Endarterite obliterante dei vasi degli arti inferiori: segni e trattamento

L'abolizione dell'endarterite dei vasi degli arti inferiori è una malattia estremamente pericolosa, che è accompagnata da una violazione del normale flusso sanguigno nelle gambe. Se non trattata, questa malattia può portare a una serie di complicazioni, tra cui necrosi e cancrena. Ecco perché la diagnosi precoce e il trattamento precoce sono così importanti. Quindi perché si verifica la malattia? Quali sono i suoi primi sintomi? Quando devi consultare immediatamente un medico? Le risposte a queste domande saranno di interesse per molti lettori..

Cosa sta cancellando l'endarterite?

L'endarterite obliterante dei vasi degli arti inferiori è una malattia infiammatoria delle arterie di natura cronica. Questa malattia è accompagnata da vasospasmo, a seguito del quale viene interrotta la normale circolazione sanguigna. Senza abbastanza ossigeno e sostanze nutritive, i tessuti sulla gamba iniziano a atrofizzarsi. Nei casi avanzati, l'endarterite porta alla necrosi e alla cancrena..

Secondo le statistiche, la soppressione dell'endarterite degli arti inferiori viene spesso diagnosticata negli uomini di mezza età, sebbene non sia esclusa anche la probabilità del suo sviluppo nelle donne..

Le principali cause dello sviluppo della malattia

Nonostante tutte le ricerche condotte, non è stato ancora possibile scoprire le ragioni esatte per lo sviluppo di questa malattia. È noto che l'endarterite obliterante dei vasi degli arti inferiori inizia con uno spasmo della parete arteriosa, a seguito del quale il lume si restringe. In futuro si sviluppa l'infiammazione delle pareti e si verifica la formazione del tessuto connettivo, che interrompe ulteriormente il processo di normale circolazione sanguigna.

C'è un'ipotesi che la malattia sia autoimmune - per qualche ragione, il sistema immunitario umano inizia a produrre anticorpi che attaccano i tessuti delle pareti vascolari, causando la loro infiammazione. Tuttavia, non vi è alcuna spiegazione per le ragioni di questo fallimento del sistema immunitario..

Tuttavia, i medici sono stati in grado di identificare alcuni dei fattori di rischio. In particolare, l'eliminazione dell'endarterite degli arti inferiori è molto più spesso diagnosticata nei fumatori. I fattori di rischio includono anche aterosclerosi, infezioni dei vasi sanguigni e dei tessuti circostanti e disturbi della coagulazione del sangue. Inoltre, le persone che sono esposte a ipotermia frequente sono inclini a questo disturbo. Il rischio di sviluppare la malattia è molto più elevato nelle persone che hanno ricevuto almeno una volta il congelamento degli arti inferiori..

I primi segni della malattia

La malattia si sviluppa relativamente lentamente, quindi le persone raramente prestano attenzione alle sue prime manifestazioni. Quindi quali sono i principali segni di distruzione dell'endarterite? All'inizio, di norma, c'è una forte stanchezza nelle gambe. All'inizio, è associato a un intenso sforzo fisico, ma man mano che la malattia progredisce, la gravità e il dolore sorgono anche con uno sforzo fisico minimo..

Abbastanza spesso, i pazienti lamentano spasmi che compaiono, ad esempio, mentre si cammina. Non durano a lungo, ma si ripetono spesso, il che provoca cambiamenti di andatura: la persona malata inizia a zoppicare.

Ci sono altri sintomi che accompagnano l'endarterite obliterante dei vasi degli arti inferiori. La foto dimostra che la pelle delle gambe diventa bianca e nelle fasi successive della malattia acquisisce una tinta bluastra. A causa della compromissione della circolazione sanguigna, anche la temperatura cambia: all'inizio la pelle diventa leggermente fresca e poi molto fredda. Nelle fasi iniziali, l'impulso può ancora essere sentito, nelle fasi successive è completamente assente.

Le violazioni diventano più pronunciate con il progredire dell'endarterite degli arti inferiori. Le foto dei pazienti mostrano che sulla pelle compaiono ulcere trofiche e aree di necrosi. Spesso, il tessuto danneggiato viene infettato e infiammato, aggravando ulteriormente la situazione. Se non trattato, il paziente perde completamente la capacità di muoversi - convulsioni e forti dolori lo disturbano anche a riposo.

Endarterite cancellante: classificazione e fasi dello sviluppo della malattia

Certo, oggi ci sono diversi sistemi di classificazione. Abbastanza spesso, l'obliterazione dell'endarterite vascolare viene classificata in base allo stadio di sviluppo. Nella medicina moderna, è consuetudine distinguere cinque fasi principali nella progressione di questa malattia:

  • Nel primo stadio (iniziale), il lume delle navi è ristretto, ma non molto, quindi la circolazione sanguigna è relativamente normale. La malattia praticamente non provoca alcun disagio o cambiamenti visibili, quindi è estremamente difficile diagnosticare in questa fase - i pazienti semplicemente non cercano aiuto.
  • In assenza di trattamento, che accade molto spesso, la malattia passa al secondo stadio ischemico. Il lume dei vasi è notevolmente ridotto, il che porta a un significativo deterioramento dell'afflusso di sangue. Il polso dell'arto può ancora essere sentito, ma le condizioni del paziente peggiorano significativamente. Vi è grave affaticamento e disagio alle gambe, che causa zoppia. L'arto è freddo al tatto. A proposito, è in questa fase che si verifica più spesso la diagnostica.
  • Il terzo, o stadio trofico, è accompagnato da una profonda interruzione della normale circolazione sanguigna. Per questo motivo, i tessuti delle gambe non ricevono abbastanza ossigeno e sostanze nutritive. La pelle acquisisce una tinta bluastra, i peli sulle gambe iniziano a cadere e le unghie si spezzano e si deformano. Il dolore diventa più pronunciato. Questi sintomi indicano uno stadio avanzato della malattia, che non sarà così facile da affrontare..
  • Il quarto stadio è chiamato ulcera necrotica. In questa fase, c'è una completa occlusione dei vasi dell'arto, a seguito della quale assolutamente tutte le strutture della gamba soffrono di una mancanza di nutrienti e ossigeno, nonché dell'accumulo di prodotti metabolici. La gamba è bluastra, fredda al tatto, il polso non può più essere sentito. Il dolore all'arto diventa costante: il paziente non può più muoversi normalmente. A causa della violazione del tessuto trofico sulle gambe, iniziano a formarsi ulcere trofiche, che praticamente non guariscono e spesso diventano una porta per l'infezione dall'esterno. I muscoli delle gambe si atrofizzano.
  • Se la malattia non viene trattata, le ulcere e la necrosi contribuiscono allo sviluppo della cancrena delle estremità. La cancrena secca è accompagnata da "essiccazione" dei tessuti, a seguito della quale il piede diventa nero, si deforma e i tessuti iniziano a morire. È possibile la formazione di cancrena umida, in cui si osserva la formazione e il rilascio di sostanze tossiche nel sangue. In tale situazione, l'unico trattamento possibile è l'amputazione della parte interessata dell'arto, poiché altrimenti la necrosi si diffonderà rapidamente ad altri tessuti..

Va notato subito che l'endarterite dei vasi degli arti inferiori si sviluppa più spesso gradualmente, per mesi e persino anni, il che dà il tempo per una diagnosi completa e un trattamento di alta qualità. Tuttavia, è possibile uno sviluppo rapido e turbolento della malattia, quando solo un paio di mesi passano da un leggero vasospasmo alla comparsa di aree di necrosi..

Metodi diagnostici di base

Se noti sintomi fastidiosi in te stesso, dovresti consultare immediatamente un medico. Solo uno specialista può diagnosticare l'endarterite obliterante. La diagnostica comprende diverse fasi principali. Ovviamente, il medico dovrà prima fare una storia completa e condurre un esame esterno. Saranno necessari ulteriori test.

  • L'angiografia è lo studio dei vasi sanguigni che utilizzano i raggi X con l'introduzione preliminare di un mezzo di contrasto. Questa procedura consente di studiare lo stato della nave, valutare il flusso sanguigno, determinare le dimensioni delle aree interessate..
  • Ultrasuoni Doppler, che consente di valutare le condizioni dei tessuti dell'arto.
  • Termografia - uno studio della temperatura della pelle, che cambia con una data malattia.
  • La capillaroscopia è una procedura che consente di controllare i processi di microcircolazione del sangue in una particolare parte del corpo.
  • Reovasografia: consente di misurare la velocità del movimento del sangue nei vasi e di valutare il grado di occlusione.

Inoltre, è possibile eseguire test per varie infezioni. Solo dopo aver raccolto tutti i dati, il medico può elaborare un regime terapeutico adeguato.

Trattamento farmacologico

Solo un medico sa cosa fare per i pazienti con una diagnosi di endarterite obliterante dei vasi degli arti inferiori. Il trattamento mira principalmente a cercare di normalizzare il flusso sanguigno e di affrontare i sintomi sottostanti. Ecco perché ai pazienti vengono prescritti farmaci che fluidificano il sangue, alleviano il vasospasmo, ecc..

Per cominciare, vengono prescritti farmaci anti-spasmodici, in particolare "Redergam", "Angiotrophin", acido nicotinico. È estremamente importante che una tale malattia assuma complessi vitaminici: le vitamine del gruppo B sono particolarmente utili, così come la vitamina E e l'acido ascorbico, che hanno un effetto positivo sullo stato delle pareti vascolari. Come farmaci antinfiammatori, di norma vengono utilizzati "Cortisone", "Prednisone" e "Prednisolone".

Il trattamento dell'endarterite obliterante degli arti inferiori talvolta include l'assunzione di farmaci che rallentano il processo di coagulazione del sangue, in particolare farmaci contenenti fibrinolisina o pelentan. A proposito, in alcuni casi è consigliabile eseguire l'irudoterapia (trattamento con le sanguisughe), ma solo come indicato da un medico.

Fisioterapia e altri modi per combattere la malattia

Molti pazienti fanno domande su come trattare l'endarterite obliterante. I farmaci potrebbero non essere sufficienti. Di norma, il regime di trattamento include alcune procedure riparative..

Un buon effetto è dato da varie procedure termiche, ad esempio diatermia, applicazioni di ozokerite, sauna secca o riscaldamento della parte bassa della schiena con UHF. Ai pazienti può essere anche prescritta elettroforesi, una procedura che prevede la somministrazione di farmaci appositamente selezionati sullo sfondo di un campo elettrico. La baroterapia dà buoni risultati: i pazienti sono collocati in una camera speciale, dove il corpo è alternativamente esposto a bassa e alta pressione. Anche le procedure con l'uso di apparecchiature ad ultrasuoni sono considerate efficaci..

Uno dei metodi disponibili ed efficaci è l'idroterapia. I bagni possono essere sia generici che pediluvi, sia caldi che freddi, a seconda della loro composizione. I bagni radionici, acido solfidrico e conifere sono considerati abbastanza efficaci. Per le gambe, a volte si consiglia anche di riscaldare la senape: è consigliabile eseguire la procedura di notte, dopo di che è indispensabile indossare calze di lana e avvolgere bene le gambe durante il sonno.

Naturalmente, si consiglia ai pazienti di sottoporsi a cure termali almeno una volta all'anno..

Trattamenti chirurgici

Sfortunatamente, i farmaci e la fisioterapia non sempre ti permettono di sbarazzarti di una tale malattia come l'eliminazione dell'endarterite dei vasi degli arti inferiori. Il trattamento può essere chirurgico. La decisione di eseguire un intervento chirurgico viene presa dal medico: è consigliabile se la terapia conservativa non ha avuto l'effetto previsto o quando la malattia è stata diagnosticata in una fase avanzata.

A seconda delle condizioni del paziente, dello stadio e della forma della malattia, l'eliminazione dell'endarterite degli arti inferiori può essere curata in diversi modi:

  • Una procedura chiamata simpatectomia è considerata abbastanza efficace. La sua essenza è quella di rimuovere le fibre nervose che stimolano lo spasmo dei vasi interessati sulle gambe. Nelle prime fasi, i risultati arrivano quasi istantaneamente: il dolore scompare, le ulcere iniziano a guarire e il colore della pelle torna alla normalità.
  • Non meno efficace è la procedura di bypass, durante la quale il medico cuce in una nuova nave artificiale bypassando l'arteria interessata.
  • In alcuni casi, il medico può decidere di rimuovere l'area interessata della nave, ma ciò è possibile solo se la sua lunghezza non supera i 15 centimetri.
  • Le microoperazioni possono essere eseguite per ripristinare la pervietà dei vasi spasmodici.
  • Nel caso in cui si sia sviluppata la cancrena umida, è necessaria l'amputazione. A seconda dell'entità della necrosi, è possibile rimuovere il piede, la parte inferiore della gamba o persino l'intero arto inferiore. Se possibile, gli specialisti cercano di salvare la gamba almeno fino all'articolazione del ginocchio, poiché ciò facilita il processo di ulteriori protesi.

Endarterite cancellante: trattamento con rimedi popolari

Molti pazienti si chiedono se sia possibile in qualche modo risolvere la situazione da soli. L'endarterite cancellante può essere curata a casa? I rimedi popolari, ovviamente, esistono. Ma possono essere utilizzati solo con il consenso del medico curante..

Ad esempio, puoi pulire i vasi sanguigni e aumentare l'elasticità della parete vascolare utilizzando una speciale raccolta di erbe. Per preparare la medicina, devi prima mescolare quantità uguali di erba di achillea, fiori di camomilla, erba di San Giovanni, così come stimmi di mais e gemme di betulla. Versare un cucchiaio di questa raccolta con 500 ml di acqua bollente, coprire e lasciare per 30 minuti. Successivamente, la miscela deve essere filtrata. Bevi un bicchiere due volte al giorno, preferibilmente prima dei pasti. Il corso del trattamento dura circa un mese, dopo di che puoi fare una pausa di un mese e continuare la terapia.

Inoltre, alcuni guaritori popolari raccomandano di bere un tè forte con il latte, che pulisce perfettamente sia i vasi sanguigni che il corpo nel suo insieme. Questa bevanda deve essere presa diversi giorni di seguito. Puoi anche bere brodo di patate in piccole porzioni..

Gli agrumi possono aiutare a pulire i vasi sanguigni e il sangue. Per preparare la medicina, devi macinare un'arancia e un limone, mescolare con due cucchiaini di miele, metterli in un barattolo di vetro. È necessario assumere tre cucchiaini di medicinale una volta al giorno, circa 20-30 minuti prima dei pasti.

Il miele scuro è un buon medicinale purificatore. La sua porzione giornaliera è di 100 g. Durante il giorno è necessario mangiare in piccole porzioni, lavate con acqua calda. Esiste un altro prodotto dell'apicoltura, famoso per le sue proprietà curative: questa è la pappa reale, che allevia lo spasmo dei vasi sanguigni e normalizza la circolazione sanguigna. Nella sua forma pura, è necessario assumere 20-30 mg di pappa reale al giorno, sciogliendo sotto la lingua.

Inoltre, puoi realizzare speciali pediluvi. Con l'endarterite, la polvere di fieno sarà utile. Circa 300 g di polvere (puoi semplicemente prendere il fieno) vengono messi in un sacchetto di tessuto, versati con tre litri di acqua bollente e lasciati per un'ora. Successivamente, l'infusione viene aggiunta al pediluvio. L'acqua dovrebbe essere di circa 39 gradi. Si consiglia di tenere i piedi al suo interno per circa 20 minuti, aggiungendo acqua calda se necessario per mantenere la temperatura desiderata.

A casa, puoi anche eseguire i cosiddetti bagni asciutti, che sono anche benefici per la salute. Innanzitutto, in qualsiasi modo conveniente, è necessario riscaldare due mattoni: dovrebbero essere caldi, ma non troppo caldi, in modo da non provocare scottature. I mattoni sono posizionati sul pavimento e il paziente posiziona i piedi su di essi. È necessario riscaldare i piedi per circa 30 minuti, quindi indossare calze di lana. Si consiglia di eseguire la procedura di notte e dopo immediatamente andare a letto..

Ancora una volta, vale la pena ricordare che in nessun caso si dovrebbe tentare di risolvere in modo indipendente un problema come l'eliminazione dell'endarterite degli arti inferiori. I sintomi di questa malattia sono una buona ragione per consultare un medico il prima possibile. Qualsiasi metodo di terapia domiciliare deve essere prima discusso con un operatore sanitario. L'automedicazione potrebbe non solo aiutare, ma anche aggravare la situazione..

Esistono misure preventive efficaci?

Il trattamento dell'endarterite obliterante degli arti inferiori è un processo lungo e difficile. E anche con l'uso di tutti i mezzi della medicina moderna, non ci sono garanzie di una riuscita eliminazione della malattia nelle prime fasi. È molto più facile provare a prevenire l'insorgenza o il ripetersi della malattia. Certo, non ci sono farmaci che possono rendere una persona sicura. Tuttavia, l'adesione ad alcune semplici regole riduce significativamente il rischio di sviluppare un disturbo così grave..

  • Per cominciare, vale la pena smettere di fumare, alcol e altre cattive abitudini, dal momento che tutti, in un modo o nell'altro, influenzano lo stato dei vasi sanguigni. Questo momento è particolarmente importante per i fumatori, poiché le sostanze contenute nella sigaretta causano un piccolo vasospasmo.
  • È necessario regolare la dieta rimuovendo cibi troppo grassi, troppo piccanti e salati da esso.
  • Le attività sportive avranno un effetto positivo sullo stato del corpo e, in particolare, sui vasi sanguigni. I medici raccomandano jogging leggero, nuoto, ciclismo, lunghe passeggiate.
  • È importante rimuovere l'eccesso di peso, che crea ulteriore stress alle gambe..
  • È necessario cercare di mantenere il regime di temperatura più confortevole - le gambe non devono né raffreddarsi né surriscaldarsi troppo spesso. In inverno, è necessario vestirsi per il clima (non indossare gonne con collant sottili a basse temperature) e non abusare di solarium, saune e bagni.
  • È importante rispettare le regole di igiene, prendersi cura della pelle delle gambe, se necessario, trattarla con creme protettive o idratanti.
  • Assicurati di scegliere scarpe comode realizzate con tessuti naturali che non schiacciano il piede e permettono alla pelle di "respirare". Certo, è meglio preferire scarpe comode con tacchi bassi, stabili, tacchi a spillo alti..

Se si appartiene a un gruppo a rischio, sottoporsi regolarmente a esami medici - la malattia è molto più facile da curare se è stata diagnosticata in una fase precoce.

endoarterite

Caratteristiche generali della malattia

L'endarterite (il sinonimo più comune di "soppressione dell'endarterite") è una malattia grave, costantemente progressiva delle arterie, che porta alla completa chiusura del loro lume, alterata circolazione nell'organo interessato e sviluppo di cancrena. Molto spesso, l'endarterite colpisce i vasi delle gambe. I sintomi dell'endarterite compaiono più spesso nei giovani di mezza età e nei giovani che abusano del fumo. Il trattamento dell'endarterite è abbastanza efficace solo nelle prime fasi della malattia, con danni ai tessuti profondi e sviluppo di cancrena, è indicata l'amputazione degli arti.

Le ragioni per lo sviluppo di endarterite

La natura della cancellazione dell'endarterite non è completamente stabilita. La maggior parte dei medici ritiene che gli anticorpi autoimmuni siano la causa dello sviluppo dell'endarterite degli arti inferiori, che causa danni infiammatori alla parete arteriosa, a seguito dei quali si sviluppa il tessuto connettivo e il lume della nave si restringe. L'infiammazione e la sclerosi influenzano il tessuto adiposo che circonda i vasi. Il tessuto connettivo comprime le arterie dall'esterno, il che aggrava ulteriormente la situazione.

Inoltre, è stata stabilita una connessione tra lo sviluppo dell'endarterite obliterante con avvelenamento cronico del corpo con nicotina e altri veleni, stress neuropsichico e ipotermia regolare delle gambe..

Endarterite - sintomi dello sviluppo della malattia

I pazienti con endarterite degli arti inferiori prestano attenzione ai seguenti sintomi:

- sensazione intermittente di piedi freddi

- sensazione di "strisciante"

- aumento della sudorazione degli arti inferiori

- pallore e secchezza della pelle delle gambe

- unghie dei piedi fragili e blu

- affaticamento quando si cammina

- crampi e dolore quando si cammina e più tardi a riposo

- riduzione della pulsazione sull'arteria del dorso del piede

- la comparsa di edema degli arti inferiori

- ulcerazione alle gambe

Claudicazione intermittente - il sintomo più importante dell'endarterite

Un paziente con endarterite obliterante può essere riconosciuto sulla strada da un'andatura specifica. Questi pazienti camminano, fermandosi dopo alcuni passi. Ciò è dovuto al fatto che a causa della mancanza di apporto di ossigeno ai tessuti attraverso i vasi ristretti nei muscoli del polpaccio, si sviluppa uno spasmo e si verifica un forte dolore..

Dopo l'arresto, la domanda di ossigeno dei muscoli diminuisce leggermente, l'afflusso di sangue migliora, lo spasmo scompare e il dolore scompare. Ma non appena una persona con endarterite inizia a muoversi, tutto si ripete dall'inizio.

Sviluppo di endarterite

Per eliminare l'endarterite, è caratteristico un decorso ciclico progressivo con periodi alternati di esacerbazione e remissione. Ci sono diverse fasi nel suo sviluppo..

  • Fase di distrofia del nervo. È caratterizzato dallo sviluppo di processi distrofici nelle terminazioni nervose che si avvicinano ai vasi. Il lume della nave si restringe leggermente, la nutrizione dei tessuti non cambia, poiché il sistema di circolazione collaterale funziona. In questa fase, i sintomi dell'endarterite non compaiono ancora, ma la malattia sta già progredendo.
  • La fase di spasmo di grandi vasi. Il lume delle arterie si restringe, il sistema di circolazione collaterale non può far fronte all'aumento del carico e compaiono sintomi come estremità fredde, affaticamento e claudicatio intermittente. Il trattamento dell'endarterite di solito inizia in questa fase della malattia..
  • La fase di proliferazione del tessuto connettivo. A causa del progressivo sviluppo del tessuto connettivo in tutti gli strati della parete vascolare e intorno al tessuto vascolare, compaiono dolore alle gambe a riposo e una diminuzione della pulsazione nelle arterie. Questo è uno stadio avanzato dell'endarterite degli arti inferiori..
  • Fase della completa distruzione dei vasi sanguigni o della loro trombosi. Questo è lo stadio del risultato dell'abolizione dell'endarterite. Come risultato di questi processi, si sviluppano conseguenze irreversibili nell'arto: necrosi dei tessuti molli e cancrena..

Nelle fasi successive della malattia, si possono trovare caratteristici cambiamenti vascolari in tutti gli organi interni, inclusi cuore e cervello..

Diagnostica dell'endarterite degli arti inferiori

Non appena compaiono i sintomi dell'endarterite, è necessario consultare un medico chirurgo. Con l'aiuto dei moderni metodi di ricerca, il medico sarà in grado di fare la diagnosi corretta e prescrivere il trattamento. Per stabilire la diagnosi di endarterite, vengono utilizzate la sfigmografia volumetrica (misurazione della pulsazione), l'ecografia Doppler, la reovasografia e l'esame radiopaco dei vasi degli arti inferiori.

Trattamento dell'endarterite

L'abolizione dell'endarterite è una malattia per la quale la medicina moderna non ha mezzi e metodi sufficienti. Al momento, è impossibile ottenere lo sviluppo inverso del tessuto connettivo, è possibile solo rallentare il processo di formazione e alleviare le condizioni del paziente.

Un prerequisito per il trattamento dell'endarterite è il completo rifiuto del paziente di fumare e bere alcolici, poiché queste sostanze contribuiscono al vasospasmo prolungato e aggravano la condizione.

A un paziente con endarterite non viene mostrata una dieta speciale, tuttavia, non si deve mangiare troppo, poiché l'eccesso di peso corporeo crea un carico aggiuntivo sugli arti inferiori. Si consiglia ai pazienti in sovrappeso di perdere peso e, per questo, ridurre il contenuto calorico giornaliero degli alimenti ed escludere farina, cibi grassi e dolci.

Con l'endarterite degli arti inferiori, è utile muoversi molto, è necessario camminare per almeno un'ora al giorno, nonostante gli attacchi di claudicatio intermittente. Se si verifica dolore, è necessario interrompere e attendere fino a quando non si attenua completamente. Andare in bicicletta e nuotare in acqua con una temperatura di almeno 22-24 gradi sarà utile.

Un paziente con endarterite deve monitorare le condizioni igieniche delle gambe - prima di andare a letto, lavarle con acqua calda e sapone, asciugarle e lubrificarle con crema grassa.

Se questi metodi non aiutano, i sintomi dell'endarterite aumentano e le condizioni del paziente peggiorano, è necessario ricorrere a metodi chirurgici per il trattamento dell'endarterite:

- Simpatectomia - rimozione del secondo e terzo gangli lombari nel tronco simpatico borderline, che porta all'espansione paretica dei vasi collaterali e al miglioramento dell'apporto di sangue all'arto.

- La chirurgia di bypass è la creazione di un'anastomosi vascolare che bypassa l'area interessata dell'arteria. Questo è uno dei trattamenti più efficaci per l'endarterite..

- Trombintymectomy - rimozione di un trombo che blocca il lume di una nave affetta da endarterite, insieme a un'intima patologicamente ingrandita (rivestimento interno di un'arteria).

- Amputazione di un arto: questa misura estrema viene eseguita nei casi in cui, a causa dell'obliterazione dell'endarterite, si sviluppano necrosi dei tessuti molli e cancrena dell'arto e il paziente è costantemente tormentato da un dolore intollerabile.

Al fine di prevenire questo triste esito, è necessario consultare un medico in modo tempestivo, seguire attentamente tutte le sue raccomandazioni e mantenere uno stile di vita sano..

Video di YouTube relativo all'articolo:

Le informazioni sono generalizzate e fornite solo a scopo informativo. Al primo segno di malattia, consultare il medico. L'automedicazione è pericolosa per la salute!

MedGlav.com

Elenco medico delle malattie

Endarterite cancellante. Fasi e trattamento dell'endarterite cancellante.

Endarterite cancellante.


Endarterite cancellante (EO) - è una malattia che colpisce i sistemi nervoso e vascolare, in cui vi è un progressivo restringimento delle arterie a causa dell'infiammazione delle loro membrane interne, seguita da cicatrici (obliterazione).

Di conseguenza, l'afflusso di sangue si interrompe e si verifica la necrosi (cancrena) delle corrispondenti aree dei tessuti molli..
Gli arti inferiori sono prevalentemente colpiti.
Per lo più uomini (98% dei pazienti) sono malati. Il fumo, i brividi o il congelamento delle estremità e le malattie infettive (in particolare il tifo), così come i piedi piatti, rilevati in quasi l'80% dei pazienti, contribuiscono allo sviluppo di EO.

Forma arteriosclerotica questa malattia si verifica con l'arteriosclerosi generale.


Corso di cancellazione dell'endarterite.
Ci sono 3 fasi principali:

  • spastico,
  • trombotica,
  • cancrenoso.

1a tappa.
Il primo (da cui inizia la malattia) è caratterizzato da una rapida affaticamento degli arti inferiori, una sensazione di dolore e crampi (soprattutto di notte) nei muscoli del polpaccio, piedi freddi e dolore nelle singole dita.
Inoltre, il sintomo della cosiddetta claudicatio intermittente viene aggiunto ai sintomi indicati, quando il paziente zoppica periodicamente sulla gamba dolorante, il che allevia il dolore in essa.

2a tappa.
Nella fase successiva della malattia, a causa del restringimento dei piccoli vasi e dei coaguli di sangue in essi sul piede, molto spesso sul letto ungueale del pollice, possono formarsi ulcere a lungo termine non cicatrizzanti e molto dolorose.

3a tappa.
Quindi, se non viene eseguito un trattamento appropriato, la malattia passa al terzo stadio, cancrenoso, quando i grandi vasi sono intasati di coaguli di sangue. La cancrena inizia, prima delle singole sezioni del piede, quindi dell'intero piede e il processo può diffondersi più in alto nella parte inferiore della gamba e nella coscia.
La scomparsa dell'impulso o il suo indebolimento nelle arterie del piede, in particolare l'arteria dorsale, è uno dei segni obiettivi più frequenti di E.O..
Tuttavia, bisogna tenere presente che nella norma, circa il 21% delle persone lo ha indebolito, specialmente con una bassa pressione sanguigna totale, e nel 10% è assente. D'altra parte, l'endarterite obliterante può anche essere con una buona pulsazione delle arterie superficiali dei piedi, quando le arterie profonde sono colpite e ci sono altri segni di endarterite.


PREVENZIONE.
Non fumare, mantieni i piedi asciutti e caldi e indossa calzature larghe che non limitano i piedi. Se hai i piedi piatti, indossa supporti per il collo del piede o scarpe ortopediche.

TRATTAMENTO DI ENDARTERIIS OBBLIGATORIO.


Trattamento individuale, prescritto da un medico ed eseguito sotto la sua supervisione.
Trattamento conservativo:

  • Escludere fumo, alcool, ipotermia, in piedi a lungo;
  • Vasodilatatore (bloccanti gangliari, adrenolitici, miotropici) e antispastici:Trental, acido nicotinico, diprofene, nikoverin, papaverina, angiotropina, no-shpa, ecc..
    Alcuni di questi farmaci migliorano anche la microcircolazione, hanno proprietà antipiastriniche e prevengono la formazione di coaguli di sangue;
  • anticoagulanti e Agenti antipiastrinici -- farmaci che riducono la coagulazione del sangue e prevengono i coaguli di sangue, migliorano la circolazione sanguigna:
    Eparina, Hirudin, Fraxeparin, Dikumarin, Neodikumarin, Fenilina, Warfarin.In futuro, se tollerato, puoi anche prendere Aspirina, Cardiomagnil o altri quotidianamente per via orale;
  • Farmaci antinfiammatori non specifici:
    Ibuprofene, Metindolo, Diclofenac sodico, ecc.
  • Farmaci ormonali:
    Sinestrolo, Dietilstilbestrolo, Testosterone propionato, Metiltestosterone, Idrocortisone, ecc.
    Hanno un effetto antinfiammatorio, normalizzano il tono vascolare, riducono l'essudazione e la permeabilità vascolare. I farmaci ormonali sono prescritti dopo un'adeguata ricerca.
  • Antibiotici e Sulfamidici per combattere l'infezione secondaria.
  • Terapia desensibilizzante.
    È stata stabilita la partecipazione della componente allergica alla patogenesi dell'endarterite obliterante..
  • Vitamine (B1, B12, B6, multivitaminici);
  • Blocco della novocaina;
  • Medicazioni per unguenti : Unguento di Vishnevsky, eparina, ecc.;
    Piega un grosso pezzo di garza in più strati, immergilo con l'unguento di Vishnevsky e applica sulla gamba dolorante. Fissare la benda con una benda. Deve essere cambiato due volte al giorno. L'alternanza di medicazioni con unguento di Vishnevsky e unguento di eparina dà un buon effetto di riassorbimento
  • Pediluvi caldi;conifere, idrogeno solforato, caldo, contrastante, ecc.;
  • Procedure di fisioterapia: fangoterapia, terapia UHF, elettroforesi;
  • Ossigenazione iperbarica;
  • Con l'inefficacia del trattamento conservativo, operazione (plastica dei vasi sanguigni, rimozione dei nodi del sistema nervoso simpatico, ecc.).

Endarterite cancellante - cause, diagnosi, trattamento

Il sito fornisce informazioni di base a solo scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È necessaria una consulenza specialistica!

Cosa sta cancellando l'endarterite?

Tra gli uomini che vanno da un medico con lamentele per il dolore alle gambe, ci sono persone che soffrono di una grave malattia - l'obliterazione dell'endarterite. Questo è il nome di una malattia associata a danni ai piccoli vasi (arterie e capillari) degli arti inferiori. Lo sviluppo della malattia porta a un progressivo disordine della circolazione sanguigna nelle gambe, e specialmente nei piedi. Ciò significa che i tessuti degli arti inferiori ricevono meno nutrienti e ossigeno di quelli necessari per il normale funzionamento. In assenza di trattamento, i tessuti dei piedi iniziano a morire - si sviluppa la cancrena. Una persona ha amputato uno o entrambi i piedi.

Altri nomi per questa malattia sono trombangite obliterante, endarteriosi, cancrena spontanea, ecc. Le donne soffrono di questa malattia molto meno frequentemente degli uomini (circa 10 volte). Gli uomini, d'altra parte, si ammalano più spesso in età media e anche in giovane età..

Cause della malattia

La medicina non conosce ancora i motivi esatti per cui si verifica la soppressione dell'endarterite, sebbene il meccanismo dello sviluppo della malattia sia stato a lungo chiarito. Innanzitutto, c'è uno spasmo persistente (restringimento) dei piccoli vasi delle gambe, in particolare i piedi. Quindi le pareti dei vasi spasmodici iniziano a infiammarsi, a seguito della quale il lume della nave si restringe ancora di più, fino a completare il blocco da un trombo.

Molti ricercatori ritengono che i processi autoimmuni svolgano un ruolo decisivo nello sviluppo di questa malattia: il corpo, per ragioni poco chiare, inizia a produrre anticorpi contro le cellule dei propri vasi..

Ma i fattori che danno origine allo sviluppo di questa malattia sono stati studiati molto bene. Questi includono:

  • fumatori;
  • alcolismo;
  • uno stato di stress prolungato;
  • ipotermia frequente ea lungo termine delle gambe;
  • indossare scarpe scomode, causando lo sviluppo di vesciche e abrasioni;
  • lesioni alle gambe;
  • alcune infezioni croniche;
  • quantità eccessive di cibi grassi nella dieta quotidiana.

Diagnostica

A causa della presenza di sintomi caratteristici, il medico può facilmente stabilire la diagnosi di endarterite cancellante anche al primo esame del paziente.

Tuttavia, per chiarire la diagnosi e chiarire lo stadio di sviluppo della malattia, vengono utilizzati studi vascolari usando i raggi X (angiografia arteriosa), l'ecografia (Doppler), la microfotografia dei capillari (capillarografia), ecc..

Sintomi della malattia

Reclami del paziente

I pazienti con endarterite obliterante si lamentano con il medico per la rapida insorgenza di affaticamento, pesantezza delle gambe quando si cammina, una sensazione di intorpidimento delle gambe, una sensazione di "strisciante" sulla pelle delle gambe, sudorazione e freddezza dei piedi. Soprattutto male, dolorosamente, i piedi sono freddi quando fa freddo. Disturbi frequenti di crampi alle gambe.

Ma la lamentela principale è l'improvvisa comparsa di forti dolori ("come se pugnalati") nei muscoli del polpaccio. Il paziente non può camminare, è costretto a smettere di riposare fino a quando il dolore scompare. Questo fenomeno si chiama "claudicatio intermittente" e si verifica solo con l'endarterite cancellante.

Segni esterni della malattia

Stadi clinici della malattia

Il primo stadio della malattia si chiama ischemico (cioè associato a un deterioramento dell'afflusso di sangue all'arto). È caratterizzato da una rapida insorgenza di affaticamento delle gambe durante lo spostamento, da una sensazione di "strisciante", da crampi ai polpacci, dal freddo delle gambe. Piedi pallidi, freddi, ma viene determinato il polso nelle arterie dei piedi.

Il secondo stadio è rappresentato dai disturbi trofici (ovvero i disturbi nutrizionali dei tessuti). Tutte le sensazioni spiacevoli nelle gambe si intensificano, il dolore appare quando si cammina. C'è un sintomo di claudicatio intermittente. Il dolore è anche possibile a riposo. Si concentra sulla suola o sulle dita dei piedi o sui muscoli del polpaccio. La pelle pallida dei piedi diventa bluastra. Diventa secco, simile all'aspetto di una pergamena. La crescita delle unghie sulle dita dei piedi rallenta, le unghie sono deformate. I capelli delle gambe cadono. Il polso sulle arterie dei piedi è palpabile con difficoltà o è determinato solo su una gamba.

Il terzo stadio è necrotico ulcerativo. Il movimento del paziente è fortemente ostacolato dalla persistente claudicatio intermittente. Il dolore alle gambe diventa costante. In posizione orizzontale, si intensifica, in modo che il paziente non possa nemmeno dormire sonni tranquilli. I muscoli delle gambe si atrofizzano, le gambe perdono peso. Le ulcere si formano sulle dita dei piedi. Il polso sui piedi non viene rilevato.

Il quarto stadio è cancrenoso: si sviluppa la cancrena dei piedi. Questa fase della malattia è possibile solo in casi avanzati, in completa assenza di trattamento.

La cancrena può essere asciutta o bagnata. Con lo sviluppo della cancrena secca, i tessuti delle dita o l'intero piede si seccano, gradualmente scomparendo. I tessuti interessati diventano neri, deformati, ispessiti.

Nel caso dello sviluppo della cancrena umida, il piede diventa edematoso, come se fosse gonfio. Le vene e le aree di emorragia sono visibili attraverso la pelle pallida e tesa. Si verifica un decadimento del tessuto e le sostanze velenose risultanti entrano nel flusso sanguigno, avvelenando l'intero corpo. Per salvare la vita del paziente, i medici sono costretti ad amputare l'arto interessato.

Fasi della malattia in base alla frequenza di insorgenza di attacchi di dolore

Trattamento

La medicina moderna non ha i mezzi per curare completamente una malattia come l'eliminazione dell'endarterite. Tuttavia, è del tutto possibile rallentare lo sviluppo della malattia, aumentare la durata dei periodi di remissione, alleviare le condizioni del paziente e, nella maggior parte dei casi, prevenire lo sviluppo della cancrena - con la nomina tempestiva di un trattamento individuale completo.

L'obiettivo del trattamento per questa malattia è alleviare il dolore, eliminare lo spasmo dei vasi sanguigni, eliminare i disturbi del sistema nervoso.

Il trattamento complesso combina una varietà di metodi: farmaci, fisioterapia, medicina tradizionale e solo in casi estremi - intervento chirurgico.

Il trattamento conservativo viene utilizzato sin dalle prime fasi della malattia. Include l'assunzione di farmaci, l'esecuzione di procedure di fisioterapia e l'uso della medicina tradizionale.

Trattamento farmacologico

Trattamento di fisioterapia

Le seguenti tecniche di fisioterapia aiutano a migliorare la circolazione sanguigna nelle gambe:

  • Procedure termiche (riscaldamento della regione lombare mediante UHF, diatermia, correnti di Bernard, applicazioni di ozokerite; sauna - esposizione all'aria calda secca).
  • Baroterapia (l'arto interessato viene collocato in una camera a pressione, dove viene esposto alternativamente ad alta e bassa pressione - il cosiddetto baromassaggio).
  • Magnetoterapia (trattamento con un campo magnetico ad alta frequenza. Questo gruppo di procedure di fisioterapia include anche l'uso della cosiddetta "tuta spaziale di Epifanov").
  • Trattamento ad ultrasuoni.
  • Elettroforesi (introduzione di farmaci direttamente nell'area interessata del corpo sotto l'influenza di un campo elettrico).
  • Idroterapia (generale e locale - pediluvi). Sono utili bagni di conifere, acido solfidrico, radon. I pediluvi usati per questa malattia sono molto diversi:
    • Bagni caldi - immersione dei piedi in acqua riscaldata a 40-42 o. La procedura richiede 15-20 minuti. Quindi si asciugano i piedi. Si consiglia di indossare calze di lana.
    • I bagni di senape vengono eseguiti allo stesso modo di quelli caldi, ma all'acqua viene aggiunta polvere di senape secca (1-2 cucchiai).
    • Bagni contrastanti: i piedi vengono immersi prima per 5 minuti in acqua calda (42-43 o), quindi in acqua fredda (dal rubinetto) per 30 secondi. Questo viene ripetuto 4 volte. La quinta volta termina con un'immersione di 5 minuti dei piedi in acqua calda. Si asciugano i piedi. Indossare calze (di lana).

Un altro tipo di bagni terapeutici per eliminare l'endarterite sono i bagni di trementina bianca secondo il metodo di Zalmanov. Sono usati come bagni sitz o pediluvi, ma i bagni sitz sono più efficaci. Per questi bagni, viene aggiunta all'acqua una speciale emulsione bianca chiamata "trementina bianca". Il corso del trattamento con "Trementina bianca" consiste in 25 bagni, effettuati a giorni alterni, con un graduale aumento della quantità di emulsione aggiunta all'acqua.

Medicina tradizionale

I guaritori tradizionali sono usati per trattare l'endarterite, prima di tutto, la raccolta di erbe medicinali (fitoterapia).

Ecco le ricette per diverse tisane:

Collezione per alleviare il dolore alle gambe

  • fiori di lavanda, foglie di menta piperita, fiori e foglie di biancospino - 30 g ciascuno;
  • Semi di Sophora giapponesi, erba di timo, erba secca di bosco - 20 g ciascuno;
  • foglie di droga e frutti del muso - 10 g ciascuno;
  • steli e foglie di vischio bianco - 40 g.

Tutti questi componenti (pre-essiccati) vengono frantumati, miscelati e preparati con acqua bollente al ritmo di 600 ml per 2 tavoli. cucchiai della miscela. 2 ore dopo, l'infusione viene filtrata e assunta un quarto d'ora prima dei pasti, 3 volte al giorno, 0,75 tazze.

Collezione che riduce il vasospasmo

  • piccola pervinca (foglie), cumino (frutti) - 10 g ciascuno;
  • biancospino (fiori) - 20 g;
  • vischio bianco (foglie e steli) - 30 g.

2 tavoli. cucchiai della miscela frantumata vengono versati con 400 ml di acqua bollente e insistono per 2 ore. Si consiglia di prenderlo quattro volte al giorno, un'ora dopo un pasto, 100 ml. Il trattamento dura 2 settimane, quindi viene interrotto per 1 settimana. Ci sono 3 di questi corsi in totale. Puoi ripetere il trattamento con questa raccolta solo dopo sei mesi..

È anche utile bere infusi di semi di aneto, iperico, ittero, gemme di betulla, immortelle, radice di valeriana. Sono preparati nel solito modo: un tavolo. un cucchiaio di erbe in 200 ml di acqua bollente; lasciare raffreddare, filtrare, bere durante il giorno.). Queste piante aiutano a pulire i vasi sanguigni e aumentano il loro lume.

Le erbe medicinali sono utilizzate non solo per la somministrazione orale, ma anche per i pediluvi. Ad esempio, i pediluvi della polvere di fieno sono molto efficaci..

300 g di polvere di fieno, o solo fieno, vengono messi in un sacchetto di tessuto denso, versato con tre litri di acqua bollente e infuso per un'ora. Quindi l'infusione viene filtrata e aggiunta all'acqua per il pediluvio, riscaldata a 38-39 °. La procedura dura 20-25 minuti.

Oltre alle piante medicinali, la medicina tradizionale utilizza vari metodi di trattamento dell'endarterite obliterante, ad esempio i "bagni" caldi e asciutti per i piedi. Per questo, 2 mattoni vengono riscaldati in alcun modo. I mattoni caldi sono posizionati sul pavimento, il paziente si siede su una sedia accanto a lui e mette i suoi piedi nudi sui mattoni (non surriscaldare i mattoni per prevenire ustioni!). La procedura richiede circa mezz'ora, dopo di che si consiglia di indossare calze di lana; meglio andare a letto.

Pulire le navi con un decotto di patate
Sbucciare 4-5 patate accuratamente lavate e far bollire la pulizia con 0,5 litri di acqua. Quindi ridurre il calore e cuocere la pulizia per altri 15 minuti. Filtrare il brodo risultante dopo il raffreddamento e bere 100 ml tre volte al giorno. Prendi il cibo mezz'ora dopo aver preso il brodo. Il trattamento dura 2 settimane.

Pulizia dei vasi sanguigni con una miscela di agrumi
Scorri un tritacarne 2 arance e 2 limoni insieme alla buccia (rimuovi i semi!). Aggiungi 2 cucchiai alla miscela. cucchiai di miele, mescolare tutto, tenere a temperatura ambiente per 24 ore, quindi mettere in frigorifero. Prendi tre volte al giorno, mezz'ora prima dei pasti, 2 cucchiaini. Il trattamento continua per un mese, quindi interrotto per 2 settimane, quindi segue un altro mese di trattamento.

Trattamento con prodotti apistici e miele
Il miele migliora il metabolismo e la circolazione sanguigna, quindi è utile per eliminare l'endarterite. Si consiglia di scegliere il miele scuro per il trattamento e consumare fino a 100 g di questo prodotto al giorno (in piccole porzioni, 1-2 cucchiaini prima dei pasti, lavati con liquido caldo).

La propoli con endarterite ha un effetto analgesico e depurativo del sangue. Prendilo sotto forma di una tintura al 10% (farmacia) 15 gocce 3-4 volte al giorno, un'ora prima di un pasto o semplicemente mastica piccoli pezzi (4-5 g) di propoli pura. Devi masticare per alcuni minuti e solo dopo deglutire.

La pappa reale pulisce e dilata i vasi sanguigni e quindi aumenta l'apporto di ossigeno ai tessuti. Puoi prendere questo prodotto in forma pura, sotto forma di tintura o compresse "Apilac".

La pappa reale pura viene assorbita sotto la lingua a 20-30 mg; La tintura al 10% (5-10 gocce) viene sciolta in un cucchiaio di acqua calda; Le compresse di Apilak vengono utilizzate per via sublinguale, 2 schede ciascuna. Tutti questi fondi dovrebbero essere presi 3-4 volte al giorno, 1–0,5 ore prima dei pasti.

L'unguento "Apifitobalzam" viene strofinato nelle gambe doloranti, che contiene propoli, cera d'api ed estratto di pianta palustre.

Trattamento del veleno d'api
Il veleno d'api allevia il vasospasmo, ha un effetto analgesico e migliora il benessere dei pazienti con endarterite. Il veleno d'api viene utilizzato in vari modi:

  • puntura diretta di api (apiterapia);
  • inalazione del veleno d'api sotto forma di inalazione;
  • sfregamento in unguenti contenenti veleno d'api (Apizartron, Ungapiven, Virapin, Apinil, Crema al tentorium);
  • l'introduzione di preparazioni di fiale farmaceutiche intradermiche (Apitoxin, Apizartron, Toksapin, Venapiolin, Virapin);
  • assorbimento sotto la lingua di compresse con veleno d'api (Apifor).

Chirurgia

In caso di annullamento dell'endarterite, viene prescritto un trattamento chirurgico se non vi è alcun effetto della terapia conservativa, nonché in caso di diagnosi tardiva della malattia (casi avanzati senza trattamento).

Sono possibili le seguenti opzioni chirurgiche:

  • Simpatectomia: taglio delle fibre nervose responsabili del vasospasmo delle gambe. L'effetto di questa operazione è particolarmente evidente nelle prime fasi della malattia. Le condizioni del paziente migliorano notevolmente: i dolori scompaiono o si indeboliscono drasticamente, le ulcere guariscono, i tessuti morti vengono gradualmente respinti. Il colore della pelle sulle gambe diventa normale. La temperatura della pelle delle gambe aumenta (di 4-6 o).
  • Chirurgia di bypass: suturare una nave artificiale aggirando l'arteria colpita. Questa operazione è una delle più efficaci in questa malattia..
  • Rimozione della zona interessata dell'arteria (possibile se la lunghezza di questa area non supera i 15 cm).
  • Operazioni microchirurgiche che ripristinano la pervietà dei vasi spasmodici.
  • Rimozione di siti di cancrena asciutti.
  • Amputazione. Lo sviluppo della cancrena umida è un'indicazione per l'amputazione del piede, della parte inferiore della gamba o dell'intero arto inferiore. È molto importante eseguire questa operazione in modo tempestivo al fine di preservare almeno l'articolazione del ginocchio - in questo caso sono possibili successive protesi..

Prevenzione delle esacerbazioni

Creazione di condizioni di temperatura confortevoli per i piedi

Modalità motore attivo

Igiene degli arti inferiori

Protezione delle gambe da lievi ferite (abrasioni, abrasioni, calli)

Nutrizione appropriata

Non esiste una dieta speciale per i pazienti con endarterite obliterante, ma va tenuto presente che il sovrappeso è un onere aggiuntivo per le gambe. Pertanto, si raccomanda di ridurre il contenuto calorico degli alimenti, limitare la quantità di piatti dolci, grassi e di farina (e i pazienti con peso in eccesso dovrebbero escludere completamente questi prodotti dalla loro dieta).

Aumenta invece la quantità di frutta e verdura nella tua dieta quotidiana. I succhi naturali, sia i succhi di frutta che di verdura sono molto utili.
I nutrizionisti raccomandano che i pazienti con endarterite mangino più melanzane in qualsiasi forma. Questo ortaggio aiuta a purificare le pareti dei vasi sanguigni dal colesterolo..

Gli alimenti contenenti vitamina B dovrebbero essere inclusi nella dieta: pane di segale, porridge di grano saraceno, noci, piselli, fagioli.
È anche utile mangiare i frutti della cenere di montagna - sia rossi che a frutto nero - per rafforzare la parete vascolare.

Auto-massaggio

Nel periodo iniziale della malattia, l'auto-massaggio ha un pronunciato effetto terapeutico: migliora la circolazione sanguigna nelle gambe, riduce gli spasmi vascolari e promuove lo sviluppo di ulteriori vasi. Si consiglia di condurre sessioni di automassaggio due volte al giorno..
In questo caso, il paziente si massaggia la schiena, la parte bassa della schiena, i glutei e le cosce.

Auto-massaggio della schiena e della parte bassa della schiena
In posizione eretta (gambe divaricate alla larghezza delle spalle), il paziente mette entrambe le mani dietro la schiena e accarezza la schiena dal centro (dalla colonna vertebrale) ai lati. La carezza lombare viene eseguita spostando i palmi dalle natiche verso l'alto, quindi dal centro ai lati.
Successivamente, il lombare viene sfregato con movimenti circolari delle dita divaricate nella direzione dalla parte bassa della schiena al coccige e indietro.

Auto-massaggio dei glutei
Mentre massaggia il gluteo destro, il paziente si erge dritto, appoggiandosi sulla gamba sinistra. La gamba destra è rilassata e distesa di lato. Accarezza il gluteo destro con il palmo destro, portando la mano dal basso verso l'alto e verso destra. Questo è seguito dallo sfregamento dei glutei con movimenti circolari delle dita..

La prossima tecnica è impastare il muscolo gluteo tra le dita della mano destra. Allo stesso tempo, le dita sono compresse e non aperte, muovendosi dal basso verso l'alto. Quindi il muscolo gluteo viene scosso e accarezzato.
Il gluteo sinistro viene massaggiato con le stesse tecniche, ma con la mano sinistra e appoggiato alla gamba destra.

Auto-massaggio della coscia
Quando si massaggia la coscia destra, il paziente si siede su una sedia con la schiena e mette la gamba destra su uno sgabello davanti. Un piccolo rullo di tessuto viene posizionato sotto l'articolazione del ginocchio della gamba destra. Lo stinco destro dovrebbe pendere liberamente dallo sgabello. Gamba sinistra leggermente laterale.

Il massaggio inizia accarezzando le cosce con una o due mani (alternativamente). La direzione del movimento va dall'articolazione del ginocchio all'articolazione dell'anca. La carezza leggera e superficiale viene gradualmente intensificata, quindi si procede allo sfregamento. Viene eseguito con movimenti di rotazione delle dita lungo le superfici laterali della coscia, a partire dall'articolazione del ginocchio. All'esterno della coscia, lo sfregamento viene effettuato sull'articolazione dell'anca e all'interno - al quarto superiore della coscia.
Successivamente, ripetere l'accarezzamento.

Questo è seguito da impastare i muscoli della coscia destra (con la mano sinistra). L'impasto della coscia dal retro viene eseguito con entrambe le mani, rimuovendo la gamba dallo sgabello e posizionandola ad un angolo di 80-85 ° rispetto al pavimento. Il paziente si sposta sul bordo della sedia..

Dopo aver impastato, agita i muscoli della coscia con entrambe le mani e ripeti l'accarezzamento. Questo completa il massaggio della coscia destra. Le stesse tecniche si ripetono sulla coscia sinistra, appoggiandola su uno sgabello..

Le tecniche di auto-massaggio devono prima essere mostrate al paziente dal massaggiatore del policlinico.

Fisioterapia

Con l'obliterazione dell'endarterite degli arti inferiori, gli esercizi di terapia fisica possono essere eseguiti nella fase iniziale della malattia o dopo operazioni sui vasi delle gambe. Lo scopo di questi esercizi è migliorare la circolazione sanguigna nelle gambe, aumentare le prestazioni dei muscoli delle gambe..

In nessun caso il paziente dovrebbe iniziare l'educazione fisica da solo: può causare gravi danni alla sua salute. Il paziente impara una serie di esercizi sotto la guida di un medico di terapia fisica. Questo complesso comprende sia esercizi di rafforzamento generale che di respirazione, nonché esercizi speciali per gli arti colpiti dalla malattia..

Nelle fasi ulcerative-necrotiche e cancrenose, l'esercizio fisico è categoricamente controindicato..

Rifiuto di cattive abitudini

Un paziente con obliterante endarterite deve sempre escludere il fumo e l'assunzione di alcol dalla sua vita. La nicotina e l'alcool contribuiscono al vasospasmo e supportano questo spasmo. La nicotina è particolarmente pericolosa: rallenta il flusso sanguigno, restringe i vasi sanguigni, aumenta la coagulazione del sangue.

Gli esperimenti hanno dimostrato che un paziente con endarterite, avendo fumato anche solo una sigaretta, sente immediatamente che i suoi piedi sono freddi. La loro temperatura della pelle scende di diversi gradi.

Se il paziente, essendo un forte fumatore, non vuole o non può rinunciare alla sua dipendenza, nessuna misura medica lo aiuterà a superare la malattia.

Evitare lo stress

previsione

Se il trattamento dell'endarterite obliterante viene avviato in modo tempestivo e il paziente soddisfa tutte le prescrizioni del medico, la malattia si sviluppa lentamente e non è necessario un intervento chirurgico. Una cura completa è impossibile, ma è possibile rallentare, fermare lo sviluppo della malattia, prevenire l'insorgenza di cancrena.

Tuttavia, con esordio tardivo o totale assenza di trattamento, se il paziente ha cattive abitudini, la prognosi è scarsa. Lo sviluppo di cancrena e amputazione degli arti sono quasi inevitabili.