelle formano una rete complessa e molto densa di vasi sanguigni che alimentano tutte le cellule della pelle. La densità capillare varia tra 15 e 70 capillari per mm 2 di pelle.

    L'innervazione della pelle è un sistema piuttosto complesso di recettori e terminazioni nervose che percepiscono molti diversi tipi di stimoli. La pelle è un enorme campo recettoriale coinvolto nella formazione di senso del tatto, calore o freddo, dolore, prurito, bruciore, pressione e vibrazione, posizione del corpo nello spazio, ecc. nelle parti profonde dell'ipoderma, tutte queste terminazioni nervose formano plessi, da cui partono nervi più grandi, che portano al sistema nervoso centrale.

    Ragioni per la formazione di un'ulcera trofica

    La formazione di un'ulcera trofica è un processo lento cronico. La parola "trofismo" significa cibo, cioè il nome stesso della malattia indica la sua origine. Indipendentemente dal meccanismo di sviluppo, il collegamento principale nella comparsa di un'ulcera trofica è un disturbo locale della nutrizione cellulare e tissutale. Può essere causato da una varietà di disturbi vascolari, metabolici, ematici o neurologici.

    CausaMeccanismo di lesione cutanea
    PhlebeurysmLe vene varicose sono al primo posto tra le patologie che portano alla formazione di ulcere trofiche. Con l'espansione delle vene, il deflusso del sangue venoso è significativamente compromesso, il che porta alla sua stagnazione nel sito di espansione. Questo sangue interferisce con il flusso di sangue arterioso fresco, che è ricco di sostanze nutritive di cui la pelle ha bisogno. Il sangue venoso non è in grado di nutrire cellule e tessuti, quindi, quando ristagna, la pelle non riceve gli elementi di cui ha bisogno e, essendo a lungo in condizioni di "fame", inizia a collassare gradualmente, formando prima ferite superficiali, trasformandosi gradualmente in ulcere.
    Trombosi venosaLa trombosi venosa è un'altra causa comune di ulcere trofiche. Il suo meccanismo è simile a quello delle vene varicose. Quando si formano coaguli di sangue, il lume dei vasi si restringe in modo significativo, il che interferisce con il normale deflusso di sangue. Il ristagno di sangue, a sua volta, impedisce il flusso di nutrienti ai tessuti vicini. La mancanza prolungata di nutrizione porta alla formazione di un'ulcera trofica in queste aree della pelle.
    Aterosclerosi delle arterieL'aterosclerosi è la formazione di placche grasse sulle pareti delle arterie. Crescendo a lungo, queste placche possono chiudere completamente il lume del vaso sanguigno. Ciò compromette gravemente il flusso sanguigno arterioso verso tutti i tessuti che ricevono sangue da una nave bloccata. Vari processi patologici, come l'ischemia e l'ipossia, iniziano a svilupparsi in questi tessuti. Nel tempo, la pelle in queste aree diventa secca, sottile e gradualmente si ricopre di ulcere trofiche.
    Neuroangiopatia diabeticaIl diabete mellito è una malattia endocrina associata a alterato metabolismo del glucosio nel corpo. È pericoloso con molte complicazioni, una delle quali è una violazione dell'innervazione e della struttura dei vasi sanguigni. Con questa malattia, le pareti dei vasi diventano rigide, la loro struttura cambia, il che porta a una ridotta circolazione del sangue nelle aree interessate del flusso sanguigno. Con una mancanza di flusso sanguigno arterioso, sulla pelle compaiono ulcere trofiche. Inoltre, il diabete mellito è pericoloso perché il paziente spesso non avverte dolore nell'area della formazione dell'ulcera e non lo nota, il che porta a un aumento significativo delle dimensioni e della profondità dell'ulcera.
    Lesioni cutanee infettiveVarie infezioni della pelle, combinate con una diminuzione locale dell'immunità e una malnutrizione della pelle, possono portare alla formazione di un'ulcera trofica. Ciò è dovuto al fatto che alcuni batteri sono in grado di distruggere le cellule della pelle e di romperne la struttura. E i processi di recupero non possono compensare questo processo a causa di disturbi circolatori e mancanza di nutrienti..

    Sintomi di un'ulcera trofica

    La formazione di un'ulcera trofica si sviluppa per gradi. I suoi sintomi possono essere divisi in due grandi gruppi: segni precoci e segni tardivi. I primi segni comprendono assottigliamento e pallore della pelle, prurito, bruciore, gonfiore e crampi muscolari. I segni successivi sono macchia bluastra, dermatite, ferita superficiale, secrezione purulenta o cattivo odore dalla ferita. Tuttavia, il sintomo principale è la prolungata assenza di processi di recupero e l'incapacità della ferita di guarire..

    GruppoSintomoManifestazioneMeccanismo di occorrenza
    Segni precociAssottigliamento e pallore della pelleIl diradamento della pelle è associato alla mancanza di "materiale da costruzione" portato dal sangue arterioso, necessario per il normale rinnovamento della pelle. E il pallore è un segno sicuro dell'assenza o della mancanza di sangue nei capillari..
    PruritoIl prurito è causato dall'irritazione delle terminazioni nervose con vari stimoli. Il prurito non indica sempre un processo patologico, ma se è costante in assenza di irritanti visibili (puntura d'insetto, contatto con una pianta o tessuto, contatto con la pelle di qualsiasi sostanza), ciò può indicare un disturbo circolatorio locale.
    ardenteLa sensazione di bruciore è un altro meccanismo di segnalazione del sistema nervoso. Come il prurito, può accompagnare l'effetto di varie sostanze irritanti sulla pelle e anche indicare i processi patologici che si verificano in questa zona della pelle..
    puffinessLa comparsa di edema è strettamente correlata alla circolazione sanguigna, in particolare al deflusso venoso. In caso di deflusso sanguigno alterato e ristagno nel letto venoso, il fluido lascia i vasi e si accumula nei tessuti, portando al verificarsi di un deflusso.
    Crampi muscolari localiCon un'ipossia tissutale prolungata o un disturbo nella struttura delle terminazioni nervose che innervano i muscoli nella zona ischemica, possono verificarsi contrazioni muscolari spontanee, chiamate convulsioni. Di solito sono di breve durata e indolori, ma questo sintomo non deve essere trascurato..
    Segni in ritardoMacchia bluastraLa fame prolungata di ossigeno nei tessuti porta alla loro distruzione, che si manifesta come una macchia sulla pelle di un colore cambiato - cianotico o viola.
    DermatiteLa dermatite è un processo infiammatorio che si verifica nella pelle ed è causata da vari fattori. Molto spesso, la dermatite indica una diminuzione locale dell'immunità cutanea, che si verifica con una cattiva circolazione sanguigna. Allo stesso tempo, i batteri che vivono sulla pelle possono innescare una catena di reazioni infiammatorie che portano alla distruzione dei tessuti..
    Ferita superficialeLa comparsa di lesioni cutanee superficiali in assenza di ovvi motivi è un grave segno di malnutrizione e processi di rigenerazione dell'area cutanea. Con le ulcere trofiche, la principale caratteristica di tali ferite è la loro incapacità di guarire..
    Scarico purulento e un odore sgradevole dalla feritaUn odore putrido e una scarica purulenta da un'ulcera indicano che è infetto e si verificano gravi cambiamenti patologici, pericolosi con molte complicazioni.

    Diagnostica delle cause dell'ulcera trofica

    La diagnosi dell'ulcera trofica in sé non è di solito difficile, poiché si tratta di un danno superficiale alla pelle che può essere rilevato con un semplice esame. È molto più importante stabilire la causa di un'ulcera trofica, poiché la sua eliminazione è una fase importante del trattamento..

    GruppoStudiaMetodologiarisultati
    Metodi di laboratorioEsame del sangueUn emocromo completo può mostrare un aumento significativo del numero di globuli rossi, che aumenta la viscosità del sangue e può causare cattiva circolazione, mentre un aumento della leucocitosi indica la presenza di infezione. Viene eseguito un esame del sangue biochimico per identificare i fattori di rischio come aumento dei livelli di colesterolo o glucosio.
    Esame batteriologicoL'esame batteriologico di uno striscio da un'ulcera aiuterà a stabilire la presenza e il tipo di batteri al fine di selezionare un adeguato trattamento antibatterico.
    Esame istologicoL'esame istologico nelle fasi iniziali può indicare il grado di ipossia tissutale o danni alla microvascolatura. Nelle fasi successive, questo studio non è informativo.
    Test reumaticiI test reumatici indicano la presenza di un processo autoimmune che colpisce il tessuto connettivo. Spesso nelle malattie autoimmuni, il flusso sanguigno è interessato. La presenza di indicatori come crioglobuline, anticorpi ANCA indica una grave malattia sistemica che colpisce le pareti vascolari.
    Metodi strumentaliUltrasuoni DopplerL'ecografia Doppler è il metodo di ricerca più comune in presenza di ulcere trofiche. Con l'aiuto delle onde ultrasoniche, si osserva un flusso sanguigno nei vasi situati nelle parti interessate del corpo. Il metodo è molto accessibile, economico, semplice, non invasivo e piuttosto informativo..
    Angiografia MSCTL'angiografia MSCT è uno speciale metodo di tomografia computerizzata finalizzato all'esame dettagliato del flusso sanguigno. Aiuta a studiare lo stato dei vasi sanguigni in dettaglio e identificare eventuali cambiamenti strutturali nelle pareti delle arterie e delle vene, portando a una compromissione della circolazione sanguigna..
    MRILa risonanza magnetica, così come la tomografia computerizzata, è un metodo di ricerca costoso, ma molto informativo e utile per la diagnosi. Questo metodo si basa sul fenomeno fisico della risonanza magnetica e aiuta a studiare lo stato e la funzione di vari organi e tessuti del corpo..
    Angiografia a contrasto di raggi X.Con questo metodo, un mezzo di contrasto viene iniettato nei vasi in studio e il suo movimento attraverso i vasi viene osservato usando i raggi X. Se la nave ha dilatazioni, aneurismi o, al contrario, viene ridotta o bloccata, questo metodo identificherà sicuramente tali cambiamenti patologici.
    Flussimetro laserLa misurazione del flusso laser è simile all'ecografia Doppler, ma al posto degli ultrasuoni viene utilizzato un laser. Questo metodo è caratterizzato da elevata precisione, sensibilità e obiettività dei risultati. È utilizzato nello studio della microvascolatura al fine di identificare i minimi disturbi circolatori.

    Trattamento dell'ulcera trofica

    In presenza di un'ulcera trofica, una delle fasi principali del trattamento è identificare la causa della malattia. A tal fine, è necessario consultare un medico come un flebologo, un dermatologo, un endocrinologo, un cardiologo, un chirurgo vascolare o un terapista generale. Le fasi successive della malattia sono generalmente trattate negli ospedali chirurgici. Tuttavia, oltre a identificare ed eliminare la causa di un'ulcera trofica, è anche necessario non dimenticare la cura quotidiana dell'area interessata..

    Gruppo di drogherappresentantiMeccanismo di azioneModalità di applicazione
    Angioprotettori e agenti antipiastriniciAcido acetilsalicilico;
    Pentoxifylline;
    eparina;
    Le prostaglandine
    Gli angioprotettori e gli agenti antipiastrinici hanno lo scopo di correggere i disturbi del sistema di coagulazione, il miglioramento sistemico della circolazione sanguigna e la prevenzione del ristagno di sangue nei vasi. I disaggregati sono farmaci che influenzano la coagulazione del sangue e riducono il rischio di coaguli di sangue. Gli angioprotettori hanno lo scopo di ripristinare e proteggere la struttura della parete vascolare e possono anche avere un effetto antispasmodico.Sono utilizzati sotto forma di compresse o iniezioni intramuscolari e endovenose. Hanno un effetto sistemico, influenzando la circolazione sanguigna in tutto il corpo.
    Farmaci antibattericiLevomycetin;
    Hexicon;
    Fusidin;
    Miramistin
    Questi farmaci includono un antibiotico o un antisettico che aiuta a distruggere le cellule batteriche nella ferita.Questi farmaci sono disponibili come unguento o soluzione topica. Trattano direttamente l'ulcera, dopo di che viene applicata una benda speciale per ridurre il rischio di infezione successiva. L'uso di forme concentrate di antisettici dovrebbe essere evitato..
    Preparati che accelerano la rigenerazione dei tessutiSulfargin;
    Ebermin;
    Actovegin
    Questi farmaci influenzano i processi metabolici nei tessuti, accelerando il loro recupero e migliorando la loro alimentazione..Si consiglia di applicare farmaci di questo gruppo per via topica sotto forma di un unguento o crema. Tali farmaci vengono applicati direttamente alle ulcere.

    Trattamento dell'ulcera trofica: la toilette corretta di un'ulcera trofica inizia con la sua pulizia e lavaggio. A tale scopo viene utilizzata una soluzione salina sterile. Nelle fasi successive, il tessuto morto, lo scarico e il tessuto danneggiato ai bordi e alla base dell'ulcera vengono rimossi chirurgicamente dalla ferita. Dopo la sanificazione dell'ulcera trofica, viene applicato un farmaco antibatterico o unguento, che accelera la rigenerazione dei tessuti e l'ulcera stessa viene chiusa con una speciale fasciatura.

    La scelta della medicazione dipende dal grado di infezione della ferita e dallo stadio della sua formazione. Se la ferita è sterile ed è in fase di guarigione, le medicazioni vengono utilizzate per garantire un'adeguata umidità e respirazione dei tessuti, proteggerla da batteri patogeni o danni meccanici e anche accelerare i processi di guarigione della ferita. In caso di ulcera infetta, il materiale di medicazione deve garantire un assorbimento costante delle secrezioni dalla ferita, avere un effetto antibatterico, stimolare il rigetto di microrganismi e tessuti morti dall'ulcera.

    Al fine di accelerare la guarigione delle ulcere trofiche, si ricorre spesso alla fisioterapia aggiuntiva, come ossigenazione iperbarica, cavitazione ultrasonica delle ferite, radiazione ultravioletta, magnetoterapia, terapia laser, ecc..