Wessel Douai F

Prezzi nelle farmacie online:

Wessel Douay F è un farmaco con effetti angioprotettivi e antitrombotici.

Composizione e forma di rilascio Wessel Douai F

Il farmaco è disponibile in due forme di dosaggio:

  • Sotto forma di capsule o compresse Wessel Duet F, contenente il principale ingrediente attivo, sulodexide, in una quantità di 250 LE in un unico pezzo. Componenti aggiuntivi: glicerolo, biossido di titanio, ossido di ferro rosso, gelatina, propil paraossibenzoato di sodio, sodio etil paraossibenzoato. 25 pezzi in un blister.
  • Soluzione per somministrazione intramuscolare o endovenosa, contenente in una fiala il principio attivo, sulodexide, in una quantità di 600 LE. Componenti aggiuntivi della soluzione sono acqua per preparazioni iniettabili e cloruro di sodio. 10 fiale per confezione.

Analoghi di Wessel Duet F

I farmaci Angioflux e Sulodexide sono analoghi di Wessel Douai F.

effetto farmacologico

Il principio attivo di Wessel Douai F è un prodotto naturale ottenuto dal tessuto mucoso dell'intestino tenue di un maiale. Esternamente, il sulodexide è una miscela di glicosaminoglicani. Secondo le istruzioni di Wessel Douet F, ha un effetto angioprotettivo, anticoagulante, profibrinolitico e antitrombotico sul corpo..

L'effetto anticoagulante del farmaco risiede nell'affinità dell'eparina con cofattore II, che disattiva la trombina.

L'effetto antitrombotico del farmaco è causato dalla soppressione del fattore X attivato, dall'aumento della produzione di prostaciclina e da una diminuzione della quantità di fibrinogeno nel plasma sanguigno.

L'effetto angioprotettivo di Wessel Douai F è di ripristinare le cellule endoteliali vascolari, che aiuta a normalizzare la densità della carica elettrica negativa dei pori della membrana basale dei vasi sanguigni.

L'effetto profibrinolitico è dovuto ad un aumento del livello di plasminogeno nel sangue e ad una diminuzione della quantità del suo inibitore.

Secondo le recensioni, Wessel Douai F riduce i livelli di trigliceridi, il che aiuta a normalizzare le proprietà reologiche del sangue.

Indicazioni per l'uso di Wessel Douai F

Secondo le istruzioni di Wessel Douai F è prescritto nei seguenti casi:

  • trombosi venosa profonda, flebopatia;
  • demenza vascolare;
  • violazione della circolazione cerebrale, incluso ictus ischemico;
  • microangiopatie, tra cui retinopatia, nefropatia, neuropatia;
  • angiopatie, accompagnate da un forte rischio di formazione di trombi;
  • macroangiopatie derivanti dal diabete mellito (cardiopatia, encefalopatia, sindrome del piede diabetico);
  • encefalopatia discircolatoria risultante da diabete mellito, aterosclerosi, ipertensione arteriosa;
  • trombocitopenia trombotica indotta da eparina;
  • sindrome antifosfolipidica, condizioni trombotiche (come parte della terapia di associazione).

Controindicazioni per l'uso

Secondo le istruzioni di Wessel Douai F, è vietato prescrivere in caso di ipersensibilità ai suoi componenti, con diatesi emorragica e qualsiasi malattia che causi una ridotta coagulazione del sangue, così come nel primo trimestre di gravidanza.

Metodo di somministrazione e dosaggio

All'inizio del trattamento, viene solitamente prescritta la somministrazione endovenosa o intramuscolare del farmaco. Il dosaggio standard è di 2 ml o 1 fiala per 15-20 giorni. Successivamente, vengono prescritte le capsule o le compresse del vaso Douai F. Di norma, il dosaggio è di 1 capsula o compressa due volte al giorno. Durata della terapia - 1-1,5 mesi.

Le compresse e le compresse di Wessel Douai F devono essere assunte tra i pasti. L'intero corso del trattamento viene ripetuto due volte l'anno..

Applicazione durante la gravidanza e l'allattamento

Nel primo trimestre di gravidanza, il farmaco è controindicato. Nei pazienti con diabete mellito di tipo 1, il farmaco ha un effetto positivo da 4 a 9 mesi di gravidanza. È prescritto per la prevenzione e il trattamento della tossicosi tardiva delle donne in gravidanza e varie complicanze vascolari..

Non ci sono dati sull'uso del farmaco durante l'allattamento..

Effetti collaterali di Wessel Douai F

Secondo Wessel Douai F, può causare i seguenti effetti collaterali da vari sistemi delle funzioni vitali del corpo:

  • eruzione cutanea su diverse parti del corpo;
  • dolore epigastrico, vomito e nausea;
  • con la somministrazione endovenosa e intramuscolare, sono possibili ematoma, bruciore e dolore nel sito di iniezione.

Overdose di Wessel Douai F

Un sovradosaggio di Wessel Douai F, secondo le recensioni, può causare i seguenti sintomi: aumento del sanguinamento o sanguinamento. In questo caso, è urgente interrompere l'assunzione del farmaco o un analogo di Wessel Douai F ed eseguire un trattamento sintomatico.

Interazioni farmacologiche

Secondo le istruzioni di Wessel Douai F, si combina bene con altri farmaci, ma non è consigliabile prescrivere agenti antipiastrinici e anticoagulanti allo stesso tempo..

Condizioni e durata

Wessel Douai F appartiene all'elenco dei farmaci B con una durata di conservazione raccomandata di non più di cinque anni.

Wessel Douai F

Nome latino: Vessel Due F

Codice ATX: B01AV11

Ingrediente attivo: sulodexide (sulodexide)

Produttore: ALFA WASSERMANN (Italia)

Descrizione e aggiornamento foto: 16/08/2019

Prezzi in farmacia: da 2488 rubli.

Wessel Douet F - un farmaco con effetti antitrombotici, profibrinolitici, angioprotettivi e anticoagulanti.

Forma e composizione del rilascio

Wessel Douai F è disponibile in 2 forme di dosaggio:

  • Soluzione iniettabile - soluzione giallo trasparente o giallo chiaro (2 ml in fiale di vetro scuro trasparente, 5 o 10 fiale in blister, 1 o 2 confezioni in una scatola di cartone);
  • Capsule: gelatinose, morbide, rosso mattone, ovali (25 pezzi in blister, 2 blister in una scatola di cartone).

La composizione di 1 fiala comprende:

  • Principio attivo: sulodexide - 600 LE (unità lipasemiche);
  • Componenti ausiliari: cloruro di sodio - 18 mg; acqua per preparazione di iniezioni - fino a 2 ml.

1 capsula contiene:

  • Principio attivo: sulodexide - 250 LE (unità lipasemiche);
  • Componenti ausiliari: lauril solfato di sodio - 3,3 mg; colloide di biossido di silicio - 3,0 mg; trigliceridi - 86,1 mg;
  • Composizione della capsula: biossido di titanio (E171) - 0,30 mg; glicerina - 21,0 mg; gelatina - 55,0 mg; ossido di ferro rosso - 0,90 mg; sodio propil paraossibenzoato - 0,12 mg; sodio etil p-idrossibenzoato - 0,24 mg.

Proprietà farmacologiche

farmacodinamica

Wessel Douai F, il cui ingrediente attivo è sulodexide, è un farmaco biologico che è una miscela naturale di glicosaminoglicani (GAG). È costituito da dermatan solfato (20%) e una frazione simile all'eparina, il cui peso molecolare è di 8000 dalton (80%).

Il meccanismo d'azione del sulodexide si basa su due proprietà principali: l'affinità della frazione simil-eparina ad azione rapida per l'antitrombina III (ATIII) e l'affinità della frazione dermatan per il cofattore eparina II (CGII).

L'effetto angioprotettivo è dovuto alla rigenerazione dell'integrità funzionale e strutturale delle cellule endoteliali vascolari, nonché alla normalizzazione della densità della carica elettrica negativa che hanno i pori della membrana basale vascolare. Inoltre, sulodexide migliora i parametri reologici del sangue riducendo il contenuto di trigliceridi (la sostanza attiva un enzima lipolitico - lipoproteina lipasi, responsabile dell'idrolisi dei trigliceridi inclusi nel LDL).

L'efficacia dell'uso di Wessel Douet F nella nefropatia diabetica è spiegata dalla capacità del sulodexide di inibire la sintesi della matrice extracellulare e ridurre lo spessore della membrana basale a causa di una diminuzione della proliferazione delle cellule del mesangio.

L'effetto profibrinolitico è associato ad un aumento della concentrazione dell'attivatore plasminogeno dei tessuti nel sangue e ad una diminuzione del livello del suo inibitore.

La soluzione iniettabile ha un effetto anticoagulante, che nel dosaggio raccomandato (1 fiala al giorno) è insignificante ed è spiegato dalla presenza di un'affinità per il cofattore II dell'eparina, che di conseguenza riduce la concentrazione di fattore X e trombina e antitrombina.

L'attività antitrombotica è dovuta a tutti i tipi di azione che caratterizzano il sulodexide: effetto sulle pareti dei vasi sanguigni (effetto angioprotettivo), coagulazione del sangue (effetto anticoagulante leggermente pronunciato), fibrinolisi (effetto profibrinolitico) e inibizione dell'adesione piastrinica.

farmacocinetica

Il sulodexide viene assorbito nell'intestino tenue. Dopo la somministrazione orale del farmaco marcato, la prima concentrazione di picco della sostanza attiva nel plasma sanguigno viene determinata dopo 2 ore e la seconda concentrazione di picco - dopo 4–6 ore, dopo di che sulodexide non viene più rilevato nel plasma. La concentrazione del principio attivo viene ripristinata dopo circa 12 ore, quindi rimane stabilmente allo stesso livello fino a circa 48 ore. La concentrazione costante di sulodexide nel plasma sanguigno viene determinata 12 ore dopo l'ingestione, presumibilmente a causa del suo lento rilascio dagli organi di assorbimento, incluso l'endotelio vascolare.

Quando somministrato per via endovenosa o intramuscolare, il sulodexide viene assorbito piuttosto rapidamente e la velocità di assorbimento è determinata dalla velocità di circolazione nel sito di iniezione. Il suo contenuto plasmatico dopo una singola somministrazione in bolo endovenoso di Wessel Douet F alla dose di 50 mg dopo 15, 30 e 60 minuti era 3,86 ± 0,37 mg / l, 1,87 ± 0,39 mg / le 0,98 ± 0,09 mg / l, rispettivamente.

La sostanza è distribuita nell'endotelio vascolare e il suo contenuto è 20-30 volte superiore a quello di altri tessuti.

Il sulodexide è metabolizzato nel fegato ed escreto principalmente nelle urine. Gli studi in cui è stata utilizzata una preparazione etichettata radioattiva hanno confermato che il 55,23% della sostanza attiva è stata escreta attraverso i reni durante i primi 4 giorni.

Indicazioni per l'uso

  • Disturbi della circolazione cerebrale, inclusi periodi di recupero precoce e periodi acuti di ictus ischemico;
  • Angiopatie con un aumentato rischio di formazione di trombi, comprese le condizioni dopo infarto del miocardio;
  • Demenza vascolare;
  • Encefalopatia discircolatoria dovuta a ipertensione, diabete mellito, aterosclerosi;
  • Trombosi venosa profonda, flebopatia;
  • Lesioni occlusive delle arterie periferiche della genesi diabetica e aterosclerotica;
  • Sindrome antifosfolipidica, condizioni trombofiliche (contemporaneamente all'acido acetilsalicilico, nonché a seguito di eparine a basso peso molecolare);
  • Microangiopatia (neuropatia, retinopatia, nefropatia) e macroangiopatia (cardiopatia, encefalopatia, sindrome del piede diabetico) nel diabete mellito;
  • Terapia GTT - trombocitopenia trombotica indotta da eparina (il farmaco non causa GTT e non aggrava il decorso della malattia).

Controindicazioni

  • Malattie e diatesi emorragica accompagnate da bassa coagulazione del sangue;
  • I trimestre di gravidanza;
  • Ipersensibilità a componenti di medicina.

Durante la gravidanza, Wessel Douai F viene prescritto sotto la stretta supervisione di un medico..

Istruzioni per l'uso di Wessel Douai F: metodo e dosaggio

Wessel Douai F può essere somministrato per via intramuscolare o endovenosa (dopo diluizione in soluzione salina in un volume di 150-200 ml) e anche assunto per via orale (tra i pasti).

All'inizio della terapia per 15-20 giorni, il farmaco viene utilizzato per via intramuscolare in 1 fiala al giorno, quindi per 30-40 giorni viene assunto 2 volte al giorno, 1 capsula.

L'intero corso deve essere ripetuto almeno 2 volte l'anno. A seconda delle indicazioni e della risposta alla terapia, il medico può modificare il regime posologico.

Effetti collaterali

Durante la terapia, lo sviluppo è possibile:

  • Reazioni allergiche: eruzione cutanea;
  • Organi del tratto gastrointestinale: dolore epigastrico, vomito, nausea;
  • Altri: bruciore, dolore ed ematoma nel sito di iniezione.

Overdose

L'unico sintomo di un sovradosaggio di Wessel Douai F è il sanguinamento. In questo caso, si raccomanda l'immediata introduzione di una soluzione all'1% di protamina solfato, usata per sanguinamento, provocata dall'eparina..

istruzioni speciali

Esiste un'esperienza positiva nell'uso di Wessel Douai F per la prevenzione e il trattamento delle complicanze vascolari nelle donne con diabete di tipo 1 nei trimestri II-III della gravidanza, nonché nello sviluppo della gestosi (tossicosi tardiva delle donne in gravidanza).

Se necessario, si consiglia di utilizzare il farmaco sotto il controllo di un coagulogramma.

All'inizio della terapia e alla fine, è consigliabile determinare indicatori come:

  • Tempo di tromboplastina parziale attivato (la norma è di 30-40 secondi, a seconda della concentrazione e del tipo di attivatore utilizzato, può fluttuare entro 25-30 o 35-50 secondi);
  • Tempo di sanguinamento (norma di Duke - 2-4 minuti);
  • Contenuto di antitrombina III (norma - 210-300 mg / l);
  • Tempo di coagulazione del sangue non stabilizzato (la norma secondo il metodo Milian nella modifica di Moravitz è di 6-8 minuti).

Wessel Douai F può aumentare le prestazioni normali di circa 1,5 volte.

Influenza sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi complessi

Secondo le istruzioni, Wessel Douay F non influisce sulla capacità di guidare veicoli ed eseguire tipi di lavoro potenzialmente pericolosi che richiedono maggiore concentrazione e reazioni psicomotorie rapide..

Applicazione durante la gravidanza e l'allattamento

Vi sono segnalazioni di esperienze positive nel trattamento e nella prevenzione di complicanze vascolari con l'uso del farmaco in pazienti affetti da diabete di tipo I, nel II e III trimestre di gravidanza, nonché nella comparsa di tossicosi tardiva nelle donne in gravidanza.

Non ci sono informazioni affidabili sull'uso di Wessel Douai F durante l'allattamento..

Interazioni farmacologiche

Non è raccomandato l'uso simultaneo di Wessel Douet F con farmaci che influenzano il sistema emostatico (agenti antipiastrinici, anticoagulanti diretti e indiretti).

Analoghi

Gli analoghi di Wessel Douet F sono: Angioflux, Sulodexide.

Termini e condizioni di conservazione

Tenere lontano dalla portata dei bambini a temperature fino a 30 ° C.

Periodo di validità - 5 anni.

Condizioni di erogazione dalle farmacie

Dispensato su prescrizione medica.

Recensioni su Wessel Douai F

Recensioni su Wessel Douai F, lasciate dagli esperti, indicano la sua alta efficienza nel trattamento delle macroangiopatie e della trombosi. L'uso del farmaco dà buoni risultati nel trattamento delle complicanze vascolari nei pazienti con diabete mellito. Quando Wessel Douai F viene prescritto durante la gravidanza, le reazioni avverse sono estremamente rare, a condizione che vengano utilizzate in conformità con le raccomandazioni del medico.

Prezzo per Wessel Duet F nelle farmacie

Il prezzo medio per Wessel Douai F in capsule è 2322-2882 rubli (la confezione contiene 50 pezzi). È possibile acquistare una soluzione iniettabile per circa 1.742-2115 rubli (la confezione contiene 10 fiale).

Istruzioni per l'uso Wessel Douai F.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali non sono comuni. Possono essere associati a un effetto indesiderato del farmaco sul tratto gastrointestinale. In questo caso, i sintomi includono nausea, vomito e dolore allo stomaco associato. Le reazioni allergiche si verificano anche ai suoi componenti costituenti, sia quello principale - sulodexide, sia ad altre sostanze. Le allergie di solito si manifestano come un'eruzione cutanea. Può essere localizzato ovunque.

Quando si utilizza il farmaco in forma iniettabile, possono verificarsi dolore, gonfiore dei tessuti e bruciore nel sito di iniezione. Ciò è dovuto sia alla reazione del corpo all'agente iniettato sia alla tecnica di iniezione errata. In tutti questi casi, si consiglia di consultare un medico e riferire gli effetti indesiderati osservati al fine di determinare se è possibile continuare il trattamento con Wessel Duet F o se è necessario sostituirlo con qualche altro rimedio.

Azione sul corpo

Il farmaco ha un effetto anticoagulante, previene la coagulazione del sangue, rallenta la formazione di trombi, agisce nella direzione di ridurre le dimensioni dei coaguli di sangue esistenti, effettuando la loro lisi. Il farmaco "Wessel Duet F" (analoghi di questo agente non fa eccezione) è anche un angioprotettore: grazie al sulodexide, vengono ripristinate le cellule del rivestimento interno dei vasi sanguigni, la cui integrità è estremamente importante per il corretto funzionamento e la prevenzione della formazione di nuove masse trombotiche.

Il sulodexide, come componente principale del farmaco, è una sostanza completamente naturale. Attualmente è prodotto dal tessuto dell'intestino tenue dei suini. La composizione include una frazione simile all'eparina, motivo per cui la sua azione ricorda in parte l'effetto sul corpo umano dell'eparina - uno degli anticoagulanti più comuni usati insieme al farmaco "Wessel Duet F". Gli analoghi, economici e non così, sono anche fatti di sulodexide di maiale.

Composizione e forma di rilascio Wessel Douai F

Il farmaco è disponibile in due forme di dosaggio:

  • Sotto forma di capsule o compresse Wessel Duet F, contenente il principale ingrediente attivo, sulodexide, in una quantità di 250 LE in un unico pezzo. Componenti aggiuntivi: glicerolo, biossido di titanio, ossido di ferro rosso, gelatina, propil paraossibenzoato di sodio, sodio etil paraossibenzoato. 25 pezzi in un blister.
  • Soluzione per somministrazione intramuscolare o endovenosa, contenente in una fiala il principio attivo, sulodexide, in una quantità di 600 LE. Componenti aggiuntivi della soluzione sono acqua per preparazioni iniettabili e cloruro di sodio. 10 fiale per confezione.

indicazioni

- angiopatia con un aumentato rischio di formazione di trombi, incl. e dopo aver sofferto di infarto miocardico;

- violazione della circolazione cerebrale, compreso il periodo acuto di ictus ischemico e il periodo di recupero precoce;

- encefalopatia discircolatoria dovuta a aterosclerosi, diabete mellito, ipertensione arteriosa;

- lesioni occlusive delle arterie periferiche della genesi aterosclerotica e diabetica;

- flebopatia, trombosi venosa profonda;

- microangiopatia (nefropatia, retinopatia, neuropatia);

- macroangiopatia nel diabete mellito (sindrome del piede diabetico, encefalopatia, cardiopatia);

- condizioni trombofiliche, sindrome antifosfolipidica (prescritta insieme all'acido acetilsalicilico, nonché dopo eparine a basso peso molecolare);

- trattamento della trombocitopenia trombotica indotta da eparina (poiché il farmaco non lo provoca o aggrava).

istruzioni speciali

Iniziando e terminando la terapia Wessel Douai F, ha senso definire parametri come:

  • APTT - tempo di tromboplastina parziale attivato;
  • anticorpi contro piastrine;
  • durata del sanguinamento;
  • tasso di coagulazione.

Il farmaco è in grado di aumentare i valori del primo dei parametri fino a una volta e mezza.

Influenza sulla capacità di guidare veicoli e meccanismi complessi

Wessel Douai F non influenza direttamente la velocità di reazione, pertanto, durante il suo utilizzo, non è vietato mettersi al volante o lavorare con meccanismi complessi. Tuttavia, è necessario astenersi da queste azioni se il farmaco ha causato vertigini..

Applicazione durante la gravidanza e l'allattamento

Nei primi tre mesi di gravidanza, il farmaco non è prescritto, poiché non sono stati condotti studi clinici per tali pazienti e non ci sono dati sull'effetto del farmaco sulla formazione del feto..

Nel secondo e terzo trimestre, il farmaco viene utilizzato per eliminare i problemi vascolari causati dalla preeclampsia o dal diabete. La dose raccomandata è di 1 fiala due volte al giorno (10 giorni), quindi - capsule (1 pezzo 2 volte al giorno per 2-4 settimane). I farmaci devono essere monitorati da un medico..

Interazioni farmacologiche

Wessel Douai F non deve essere utilizzato in combinazione con farmaci come agenti antipiastrinici e coagulanti..

Quando si prescrive il farmaco in associazione con anticoagulanti, è necessario monitorare gli indicatori della coagulazione del sangue.

Pharmacinetics

Il 90% viene assorbito nell'endotelio vascolare (crea una concentrazione in esso 20-30 volte superiore alla sua concentrazione nei tessuti di altri organi) e viene assorbito nell'intestino tenue. È metabolizzato nel fegato e nei reni. A differenza dell'eparina non frazionata e delle eparine a basso peso molecolare, il sulodexide non subisce desolfatazione, il che porta a una diminuzione dell'attività antitrombotica e accelera significativamente l'eliminazione dal corpo. La distribuzione della dose da parte degli organi ha mostrato che il farmaco subisce una diffusione extracellulare nel fegato e nei reni 4 ore dopo la somministrazione..

24 ore dopo la somministrazione endovenosa, l'escrezione urinaria è il 50% del farmaco e dopo 48 ore - 67%.

Metodo di somministrazione e dosaggio

La modalità classica di lavoro con anticoagulanti diretti di questo tipo si presenta così: in primo luogo, al paziente viene prescritto l'uso intramuscolare del farmaco (in condizioni stazionarie - endovenose). Le procedure vengono eseguite per 2-3 settimane, quindi il paziente viene trasferito alla somministrazione orale di compresse, che dura 1-1,5 mesi. Quindi fanno una pausa e, se necessario, ripetono la terapia ogni anno a intervalli di sei mesi. Tuttavia, questo schema funziona per patologie vascolari e la prevenzione della trombosi e di altre malattie vascolari viene eseguita in modalità leggera..

Capsule Wessel Douai F.

L'assunzione orale viene sempre effettuata un'ora prima dei pasti o 1,5-2 ore dopo, in modo che lo stomaco sia il più vuoto possibile. Si consiglia di assumere le capsule 2 volte al giorno quando si tratta di trattamento e una volta al giorno - se una persona è impegnata nella prevenzione delle malattie vascolari. Devi prendere le pillole nei tempi previsti: allo stesso tempo. La durata del corso varia in base agli obiettivi della terapia, ma non può superare i 40 giorni. Dosaggio in tutti i casi - 1 capsula per appuntamento.

Iniezione

Per le iniezioni, le fiale vengono utilizzate in forma pura, somministrazione intramuscolare. Se Wessel Douet viene utilizzato attraverso un contagocce, il contenuto della fiala deve essere miscelato con soluzione salina (2 ml per 150-200 ml). La procedura viene eseguita una volta al giorno, la velocità di somministrazione endovenosa deve essere segnalata dal medico. Anche il dosaggio nelle donne con tossicosi tardiva e la durata del trattamento sono determinati da uno specialista..

Istruzioni per l'uso Wessel Douai F.

Il compito principale di questo farmaco è prevenire la coagulazione del sangue nella nave, che impedisce la formazione di un coagulo di sangue. Tuttavia, se gli anticoagulanti indiretti danno un effetto a lungo termine agendo sulla vitamina K, gli anticoagulanti diretti, che includono Wessel Douet, agiscono sull'eparina e quindi agiscono istantaneamente, ma non per molto. Una caratteristica della soluzione e delle compresse di Wessel Douay: il farmaco contiene sulodexide, che è un prodotto naturale, che è un accumulo di glicosaminoglicani che si accumulano nell'intestino tenue (la sua mucosa) del maiale.

Composizione e forma di rilascio

Il principio attivo di Wessel Douai è sulodexide, la concentrazione dipende dalla forma di rilascio. Le farmacie offrono ai consumatori solo 2 opzioni di Wessel Douay: capsule (che alcuni pazienti e medici chiamano compresse) e una soluzione utilizzata per iniezioni (iniezioni intramuscolari) o somministrazione endovenosa. La soluzione è disponibile in fiale, ciascuna con un volume di 2 ml, il liquido è trasparente, con una tinta gialla. La confezione può contenere 5 o 10 fiale. Ognuno di essi contiene 600 unità di lipoproteine ​​lipasi di sulodexide.

La composizione della soluzione Wessel Douet è la seguente:

Cloruro di sodio

fino ad ottenere 2 ml

Le capsule hanno un guscio gelatinoso, una forma ovale e un colore rosso. Il contenuto delle capsule è una sospensione bianca, che può avere una tinta rosa. La confezione del medicinale contiene 25 capsule. Ciascuno contiene solo 250 unità lipasi lipoproteiche di sulodexide e la composizione completa è simile alla seguente:

Diossido di silicio colloidale

Diossido di ferro

Proprietà farmacologiche

Il farmaco Wessel Douay F ha un effetto anticoagulante diretto, dovuto alla composizione chimica del principio attivo: il sulodexide è una frazione più simile all'eparina e solo il 20% di dermatan solfato. Per questo motivo, si osserva un'affinità per il cofattore 2 dell'eparina, che impedisce l'attivazione della trombina. Inoltre, gli esperti sottolineano diversi punti:

  • Una diminuzione del livello di fibrinogeno e un aumento della sintesi di prostaciclina innescano il meccanismo di azione antitrombotica.
  • Sulodexide aumenta la concentrazione dell'attivatore dell'attivatore del plasminogeno tissutale e contemporaneamente abbassa il livello del suo inibitore, aumentando i parametri delle prostaglandine e determinando l'effetto profibrinolitico di Wessel Douai.
  • Nel caso della nefropatia diabetica, si verifica la polifenerazione delle cellule del mesangio, che riduce lo spessore della membrana basale.
  • A causa di una diminuzione dei livelli di trigliceridi, i parametri reologici del sangue sono normalizzati.
  • Il meccanismo dell'azione angioprotettiva è il ripristino dell'integrità delle cellule endoteliali vascolari.

Indicazioni per l'uso

Secondo le istruzioni di Wessel Douai, il farmaco è prescritto a pazienti affetti da incidente cerebrovascolare, diabete mellito e aterosclerosi, che hanno provocato l'encefalopatia discircolatoria. A causa del fatto che sulodexide ha un effetto antitrombotico, l'uso di anticoagulanti di questo tipo è consentito anche allo scopo di:

  • prevenzione della trombosi (incluso insorgenza durante la preeclampsia alla fine della gravidanza);
  • trattamento della tromboflebite, demenza vascolare;
  • soppressione delle condizioni trombofiliche (insieme all'acido acetilsalicilico);
  • trattamento di microangiopatie e macroangiopatie diabetiche;
  • eliminazione della trombocitopenia trombotica indotta da eparina.

indicazioni

"Wessel Duet F" è usato per molte malattie che colpiscono i vasi sanguigni in varie parti del corpo umano. Quindi, è prescritto per i disturbi circolatori nel cervello, anche con un ictus e dopo durante il periodo di recupero

L'azione del sulodexide ha lo scopo di ripristinare il normale movimento del sangue attraverso i vasi, che è molto importante al fine di aumentare le prestazioni del cervello. Tutte le malattie associate ad un alto rischio di coaguli di sangue richiedono anche l'uso di anticoagulanti, tra cui "Wessel Douai F"

Gli analoghi, come il farmaco descritto, sono raccomandati dopo un infarto del miocardio (un attacco di cuore è associato a una completa cessazione dell'afflusso di sangue a determinate parti del muscolo cardiaco), con lesioni aterosclerotiche dei vasi periferici, trombi venosi profonde. Sono utilizzati per problemi vascolari correlati al diabete..

Nefropatia con lesioni vascolari dei glomeruli renali, retinopatia con alterazioni patologiche nel letto vascolare della retina sono anche indicazioni per la nomina di sulodexide. Con il suo aiuto, viene trattata anche la trombocitopenia indotta da eparina, poiché "Wessel Douai F", sebbene sia simile in azione a questo farmaco, non causa di per sé una tale complicazione e può persino essere utilizzata per correggerla.

effetto farmacologico

Il farmaco agisce come anticoagulante ed è anche un antitrombina. Il componente principale del farmaco è stato prodotto per estrazione dalla mucosa intestinale suina ed elaborato di conseguenza.

Wessel Douai F è un medicinale biologico, il cui principio attivo è una miscela di glicosaminoglicani nel rapporto:

  • frazione simile all'eparina, il cui peso molecolare è 8000 Da - 4/5;
  • dermatan solfato - 1/5.

Il primo componente ha un'affinità per l'antitrombina III, il secondo per il cofattore eparinico II.

Effetti che possono essere raggiunti usando Wessel Douai F:

  • protezione dei capillari - angioprotezione - il suo raggiungimento è possibile grazie alla normalizzazione della densità della carica elettrica con un segno meno nei pori delle membrane basali dei vasi sanguigni, nonché la loro integrità (sia nella funzione che nella struttura);
  • il controllo della coagulazione del sangue - anticoagulante - si ottiene aumentando il rilascio e la sintesi della prostaciclina, l'inibizione del fattore X attivo e una diminuzione del sangue di un tale indicatore come il fibrinogeno;
  • la dissoluzione dei coaguli di sangue coagulati - la profibrinolisi - è associata ad una diminuzione del livello di un inibitore del plasminogeno (attivatore dei tessuti) e ad un aumento del plasminogeno stesso nel sangue;
  • prevenzione dei coaguli di sangue - azione antitrombotica - i coaguli di sangue sono disattivati ​​a causa dell'eparina cofattore-2. Inoltre, questo effetto si ottiene combinando altri tre tipi di azioni.

Grazie al farmaco, la quantità di trigliceridi (parte del colesterolo "cattivo") viene ridotta, il che porta alla normalizzazione dei valori ematici reologici. Il principio attivo collega uno speciale enzima lipolitico al lavoro: la lipoproteasi, che neutralizza i trigliceridi.

Nei pazienti con nefropatia diabetica, l'efficacia di un farmaco dipende dalla sua capacità di ridurre lo spessore della membrana basale e di produrre una matrice extracellulare attraverso la proliferazione delle cellule del mesangio (tessuto connettivo intercapillare).

L'assorbimento del principio attivo avviene piuttosto rapidamente, la sua velocità dipende dall'afflusso di sangue nell'area di iniezione. Il solfossido è distribuito nell'endotelio vascolare e la sua concentrazione supera di parecchie volte quella caratteristica di altri tessuti. Il fegato è responsabile del metabolismo della sostanza. Qui ha luogo il metabolismo. Dopo quattro giorni, i reni rimuoveranno il prodotto riciclato..

Istruzioni per l'uso

Di norma, il farmaco viene prima prescritto per iniezione, quindi il paziente continua a prenderlo in capsule. Il regime di trattamento viene determinato individualmente dopo una visita medica e una diagnosi..

Metodo di somministrazione

Wessel Douai F viene iniettato:

  • nel muscolo;
  • in una vena (possibilmente gocciolante) - richiede una diluizione preliminare in 150-200 ml di soluzione salina.

Corso di trattamento e dosaggio

Le istruzioni standard per l'uso del farmaco sono le seguenti: 1 fiala viene iniettata nel muscolo per 15-20 giorni, dopo questo tempo, le iniezioni vengono sostituite con capsule, devono essere prese per un altro mese, una due volte al giorno. Si consiglia di ripetere un corso simile almeno due volte all'anno..

Alcune malattie richiederanno un adeguamento dello schema specificato.

PatologiaDose (giornaliera)Durata
Angiopatia con probabilità di coaguli di sangue; coaguli di sangue a seguito di infarto del miocardio1 fiala per via intramuscolare;
1-2 capsule
1 mese
Ictus e il periodo di riabilitazione dopo di esso1 goccia di fiala (pre-diluita con soluzione salina); 1 capsula due volte al giorno15-20 giorni
30-40 giorni
encefalopatia1 fiala; 1-2 capsule due volte al giorno10-30 giorni 3-6 mesi
Arteriopatia occlusiva1 fiala per via intramuscolare; 1-2 capsule due volte20-30 giorni 2-3 mesi
flebopatia1 fiala; 2-4 capsule10-30 giorni 2-6 mesi
Micro e macroangiopatie1 fiala; 1-2 capsule15 giorni4 mesi
trombofiliaNon sono necessarie iniezioni; 2-4 capsule6-12 mesi
Eparina-trombocitopenia1 fiala per infusione, quindi contagocce per una fialaOgni 12 ore quanto basta

Overdose

Se la dose raccomandata è stata superata, le complicazioni non possono essere evitate. Si manifestano con sintomi come la diatesi emorragica o il sanguinamento. In questo caso, è necessaria una soluzione all'1% di protamina solfato.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali del farmaco si manifestano da vari organi e sistemi, vale a dire:

  • sistema nervoso - mal di testa, svenimento;
  • tratto gastrointestinale - dolore e disagio nell'addome, nausea e vomito, gonfiore, diarrea, sanguinamento nello stomaco;
  • apparato vestibolare - vertigini;
  • allergie: rash cutaneo, orticaria, eczema, eritema (in rari casi - generalizzato). È necessario differenziare le cause - le reazioni cutanee possono svilupparsi, ad esempio, a causa dell'uso di un risciacquo inadatto;
  • reazioni locali - dolore nel sito di iniezione, ematoma, edema, meno spesso - una sensazione di bruciore.

Molto raramente, derealizzazione, convulsioni, tremori, disturbi della vista, palpitazioni, vampate di calore, tosse, sangue, porpora, disuria, stenosi della parete vescicale, dolore toracico.

Duetto di Wessel F

Il farmaco, che è una miscela naturale di glicosaminoglicani (GAG), è il duetto di Wessel F. Le istruzioni per l'uso indicano che 250 iniezioni di capsule LE e 600 iniezioni di ampolle LE creano un pronunciato effetto antitrombotico. Medici: gli endocrinologi riferiscono che il farmaco aiuta nel trattamento della trombosi, del diabete.

Forma e composizione del rilascio

Wessel Douai F è disponibile in 2 forme di dosaggio:

  • Soluzione iniettabile - soluzione giallo trasparente o giallo chiaro (2 ml in fiale di vetro scuro trasparente, 5 o 10 fiale in blister, 1 o 2 confezioni in una scatola di cartone).

La composizione di 1 fiala comprende: principio attivo - sulodexide - 600 LE (unità lipazemiche) e componenti ausiliari: cloruro di sodio - 18 mg; acqua per preparazione di iniezioni - fino a 2 ml. La scatola di cartone contiene 1 blister e istruzioni per l'uso del farmaco.

  • Capsule: gelatinose, morbide, rosso mattone, ovali (25 pezzi. In un blister, 2 blister in una scatola di cartone). La composizione di 1 capsula contiene il principio attivo: sulodexide - 250 LE (unità lipasemiche).

Indicazioni per l'uso

Con cosa aiuta Wessel Douay F? Le compresse e le iniezioni sono prescritte se il paziente ha:

  • terapia della trombocitopenia trombotica indotta da eparina;
  • angiopatia ad alto rischio di trombosi (dopo infarto del miocardio);
  • lesioni occlusive delle arterie situate in periferia (sullo sfondo del diabete mellito e dell'aterosclerosi);
  • sindrome antifosfolipidica, condizioni trombolitiche (può essere prescritta dopo eparina a basso peso molecolare o in associazione con acido acetilsalicilico);
  • cambiamenti macroangiopatici in pazienti con diabete mellito diagnosticato (encefalopatia, sindrome del piede diabetico, cardiopatia);
  • demenza di origine vascolare;
  • forma dyscirculator di encefalopatia causata da diabete mellito, aterosclerosi totale, ipertensione arteriosa;
  • microangiopatia (retinopatia, nefropatia, neuropatia);
  • patologia della circolazione sanguigna del cervello (periodo acuto, ictus e periodo di recupero);
  • trombosi venosa profonda, flebopatia.

Istruzioni per l'uso

La soluzione di Wessel Douai F viene somministrata per via parenterale - intramuscolare o endovenosa. A seconda della gravità della patologia sottostante, il farmaco può essere somministrato per via endovenosa (ictus ischemico del cervello, disturbi circolatori acuti in vari organi) in una quantità di 2 ml.

In caso di un decorso moderato del processo patologico, la soluzione viene iniettata per via intramuscolare nella quantità di 2 o 4 ml (a seconda della gravità della coagulazione). Di solito, il farmaco viene somministrato 1 volta al giorno, la durata della terapia è impostata dal medico curante, in base al decorso clinico della patologia e ai parametri di laboratorio della coagulazione del sangue (la durata del corso varia da 5 a 20 giorni).

Dopo il corso principale del trattamento, passano alla somministrazione orale di Wessel Duet F sotto forma di capsule.

capsule

Si consiglia di assumere le capsule di Vesel Duet F per i successivi 30-40 giorni (1 capsula due volte al giorno, tra i pasti). Il corso del trattamento è prescritto due volte l'anno. Il regime posologico del farmaco può essere modificato dal medico curante. In questo caso, i risultati di un esame diagnostico clinico dovrebbero essere presi in considerazione..

effetto farmacologico

Wessel Douai F non è solo una miscela dei suoi componenti costitutivi. Il meccanismo d'azione del sulodexide è determinato dall'interazione di entrambe le frazioni. Il farmaco è caratterizzato da un forte effetto antitrombotico, realizzato attraverso la soppressione del fattore X attivato, una diminuzione dell'indice fibrinogeno nel sangue, nonché un aumento della sintesi e della secrezione di prostaciclina (prostaglandina 12).

Wessel Douai F ha un effetto angioprotettivo, che si realizza attraverso il ripristino della densità normale della carica elettrica negativa dei pori della membrana basale dei vasi sanguigni e il ripristino dell'integrità funzionale e strutturale delle cellule endoteliali vascolari.

Ha un effetto benefico sui parametri reologici del sangue, riducendo la sua viscosità e riducendo il contenuto di trigliceridi in esso. È efficace sia come agente profilattico contro la formazione di trombi nelle vene e nelle arterie, sia in relazione alla lisi del trombo formato. Si nota l'efficacia del farmaco contro la nefropatia diabetica.

A causa dell'inibizione dell'eparina cofattore II, che si verifica quando viene somministrata una somministrazione endovenosa di dosi sufficientemente elevate del farmaco ed è ridotta al minimo quando somministrata per via orale o intramuscolare, sulodexide è in grado di esibire un debole effetto anticoagulante.

Controindicazioni

  • ipersensibilità individuale;
  • diatesi emorragica;
  • gravidanza, io trimestre;
  • malattie accompagnate da bassa coagulazione del sangue.

Effetti collaterali

Durante la terapia, lo sviluppo è possibile:

  • Organi del tratto gastrointestinale: dolore epigastrico, vomito, nausea.
  • Reazioni allergiche: eruzione cutanea.
  • Altri: bruciore, dolore ed ematoma nel sito di iniezione.

Bambini, durante la gravidanza e l'allattamento

Controindicato nel primo trimestre di gravidanza. Nel 2 ° e 3 ° trimestre, così come durante l'allattamento, è prescritto con estrema cautela quando i benefici per la madre sono superiori al danno atteso per il feto o il bambino.

istruzioni speciali

Il trattamento richiede il controllo obbligatorio su tutti gli indicatori dell'analisi del coagulogramma del sangue (antitrombina-2, APTT, tempo di coagulazione, tempo di sanguinamento).

Il farmaco è in grado di aumentare gli indici APTT rispetto a quelli iniziali di quasi una volta e mezza. Il farmaco non influisce sulla capacità di guidare.

Interazioni farmacologiche

Non ci sono dati affidabili sull'interazione di questo farmaco con altri farmaci, ma non è consigliabile assumere in combinazione con anticoagulanti e agenti antipiastrinici..

Analoghi della droga Wessel Duet F

Gli analoghi sono determinati dalla struttura:

Gli analoghi del farmaco in termini di effetto farmacologico e terapeutico sono Aksparin, Atenative, Clexan.

Condizioni di vacanza e prezzo

Il costo medio di Wessel Douay F (fiala da 2 ml n. 10) a Mosca è di 2114 rubli. Dispensato su prescrizione medica.

Tenere lontano dalla portata dei bambini a temperature fino a 30 ° C. Periodo di validità - 5 anni.

Duetto di nave f: descrizione, istruzioni, prezzo

P N012490 / 01.MNN Sulodexide
Nome commerciale Wessel Douai F
Numero di registro P N012490 / 01
Data di registrazione 14.01.2009
Data di cancellazione
Produttore Alpha Wassermann S.p.A. - Italia
Packer Pharmacor production LLC Russia

Imballaggio:
Articolo n. Imballaggio ND EAN
1 capsula 250 LE 25 pezzi, confezioni di cellule sagomate (2) - confezioni di cartone ND 42-1421-07

2 capsule 250 LE 25 pezzi, confezioni di celle sagomate (2) - confezioni di cartone ND 42-1421-07

Rappresentazione:
CCC Ltd. Codice ATX: B01AB11 Titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio:
ALFA WASSERMANN, S.p.A.
sulodexide

Forma di rilascio, composizione e confezione

Le capsule sono gelatinose morbide, rosso mattone, ovali. 1 caps.
sulodexide 250 LE *

Eccipienti: sodio lauril solfato precipitato, biossido di silicio colloidale, trigliceridi.

Composizione del guscio: gelatina, glicerolo, sodio etil paraossibenzoato, sodio propil paraossibenzoato, titanio biossido (E171), ossido di ferro rosso (E172).

* LU - unità lipasi lipoproteica.

25 pezzi - blister (2) - confezioni di cartone.

Soluzione per amministrazione endovenosa e intramuscolare, giallo chiaro o giallo, trasparente. 1 ml 1 amp.
sulodexide 300 LE * 600 LE *

Eccipienti: cloruro di sodio, acqua d / i.

2 ml - fiale di vetro scuro con un volume di 2 ml (10) - confezioni di cartone.

* LU - unità lipasi lipoproteica.

Gruppo clinico e farmacologico: farmaco con azione antitrombotica e angioprotettiva

Numeri di registrazione:
soluzione per somministrazione i / v e i / m di 600 LE / 2 ml: amp. 10 pezzi. - P n. 012490/02, 04.04.08
caps. 250 LE: 50 pezzi - P n. 012490/01, 04.04.08
La descrizione del preparato si basa sulle istruzioni per l'uso ufficialmente approvate e approvate dal produttore per l'edizione 2008.
Azione farmacologica | Farmacocinetica | Indicazioni | Regime posologico | Effetto collaterale | Controindicazioni | Gravidanza e allattamento | Istruzioni speciali | Overdose | Interazioni farmacologiche | Condizioni di fornitura della farmacia | Condizioni di conservazione e durata
effetto farmacologico

Anticoagulante. Il principio attivo di Wessel Duet F - sulodexide - è un prodotto naturale estratto e isolato dalla mucosa dell'intestino tenue di un maiale. È una miscela naturale di glicosaminoglicani: una frazione simile all'eparina con un peso molecolare di 8.000 dalton (80%) e dermatan solfato (20%).

Ha un'azione antitrombotica, anticoagulante, angioprotettiva e profibrinolitica, dovuta alle principali proprietà dei componenti del sulodexide: la frazione simile all'eparina ad azione rapida ha un'affinità per antitrombina III e dermatan solfato - per cofattore dell'eparina II.

Il meccanismo di azione antitrombotica è associato alla soppressione del fattore X attivato, soppressione del fattore IIa, aumento della sintesi e secrezione di prostaciclina (prostaglandina I2), con una diminuzione del livello di fibrinogeno nel plasma sanguigno.

Il meccanismo dell'azione profibrinolitica è dovuto all'aumento del livello di attivatore del plasminogeno nel sangue nel sangue e alla diminuzione del contenuto del suo inibitore.

Il meccanismo dell'azione angioprotettiva è associato al ripristino dell'integrità strutturale e funzionale delle cellule endoteliali vascolari, al ripristino della densità normale della carica elettrica negativa dei pori della membrana basale dei vasi sanguigni.

Inoltre, il farmaco normalizza le proprietà reologiche del sangue riducendo il livello dei trigliceridi (poiché stimola l'enzima lipolitico - lipoproteina lipasi, che idrolizza i trigliceridi che fanno parte del LDL).

L'efficacia del farmaco nella nefropatia diabetica è determinata dalla capacità del sulodexide di ridurre lo spessore della membrana basale e la produzione di matrice extracellulare riducendo la proliferazione delle cellule del mesangio.

L'effetto anticoagulante del sulodexide quando somministrato per via endovenosa ad alte dosi si manifesta a causa della sua affinità con il cofattore eparina II, che inattiva la trombina.

Dopo somministrazione orale, il 90% viene assorbito nell'endotelio dei vasi dell'intestino tenue.

È metabolizzato nel fegato e nei reni. A differenza dell'eparina non frazionata e delle eparine a basso peso molecolare, il sulodexide non subisce desolfatazione, il che porta a una diminuzione dell'attività antitrombotica e accelera significativamente l'eliminazione dal corpo.

Escreto dai reni 4 ore dopo la somministrazione.

Dopo somministrazione endovenosa dopo 24 ore, l'escrezione urinaria è del 50%, dopo 48 ore - 67%.

- angiopatia con un aumentato rischio di formazione di trombi;

- microangiopatia (nefropatia, retinopatia, neuropatia);

- macroangiopatia nel diabete mellito (sindrome del piede diabetico, encefalopatia, cardiopatia).

All'inizio della terapia, il farmaco viene somministrato per via parenterale per via intramuscolare o endovenosa (bolo o flebo), 2 ml di soluzione iniettabile (600 LU) per 15-20 giorni. Per preparare una soluzione per somministrazione endovenosa, il contenuto di 1 fiala viene diluito in 150-200 ml di soluzione salina.

Quindi passano a prendere il farmaco all'interno. Assegna 1 capsula (250 LE) 2 volte / giorno per 30-40 giorni.

Prendi le capsule tra i pasti.

L'intero ciclo di trattamento deve essere ripetuto almeno 2 volte l'anno..

A seconda dei risultati dell'esame clinico e diagnostico del paziente, il regime posologico può essere modificato.

Dal sistema digestivo: nausea, vomito, dolore epigastrico.

Reazioni allergiche: eruzione della pelle di varia localizzazione.

Reazioni locali: dolore, bruciore, ematoma nel sito di iniezione.

- diatesi e malattie emorragiche, accompagnate da ridotta coagulabilità del sangue;

- I trimestre di gravidanza;

- ipersensibilità a componenti di medicina.

Applicazione durante la gravidanza e l'allattamento

Esiste un'esperienza positiva con l'uso di sulodexide in pazienti con diabete mellito di tipo 1 negli II e III trimestre di gravidanza per il trattamento e la prevenzione delle complicanze vascolari (gestosi - tossicità tardiva delle donne in gravidanza), che si manifestano sullo sfondo della nefropatia di I e II grado, ipertensione arteriosa, sindrome da coagulazione intravascolare disseminata, cronica glomerulonefrite, tromboflebite, anche con un aumentato rischio di complicanze tromboemboliche, aborto spontaneo con sindrome antifosfolipidica, con aumento della coagulazione del sangue in varie patologie.

L'uso del farmaco Wessel Duet F durante la gravidanza nel II e III trimestre di gravidanza deve essere rigorosamente sotto la supervisione di un medico.

Si raccomanda di usare il farmaco sotto il controllo di un coagulogramma all'inizio e alla fine del trattamento. È indispensabile determinare l'indicatore APTT.

Wessel Douai F aumenta le prestazioni di circa una volta e mezza rispetto alla norma.

Si consiglia inoltre di determinare i seguenti indicatori: antitrombina III - anticoagulante fisiologico (normalmente ha valori di 210-300 mg / l); tempo di sanguinamento (indicatore di emostasi piastrinica vascolare, normale secondo Duke - 2-4 minuti); tempo di coagulazione del sangue non stabilizzato (normalmente 6-8 minuti secondo il metodo Milian nella modifica di Moravitz).

Sintomi: sanguinamento o sanguinamento.

Trattamento: sospensione di medicina; se necessario, eseguire la terapia sintomatica.

Non è stata stabilita alcuna interazione clinicamente significativa di Wessel Douai F con altri farmaci.

Quando si utilizza sulodexide, non è consigliabile utilizzare contemporaneamente anticoagulanti (diretti e indiretti) e agenti antipiastrinici.

Condizioni di erogazione dalle farmacie

Il farmaco è dispensato dalla prescrizione.

Condizioni e periodi di conservazione

Il farmaco deve essere conservato in un luogo asciutto fuori dalla portata dei bambini a una temperatura non superiore a 30 ° C. La durata è di 5 anni. Non utilizzare dopo la data di scadenza indicata.

Iniezioni di Wessel Douai F: istruzioni per l'uso

Composizione

principio attivo: 1 fiala (2 ml di soluzione) contiene 600 LO (unità lipoproteiche-lipasi) sulodexide;

Eccipienti: cloruro di sodio, acqua per preparazioni iniettabili.

Forma di dosaggio

Iniezione.

Gruppo farmacologico

Agenti antitrombotici. sulodexide.

Codice ATC B01A B11.

indicazioni

  • Angiopatie con un aumentato rischio di trombosi, incl. trombosi dopo infarto miocardico acuto
  • malattie cerebrovascolari: ictus (ictus ischemico acuto e periodo di riabilitazione precoce dopo un ictus)
  • encefalopatia discircolatoria causata da aterosclerosi, diabete mellito, ipertensione arteriosa e demenza vascolare;
  • malattia arteriosa periferica occlusiva della genesi sia aterosclerotica che diabetica
  • flebopatie e trombosi venosa profonda
  • microangiopatie (nefropatia, retinopatia, neuropatia) e macroangiopatie (sindrome del piede diabetico, encefalopatia, cardiopatia) dovute al diabete mellito;
  • trombofilia, sindrome antifosfolipidica
  • trombocitopenia di eparina.
Bambini

Controindicazioni

  • Ipersensibilità al principio attivo, eparina e sostanze simili all'eparina o ad altri componenti del farmaco
  • diatesi emorragica e malattie accompagnate da una diminuzione della coagulazione del sangue.
Bambini

Metodo di somministrazione e dosaggio

linee guida generali

I regimi di trattamento comunemente usati comprendono la somministrazione parenterale del farmaco seguita dalla somministrazione di capsule; in alcuni casi, il trattamento con Sulodexide può essere iniziato direttamente con le capsule. Il regime di trattamento e le dosi utilizzate possono essere adattati dalla decisione del medico in base all'esame clinico e ai risultati della determinazione dei parametri di laboratorio..

In generale, si consiglia di assumere le capsule tra i pasti; se la dose giornaliera di capsule è suddivisa in più dosi, si raccomanda di mantenere un intervallo di 12 ore tra le dosi del farmaco.

In generale, si consiglia di ripetere l'intero ciclo di trattamento almeno 2 volte l'anno..

Angiopatie con un aumentato rischio di trombosi, incl. trombosi dopo infarto miocardico acuto

Durante il primo mese, le iniezioni intramuscolari di 600 LO sulodexide (contenuto di 1 fiala) vengono somministrate quotidianamente, dopo di che il corso del trattamento viene continuato, prendendo 1-2 capsule per via orale due volte al giorno (500-1000 LO / giorno). I migliori risultati possono essere ottenuti se il trattamento viene iniziato entro i primi 10 giorni dopo un episodio di infarto miocardico acuto.

Malattie cerebrovascolari: ictus (ictus ischemico acuto e periodo di riabilitazione precoce dopo un ictus)

Il trattamento inizia con la somministrazione giornaliera di 600 LO sulodexide o bolo o flebo, per i quali il contenuto di 1 fiala del farmaco viene sciolto in 150-200 ml di soluzione salina. La durata dell'infusione va da 60 minuti (velocità 25-50 gocce / min) a 120 minuti (frequenza 35-65 gocce / min). La durata raccomandata del corso del trattamento è di 15-20 giorni. Quindi la terapia deve essere continuata con l'uso di capsule, che vengono assunte per via orale, 1 capsula due volte al giorno (500 LO / giorno) per 30-40 giorni.

Encefalopatia discircolatoria causata da aterosclerosi, diabete mellito, ipertensione arteriosa e demenza vascolare

Si consiglia di assumere 1-2 capsule del farmaco due volte al giorno (500-1000 LO / giorno) per via orale per 3-6 mesi. Il corso del trattamento può iniziare con l'introduzione di 600 LO sulodexide al giorno per 10-30 giorni.

Malattia arteriosa periferica occlusiva della genesi sia aterosclerotica che diabetica

Il trattamento inizia con la somministrazione intramuscolare giornaliera di 600 LO sulodexide e continua per 20-30 giorni. Quindi il corso continua, prendendo 1-2 capsule per via orale due volte al giorno (500-1000 LO / giorno) per 2-3 mesi.

Flebopatie e trombosi venosa profonda

Di solito, la somministrazione orale di capsule di sulodexide alla dose di 500-1000 LO / die (2 o 4 capsule) è prescritta per 2-6 mesi. Il corso del trattamento può essere iniziato con la somministrazione giornaliera di 600 LO sulodexide al giorno per 10-30 giorni.

Microangiopatie (nefropatia, retinopatia, neuropatia) e macroangiopatie (sindrome del piede diabetico, encefalopatia, cardiopatia) dovute al diabete mellito

Il trattamento dei pazienti che soffrono di micro e macroangiopatie è raccomandato in due fasi. Innanzitutto, entro 15 giorni, vengono somministrati 600 LO sulodexide ogni giorno, quindi il trattamento viene continuato, assumendo 1-2 capsule due volte al giorno (500-1000 LO / giorno). Poiché nel trattamento a breve termine i suoi risultati possono essere persi in una certa misura, si raccomanda di aumentare la durata della seconda fase del trattamento ad almeno 4 mesi.

Trombofilia, sindrome antifosfolipidica

Il normale regime di trattamento è la somministrazione orale di 500-1000 LO sulodexide al giorno (2 o 4 capsule) per 6-12 mesi. Le capsule di sulodexide sono generalmente prescritte dopo il trattamento con eparina a basso peso molecolare in combinazione con acido acetilsalicilico e non è necessario modificare il regime posologico di quest'ultima.

trombocitopenia di eparina

Nel caso dello sviluppo di trombocitopenia di eparina, la somministrazione di eparina o eparina a basso peso molecolare è sostituita dall'infusione di sulodexide. Per fare questo, il contenuto di 1 fiala del farmaco (600 LO sulodexide) viene diluito in 20 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% e somministrato come infusione lenta per 5 minuti (velocità 80 gocce / min). Successivamente, 600 LO sulodexide viene diluito in 100 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% e somministrato come infusione a goccia da 60 minuti (velocità 35 gocce / min) ogni 12:00 fino a quando non è necessaria una terapia anticoagulante.

Reazioni avverse

Di seguito sono riportate informazioni sulle reazioni avverse osservate negli studi clinici che hanno coinvolto 3258 pazienti che utilizzano dosi standard e regimi di trattamento.

Reazioni avverse associate all'uso di sulodexide, classificate in base alle classi di organi sistemici e frequenza. Per determinare la frequenza delle reazioni avverse, viene utilizzata la seguente terminologia: molto spesso (≥ 1/10); spesso (da ≥ 1/100 a

Overdose

Un sovradosaggio del farmaco può portare allo sviluppo di sintomi emorragici come diatesi emorragica o sanguinamento. In caso di sanguinamento, deve essere somministrata una soluzione all'1% di protamina solfato. In generale, in caso di sovradosaggio, il farmaco deve essere sospeso e deve essere iniziata un'adeguata terapia sintomatica..

Applicazione durante la gravidanza o l'allattamento

Poiché non vi è esperienza sull'uso del farmaco nel primo trimestre di gravidanza, durante questo periodo si dovrebbe evitare di prescrivere il farmaco alle donne, a meno che, a giudizio del medico, il beneficio atteso del trattamento per la madre superi il possibile rischio per il feto.

Esistono esperienze limitate sull'uso del sulodexide nel II e III trimestre di gravidanza per il trattamento delle complicanze vascolari causate dal diabete di tipo I e II e dalla tossicità tardiva. In tali casi, sulodexide è stato iniettato quotidianamente per via intramuscolare alla dose di 600 LO / die per 10 giorni, dopo di che il farmaco è stato assunto per via orale, 1 capsula due volte al giorno (500 LO / die) per 15-30 giorni. Nel caso della tossicosi, questo regime di trattamento può essere combinato con i metodi di trattamento tradizionali..

Durante il II e III trimestre di gravidanza, il farmaco deve essere usato con cautela, sotto controllo medico.

Non è ancora noto se sulodexide o i suoi metaboliti siano escreti nel latte materno. Pertanto, per motivi di sicurezza, non è consigliabile nominare donne durante l'allattamento.

Esiste un'esperienza limitata con l'uso di farmaci sulodexide nel trattamento della nefropatia diabetica e della glomerulonefrite negli adolescenti di età compresa tra 13 e 17 anni. In tali casi, 600 LO sulodexide sono stati iniettati per via intramuscolare quotidianamente per 15 giorni, quindi sono state somministrate 1-2 capsule del farmaco per via orale due volte al giorno (500-1000 LO / giorno) per 2 settimane.

Non ci sono dati sull'efficacia e la sicurezza del farmaco nei bambini di età inferiore ai 12 anni..

Funzionalità dell'applicazione

Durante il trattamento, i parametri di emocoagulazione devono essere periodicamente monitorati (determinazione del coagulogramma) All'inizio e dopo il completamento della terapia, devono essere determinati i seguenti parametri di laboratorio: tempo di tromboplastina parziale attivato, tempo di sanguinamento / tempo di coagulazione e livello di IRI antitrombinico. Quando si utilizza il farmaco, il tempo di tromboplastina parziale attivato aumenta di circa 1,5 volte.

La capacità di influenzare la velocità di reazione durante la guida o l'utilizzo di altri meccanismi.

Se durante il trattamento si osservano vertigini, è necessario astenersi dalla guida e dall'uso di macchinari..

Interazione con altri medicinali e altre forme di interazione

Poiché il sulodexide è una molecola simile all'eparina, con l'uso simultaneo, può aumentare l'effetto anticoagulante dell'eparina e degli anticoagulanti orali. Non sono state identificate altre interazioni farmaco-farmaco clinicamente significative.

Proprietà farmacologiche

Farmacologica. Wessel Douay F è un preparato di sulodexide, una miscela naturale di glicosaminoglicani isolata dalla mucosa intestinale dei suini, costituita da una frazione simile all'eparina con un peso molecolare di circa 8000 Da (80%) e dermatan solfato (20%).

Sulodexide ha un effetto antitrombotico, anticoagulante, profibrinolitico e angioprotettivo intrinseco.

Gli anticoagulanti l'azione del sulodexide è dovuta alla sua relazione con il cofattore eparinico II, inibisce la trombina.

Azione antitrombotica di sulodexide mediata dall'inibizione dell'attività Xa, promuovendo la sintesi e la secrezione di prostaciclina (IGP2) e una diminuzione del livello di fibrinogeno nel plasma sanguigno.

L'effetto profibrinolitico è dovuto ad un aumento dell'attività dell'attivatore del plasminogeno tissutale e ad una diminuzione dell'attività del suo inibitore.

L'effetto angioprotettivo è associato al ripristino dell'integrità strutturale e funzionale delle cellule endoteliali e alla normalizzazione della densità di carica negativa delle membrane basali dei vasi sanguigni.

Inoltre, sulodexide normalizza le proprietà reologiche del sangue riducendo il livello di trigliceridi (che è associato all'attivazione della lipoproteina lipasi, un enzima responsabile dell'idrolisi dei trigliceridi).

L'efficacia del farmaco nella nefropatia diabetica è determinata dalla capacità del sulodexide di ridurre lo spessore delle membrane basali e la produzione della matrice extracellulare riducendo la proliferazione delle cellule del mesangio.

Farmacocinetica. Il sulodexide viene assorbito nell'intestino tenue. Il 90% della dose somministrata di sulodexide si accumula nell'endotelio vascolare, dove le sue concentrazioni sono 20-30 volte superiori a quelle nei tessuti di altri organi. Il sulodexide è metabolizzato dal fegato ed escreto principalmente dai reni. A differenza dell'eparina non frazionata e a basso peso molecolare, la desolfazione, che porterebbe a una diminuzione dell'effetto antitrombotico e una significativa accelerazione della sospensione del sulodexide, non si verifica. Negli studi sulla distribuzione di sulodexide, è stato dimostrato che viene escreto dai reni con un'emivita che raggiunge le 4:00.

Proprietà fisiche e chimiche fondamentali

soluzione giallo chiaro posta in fiale di vetro scuro.

Incompatibilità

Poiché il sulodexide è un polisaccaride con proprietà leggermente acide, quando somministrato come combinazione estemporanea, può formare complessi con altre sostanze che hanno proprietà di base. Le seguenti sostanze, ampiamente utilizzate per iniezioni combinate estemporanee, sono incompatibili con Sulodexide: vitamina K, complesso di vitamine del gruppo B, ialuronidasi, idrocortisone, gluconato di calcio, sali di ammonio quaternario, cloramfenicolo, tetraciclina e streptomicina.

Data di scadenza

Non utilizzare dopo la data di scadenza stampata sulla confezione.

Condizioni di archiviazione

Conservare a una temperatura non superiore a 30 ° С.

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Confezione

2 ml (600 LO) soluzione iniettabile in fiale di vetro scuro; 5 fiale in blister; 2 confezioni di contorni in una scatola di cartone.