Febbre senza sintomi negli adulti

La febbre o la febbre è la risposta del nostro corpo a vari stimoli. Processi infiammatori, infezioni, surriscaldamento al sole, ipotermia o anche eccitazione estrema possono portare al fatto che il termometro inizia a mostrare molto più dei soliti 36,6 ° C.

Molto spesso, un raffreddore o influenza comune inizia con la febbre alta. Ma se dura da diversi giorni e non compaiono altri sintomi di alcuna malattia, questo è molto allarmante..

Quando c'è una febbre alta acuta senza sintomi?

Durante varie malattie purulente e infettive (patologie rickettsie, fungine, batteriche, virali). Se nella fase iniziale non vedi altri sintomi (vomito, diarrea, naso che cola, tosse), puoi iniziare la diagnosi analizzando la natura della febbre:

Se la temperatura aumenta durante il giorno, quindi (senza l'uso di antipiretici) torna alla normalità, questo può essere un segno di tubercolosi o ascesso (accumulo di pus).

Se la temperatura è più bassa al mattino, fluttua anche durante il giorno, ma non raggiunge la norma, quindi è necessario essere esaminati e testati, poiché questo tipo di febbre non è tipico di alcuna malattia particolare.

Se l'alta temperatura durante il giorno viene mantenuta allo stesso livello, allora questo può essere un segnale di tifo o tifo, così come un numero di altre malattie meno comuni..

Se la temperatura elevata dura diversi giorni, diminuendo gradualmente, questo potrebbe essere un segno:

infezioni del sistema genito-urinario;

La malattia di Charcot (nota anche come malattia dei motoneuroni, malattia dei motoneuroni; nei paesi di lingua inglese - malattia di Lu Ge) è una malattia degenerativa lentamente progressiva e incurabile del sistema nervoso centrale, in cui sia la parte superiore (corteccia motoria del cervello) che quella inferiore ( le corna anteriori del midollo spinale e il nucleo dei nervi cranici) motoneuroni, che porta alla paralisi e alla successiva atrofia muscolare.);

sodoku (può svilupparsi dopo essere stato morso dai ratti);

malaria (trasportata dalle zanzare, il rischio di ammalarsi si presenta quando si viaggia in paesi caldi)

Lesioni (fratture, distorsioni, contusioni) e varie lesioni meccaniche. Anche una scheggia, se l'area interessata non viene trattata e si infiamma, può causare un aumento della temperatura..

Varie neoplasie (sia benigne che maligne). Se altri sintomi non compaiono ad alta temperatura, vale la pena sottoporsi a un esame per diagnosticare o escludere i tumori degli organi interni.

Porfiria, gozzo, tireotossicosi e alcune altre malattie endocrine.

Emolisi (distruzione dei globuli rossi) causata da una ragione o dall'altra.

Attacchi di cuore (miocardio, polmone).

Varie malattie del sangue (linfoma, leucemia).

Artrite reumatoide, sclerodermia, lupus eritematoso sistemico.

La pielonefrite cronica è caratterizzata da una temperatura elevata (da 37 a 38 ° C), che dura a lungo e non è integrata da alcun sintomo. I medici non raccomandano di abbassare la temperatura, poiché il corpo stesso combatte l'infezione. Se la condizione persiste per più di due settimane, è necessario andare a un appuntamento e sottoporsi a un esame.

Le reazioni allergiche sono molto spesso accompagnate da un leggero aumento della temperatura. Affinché si normalizzi, è sufficiente sbarazzarsi della fonte dell'allergia e assumere anche qualsiasi agente ipoallergenico adatto a te (difenidramina, claritina, suprastina).

La sindrome ipotalamica provoca anche febbre alta. La ragione del suo aspetto è che l'apparato subcorticale del cervello non funziona correttamente. Non ci sono altri sintomi visibili, ma la temperatura dura per anni e nulla può essere abbassato. Nel tempo, il corpo si adatta semplicemente a questo stato. Ad oggi, la medicina non ha ancora trovato le cause dello sviluppo della malattia e i metodi di trattamento. Mentre tutto è limitato all'assunzione di sedativi.

L'endocardite infettiva può svilupparsi in caso di influenza grave o mal di gola. La temperatura varia da 37,5 a 40 ° C, è pericoloso automedicare, quindi consultare immediatamente un medico.

La malattia da meningococco è una malattia molto insidiosa. Si protrae per lungo tempo senza sintomi visibili, pertanto il trattamento è spesso iniziato troppo tardi e il paziente non può essere salvato. Uno dei primi segni è un brusco salto di temperatura fino a 40 ° C. Puoi abbatterlo, ma si rialza molto rapidamente. Chiama immediatamente l'ambulanza per questi sintomi..

Quando una temperatura asintomatica non è pericolosa?

sei surriscaldato al sole;

sei molto oberato di lavoro, sotto stress, spesso nervoso;

soffri di distonia vegetativa-vascolare, in cui a volte la temperatura può saltare all'improvviso;

nell'adolescenza (questo è particolarmente vero per i ragazzi), può svilupparsi una sindrome, che si chiama "temperatura di crescita". La crescita è un processo che è accompagnato dal rilascio di energia, pertanto una temperatura asintomatica può occasionalmente aumentare, il che non influisce in alcun modo sul benessere.

Cosa fare se la temperatura aumenta senza sintomi?

Prima di tutto, vai a vedere il tuo terapeuta. Molto spesso non siamo in grado di notare alcuni sintomi e il medico può facilmente identificarli ed essere in grado di diagnosticare la malattia. È inoltre necessario superare i test che aiuteranno a identificare molte malattie che non si manifestano esternamente. A volte il medico può ordinare espettorato, urina o emocoltura, radiografia o ecografia. Non è consigliabile abusare di antipiretici. Rimuovendo un sintomo, è possibile rimandare a lungo l'esame e iniziare la malattia, che, ovviamente, è dannosa per la salute..

Formazione scolastica: Istituto medico di Mosca. IM Sechenov, specialità - "Medicina generale" nel 1991, nel 1993 "Malattie professionali", nel 1996 "Terapia".

La temperatura 37-38 dura una settimana - le ragioni di un adulto

La temperatura, che è salita a 37 - 38 ° C, è chiamata condizione subfebrilare. Questo stato del corpo non dovrebbe causare panico. Gli indicatori di temperatura del subfebrile indicano più spesso affaticamento fisico o mentale, stress emotivo, esaurimento nervoso dopo situazioni stressanti.

Ma succede che l'aumento della temperatura corporea non vuole diminuire dopo una settimana. È questa la norma o un segno di grave patologia? Cosa fare in questa situazione?

Cosa significa temperatura del subfebrile??

Nell'uomo, come in tutti gli animali a sangue caldo, il corpo non si riscalda al di sopra di un certo livello, né si raffredda al di sotto di un certo livello per tutta la vita. La temperatura di una persona sana, misurata sotto l'ascella, è di 36,6 ° C.

Ma le fluttuazioni giornaliere degli indicatori di temperatura all'interno di un grado sono abbastanza accettabili, di solito sono osservate dopo una notte di sonno, un pranzo abbondante, situazioni stressanti, lavoro duro e stancante. Inoltre, lievi variazioni di temperatura possono indicare lo sviluppo di patologie mentali e nelle donne - su determinate fasi del ciclo mestruale..

È interessante notare che non tutte le persone sane hanno una temperatura di 36,6 ° C..

  1. In alcuni individui, il corpo non si riscalda al di sopra dei 36,2 ° C per tutta la vita e un certo numero di persone deve esistere con una temperatura di 37,0 - 37,2 ° C.
  2. Tuttavia, nella stragrande maggioranza della popolazione mondiale, una temperatura elevata è un segno sicuro di una reazione infiammatoria a lento sviluppo. Pertanto, le condizioni subfebriliche non dovrebbero essere prese alla leggera: se la temperatura rimane sopra i 37 ° C per una settimana, allora dovresti assolutamente andare dal medico.

In un adulto, la temperatura del subfebrile favorisce l'attivazione del metabolismo, sopprime la riproduzione dei microrganismi patogeni. Ma in un bambino di età inferiore a un anno, una temperatura di 37 ° C può essere la norma, poiché la funzione di termoregolazione non è stata ancora stabilita nel corpo del bambino. Va inoltre tenuto presente che sono possibili errori durante la misurazione della temperatura corporea con un termometro..

Il termometro mostra valori errati se una persona suda in abiti caldi e pesanti, prende il sole sulla spiaggia o fa sport. E il corpo si riscalda leggermente nelle persone che soffrono di tireotossicosi.

Perché la temperatura sale a 37 gradi e dura per settimane?

In un adulto, la temperatura corporea può saltare di un grado o due sotto l'influenza di vari fattori. Le seguenti patologie sono cause comuni di condizione subfebrilare:

  • reazioni allergiche;
  • malattie virali;
  • infezioni batteriche;
  • processi infiammatori nei muscoli o nei tessuti articolari;
  • cambiamenti nei livelli ormonali;
  • attacco di cuore;
  • emorragie negli organi interni.

Dovrebbe essere chiaro che una temperatura di 37 - 38 ° C non è una malattia indipendente. Avverte solo dello sviluppo di una reazione infiammatoria nel corpo. La temperatura del subfebrile, che non si abbassa entro una settimana, può essere considerata normale solo nei seguenti casi:

  • con carichi sportivi costanti e intensi;
  • nella seconda metà del ciclo mestruale;
  • quando il corpo femminile entra in menopausa;
  • durante la gravidanza e l'allattamento.

Nelle donne che allattano al seno, la temperatura può essere mantenuta a 37 ° C per una settimana o anche 2 settimane. La febbre diventa particolarmente evidente nei primi giorni di formazione del latte nelle ghiandole mammarie. Ma le giovani madri dovrebbero sapere che la temperatura del subfebrile durante l'allattamento, accompagnata da dolore al torace, è spesso un segno di mastite purulenta..

Se, dopo una condizione subfebrilea, si verifica una tosse, allora possiamo parlare con sicurezza dello sviluppo di una malattia respiratoria acuta nel corpo. La temperatura corporea aumenta sempre con le seguenti patologie dell'apparato respiratorio:

La temperatura, che dura una settimana o più, a circa 37,0 - 37,5 ° C, può essere un sintomo di gravi processi patologici che procedono lentamente nel corpo. Le condizioni subfebriliche sono registrate nelle persone che soffrono delle seguenti malattie gravi:

  • infezioni nel tratto intestinale;
  • tubercolosi;
  • toxoplasmosi;
  • elmintiasi;
  • colite ulcerosa;
  • artrite reumatoide;
  • lupus eritematoso sistemico.

La temperatura può essere mantenuta a 37 ° C per più di una settimana in caso di malattie cardiache e del sistema circolatorio, disturbi nervosi, disturbi cronici della funzione polmonare, dopo interventi chirurgici. Inoltre, un termometro mostra spesso una temperatura elevata con una deficienza di immunità e la comparsa di tumori maligni..

A volte i medici registrano una leggera febbre nei pazienti con ipertensione, disfunzione autonomica e insufficienza surrenalica cronica. Inoltre, con queste malattie, la condizione subfebrilea è accompagnata da emicrania, alterazione dell'appetito, letargia e impotenza.

  1. Se, quando la temperatura sale a 37,0 - 37,5 ° C, si verifica dolore nella cavità addominale, si possono sospettare disturbi nel funzionamento del tratto gastrointestinale o del sistema urinario.
  2. La condizione subfebrilare è accompagnata da infiammazione infettiva degli ureteri e della vescica, patologia renale, cistite. Nelle donne, la febbre bassa e il dolore prolungato nell'addome inferiore sono sintomi di malattie ginecologiche di natura infettiva..
  3. E anche una leggera febbre può avvertire della riproduzione nell'intestino dei vermi.

Molte persone iniziano a preoccuparsi se, con semplici malattie respiratorie, la loro temperatura non scende da 37 ° C per lungo tempo, rimane elevata anche per 3 settimane. Con un lieve raffreddore che corre senza sintomi, non c'è nulla di cui preoccuparsi: le condizioni del subfebrile scompaiono non appena il sistema immunitario cancella completamente l'infezione.

Ma se la patologia respiratoria, oltre alla febbre, è accompagnata da dolore nel tessuto muscolare, naso che cola abbondante, linfonodi ingrossati, allora devi andare urgentemente dal medico.

In che modo la temperatura del subfebrile aiuta l'organismo??

La condizione subfebrilare è un fattore protettivo del corpo. Aiuta il sistema immunitario a distruggere l'infezione. I microrganismi patogeni muoiono dopo quasi due giorni di esposizione continua alle alte temperature. Pertanto, la prolungata temperatura del subfebrile avvantaggia il corpo con malattie infettive, gli esperti medici non consigliano di abbatterlo.

Inoltre, con le condizioni subfebriliche, l'interferone viene sintetizzato attivamente nel corpo - una proteina che è importante per mantenere l'immunità, rendendo le cellule immuni agli effetti dei virus. Ma va tenuto presente che a una temperatura corporea di 37 - 38 ° C, non tutti i tipi di microrganismi patogeni muoiono, alcuni microbi non sono sensibili al leggero calore.

A quale temperatura devi chiamare un'ambulanza?

Se alla temperatura del subfebrile una persona può normalmente esistere per una settimana o più, quindi quando il corpo viene riscaldato a 40 ° C in un solo giorno, si verificano gravi disturbi nel lavoro del corpo. In caso di caldo estremo, è indispensabile chiamare un medico..

  1. Una temperatura di 41 ° C è chiamata critica, con la quale una persona sviluppa convulsioni.
  2. E una temperatura di 42 ° C è considerata fatale, con questo i cambiamenti negativi irreversibili iniziano nel cervello.

In questa situazione, è impossibile esitare con un intervento medico, altrimenti la persona morirà. Fortunatamente, secondo le statistiche mediche, una temperatura critica viene diagnosticata raramente; nelle comuni malattie infettive, non viene quasi mai osservata.

Come trattare una temperatura di 37-38

Non è necessario abbattere la febbre di basso grado, che non è accompagnata da altri sintomi, anche se si osserva per una settimana. Quando la temperatura viene abbassata artificialmente, la lotta del sistema immunitario contro l'infezione viene ritardata, il recupero viene ritardato. I farmaci antipiretici a basso calore sono indicati per essere utilizzati solo nei seguenti casi:

  • nel terzo trimestre di gravidanza;
  • con disturbi nervosi;
  • con gravi patologie del sistema cardiaco e polmonare.

Devi andare immediatamente dal medico se la temperatura del subfebrile aumenta improvvisamente a un livello elevato. Inoltre, una visita dal medico e una visita medica non devono essere ignorati se si verificano i seguenti sintomi oltre alla febbre:

  • tosse intensa;
  • dolore al petto;
  • sollecitare a vomitare;
  • violazione dell'emissione di urina;
  • respirazione difficoltosa.

La febbre è spesso un sintomo di malattia respiratoria infiammatoria. È impossibile curare rapidamente un raffreddore o un'influenza, ma è del tutto possibile abbattere una forte febbre per alleviare le condizioni di una persona malata.

Quando la temperatura aumenta in modo significativo, i medici prescrivono antibiotici ai pazienti, ma nella maggior parte dei casi è sufficiente un agente antipiretico per ridurre la febbre. Non dovresti assumere immediatamente medicinali, è consigliabile provare prima a ridurre la febbre, non con i farmaci, ma con altri metodi descritti di seguito.

  1. Bere liquidi. In condizioni di caldo estremo, il corpo umano si disidrata entro 24 ore. Pertanto, alle alte temperature, è indispensabile bere abbastanza acqua. Bere molti drink aiuta a raffreddare un po 'il corpo. Per il trattamento di malattie respiratorie acute, sono adatti tè con rametti di limone, lampone o ribes, miele, succhi naturali di bacche.
  2. Rubdown di vodka. Per ridurre la febbre, è utile pulire il malato con un asciugamano imbevuto di vodka. Quando l'alcool etilico evapora dalla pelle, si osserva il raffreddamento del corpo. Dopo la procedura, il paziente avrà freddo e potrebbe persino avvertire brividi. Ma non c'è bisogno di preoccuparsi: questa è una normale reazione del corpo. Invece della vodka, puoi usare l'aceto commestibile per rubdown.
  3. Clistere. Un clistere basato su una soluzione acquosa di medicina antipiretica aiuta a far fronte alla febbre intensa. Questo metodo di trattamento deve essere utilizzato solo come ultima risorsa, quando la febbre non vuole andare via per molto tempo..

I farmaci antipiretici devono essere maneggiati con cura. La loro ricezione è indicata se l'alta temperatura dura un giorno o aumenta gradualmente a un livello critico. Un gran numero di farmaci antipiretici sono venduti in farmacia, i seguenti farmaci sono considerati i più affidabili, efficaci e popolari:

Va ricordato che sia i medicinali antibiotici che quelli antipiretici hanno effetti collaterali, quindi non puoi lasciarti trasportare. Con l'uso eccessivo di antibiotici e farmaci anti-febbre, una persona malata può sperimentare un disturbo della coagulazione del sangue, irritazione delle mucose dello stomaco.

Qual è la temperatura con coronavirus e quando dovrebbe essere abbassata? Spiega il dottore

Uno dei principali sintomi del coronavirus è la febbre. Molte persone cercano di misurarlo per controllare la propria salute. Qual è la temperatura normale? Quando non dovrebbe essere abbattuta? Può apparire per sovratensione? Alle domande più frequenti risponde il medico di medicina generale del policlinico n. 4 di Grodno, la psicologa clinica Polina Kirko.

Perché la temperatura aumenta??

È una risposta a un processo infettivo o infiammatorio, un trauma, uno stress, un trasferimento di calore alterato o uno squilibrio ormonale. Nel caso di infezioni, questo è un meccanismo di difesa che aiuta a far fronte al patogeno. È importante capire che non solo un'infezione può causare la febbre, i motivi possono essere diversi - fino a un ictus.

La norma è 36.6?

La temperatura è considerata normale da 36,4 a 37,0 ° C. Ma ci sono anche condizioni normali del corpo che possono causare un aumento della temperatura fino a 37.2 ° C - e non parlano di patologia. Ad esempio, può essere osservato nei bambini di età inferiore a un anno, poiché non hanno ancora stabilito il lavoro del centro di termoregolazione. Negli adulti, un aumento può causare affaticamento serale, stress, surriscaldamento se esposto al sole o in una stanza soffocante, intensa attività fisica, al centro del ciclo mestruale nelle donne. È anche importante sapere che nella prima settimana dopo il parto, la temperatura sotto l'ascella può arrivare fino a 38 ° C - e questo è normale durante lo stabilimento di allattamento, quindi, la temperatura nel gomito viene spesso misurata per le donne durante il parto..

Che l'alta temperatura può minacciare?

Il segno più alto di 42 ° C sui termometri non è un caso. A temperature superiori a 41 ° C, nel corpo si verificano gravi disordini della circolazione cerebrale, sviluppo di edema cerebrale, aumento della pressione intracranica, compromissione delle connessioni interneuronali, diminuzione del livello di coscienza e compromissione cognitiva.

E se la temperatura è sempre inferiore a 36?

Questa condizione si chiama ipotermia e molto spesso non indica alcuna patologia. Molto raramente, un calo della temperatura può essere un segno di un'infezione virale nelle persone con una patologia del sistema immunitario, un sistema immunitario indebolito, nonché negli anziani (in essi, questo può essere un segno di sepsi - avvelenamento del sangue - o un processo infiammatorio e un'attenzione particolare dovrebbe essere prestata a questo sintomo). La bassa temperatura è spesso il risultato di ipotermia, diete rigorose o digiuno prolungato (metabolismo ridotto e mancanza di nutrienti per lo scambio di calore), avvelenamento da alcol o droghe dovuto a vasodilatazione e ridotta sensibilità, nonché danno cerebrale - un tumore dell'ipotalamo, dove si trova il centro della termoregolazione.

Cosa fare se il 37.2 viene mantenuto per più di una settimana nell'attuale situazione epidemiologica (ma non ci sono altri sintomi di COVID-19)?

È necessario essere esaminati e almeno condurre una visita medica, valutare l'analisi generale del sangue e delle urine. Se non ci sono cambiamenti nelle analisi generali, ma la temperatura aumenta periodicamente a 37,5 ° C, la diagnostica viene eseguita secondo l'algoritmo per l'esame dei pazienti con febbre di origine sconosciuta. Tale temperatura può verificarsi durante l'esacerbazione di molte malattie croniche, che ora è particolarmente importante a causa di una diminuzione della resistenza generale del corpo sullo sfondo della tensione nervosa. Se una persona non è preoccupata per nulla, non ci sono patologie croniche e, in base ai risultati dell'esame e dell'analisi, tutto va bene, quindi è necessario prestare attenzione al suo stato psicologico: questo può essere un sintomo di stress e tensione cronici.

È impossibile dire inequivocabilmente che un determinato livello di temperatura determina con precisione un'infezione da coronavirus. L'80% dei pazienti porta un'infezione in una forma lieve che non richiede il ricovero in ospedale: qualcuno senza temperatura, qualcuno con una temperatura fino a 38 ° C e in condizioni soddisfacenti.

Se la temperatura sale a 39 ° C o più e / o inizia una tosse, c'è una sensazione di pesantezza al petto, la respirazione è difficile, si verifica mancanza di respiro, la frequenza respiratoria è di 20 respiri al minuto o più (l'inspirazione e l'espirazione sono contate come una) - è necessario chiamare un'ambulanza.

La temperatura viene dallo stress?

Esiste un tale concetto di "termoneurosi" (febbre psicogena). È una malattia psicosomatica che, tuttavia, funziona per sempre. Il suo meccanismo consiste nel fatto che in uno stato di stress cronico si attiva una reazione evolutivamente determinata "lotta e fuga", quando con l'aiuto del sistema nervoso autonomo e dello sfondo ormonale la frequenza cardiaca aumenta, la respirazione diventa più frequente - fino alla mancanza di respiro, i vasi periferici si restringono, ma allo stesso tempo circolazione sanguigna degli organi interni e metabolismo nei muscoli per dare l'opportunità, condizionatamente, di "scappare". La termoneurosi è spesso accompagnata da aumento dell'ansia e dell'irritabilità, disturbi del sonno o dell'appetito. Puoi controllare la termoneurosi usando un test dell'aspirina: se dopo aver assunto l'aspirina la temperatura non cambia, allora questa è una reazione vegetativa e la temperatura deve essere trattata da uno psicoterapeuta.

Quando non è necessario abbassare la temperatura?

Prima di tutto, dovresti concentrarti sul benessere e poi sui numeri, è importante dare al corpo la possibilità di affrontare la malattia stessa. Un aumento della temperatura è una reazione benefica del corpo ed è molto buono se reagisce in questo modo in risposta a una pericolosa infezione. Maggiore è la temperatura, più fattori immunitari vengono utilizzati per neutralizzare il nemico. Ma a volte il corpo "viene portato via" e influisce fortemente sul benessere generale - questo è il criterio principale con cui si deve prendere una decisione per abbassare la temperatura.

Se un adulto non ha malattie del sistema cardiovascolare e nervoso, si sente generalmente normale, quindi non può abbassare la temperatura anche a 39,5 ° C. Ma se la temperatura di 38,5 ° C dura più di tre giorni, si consiglia di utilizzare farmaci antipiretici. È importante che ogni paziente abbia bisogno di un approccio individuale: è necessario tenere conto della sua storia medica e della sensibilità ad un aumento della temperatura.

Nei bambini, la soglia per la riduzione della temperatura è inferiore a causa della sensibilità del sistema nervoso immaturo e del rischio di convulsioni febbrili. Si consiglia di abbattere la temperatura superiore a 38,5 ° C.

È vero che maggiore è la temperatura, più pericolosa è la malattia?

Molto dipende dalla forza dell'immunità di una persona e non solo dal patogeno o dalla gravità della malattia. Di regola, sì, nei criteri di gravità, ad esempio con la polmonite, c'è un livello di aumento della temperatura e uno più alto può indicare un danno d'organo più esteso o la gravità della condizione. Ma ci sono una serie di eccezioni: le persone con immunità indebolita, in particolare gli anziani, possono avere una polmonite grave con una temperatura non superiore a 38 ° C o inferiore a 36 ° C, e i bambini, al contrario, spesso reagiscono a virus con una temperatura più alta.

La temperatura può dipendere dall'ora del giorno?

Durante il giorno, la temperatura corporea cambia normalmente di 0,5-1 ° C. La termoregolazione obbedisce a un ritmo circadiano con la partecipazione di melatonina e serotonina: la temperatura più bassa si osserva a 5-6 ore, poiché un aumento dei livelli di melatonina la riduce e il valore più alto si osserva la sera - sotto l'influenza della serotonina.

Quale termometro e come utilizzare al meglio?

Il termometro a mercurio è ancora un classico; ora è usato per controllare infrarossi, termometri elettronici e termocamere, perché è il più preciso. Come dimostra la pratica, l'elettronica spesso genera errori.

Ma per i bambini, ovviamente, è più sicuro e più conveniente misurare la temperatura con un termometro elettronico o a infrarossi: l'errore nelle loro misurazioni è approssimativamente lo stesso - 0,1-0,3 ° C. Un termometro elettronico è più adatto per misurare la temperatura nel retto o nella bocca (per una misurazione più accurata, richiede una perfetta aderenza alla pelle o alla mucosa). Se misuri la temperatura sotto l'ascella con loro, devi sederti con una mano ben stretta per alcuni minuti prima - e solo allora mettere un termometro, perché la temperatura della superficie della pelle può differire dalla temperatura corporea. E sebbene la misurazione della temperatura nel retto o nella bocca sia più accurata, gli indicatori della norma sono leggermente diversi e le norme generalmente accettate si concentrano sulla misurazione della temperatura sotto l'ascella.

Leggi anche

L'uso completo del materiale è consentito solo alle risorse multimediali che hanno stipulato un accordo di partnership con TUT.BY. Per informazioni, contattare [email protected]

Se noti un errore nel testo delle notizie, selezionalo e premi Ctrl + Invio

Temperatura 38-38,9 negli adulti, cause e cosa fare

Un aumento della temperatura corporea (o, in termini medici, ipertermia) è una normale reazione fisiologica all'invasione di un agente infettivo nel corpo.

Tuttavia, la risposta immunitaria non è sempre iniziata da agenti patogeni; in alcuni casi, è così che si verifica una risposta ad altri fattori esogeni ed endogeni..

Il pericolo di questa condizione risiede nella possibilità di sviluppare gravi complicanze. Un aumento della temperatura corporea entro 38,1-39 gradi nella pratica medica è chiamato condizione febbrile.

Tale ipertermia non richiede sempre un trattamento. Cosa devi sapere su un aumento della temperatura corporea a 38,5?

Quando è necessaria assistenza medica urgente?

In ogni caso, quando la temperatura aumenta, è necessario consultare un medico. È necessario un urgente intervento medico in diverse situazioni:

  • La temperatura corporea non si smarrisce con mezzi improvvisati.
  • La temperatura continua ad aumentare.
  • Si osservano convulsioni.
  • Sono stati segnalati problemi respiratori.
  • La temperatura sale a 39-40 gradi.
  • La rigidità del collo è iniziata.

In tutti gli altri casi, è possibile l'auto-aiuto (ma non l'automedicazione, questa è una grande differenza).

Pronto soccorso al paziente

Il pronto soccorso è richiesto solo quando il livello di ipertermia supera i 38 gradi. Non è necessario abbattere la temperatura inferiore (di norma).

  1. È necessario fornire aria fresca alla stanza.
  2. Il paziente deve ricevere un'abbondante bevanda calda (bevande alla frutta, composte, tè, acqua pulita senza gas).
  3. Dare al paziente un farmaco antipiretico. Ibuprofene, Nurofen, ecc. Dovrebbero essere presi con cautela e solo prima di consultare un medico, non più.

Con valori del termometro superiori a 39, la chiamata più ragionevole sarà un'ambulanza.

Trattamento

Se la temperatura è di 38,5 in un adulto, cosa dovrebbe fare il paziente? La terapia consisterà in farmaci ed è finalizzata all'eliminazione della causa principale della malattia.

Il sollievo dell'ipertermia è un trattamento sintomatico. Ma solo tu puoi ricorrere ad esso da solo..

  • Farmaci antinfiammatori e antipiretici non steroidei (Ibuprofene, Ketorol, Nurofen, Nise, ecc.). Utilizzato in forma di pillola.
  • Antidolorifici (analgesici). Ciò include: Analgin, Tempalgin, Baralgin.

Metodi tradizionali di terapia

Quando la temperatura è di 38-38,2 anni in un adulto, cosa dovrebbe fare il paziente a casa? Le ricette popolari possono essere di grande aiuto in terapia, ma non di più.

Non è possibile utilizzare questi fondi come principale metodo di trattamento. Un buon effetto può essere previsto solo combinandoli con le medicine..

Le più efficaci sono le seguenti ricette:

  • Tè forte. La ricetta classica per eliminare la temperatura. Per preparare, preparare un cucchiaino di foglie di tè con 2/3 bicchieri d'acqua. Insistere per 15 minuti. Non aggiungere zucchero. Bere a piccoli sorsi.
  • Prendi due patate medie. Grattateli su una grattugia grossa con la buccia. Mescolare con un cucchiaio di aceto. Distribuire il composto su una garza o un altro panno. Applica l'applique sulla fronte. Mantieni l'impacco per due ore, quindi cambia.
  • Prendi una cipolla media, una mela e un cucchiaio di miele. Grattugiate la verdura e la frutta fino alla pappa. Mescolare gli ingredienti. Prendi un cucchiaio tre volte al giorno.
  • Mangia un agrume: due arance, un pompelmo intero o tre spicchi di limone.
  • Mescolare la mela, il succo di limone con un cucchiaio di miele. Il frutto deve essere intero. Ora devi bere la miscela specificata in tre dosi.
  • Prendi vodka, acqua fredda. Mescolare in un rapporto 1: 1, applicare il prodotto per il rubdown. Non usare per abbassare la temperatura dei bambini!
  • Tè alla menta e zenzero.
  • Decotto di foglie di ribes nero.
  • Tè alla camomilla.
  • Marmellata di lamponi. Un trattamento semplice e piacevole. Bere con un forte tè non zuccherato.
Ti interesserà anche:
  • Inalazione ad una temperatura di 37-38: una guida per la scelta di un farmaco
  • Lamponi a temperatura - benefici e rischi

Probabili cause di ipertermia febbrile

Le ragioni dell'aumento della temperatura corporea sono sempre patologiche. Non è consigliabile diagnosticare te stesso.

Sebbene le manifestazioni di varie malattie siano piuttosto specifiche, esiste un rischio elevato di sbagliarsi. Le cause e i sintomi tipici di possibili patologie dovrebbero essere brevemente considerati:

Tonsillite

È un'infiammazione delle tonsille e del palato molle. L'agente causale è lo Staphylococcus aureus, per il quale le mucose agiscono come un eccellente mezzo nutritivo.

Le tonsille sono progettate per proteggere il tratto respiratorio superiore dagli agenti infettivi, quindi, quando la flora patogena attacca, sono le prime a soffrire.

Una particolare forma di tonsillite è l'angina, che procede con un significativo aumento della temperatura negli adulti fino a 37,5-38,5 gradi (condizione febbrile).

La malattia si sviluppa come patologia acuta. È caratterizzato da un intenso, bruciore, mal di gola..

Oltre alla sindrome del dolore, notano: la formazione di tappi purulenti (grumi giallastri con un odore pungente, putrido), problemi respiratori dovuti al gonfiore del tratto respiratorio superiore, placca bianca sul palato molle, ecc..

A volte la malattia può essere accompagnata solo da dolore senza ipertermia..

Faringite

Un'altra malattia del tratto respiratorio superiore. Faringite nella pratica medica significa infiammazione della mucosa del palato con conseguente danno alle strutture anatomiche sottostanti..

Principalmente la faringite colpisce le persone impegnate in attività professionali che sono associate all'esposizione a temperature elevate, i fumatori.

La malattia procede con i valori del termometro subfebrile e febbrile (38,1-38,9). Tipico per lui è una sensazione di secchezza e bruciore alla gola, difficoltà respiratorie, problemi con la voce (può scomparire del tutto o essere rauco).

Con una forma complicata di faringite, ci sono dolore alle orecchie, rinofaringe, produzione attiva di muco.

  • Laringite. Infiammazione della laringe. Tra le patologie ORL, questa è considerata la più dolorosa per il paziente, poiché provoca una tosse prolungata e "intasante" che non si placa né di giorno né di notte.
  • Tracheiti. Infiammazione della trachea. La temperatura è di 38,4-38,9 gradi. Patologia potenzialmente letale.
  • Bronchite. Infiammazione dei bronchi.

Infiammazione dei polmoni (polmonite)

Una malattia mortale, spesso accompagnata da una temperatura di 38,2-38,5 in un adulto, e in alcuni casi fino a 40 gradi.

La patologia porta all'interruzione dello scambio di gas, quindi è pericoloso non tanto con l'ipertermia quanto con i sintomi associati.

Un certo numero di sintomi sono patognomonici per lei:

  1. dolore al petto quando si tenta di inalare o espirare,
  2. problemi respiratori (incapacità di fare un respiro completo a causa del gonfiore),
  3. scarico di grandi quantità di catarro giallastro viscoso.

Influenza

Le lesioni influenzali sono sempre caratterizzate da valori elevati di termometro. Temperatura tipica di 38,6-38,8 gradi, ossa doloranti (soprattutto gambe), dolore agli occhi. Possono verificarsi nausea, vomito.

Altre malattie infettive

Ciò include otite media, sinusite, ecc. L'ipertermia è caratteristica di qualsiasi malattia infettiva grave e possiamo parlare non solo della temperatura febbrile, ma anche di valori di 39,9 o più.

Questo può essere mortale: se i valori del termometro sono troppo alti, le cellule del sangue iniziano a coagularsi e si verifica la morte..

Forme avanzate di cancro

È caratterizzato da sintomi generali e focali. Generale: si tratta di ipertermia, mal di testa, debolezza, debolezza.

In alcuni casi, si notano nausea e vomito. Le manifestazioni focali dipendono dalla localizzazione del processo neoplastico.

Quindi, il cancro allo stomaco si manifesta con sintomi dispeptici, cancro ai polmoni con alterato scambio di gas, ecc..

A causa dell'eccessiva attività proliferativa delle cellule maligne, si verifica la loro morte: le strutture anatomiche atipiche semplicemente non hanno abbastanza nutrizione.

In 3-4 fasi della malattia, vi sono enormi metastasi con la formazione di focolai secondari.

Le cellule morenti iniziano a disintegrarsi, avvelenando il corpo con le tossine. L'irritazione di centri speciali del cervello porta ad un aumento della temperatura corporea, poiché il corpo accetta le tossine a seguito dell'attività vitale della microflora batterica.

Di solito dobbiamo parlare di valori relativamente piccoli del termometro. La temperatura 38,4 -38,5 viene mantenuta costantemente e non viene fermata dal tipico antipiretico.

Lesioni dell'ipotalamo

Uniti dal nome comune della sindrome ipotalamica. L'essenza del processo patologico è la distruzione dei nuclei della struttura cerebrale specificata (è noto che è l'ipotalamo che è responsabile della normale termoregolazione).

La distruzione può essere causata da tumori (di origine gliale: astrocitomi, oligodendrogliomi, ependimomi), compressione dell'organo a seguito di aumento della pressione del liquido cerebrospinale, ecc. Mal di testa patognomonico, temperatura corporea 38,3-38,7, disturbi mentali e comportamentali.

Malattie infantili

In età adulta, le malattie infantili sono particolarmente difficili da tollerare (varicella, morbillo, ecc.).

La causa del loro verificarsi negli adulti è una vecchia attenzione infettiva..

A volte è impossibile identificare la fonte della sconfitta a colpo d'occhio..

In questo caso, è necessario cercare la causa nel focus infettivo (denti cariati, malattie croniche del rinofaringe, ecc.).

Ipertiroidismo

La ghiandola tiroidea è una specie di caldaia per il riscaldamento del corpo. Se l'analogia continua, a un certo punto nel tempo, la caldaia di riscaldamento potrebbe iniziare a funzionare troppo intensamente..

In questo caso, la temperatura corporea sale a 38,5 gradi. La malattia è caratterizzata da un cambiamento nella struttura del collo, sporgenza dei bulbi oculari (esoftalmo), violazioni della termoregolazione.

Artrite reumatoide

L'artrite di natura reumatoide è una malattia infiammatoria autoimmune in cui vengono distrutte le strutture articolari e muscoloscheletriche.

Le persone in giovane età lavorativa sono le più colpite dalla malattia. In questo caso, la temperatura è di 38,4 - 38,8 gradi.

I principali segni: sindrome del dolore nell'area dell'articolazione colpita (il dolore è intenso, si intensifica di notte e al mattino, si indebolisce a mezzogiorno), una sensazione di spremitura dell'arto (guanto stretto o calza), alterata attività motoria della struttura muscoloscheletrica, sensibile al processo patologico.

Malattie di origine non batterica

  • Ipertermia costituzionale. È associato a disturbi dei processi nel sistema nervoso autonomo. Si verifica in ragazze di corporatura snella durante periodi di stress, stress emotivo.
  • Squilibrio ormonale Prima di tutto, con ipofunzione ovarica nelle donne.
  • Malattie dell'ipofisi. Le manifestazioni endocrine sono le principali. Tra questi: iperprolattinemia, ipogonadismo, ecc..
  • Febbre di origine sconosciuta. Non una malattia, ma una specie di punto interrogativo. Ciò include tutte le patologie che rimangono inosservate per qualche tempo..
  • Sindrome neurolettica maligna Si verifica con l'uso a lungo termine di antipsicotici (antipsicotici) ad alte dosi. I sintomi sono discinesia (ridotta attività motoria e tono muscolare), letargia, sonnolenza, debolezza.
  • Schizofrenia febbrile. Questa è casistica, perché in pratica è difficile distinguere questa forma di malattia mentale dalla sindrome neurolettica maligna. Una variante estremamente rara della psicopatologia. Rappresenta non più di 1 caso per 20.000 pazienti.

Nelle donne, un aumento della temperatura può essere dovuto all'insorgenza del ciclo mestruale. E 'normale..

Ci sono molte ragioni per un possibile aumento della temperatura al livello di 38-38,9 gradi. Solo un medico può comprendere le fonti del problema dopo un esame obiettivo. La diagnostica è una prerogativa dello specialista del trattamento.

Metodi diagnostici

Solo i medici sono coinvolti nella diagnostica. Poiché ci sono molte cause iniziali di ipertermia, stiamo parlando di un problema interdisciplinare.

Per risolverlo, sono coinvolti specialisti di diverse direzioni: terapisti, endocrinologi, specialisti in malattie infettive, otorinolaringoiatri, reumatologi.

La prima persona da contattare è un medico generico. Aiuterà a determinare le ulteriori tattiche di diagnosi e trattamento..

L'esame inizia con l'interrogazione del paziente per i reclami, nonché con la raccolta dell'anamnesi.

Ciò è necessario affinché il medico possa elaborare un quadro primario della patologia e decidere ulteriori tattiche diagnostiche.

In futuro arriverà il turno di numerosi studi strumentali e di laboratorio. Tra loro:

  1. Radiografia del torace. Necessario per condurre un'indagine sui polmoni. Consente di identificare la polmonite, i processi neoplastici, ecc..
  2. Elettroencefalogramma. Permette di determinare l'attività del cervello. In alcuni casi, consente di sospettare neoplasie maligne del tessuto cerebrale, schizofrenia febbrile.
  3. Diagnostica MRI / CT dell'area interessata dal processo patologico. Nominato solo su indicazione. È considerato il metodo diagnostico più informativo, poiché consente di esaminare in dettaglio l'area in esame. A causa del suo costo elevato, è inaccessibile per i residenti nei paesi della CSI.
  4. Esame endoscopico della gola e del rinofaringe. Senza laringoscopia e altri esami simili, è impossibile rilevare laringite, tracheite, angina.

In alcuni casi, saranno richiesti numerosi studi specifici:

  • Artroscopia articolare.
  • Radiografia delle articolazioni.
  • Esame ecografico degli organi addominali.
  • Analisi del sangue generale.
  • Analisi generale delle urine.
  • Biochimica del sangue.

Ci sono abbastanza dati di ricerca nel complesso per fare una diagnosi accurata e ci sono molte potenziali ragioni per un aumento della temperatura..

Nella maggior parte dei casi, è necessario agire solo se il valore del termometro corporeo supera i 38 gradi, ma se la ragione iniziale risiede nelle interruzioni nel funzionamento del sistema endocrino o nervoso, l'ipertermia deve essere rimossa immediatamente. Il medico aiuterà con questo. L'automedicazione è categoricamente inaccettabile.

Febbre in un adulto con o senza sintomi

Tutto il contenuto di iLive viene esaminato da esperti medici per garantire che sia il più preciso e fattuale possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione di fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti cliccabili a tali studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri materiali sia impreciso, obsoleto o comunque discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Il nostro corpo è in grado di adattarsi all'influenza di vari fattori avversi, tra cui meccanismi di compensazione, uno dei quali è l'aumento della temperatura corporea a valori febbrili (da 38 a 39 ℃) e frenetici (sopra i 39 ℃). Questo processo è controllato dal centro di termoregolazione nell'ipotalamo - una piccola area del diencefalo.

La maggior parte delle persone, e non irragionevolmente, considera l'alta temperatura un sintomo pericoloso. E la reazione a questo sintomo è inequivocabile: abbattere. Tuttavia, prima di scoprire qual è il pericolo di una temperatura elevata in un adulto, è generalmente necessario scoprire quali sono i suoi valori considerati elevati, perché ognuno ha la propria opinione in merito..

La temperatura corporea ectica è considerata sicura per un adulto sano e ha un effetto positivo purché non superi i 40 ° C. Le letture della temperatura nell'intervallo da 39 ℃ a 41 ℃ sono anche chiamate piretiche. Con tali valori, la lotta contro gli agenti infettivi è il più intensa possibile, tuttavia, non è facile per il corpo resistere a tale pressione per lungo tempo. Il vantaggio dell'alta temperatura è che quando aumenta, il tasso metabolico, la circolazione sanguigna e la produzione di interferone endogeno aumentano. In tali condizioni, il corpo sopprime intensamente i microrganismi estranei e ripara i danni. Tuttavia, un aumento significativo della temperatura corporea non dovrebbe essere a lungo termine..

Per gli adulti, gli indicatori di temperatura costante o in crescita di oltre 39 ℃ senza una diminuzione episodica, registrati per 72 ore o più, sono considerati pericolosi. Se il termometro mostra un valore compreso tra 40 e 41 ℃, una situazione del genere è pericolosa, indipendentemente dalla sua durata..

Il pericolo di ipertermia è anche associato a un'accelerazione del metabolismo e ad un aumento della necessità di ossigeno per tutti gli organi, poiché funzionano in modalità di sovraccarico e il loro apporto energetico si esaurisce rapidamente. Prima di tutto, il muscolo cardiaco subisce un sovraccarico di ipertermia, pompa volumi molto più grandi di sangue per fornire agli organi l'ossigeno di cui hanno bisogno. Questo è espresso in un aumento della frequenza cardiaca e dei cicli respiratori (inalazione-espirazione). Tuttavia, il bisogno di ossigeno da parte del cuore è molto elevato e persino la respirazione intensa non può soddisfarlo. Anche il cervello soffre e, di conseguenza, il sistema nervoso centrale, che è espresso da convulsioni, perdita di coscienza. L'equilibrio sale-acqua è disturbato, che è anche pieno di complicazioni. Le letture della temperatura superiori a 41 ℃ sono chiamate iperpiretiche, salire a tali valori è molto pericoloso, quindi è indesiderabile consentirlo del tutto, anche per un breve periodo..

Cause di una temperatura elevata in un adulto

La temperatura corporea sale a valori febbrili e più elevati per molte ragioni. Questo è un sintomo comune, probabilmente inerente alla maggior parte delle malattie. La temperatura corporea elevata (in questo contesto considereremo valori superiori a 38 ℃), a differenza del subfebrile, non è mai una variante della norma e il suo aumento indica che il corpo è costretto ad attivare meccanismi di difesa contro qualcosa - che si tratti di infezione o colpo di calore... Inoltre, in due persone diverse, lo stesso motivo può causare un aumento della temperatura in misura diversa, come nella stessa persona in diversi periodi della sua vita.

La causa più comune di una temperatura elevata in un adulto è l'infezione del sistema respiratorio con agenti patogeni trasmessi da goccioline trasportate dall'aria e che causano le loro malattie acute. Temperature superiori a 38 ℃, nella maggior parte dei casi, manifestano infezioni virali e batteriche degli organi respiratori: influenza, tonsillite, bronchite, polmonite, mononucleosi infettiva, lesioni concomitanti.

Le infezioni trasmesse per via orale-fecale, con acqua e cibo contaminati - epatite virale A, yersiniosi, brucellosi, poliomielite, leptospirosi e molte altre spesso iniziano anche con un improvviso aumento della temperatura ai valori pirici. Indicatori elevati della colonna di mercurio del termometro si osservano nell'infiammazione delle membrane del cervello e del midollo spinale (meningite, encefalite, meningoencefalite) di varie origini, morbo di Charcot, malaria, tifo, a volte - con tubercolosi.

Nefrite acuta, malattie degli organi genito-urinari, pancreatite, appendicite, colecistite sono spesso accompagnate da febbre alta.

Complicanze purulente post-traumatiche e postoperatorie (ascesso, flemmone, sepsi); intossicazione da alcol e droghe; reazione allergica acuta o post-vaccinazione; danni all'endocardio, al miocardio, al pericardio come complicazione di malattie infettive possono verificarsi con un aumento della temperatura ai valori febbrili.

Fattori di rischio per un improvviso aumento della temperatura - collagenosi (lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide, tireotossicosi e altri); distonia vegetativa; sindrome ipotalamica; malattie maligne degli organi ematopoietici; disordini mentali; infezioni croniche; infarto miocardico e ictus cerebrale. Lo stadio terminale del cancro di qualsiasi localizzazione è quasi sempre accompagnato da una febbre alta e una prolungata condizione subfebrilare può essere uno dei segni, a volte l'unico, di un tumore in via di sviluppo.

Un improvviso salto di temperatura e valori febbrili possono verificarsi a causa di surriscaldamento (colpo di calore), eccessivo sforzo fisico e combinazione; congelamento; grave stress.

patogenesi

Il meccanismo per aumentare la temperatura corporea si attiva quando l'equilibrio tra la produzione di energia termica e il suo ritorno è squilibrato, quando la velocità di generazione del calore supera la velocità di trasferimento del calore verso l'ambiente.

L'ipertermia si sviluppa anche in persone completamente sane a una temperatura dell'aria superiore a 37 ° C e la sua umidità si avvicina in modo assoluto (100%). In tali condizioni, il trasferimento di calore sotto forma di sudorazione e la sua evaporazione diventa impossibile, e con una permanenza prolungata in tali condizioni, oltre a mostrare anche l'attività fisica, il corpo è esposto al cosiddetto "colpo di calore".

L'ipertermia come reazione protettiva contro l'ingresso di microbi patogeni nel corpo o cambiamenti cellulari si è sviluppata nei mammiferi nel processo di evoluzione. I pirogeni esogeni, il cui ruolo è svolto dai microrganismi patogeni, stimolano il centro termoregolatorio per aumentare la temperatura corporea. In risposta alla comparsa di "estranei", il corpo produce mediatori pro-infiammatori: interleuchine 1 e 6, fattore di necrosi tumorale, α-interferone e altri, che agiscono come pirogeni endogeni e che agiscono sulle cellule della parte anteriore dell'ipotalamo, impostando il "punto di regolazione" della termoregolazione al di sopra del normale. La bilancia è disturbata e il centro di termoregolazione inizia a "funzionare" per raggiungere un nuovo equilibrio a una temperatura di riferimento più elevata "set point".

I meccanismi che regolano lo scambio termico del corpo interagiscono costantemente con gli effettori che regolano altre funzioni omeostatiche. Questa interazione si verifica, prima di tutto, nella parte anteriore dell'ipotalamo, le cui cellule reagiscono non solo allo scambio di calore, ma sono sensibili ai cambiamenti di pressione nei fluidi fisiologici e nel letto arterioso, concentrazione di idrogeno, sodio, ioni di calcio, anidride carbonica e glucosio. I neuroni della regione preottica dell'ipotalamo rispondono modificando l'attività bioelettrica e sono in costante interazione con altri centri di coordinamento dei processi fisiologici.

Sintomi di febbre

Il cosiddetto "colpo di calore" non è una malattia nel senso convenzionale della parola. Tuttavia, in questo caso, l'equilibrio dinamico dei processi fisiologici nel corpo è disturbato e le condizioni umane si deteriorano fino al collasso. La temperatura corporea sale a valori febbrili. La pelle diventa rossa a causa dell'espansione dei vasi periferici, si manifestano arresti della sudorazione, sintomi di disfunzione del sistema nervoso centrale (vertigini, nausea, compromissione della coordinazione, delirio, convulsioni, mal di testa, perdita di coscienza). Il colpo di calore in una forma lieve procede come svenimento del calore - la coscienza viene disattivata a causa di una grave ipotensione, che si è verificata a causa dell'espansione del lume dei vasi periferici della pelle.

I sintomi della febbre alta negli adulti sono sempre abbastanza pronunciati. Se la temperatura del subfebrile può essere rilevata per caso, un aumento della temperatura ai valori febbrili in sé è accompagnato da sintomi caratteristici. I primi segni di malessere sono brividi, debolezza, vertigini, a volte mal di testa, dolori muscolari o articolari, battito cardiaco accelerato. Nella maggior parte dei casi si sviluppa la cosiddetta ipertermia "rossa". I vasi sanguigni del paziente si dilatano, la pelle diventa rossa.

Una condizione più pericolosa è considerata l'ipertermia "bianca", che indica che i vasi non si sono espansi, si è verificato il loro restringimento. I sintomi di questa condizione sono i seguenti: la pelle è pallida o marmorizzata bluastra; mani e piedi freddi; forte battito cardiaco; dispnea; il paziente è agitato, può essere delirante, possono iniziare convulsioni.

Ma potrebbero non esserci altri sintomi che indicano quale malattia, in via di sviluppo, abbia causato un aumento della temperatura, almeno all'inizio. A volte compaiono il secondo o il terzo giorno, ad esempio l'influenza o il mal di gola iniziano con l'ipertermia e in seguito compaiono segni di danno agli organi respiratori.

Oltre a questi, una serie piuttosto lunga di malattie può causare ipertermia senza ulteriori sintomi che suggeriscono la causa di questa condizione. La temperatura elevata senza sintomi in un adulto è definita in modo errato. Un decorso asintomatico presuppone l'assenza di qualsiasi segno di malessere, un normale stato di salute. A temperature elevate, ciò non accade, anche i valori subfebrilici sono generalmente percepiti dagli adulti. Dopotutto, qualcosa ci fa mettere un termometro e misurare la temperatura.

Molte malattie infettive possono iniziare con un aumento della temperatura: meningite, encefalite, leptospirosi, mononucleosi infettiva, tifo, endocardite settica, osteomielite, polmonite atipica, morbillo, parotite. Anche la varicella o la rosolia, che durante l'infanzia sono spesso tollerate molto facilmente e senza febbre, spesso causano ipertermia negli adulti e sintomi specifici compaiono in seguito e atipicamente. Le fluttuazioni della temperatura durante il giorno sono caratteristiche della tubercolosi o di un ascesso degli organi interni. Dai tour ai paesi caldi, puoi portare la malaria, che si manifesta anche con alte temperature. I sintomi specifici di queste malattie compaiono più tardi, dopo un giorno o due..

L'infiammazione delle meningi (meningite) è causata da vari agenti infettivi e inizia con un forte aumento della temperatura, accompagnato dai sintomi corrispondenti. Oltre a un forte mal di testa, che può essere attribuito a una temperatura elevata, il paziente è molto debole, dorme costantemente e talvolta sviene. Caratterizzato da intolleranza alla luce intensa, suoni forti, riduzione in schiavitù dei muscoli occipitali (non è possibile toccare il petto con il mento, girare la testa è accompagnato da dolore). Il paziente non ha appetito, che è naturale alle alte temperature, potrebbero esserci nausea e vomito, convulsioni. Inoltre, il paziente può trovare eruzioni cutanee, in linea di principio, di qualsiasi localizzazione (tipica - piedi, palme, glutei) e simile a piccole emorragie sottocutanee. La meningite non è comune. Per il suo sviluppo è necessaria la presenza di deficienza immunitaria e / o difetti del sistema nervoso. Tuttavia, questa malattia è molto pericolosa e non scompare da sola, quindi un'alta temperatura, accompagnata da un mal di testa insopportabile (i principali marker diagnostici) dovrebbe essere una ragione per cercare aiuto di emergenza.

L'encefalite è un gruppo di infiammazioni cerebrali etiologicamente diverse. Può iniziare con una temperatura elevata e sintomi corrispondenti e, a seconda di quale parte del cervello è stata colpita, compaiono sintomi più specifici del sistema nervoso. A volte le membrane meningee sono coinvolte nel processo infiammatorio (meningoencefalite) e vengono aggiunti anche i sintomi della meningite.

Leptospirosi (ittero infettivo, febbre da acqua) - la febbre acuta inizia improvvisamente, la temperatura sale a 39-40 ℃, con un mal di testa che interferisce con il sonno. Il marker diagnostico è un forte dolore ai muscoli della parte inferiore della gamba, a volte sono coinvolti i muscoli delle cosce e della pelle. Nei casi più gravi, il paziente non può alzarsi. Si infettano più spesso in estate quando nuotano in acque stagnanti contaminate dagli escrementi di animali malati, in presenza di eventuali ferite sulla pelle (abrasioni, graffi, tagli). L'agente patogeno non penetra attraverso l'intera pelle. Il periodo di incubazione varia da quattro giorni a due settimane. La malattia può scomparire da sola, ma le forme gravi, accompagnate da ittero, possono essere fatali.

L'endocardite (infettiva, settica) si verifica abbastanza spesso, si sviluppa come una complicazione delle malattie acute (tonsillite, influenza) e cronica (tonsillite, stomatite). Più di cento microrganismi possono essere i suoi agenti causali. Si manifesta con una temperatura elevata (oltre 39 температур), in seguito respiro corto, tosse cardiaca, dolore toracico e altri sintomi.

Oltre a varie malattie infettive, una condizione febbrile può essere accompagnata da esacerbazioni di artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico, tireotossicosi e altre malattie del tessuto connettivo..

La temperatura elevata per nessun motivo negli adulti non accade, solo per questo motivo non si trova sempre in superficie. A volte la temperatura dura a lungo e i motivi di questa condizione non sono determinati. Si ritiene che l'ipertermia idiopatica possa essere causata da disfunzione ipotalamica. Questa condizione si chiama sindrome ipotalamica, viene diagnosticata escludendo altre cause..

Inoltre, una temperatura elevata e alta che non può essere abbassata può essere l'unico sintomo dell'oncopatologia. Spesso si tratta di lesioni del sangue e del tessuto linfatico (leucemia acuta, linfoma, linfogranulomatosi), ma possono esserci tumori di altre localizzazioni. La temperatura del subfebrile, a volte il salto, è caratteristica dell'inizio dello sviluppo di neoplasie e alti tassi della colonna di mercurio indicano più spesso decadimento del tumore, lesioni con metastasi di molti organi e stadio terminale della malattia.

La febbre alta, la diarrea, il dolore addominale in un adulto non sono sintomi specifici e richiedono cure mediche per una diagnosi approfondita. La presenza di diarrea nella maggior parte dei casi indica infezioni intestinali (intossicazione alimentare). La comparsa di tali sintomi è solitamente associata all'ingestione di agenti patogeni per via orale nel canale digestivo - batteri, virus, parassiti che causano infiammazione della sua mucosa in alcune aree - stomaco, duodeno, intestino tenue o crasso. Ulteriori segni che indicano un'infezione intestinale sono debolezza, mal di testa, brontolio nella zona sotto l'ombelico e gonfiore. Con le infezioni intestinali, di solito si osserva vomito, che porta al paziente un sollievo temporaneo. La sua insorgenza di solito precede la diarrea o si verifica allo stesso tempo.

È la presenza di diarrea che suggerisce un'infezione intestinale. Esistono una trentina di infezioni intestinali comuni, molte delle quali si manifestano con sintomi gravi con segni di intossicazione generale - perdita di forza, mal di testa, febbre con febbre alta (39-40 ℃), dolore addominale e diarrea in combinazione con nausea e vomito.

La presenza dei suddetti sintomi non può essere esclusa in appendicite acuta, diverticolite, pancreatite, epatite, infiammazione di altri organi digestivi e del sistema genito-urinario. Sebbene la diarrea in questo caso non sia un sintomo tipico. Febbre alta, nausea, vomito e dolore addominale sono più comuni nelle malattie infiammatorie. Inoltre, il sintomo principale è il dolore e nausea e vomito, specialmente nelle fasi iniziali dello sviluppo della malattia, compaiono a causa della sindrome del dolore grave.

Tosse e febbre alta in un adulto possono essere sintomi di un'infezione virale respiratoria acuta e l'influenza di solito inizia con improvvisa ipertermia e il paziente inizia a tossire e starnutire un po 'più tardi. La sconfitta di altri virus si manifesta inizialmente con sintomi respiratori con un graduale aumento della temperatura..

Infiammazione acuta del tratto respiratorio superiore e inferiore: tracheite, laringite, bronchite, polmonite si manifestano solitamente con una tosse intensa e un aumento della temperatura, spesso fino a livelli febbrili.

Febbre e tosse possono verificarsi con malattie infettive come il morbillo e la pertosse. Con il morbillo, si osservano eruzioni cutanee specifiche e fotofobia, la pertosse è caratterizzata da attacchi di tosse soffocante, respirazione con un fischio e scarico del muco dopo un attacco (a volte anche vomito).

Ipertermia e tosse si osservano nel complesso sintomatico dell'endocardite, alcune patologie gastrointestinali - con invasioni virali, parassitarie, batteriche, ulcera peptica e gastrite.

La febbre alta e il vomito in un adulto sono osservati a seguito di intossicazione alimentare, infezione intestinale e con esacerbazione di gastrite o colecistite. Un aumento significativo della temperatura corporea, vomito, sudorazione e tremore degli arti possono essere manifestazioni di estrema debolezza a causa di intossicazione o forte dolore, ad esempio quando le ovaie o le tube di Falloppio si rompono durante una gravidanza extrauterina. Le stesse manifestazioni possono essere isteriche, manifestate a seguito di stress intenso o superlavoro..

La comparsa improvvisa di tali sintomi può essere un segno di pancreatite acuta, ostruzione dell'intestino tenue, appendicite acuta ed epatite, danno al sistema nervoso centrale. Con la peritonite, si osservano anche ipertermia e vomito della bile..

Un'eruzione cutanea e la febbre alta in un adulto possono essere sintomi di infezioni infantili: morbillo, rosolia, varicella, scarlattina, infezione dell'adulto - sifilide. La meningite procede con ipertermia ed eruzioni cutanee. Se un paziente con mononucleosi infettiva ha assunto un farmaco appartenente alle penicilline semisintetiche (ampicillina, ampiox, amoxil), avrà macchie rosse su tutto il corpo. Un'eruzione cutanea in combinazione con ipertermia si osserva nel tifo, nell'herpes, nel lupus eritematoso sistemico, nelle reazioni allergiche e nelle infezioni tossiche. Esiste un ampio gruppo di malattie, il cui complesso di sintomi include eruzione cutanea e ipertermia, quindi, con tali manifestazioni, è necessaria una consultazione specialistica.

La febbre alta e il mal di gola, un naso che cola in un adulto, in primo luogo, suggerisce un'infezione con un virus, un banale ARVI. Esistono molti virus pronti a infettare il nostro sistema respiratorio. Fondamentalmente, vengono trasmessi da goccioline trasportate dall'aria - starnutiti e tossiti in un negozio, un minibus, un dipendente con un raffreddore si presentò al lavoro... E il giorno dopo o tre o quattro giorni dopo, il moccio iniziò a fluire, un mal di gola e la sera la temperatura salì.

Molto spesso ci troviamo di fronte a rinovirus, è questa lesione che è caratterizzata da pronunciati sintomi di raffreddore: naso che cola, sintomi catarrali in gola, tosse. La febbre alta con infezione da rinovirus è rara, di solito il corpo affronta rapidamente un patogeno instabile e l'intossicazione non è significativa. Tuttavia, l'ipertermia non può assolutamente essere esclusa, molto dipende dallo stato del sistema immunitario e del sistema nervoso, dalla presenza di malattie croniche.

Gli adenovirus sono più resistenti all'ambiente esterno. Sono trasmessi non solo attraverso l'aria quando tossiscono e starnutiscono, ma anche attraverso oggetti e cibo, causando circa un decimo di tutta la SARS. Si manifestano con naso che cola e mal di gola, ipertermia, colpiscono la mucosa dell'occhio e causano infiammazione della congiuntiva, che è ciò che la distingue da una lesione dell'adenovirus. A volte il tessuto linfoide è coinvolto nel processo: aumentano le tonsille e i linfonodi cervicali. L'infezione da adenovirus è piena di complicazioni: tonsillite, otite media, sinusite, miocardite.

Paramyxovirus (morbillo, parotite, rosolia, infezione respiratoria sinciziale, parainfluenza e altri) - l'infezione si verifica attraverso il sistema respiratorio, la malattia inizia con sintomi respiratori e un aumento della temperatura, alcune infezioni (malattie dell'infanzia) hanno ulteriori segni specifici. Pericoloso non tanto in sé, quanto la loro capacità di causare complicazioni.

L '"influenza intestinale" o l'infezione da reovirus iniziano anche con naso che cola e mal di gola, tosse, quindi si uniscono i sintomi delle lesioni del tratto gastrointestinale - vomito e diarrea. Le alte temperature non sono tipiche, di solito subfebriliche, ma non possono essere escluse. Gli adulti di 25 anni di solito sono già immuni ai reovirus, ma non esistono regole senza eccezioni.

L'insorgenza della malattia - mal di testa, ossa doloranti, brividi e febbre alta in un adulto, con il tempo che un naso che cola e un mal di gola si uniscono, dà motivo di sospettare un'infezione con il virus dell'influenza. Il periodo acuto dura circa cinque giorni. La malattia è contagiosa e, se non si osserva il riposo a letto, è piena di complicazioni.

Tuttavia, molte malattie sopra descritte iniziano con un forte e forte salto di temperatura, meningite, mononucleosi infettiva, leptospirosi, tifo e malaria (possono essere portate da un tour in paesi caldi).

Spesso l'epatite virale A si manifesta in questo modo e compaiono sintomi specifici che consentono di riconoscere la malattia in seguito, dopo due o tre giorni. Pertanto, una temperatura elevata in un adulto segnala la necessità di visitare un medico o chiamarlo a casa (a seconda delle condizioni del paziente).

L'ipertermia è particolarmente pericolosa in un incidente cerebrale. L'ipotermia è considerata un segno prognostico più favorevole. Tali pazienti di solito non hanno deficit neurologici significativi, si riprendono e riabilitano più rapidamente..

Una temperatura elevata durante un ictus in un adulto porta alla rapida diffusione della zona di danno ischemico e indica gravi complicazioni: sviluppo di edema cerebrale esteso, recidiva di infezioni croniche latenti, danno all'ipotalamo, sviluppo di polmonite o reazione al trattamento farmacologico.

In ogni caso, quando la temperatura di un adulto sale ai livelli febbrili e dura diversi giorni, è necessario consultare un medico e stabilire la causa di questa condizione.

Diagnostica

L'alta temperatura è solo uno dei sintomi della malattia. Per stabilire la sua causa, è necessario contattare uno specialista che, sulla base dell'esame e dell'interrogatorio del paziente, oltre a svolgere i necessari studi di laboratorio e strumentali, sarà in grado di stabilire una diagnosi e prescrivere un trattamento adeguato.

Quasi sempre, ai pazienti vengono assegnati esami clinici del sangue e delle urine. Per la diagnosi di molte malattie, potrebbero essere sufficienti. Ad esempio, con la mononucleosi infettiva, nel sangue compaiono corpi specifici - cellule mononucleari, che una persona sana non dovrebbe avere.

Se si sospetta la tireotossicosi, viene eseguito un esame del sangue per gli ormoni tiroidei, per escludere la sifilide in caso di eruzioni cutanee in un adulto - un'analisi per la reazione di Wasserman.

Con angina, scarlattina, viene eseguito un esame batteriologico di uno striscio dalle tonsille, l'unico modo per escludere (confermare) la meningite o l'encefalite è una puntura del liquido cerebrospinale, che consente non solo di stabilire una diagnosi, ma anche di determinare l'agente patogeno.

La leptospirosi all'inizio della malattia (prima dell'inizio della terapia antibiotica intensiva) è determinata dall'esame microscopico del sangue in un campo scuro, una settimana dopo l'insorgenza della malattia - viene eseguita la microscopia delle urine.

Il sospetto di linfogranulomatosi è confermato da una biopsia del linfonodo con esame microscopico del tessuto linfoide.

I test prescritti dipendono dai sintomi della malattia che indicano la sua origine..

Inoltre, per stabilire la diagnosi corretta, viene prescritta la diagnostica strumentale necessaria a seconda della presunta malattia: radiografia, ultrasuoni, imaging a risonanza magnetica o calcolata, fibrogastroduodenoscopia e altri..

Sulla base dei risultati degli esami, viene effettuata una diagnosi differenziale, viene determinato il tipo di agente patogeno nelle malattie infettive e viene prescritto il trattamento appropriato.

Devo abbassare la temperatura elevata in un adulto?

Le azioni del paziente stesso e dei suoi parenti dipendono da molti fattori. Prima di tutto, si dovrebbe essere guidati dallo stato della persona con la temperatura e i suoi valori, nonché dalla durata dell'ipertermia. Il paziente deve trovarsi in una stanza fresca (≈20 ℃), ma non fredda, periodicamente ventilata. È bene accendere l'umidificatore. Il paziente deve essere vestito con biancheria intima leggera in tessuto naturale e coperto in modo da garantire il trasferimento di calore. La biancheria dovrebbe essere asciutta, se si suda pesantemente - cambiare i vestiti e rifare il letto. Se il paziente ha i brividi, coprilo più caldo, riscaldalo e strofina gli arti, quando non c'è freddo, puoi persino coprirlo con un lenzuolo leggero (il paziente dovrebbe sentirsi a proprio agio - non caldo, ma nemmeno freddo).

Molti sono interessati alla domanda se è necessario abbattere una temperatura elevata in un adulto. Se una persona non ha e non ha mai avuto convulsioni ad alta temperatura e la condizione è soddisfacente, il primo giorno non può essere abbattuto anche con indicatori da 39 a 40 ℃. È indispensabile monitorare le condizioni del paziente, fornendogli pace e abbondante bevanda calda, la cui temperatura è approssimativamente uguale alla temperatura corporea del paziente. Il giorno successivo, un medico deve essere chiamato al paziente..

Conseguenze e complicanze

L'ipertermia prolungata senza una periodica diminuzione della temperatura può avere conseguenze negative per il corpo, sebbene un aumento della temperatura sia nella maggior parte dei casi un processo compensativo. A temperature superiori a 38 ℃, la maggior parte dei microrganismi patogeni e persino delle cellule tissutali modificate muoiono durante il processo tumorale. Tuttavia, se la temperatura non scende per più di tre giorni, i nostri tessuti del corpo possono soffrire di ipoidratazione e mancanza di ossigeno..

Ad esempio, quando la temperatura aumenta, c'è una forte espansione dei vasi sanguigni. Ciò è necessario per mantenere il flusso sanguigno sistemico, ma allo stesso tempo è irto di un calo di pressione e dell'inizio del collasso. Naturalmente, ciò non accade nelle prime ore, tuttavia, maggiore è la temperatura e più a lungo non diminuisce, maggiore è la probabilità di conseguenze negative..

Con le perdite di fluido nel processo di aumento della produzione di sudore, il volume di sangue circolante nel corpo diminuisce e la sua pressione osmotica aumenta, il che porta a una violazione dello scambio di acqua tra sangue e tessuti. Il corpo, d'altra parte, si sforza di normalizzare lo scambio di acqua riducendo la sudorazione e aumentando la temperatura corporea. Nel paziente, questo è espresso in una diminuzione della quantità di urina e una sete insaziabile..

Un aumento dei cicli respiratori e un'intensa sudorazione comportano anche un aumento del rilascio di anidride carbonica e demineralizzazione del corpo e si possono osservare cambiamenti nello stato acido-base. Con un aumento della temperatura, la respirazione dei tessuti peggiora e si sviluppa l'acidosi metabolica. Anche la respirazione rapida non è in grado di soddisfare la maggiore richiesta di ossigeno del muscolo cardiaco. Di conseguenza, si sviluppa ipossia miocardica, che può portare a distonia vascolare e ampio infarto del miocardio. L'alta temperatura prolungata in un adulto porta a depressione del sistema nervoso centrale, interruzione dell'omeostasi, ipossia degli organi interni.

Va ricordato che se si osservano valori febbrili della colonna di mercurio per più di tre giorni, questa temperatura deve essere abbassata. E devi stabilire la causa di questa condizione anche prima..

Succede che l'alta temperatura non vada fuori strada in un adulto. In tali casi, è necessario consultare un medico. Se le letture del termometro non superano i 39 ℃, è possibile contattare un terapista locale e se la temperatura si avvicina a 40 ℃ e gli antipiretici non aiutano, è necessario chiamare un'ambulanza.

Le convulsioni ad alta temperatura in un adulto si sviluppano a causa del fatto che l'alta temperatura interrompe i processi di regolazione nelle strutture del cervello. Le contrazioni muscolari riflesse si verificano con diverse letture del termometro. Per le persone con malattie del sistema nervoso centrale, a volte è sufficiente elevare la colonna di mercurio a valori di 37,5 ℃, sebbene, naturalmente, la maggior parte delle convulsioni si verifichino a temperature superiori a 40 ℃. Le convulsioni possono essere cloniche, quando gli spasmi muscolari vengono rapidamente sostituiti da rilassamento e tonico, quando il tono persiste per lungo tempo. Gli spasmi possono influenzare un gruppo muscolare specifico o tutti i muscoli del corpo. Le contrazioni convulsive dei muscoli di solito si verificano con un forte aumento della temperatura o con una diminuzione della pressione sanguigna. Un paziente con convulsioni non deve essere lasciato incustodito, è necessario cercare assistenza medica di emergenza, poiché in questa condizione può svilupparsi insufficienza respiratoria, collasso sullo sfondo di un forte calo della pressione nelle arterie.

Anche senza lo sviluppo di convulsioni, l'ipertermia prolungata senza periodi di diminuzione degli indicatori di temperatura può portare all'esaurimento della riserva di energia, coagulazione del sangue intravascolare, edema cerebrale - condizioni terminali con esito fatale.

Un'eruzione cutanea dopo febbre alta in un adulto può spesso essere causata da intossicazione da farmaci con antipiretici. Fondamentalmente, con tutte le infezioni (morbillo, scarlattina, tifo, meningite e altri), l'eruzione cutanea appare quando la temperatura non è ancora scesa. Sebbene le cause delle eruzioni cutanee possano essere molte, inclusa la sifilide secondaria. Inoltre, le infezioni infantili come la rosolia e la varicella negli adulti sono spesso atipiche, quindi le eruzioni cutanee dopo un'alta temperatura che compaiono in un adulto dovrebbero essere mostrate a un medico.

Prevenzione

Prevenire la febbre alta significa non ammalarsi mai. Questo non è realistico, soprattutto perché un aumento della temperatura è una reazione difensiva e le persone sane con una buona immunità di solito si ammalano con una temperatura elevata. Di solito, tali malattie finiscono più velocemente di una condizione subfebrile a lungo termine con sintomi inespressi.

Per sopportare facilmente le alte temperature, devi mangiare bene, muoverti molto, camminare all'aria aperta, vestirti per il clima e disinfettare rapidamente i focolai di infezione cronica.

Se la temperatura aumenta in una persona che soffre di malattie del sistema nervoso centrale o dei vasi sanguigni e del cuore, è necessario prevenire il suo aumento incontrollato e cercare prontamente assistenza medica.

Si consiglia inoltre di evitare l'ipertermia a causa di surriscaldamento, sovraccarico e significativa tensione nervosa. Quando fa caldo, prova a bere più acqua pulita, indossa un cappello e non rimanere a lungo al sole.

Inoltre, devi sempre avere nel tuo armadietto dei medicinali a casa un rimedio adatto per la febbre alta per te e i tuoi cari, portalo con te in escursioni e viaggi..

previsione

Fondamentalmente, ognuno di noi ha ripetutamente dovuto sopportare malattie accompagnate da febbre alta. La stragrande maggioranza di tali condizioni ha una prognosi favorevole..

Le persone a rischio, che soffrono di convulsioni e malattie che abbassano la soglia di temperatura, devono adottare misure tempestive, abbassando la temperatura con mezzi e metodi adeguati, che consentiranno anche loro di evitare complicazioni.