Bassi leucociti nel sangue cosa significa questo nelle donne

Se i neutrofili sono bassi nel sangue di un adulto, ciò indica un'infezione del corpo con vari virus o batteri. Questo indicatore è anche un segno di una precedente malattia o trattamento farmacologico..

Le norme e le funzioni delle cellule immunitarie

Il sistema immunitario è rappresentato da cellule, unite in determinati gruppi in base a tipi e caratteristiche. Ogni gruppo svolge un compito specifico volto a proteggere il corpo dagli effetti di microrganismi dannosi.

Tutte le parti costituenti del corpo umano sono interconnesse e ciò accade anche a livello intercellulare. Le cellule immunitarie decodificano "agenti" estranei, raccolgono informazioni su di essi, reagiscono agli elementi dannosi per il corpo distruggendoli.

La cellula del sistema immunitario è costituita da particelle:

  • leucociti;
  • fagociti;
  • neutrofili;
  • monociti;
  • cellule dendritiche.

Un immunogramma, basato su un esame del sangue, effettua una valutazione delle cellule, degli anticorpi che producono e fornisce informazioni sulla condizione umana. L'interpretazione di questa analisi consiste in un gran numero di indicatori conformi alle normative vigenti..

Nei laboratori di ricerca appartenenti a diversi ospedali, le norme possono differire. Ciò è dovuto all'uso di vari metodi diagnostici, strumenti e reagenti..

Funzioni dei leucociti

Le basi del sistema immunitario del corpo umano sono i leucociti, che sono di diversi tipi. Queste cellule del sangue impediscono alle infezioni di raggiungere cellule sane..

I leucociti sono divisi in diversi tipi con diverse funzioni:

  • I linfociti T garantiscono l'immunità cellulare, eliminano microrganismi e difetti estranei. Inoltre, forniscono resistenza alle infezioni, promuovono la formazione del sangue e controllano la funzione dei linfociti B..
  • I linfociti B proteggono il corpo dalle infezioni batteriche e virali producendo anticorpi. Le cellule di questo tipo danno al sistema immunitario la capacità di ricordare. Una volta, di fronte a un microrganismo dannoso, le informazioni su di esso sono rinviate e con esso i metodi per la sua distruzione. Successivamente, le cellule trasmettono informazioni per eredità.
  • I monociti sono infermieri del sistema immunitario, assorbendo i residui parassiti dei prodotti dell'attività cellulare attiva. Non solo puliscono il corpo dei parassiti, ma trasmettono anche informazioni su di loro alle nuove cellule..

Con il lavoro congiunto e corretto dei leucociti, il corpo umano viene mantenuto in uno stato sano.

I leucociti sono divisi in 2 collegamenti per le loro proprietà morfologiche:

  • i granulociti sono particelle di sangue granulare, le cui principali sono neutrofili;
  • agranulociti.

Il numero di linfociti nel sangue è un indicatore importante di un corpo sano. Gli indicatori in diminuzione indicano immunodeficienza e quelli sopravvalutati indicano anomalie autoimmuni o eccessiva funzione immunitaria. Le ragioni delle deviazioni si trovano solo con ulteriori ricerche..

Tipi e funzioni dei neutrofili

La diminuzione dei neutrofili in un adulto può segnalare un focus di infiammazione nel corpo. Batteri contenuti nei granuli cellulari e recettori situati nelle loro partizioni di membrana: questa composizione è in grado di combinare alcuni anticorpi.

I neutrofili entrano nell'area dell'infiammazione e contrastano le sostanze nocive. Solo una particella di una cellula neutrofila assorbe circa 30 batteri "nemici".

Per comprendere l'attività dei neutrofili, è necessario prestare attenzione a due punti importanti:

  1. Innanzitutto, questa cellula può sacrificarsi. Se un microrganismo dannoso appare sulla sua strada, i neutrofili lo distruggono per assorbimento, quindi ha luogo il processo di fagocitosi e digestione. Successivamente, l'elemento intracellulare estraneo viene diviso e insieme al parassita muore.
  2. In secondo luogo, i globuli bianchi hanno 6 stadi di sviluppo. Alle 4 fasi iniziali, le cellule si trovano nel midollo osseo. Nelle fasi rimanenti, si muovono insieme al flusso sanguigno ed eseguono le loro azioni.

I neutrofili nel periodo iniziale di maturazione, così come il loro numero ridotto in un adulto, determinato con metodi di laboratorio, diventa un segno della sconfitta del corpo da parte di un virus.

I neutrofili sono suddivisi nei seguenti tipi:

  • mieloblasti: cellule primarie;
  • promyelocytes - la comparsa di granuli nelle cellule;
  • mielociti;
  • metamielociti;
  • pugnalare granulociti;
  • granulociti segmentati.

Per la distruzione iniziale dell'infezione, vengono prelevate cellule segmentate mature. Se la malattia non è iniziata, la loro azione è sufficiente per sopprimerla. Con un corso complesso di una malattia infettiva, entrano i granulociti del tipo pugnalato. Sono seguiti da giovani mielociti e metamilocociti, che maturano in uno stato sano del corpo..

Si osserva una diminuzione dei neutrofili con un grave grado della malattia, poiché gli elementi segmentati muoiono per primi. Il corpo deve produrre cellule giovani, altrimenti non ci saranno abbastanza elementi maturi. Di conseguenza, ci sarà un eccesso di nuovi neutrofili immaturi, il che indica uno spostamento dei parametri dei leucociti nel sangue negli uomini e nelle donne adulti..

Le funzioni dei neutrofili possono essere descritte in uno schema semplice:

  • Sono stati identificati batteri nocivi.
  • Il fagocita si attacca ai parassiti e affonda in essi.
  • Il neutrofilo assorbe l'oggetto.
  • Sotto l'influenza degli enzimi, si verifica la scissione.
  • L '"agente" viene digerito e la cellula rimuove i suoi resti.

Una singola cellula neutrofila distrugge fino a tre dozzine di microrganismi dannosi. Le funzioni di tali cellule non si limitano solo alla fagocitosi, ma la loro attività è finalizzata all'eliminazione dei batteri patogeni. Dopo una completa vittoria sul "nemico", il neutrofilo inizia a sviluppare anticorpi, che forniscono al corpo informazioni su elementi estranei, aumentando l'immunità.

Cosa succede nel corpo quando il livello dei neutrofili diminuisce

I neutrofili sono diminuiti in un adulto - questo è il sintomo principale di "neutropenia". Quando i virus penetrano, le cellule creano in modo indipendente un focus intorno all'area dell'infiammazione, prevenendo la diffusione dei microbi. Nella ferita viene rilasciato pus, una sindrome infiammatoria. Se una persona è già malata di neutropenia, la malattia procede senza sintomi. L'infezione si diffonde rapidamente e può causare sepsi.

Per la prima volta, la malattia si manifesta con malattie collaterali:

  • mal di gola purulento-necrotico;
  • stomatite;
  • cistite;
  • uretrite;
  • osteomielite.

Nelle malattie del midollo osseo negli adulti e nei bambini, il livello dei neutrofili diminuisce

I microbi sono sicuri per un corpo sano, ma portano a gravi problemi nelle persone malate con conta dei neutrofili insufficiente.

La neutropenia viene diagnosticata come una malattia:

In caso di bassi livelli di neutrofili nel sangue, i pazienti hanno disturbi dell'apparato digerente e la microflora intestinale è disturbata. I pazienti manifestano segni di malattie simili. Solo uno specialista è in grado di rilevare un basso livello di varie forme di neutrofili e un medico, in base ai dati, può testimoniare sui cambiamenti nello stato di salute e prescrivere un trattamento.

Ragioni per una diminuzione dei neutrofili

I neutrofili sono anche ridotti in un adulto nel trattamento delle malattie virali, a causa dell'assunzione di farmaci. Tuttavia, questa condizione ritorna normale alla fine del trattamento..

Se dopo 3 giorni le cellule immunitarie non aumentano, aumenta la possibilità di sviluppare un'infezione. Il corpo può richiedere un esame aggiuntivo, a seguito del quale viene stabilita la vera causa della patologia. Questo fenomeno si verifica dopo o durante una grave malattia e conseguente esaurimento del corpo..

I motivi più comuni per questo sono:

  • ARVI;
  • rosolia, morbillo;
  • epatite A;
  • varicella, tifo;
  • Infezione da HIV;
  • mal di gola;
  • otite media acuta e appendicite;
  • anemia cronica;
  • effetti collaterali della radioterapia;
  • inquinamento ambientale.

Cosa significa questo se i neutrofili sono abbassati e i linfociti sono aumentati in un adulto??

I neutrofili sono diminuiti in un adulto e i linfociti sono aumentati - questo quadro informativo indica un'infezione. Per stabilire la diagnosi corretta, sono necessari alcuni indicatori analitici in combinazione con altri metodi di esame del paziente. I risultati sono decifrati da uno specialista, non puoi provare a stabilire una diagnosi da solo, soprattutto per prescrivere un trattamento.

Tali indicatori rappresentano un pericolo in caso di infezione estesa, accompagnata dalla penetrazione di microrganismi nella circolazione sistemica. Il midollo osseo non ha il tempo di produrre nuovi neutrofili, che muoiono dopo il contatto con un "agente" dannoso.

La condizione è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • un forte aumento della temperatura;
  • debolezza e annebbiamento della coscienza;
  • tachicardia e respiro rapido;
  • abbassamento della pressione sanguigna.

Il paziente deve essere ricoverato in ospedale per prevenire lo shock settico, che è fatale in ogni secondo paziente.

Tipi di neutropenia

Questa malattia si verifica a causa di effetti avversi sul corpo dall'esterno, nonché di patologia intracellulare.

Esistono diversi tipi di malattia:

  • autoimmune: il sistema immunitario stesso distrugge i neutrofili;
  • droga - le droghe hanno un effetto dannoso sulle cellule;
  • ciclico - una rara specie congenita;
  • isoimmune: gli anticorpi della madre attraverso la placenta "attaccano" i neutrofili fetali;
  • mielocatexis - i neutrofili non si spostano dal midollo osseo nel sangue;
  • Sindrome di Kostman - malattia genetica, produzione cellulare insufficiente.

Gravità

Più grave è il grado di danno, più gravi sono le complicanze. Lo stadio estremo è caratterizzato sia dall'infiammazione acuta che dalla loro scomparsa, che segnala il completo esaurimento dei granulociti.

Ci sono 3 fasi della malattia:

gravitànumero di NF in 1 ml di sanguerischio di infezione
facile1000-1400minimo
moderare500-1000mezzo
pesanteinferiore a 500alto

Il primo, il grado più lieve della malattia non ha sintomi pronunciati e non necessita di trattamenti speciali. La neutropenia moderata viene trattata in regime ambulatoriale, ma con visite mediche regolari. E in caso di una forma grave della malattia, è necessario il ricovero in ospedale del paziente.

Quale test aiuta a determinare il livello di neutrofili nel sangue

Il calcolo del numero assoluto di neutrofili viene effettuato in laboratori appositamente progettati dotati di attrezzature speciali. Una persona prende un esame del sangue generale, secondo la testimonianza di cui lo specialista determina le condizioni del paziente. Il risultato finale è indicato sul modulo.

Preparazione alla ricerca

Il processo di preparazione per l'analisi consiste nel soddisfare determinate condizioni:

  • Astenersi da qualsiasi cibo 12 ore prima dell'assunzione, questo non si applica ai liquidi.
  • Annulla l'attività fisica, evita lo stress.
  • Per 2 giorni prima dello studio, non mangiare cibi grassi, fritti, non bere alcolici, non fumare.
  • Per 3-4 giorni, sospendere l'uso di eventuali farmaci. Se l'assunzione di farmaci è vitale, il medico deve esserne informato..

Se il paziente viene esaminato in un complesso, quindi prima preleva il sangue per un'analisi generale. Altre manipolazioni diagnostiche vengono eseguite in seguito..

Come prendono l'analisi, per quanto tempo aspettare le risposte

L'analisi viene sempre eseguita al mattino nella sala di trattamento. Preparandosi allo studio, il paziente dona sangue da un dito. I risultati saranno pronti il ​​giorno successivo. Ci sono situazioni urgenti in cui gli indicatori sono richiesti immediatamente, nel qual caso lo studio viene condotto in un tempo più breve. In generale, bastano pochi minuti per ottenere una trascrizione dell'analisi..

Interpretazione dei risultati dell'analisi

Decifrando l'emocromo, si deve ricordare che gli standard per tali cellule negli adulti sono gli stessi, indipendentemente dal sesso, ma diversi - a seconda dell'età. Il modulo non contiene la colonna "neutrofili", pertanto la norma è considerata per alcune delle loro sottospecie.

EtàIl tasso di neutrofili
pugnalatasegmentato
adultidall'1 al 4%dal 40 al 60%

L'aumento dei neutrofili è una funzione di difesa specifica del corpo, accompagnata da un numero sopravvalutato di leucociti. Un leggero aumento della conta dei neutrofili si verifica con uno sforzo fisico intenso, psicosi, ansia. Le donne in gravidanza hanno anche indicatori sopravvalutati..

Un grande aumento del numero di tali cellule significa l'insorgenza di una malattia. Se vengono rilevate le forme iniziali di neutrofili, questo si manifesta con fenomeni infettivi sotto forma di secrezione purulenta.

I numeri sottostimati di tali cellule indicano disfunzione nel midollo osseo. I fattori tossici distruggono le cellule, questo diventa la fonte della malattia.

Trattamento farmacologico

Qualsiasi malattia inizia per qualche motivo e la terapia corretta dipende da essa. La causa della neutropenia è un'infezione, quindi è necessario combatterla. Il medico curante può consigliare al paziente di essere curato in ospedale o a casa, a seconda della gravità della malattia.

La direzione principale del trattamento è fornire un'immunità stabile e supportarla ulteriormente con misure preventive.

La terapia terapeutica include fondi:

  • glucocorticoidi;
  • antibiotici;
  • vitamine B12, acido folico;
  • immunoglobuline;
  • medicinali per terapia sintomatica.

Il medico seleziona i farmaci antifungini, tra i quali i più popolari sono "Ketoconazole" e "Fluconazole".

Nel caso di una malattia avanzata, il paziente può essere collocato in un reparto separato, dove è assicurata la sterilità, così come le radiazioni ultraviolette regolari. Le misure preventive sono una parte importante del trattamento della neutropenia..

Con frequenti ripetute lesioni di un'infezione batterica, i medici raccomandano un'applicazione in corso di sulfametaxazolo o trimetoprimom. Negli studi clinici, l'efficacia di questi farmaci è alta, ma strettamente individuale. Pertanto, è necessario condurre un ciclo di farmaci preventivi sotto la supervisione di un medico..

Al fine di ridurre il rischio di complicanze durante il trattamento, è importante rispettare alcune raccomandazioni:

  • evitare luoghi affollati;
  • vaccinato tempestivamente contro l'influenza e altre malattie virali;
  • assicurarsi di seguire le regole di igiene;
  • non mangiare uova crude e frutti di mare.

La terapia antivirale, oltre ai benefici, può dare effetti collaterali spiacevoli. Pertanto, il trattamento è un processo complesso e deve essere eseguito sotto la supervisione di un medico..

Ricette di medicina tradizionale

È possibile aumentare l'immunità con l'aiuto di vari trattamenti alternativi, utilizzando balsami medicinali, preparati a base di erbe e infusi. Ciò è particolarmente vero in autunno e in inverno, quando il rischio di malattia è massimo..

Per la fabbricazione di tali balsami, vengono utilizzati ingredienti a base di erbe:

Per preparare il balsamo di aloe, devi trovare una pianta che abbia almeno 3 anni. Prima di tagliare le foglie, non viene annaffiato per 2 settimane.

Il metodo di preparazione del medicinale consiste nelle seguenti azioni:

  1. Asciugare 0,5 kg di foglie di aloe e metterle in frigorifero per 5 giorni.
  2. Le foglie vengono schiacciate in un tritacarne, si scopre ½ tazza di una miscela pastosa.
  3. Aggiungi ½ tazza di miele, 300 g di cahors.
  4. Mescola tutto accuratamente.
  5. Consumare 3 volte al giorno prima dei pasti.

Un rimedio efficace per il trattamento delle ferite nella cavità orale è la salvia, che ha proprietà antinfiammatorie..

Preparare una tale infusione è semplice:

  1. 2 cucchiaini salvia, versare 400 ml di acqua bollente.
  2. Avvolgere l'infuso con una coperta calda, lasciare per 2-3 ore.
  3. Filtrare la miscela e sciacquare la bocca.

Le bevande vitaminiche rafforzano il sistema immunitario, sono una misura preventiva contro le infezioni virali. I preparati a base di erbe hanno un effetto ideale sul corpo umano.

Per la preparazione di decotti medicinali, utile:

  • radice di valeriana;
  • coni di luppolo;
  • Tiglio;
  • motherwort;
  • melissa e altri.

Si raccomandano bagni caldi con l'aggiunta di varie erbe. Di solito si usano rami secchi e foglie di cespugli: ribes, rosa canina, lamponi. Proprietà utili sono possedute da un decotto di sorbo e fogliame di mirtilli rossi aggiunti al bagno.

previsione

La prognosi è influenzata dal grado di danno, dalla tempestività del trattamento. Se la malattia era benigna e lieve, allora è garantita una cura. Se la malattia è causata da un tumore maligno, non si può prevedere nulla. Secondo le statistiche, per il 20% di tali pazienti, la prognosi è scarsa..

Oggi molti centri medici utilizzano tecniche moderne, con l'aiuto dei quali è possibile ottenere risultati molto rapidamente. A volte i medici ricorrono alla chirurgia, al trapianto di midollo osseo. Un'operazione riuscita garantisce una buona prognosi nel trattamento della malattia. La neutropenia di questo tipo ha una percentuale molto piccola della probabilità che il corpo venga infettato..

I neutrofili nel sangue di un adulto affetto da una malattia congenita sono significativamente ridotti. Per riportarli alla normalità, il paziente ha bisogno di un trattamento preventivo a lungo termine. Regolarmente dopo la terapia antivirale, è necessario esaminare il paziente, ovvero un esame del sangue per il numero assoluto di neutrofili e leucociti.

Design dell'articolo: Mila Fridan

Pochi linfociti - immunità indebolita, molti eosinofili - allergie. Cosa dice l'esame del sangue?

20 aprile 2019 alle 11:09
Anna Kryuchkova, portale "Persone sane"

Cosa dice un emocromo completo? Di cosa sono responsabili i leucociti, gli eritrociti e le piastrine nel nostro corpo? Quali deviazioni dalla norma dovrebbero allertare e diventare una ragione per andare dal medico? Anestesista-rianimatore, Ph.D., professore associato, capo del portale informativo Persone sane Olga Svetlitskaya.

I leucociti

- La funzione principale dei leucociti è proteggere il corpo dagli agenti patogeni esterni ed interni. I leucociti sono divisi in due gruppi: granulociti (neutrofili, eosinofili e basofili) e agranulociti (linfociti e monociti).

I neutrofili sono in grado di penetrare nello spazio intercellulare e assorbire batteri e particelle estranee. Questo processo si chiama fagocitosi. In senso figurato, i neutrofili "mangiano" i batteri e poi muoiono. Il pus è, infatti, i resti di batteri morti e neutrofili. Se nel corpo appare un forte focus di infezione (ad esempio appendicite, polmonite), i neutrofili si precipitano in questi tessuti per combattere l'infezione. Un difetto in questo sistema di solito porta allo sviluppo di infezioni croniche ricorrenti..

Normalmente, il numero di leucociti è 4-9 × 10 9 / l. La loro mancanza nel corpo (meno di 4 × 10 9 / l) si chiama leucopenia. Si verifica abbastanza spesso e questo non indica sempre una malattia o un'immunità debole. In generale, i bielorussi tendono a ridurre il numero di cellule del sangue in generale..

Se un esame del sangue generale rivela una diminuzione dei leucociti inferiore a 4 × 10 9 / l, è necessario contattare il terapista locale o il medico di medicina generale. Consiglieranno cosa fare, fare riferimento, se necessario, per ulteriori ricerche e decidere se consultare un ematologo.

Una riduzione del numero di leucociti inferiore a 1,5 × 10 9 / l e di neutrofili inferiore a 0,5 × 10 9 / l richiede cure mediche immediate. Questa è una condizione di agranulocitosi o immunodeficienza.

Un aumento del numero di leucociti nel sangue superiore a 9 × 10 9 / L è chiamato leucocitosi e questo è quasi sempre un segno di infezione.

Se il numero di leucociti è superiore a 25 × 10 9 / l, ciò può indicare una divisione cellulare patologica, cioè disturbi nel sistema ematopoietico.

Nella maggior parte dei casi, un aumento del numero di eosinofili può indicare reazioni allergiche nel corpo o presenza di vermi. Nelle allergie croniche, il numero di queste cellule sarà sempre anormale, e questo è naturale. Se non ci sono allergie e parassiti, è possibile una malattia del sangue. Ma devi sempre considerare quando sono stati eseguiti i test. Se è stato durante una malattia o immediatamente dopo che il processo acuto si è placato, un aumento del numero di eosinofili parla dell'inizio della guarigione.

I basofili sono anche coinvolti in reazioni allergiche. La loro significativa deviazione dalla norma può indicare una malattia del sangue.

I linfociti sono la forza della nostra immunità. La protezione di una persona da infezioni, cellule maligne, allergie o malattie autoimmuni dipende dal loro numero e utilità delle funzioni. Studi sul numero di diversi tipi di cellule linfoidi e le loro funzioni specifiche sono condotti in laboratori immunologici specializzati.

Se il numero di linfociti è inferiore a 1,2 × 10 9 / l, questi sono segni di uno stato di immunodeficienza..

Eritrociti ed emoglobina

- Determinando il numero di eritrociti, la concentrazione di emoglobina, l'ematocrito, la presenza o l'assenza di anemia o eritrocitosi in una persona viene stabilita. Ognuna di queste condizioni può essere sia una malattia indipendente sia un sintomo concomitante o una complicazione di alcune malattie interne, patologie infettive e oncologiche. Con l'anemia, una persona affronta peggio le infezioni, è più difficile sopportare le operazioni.

Perché i livelli di emoglobina possono diminuire? Ci sono tre ragioni:

1) violazione della sintesi di eritrociti nel midollo osseo;

2) perdita di sangue acuta o cronica;

3) disturbi alimentari.

Oggi, è la nutrizione squilibrata che è la principale causa di anemia nei bielorussi.

piastrine

- Le piastrine sono coinvolte nei processi di coagulazione del sangue e nutrono le pareti dei vasi sanguigni. Pertanto, con un basso numero di piastrine, le pareti dei vasi diventano fragili, rash emorragico (piccole emorragie punteggiate) e spesso appaiono lividi.

Se la conta piastrinica è inferiore a 30 × 10 9 / L - questa è una minaccia di sanguinamento spontaneo, un aumento del rischio di formazione di ematomi in caso di trauma e incidente cerebrovascolare. Una conta piastrinica superiore a 1000 × 10 9 / l può indicare una malattia del sangue.

Ma non è necessario interpretare in modo indipendente i risultati della ricerca. Se si riscontra una deviazione dalla norma nell'analisi del sangue generale, prima di tutto è necessario consultare il proprio medico.!

Norma e funzioneSe meno, cosa diceSe più di quello che dice
I leucociti

(4-9 × 10 9 / L)

Globuli bianchi che proteggono da virus, batteri e parassiti

leucopenia

Succede con infezioni virali e batteriche, malattie del sistema sanguigno, malattie oncologiche (metastasi al midollo osseo), trattamento con citostatici, radioterapia, intossicazione da metalli pesanti, ipersplenismo (ingrossamento della milza), ecc..

leucocitosi

Succede con infezioni, traumi gravi, alcune neoplasie maligne, ecc..

Neutrofili

pugnalata

(0,04-0,3 × 10 9 / l

o 1-6%)

Neutrofili

segmentato

(2,0-5,5 × 10 9 / l

o 45-70%)

Fornisce una potente protezione antibatterica al corpo

neutropenia

Può essere causato da: * ipotermia, fame prolungata, nevrosi, ecc.;

* infezioni virali: epatite, morbillo, varicella, HIV, ecc.; * infezioni batteriche e di altro tipo;

* radioterapia, trattamento con citostatici e altri farmaci; * anemia aplastica, carenza di vitamine, macro e microelementi

neutrofilia

Può verificarsi quando:

* grande sforzo fisico, eccesso di cibo, bagni caldi, dolore, vomito, stress, procedure di fisioterapia, ecc.;

* infezioni batteriche acute, intossicazioni, ustioni, sanguinamento, trattamento con corticosteroidi, ecc.;

* per tumori del sistema sanguigno

Gli eosinofili

(0,04-0,35 × 10 9 / l

o 1-5%)

Fornisce protezione contro allergie e parassiti

eosinopenia

Succede nel periodo acuto di infezioni e intossicazione, durante il trattamento con ormoni e citostatici, con shock, stress, gestosi tardiva della gravidanza (eclampsia), anemia aplastica, radioterapia, ecc..

eosinofilia

* Malattie allergiche (asma bronchiale, allergie alimentari, rinite allergica, orticaria, edema di Quincke, ecc.);

* invasioni elmintiche (ascariasi, trichinosi, toxocariasi, echinococcosi, giardiasi, ecc.);

* alcuni tumori maligni;

* malattie gastroenterologiche (morbo di Crohn, ecc.);

* malattie della pelle (eczema, psoriasi, ecc.);

* durante il periodo di recupero da infezioni acute, ecc..

basofili

(0-0,09 × 10 9 / l

o 0-1%)

Partecipa allo sviluppo di gravi reazioni allergiche (edema di Quincke, shock anafilattico)

-basofilia

(più di 0,1 × 10 9 / l)

Accade con reazioni allergiche, malattie del sangue (leucemia mieloide cronica, mielofibrosi, eritremia), colite ulcerosa cronica, trattamento con estrogeni, ecc..

linfociti

(1.2-3.5 × 10 9 / l

o 18-40%)

Fornire la risposta immunitaria del corpo, combattere principalmente contro i virus

La linfopenia

stati di immunodeficienza congenita e acquisita, trattamento con immunosoppressori, infezioni acute e intossicazioni, radioterapia, trattamento con citostatici, anemia aplastica, stress, ecc..

linfocitosi

* infezioni virali (mononucleosi infettiva, varicella, morbillo, rosolia, epatite virale, infezioni da adenovirus, ecc.);

* infezioni batteriche croniche (tubercolosi, sifilide, ecc.);

* durante il periodo di recupero da infezioni acute, ecc..

I monociti

(0,08-0,6 × 10 9 / l

o 2-9%)

Proprio come i basofili, assorbono le cellule nocive (fagocitosi), "inservibili" del sistema immunitario

Monocytopenia

Succede in infezioni acute acute, sepsi

monocitosi

* infezioni croniche e subacute (tubercolosi, sifilide, pielonefrite cronica);

* colite ulcerosa non specifica;

* durante il periodo di recupero da infezioni acute, ecc..

Eritrociti

(uomini

3,9-5,1 × 10 12 / l;

donne

3,7-4,7 × 10 12 / l)

globuli rossi.

A causa della presenza di emoglobina in essi, trasportano ossigeno dai polmoni ai tessuti e anidride carbonica dai tessuti ai polmoni

Anemia

Succede di conseguenza:

* ridotta produzione di eritrociti nel midollo osseo con malattie oncoematologiche, metastasi nel midollo osseo;

* malattie del fegato, reni, insufficienza endocrina, ecc.;

* carenza di proteine, dieta squilibrata con ferro insufficiente, vitamine (principalmente B12 e acido folico), ecc.;

* distruzione di eritrociti nel sangue (anemia emolitica);

* perdita di eritrociti dovuta a sanguinamento acuto (trauma grave, sanguinamento da ulcere del tratto gastrointestinale, ecc.) o perdita cronica di sangue (emorroidi, fibromi uterini, ecc.);

* aumento del volume del plasma durante la gravidanza;

* splenomegalia (milza ingrossata)

eritrocitosi

Succede di conseguenza:

* aumento della produzione di globuli rossi nel midollo osseo;

* una riduzione del volume plasmatico dovuta a "ispessimento del sangue" a causa, ad esempio, di un'assunzione insufficiente di liquidi o di un aumento della produzione di urina

Emoglobina

(uomini: 130-170 g / l;

donne: 120-150 g / l)

Il componente principale dell'eritrocita, che svolge il trasporto di ossigeno e anidride carbonica

Anemia (riduzione del livello di emoglobina)Osservato in eritrocitosi / policitemia, dopo una lunga permanenza in quota come reazione compensativa
piastrine

(150-400 × 10 9 / l)

Partecipa ai processi di coagulazione del sangue, nutre la parete vascolare

trombocitopenia

* Interruzione della produzione di piastrine nel midollo osseo a causa di malattie del sistema sanguigno, infezioni virali e batteriche, assunzione di alcuni farmaci, intossicazione, radioterapia, malattie ereditarie: sindrome di Fanconi, sindrome di Wiskott-Aldrich, ecc.;

* aumento della distruzione delle piastrine (porpora trombocitopenica idiopatica, malattie autoimmuni, neoplasie maligne, vasculite, gestosi tardiva nelle donne in gravidanza, ipersplenismo, ecc.);

* diluizione del sangue dopo trasfusione di soluzioni per infusione, plasma, ecc.;

* splenomegalia (milza ingrossata)

trombocitosi

Trombocitosi primaria (più di 1000 × 10 9 / l) sono osservate nelle malattie del sistema sanguigno.

La trombocitosi secondaria (di solito non più di 1000 × 10 9 / l) accompagna varie malattie e condizioni non associate a malattie del sangue: infezioni acute e croniche, tubercolosi, reumatismi, colite ulcerosa, neoplasie maligne, grave attività fisica, situazione stressante e dr.

Leggi Trombosi Venosa