Come trattare la sindrome dell'intestino irritabile (IBS): una panoramica di farmaci e metodi

Sbarazzarsi della sindrome dell'intestino irritabile (IBS) può essere complicato. È una malattia funzionale che richiede un approccio integrato.

Trattamento della sindrome dell'intestino irritabile

Sia che tu stia iniziando il trattamento IBS o che tu abbia assunto farmaci per un po 'di tempo, ci sono sempre altre opzioni..

Farmaci per la sindrome dell'intestino irritabile

Non ci sono molti farmaci sul mercato russo appositamente progettati per il trattamento dell'IBS. Tra loro:

Alosetron hydrochloride (Lotronex). Approvato per il trattamento dell'IBS predominante nella diarrea;

Lubiproston (Amitiza). Il farmaco è usato per trattare l'IBS con costipazione predominante. Funziona attivando i canali del cloruro e quindi influenza la peristalsi intestinale;

Rifaximin (Xifaxan). È stato originariamente sviluppato come antibiotico ma è usato per IBS con diarrea. Il suo effetto sull'IBS non è completamente noto, poiché i medici ritengono che influisca sulla microflora del tratto gastrointestinale e quindi riduca i sintomi della malattia.

Tutti questi farmaci sono disponibili con prescrizione medica. Il medico deve valutare la natura e la gravità dei sintomi prima di prescriverli..

Medicinali per il trattamento di sintomi specifici della sindrome dell'intestino irritabile

IBS ha alcuni sintomi che possono essere controllati con vari farmaci. Tra i più comuni ci sono la costipazione, la diarrea dolorosa e debilitante, i crampi e i dolori addominali e l'ansia..

Alcuni di questi farmaci sono disponibili senza prescrizione medica, ma assicurati di verificare con il tuo medico. È molto importante evitare interazioni con altri farmaci..

antidepressivi

Poiché lo stress e la depressione sono considerati una delle cause dell'IBS, i medici prescrivono spesso farmaci antidepressivi. Esempi di droghe:

Farmaci antidiarroici

Progettato per ridurre la motilità intestinale, cioè le contrazioni muscolari rapide - la principale causa di diarrea funzionale.

Antispasmodici (Antispasmodici)

Riducono il tono e l'attività motoria dei muscoli lisci e quindi sopprimono gli spasmi nell'IBS con costipazione predominante. Alcuni antispasmodici sono medicinali a base di erbe.

Sequestranti degli acidi biliari

Prescritto se i farmaci antidiarroici sono inefficaci. Formulato originariamente per abbassare il colesterolo.

Integratori di fibre

Progettato per aumentare il volume delle feci, ridurre la costipazione e facilitare i movimenti intestinali.

lassativi

Alcuni hanno lo scopo di ammorbidire le feci, altri per stimolare i movimenti intestinali e la peristalsi..

Probiotici

Preparativi per il mantenimento della microflora. Sebbene non sia stata trovata una chiara relazione tra l'assunzione di probiotici e la riduzione dei sintomi dell'IBS, a volte i medici li prescrivono, soprattutto se prima sono stati prescritti antibiotici.

Tuttavia, i farmaci per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile sono solo una parte della terapia. Sono inefficaci senza cambiamenti radicali nello stile di vita. Inoltre, come menzionato sopra, il trattamento farmacologico deve essere usato solo quando i sintomi peggiorano..

Trattamento non farmacologico per la sindrome dell'intestino irritabile

Poiché la depressione, l'ansia e la dieta sono altamente influenti nel corso di una malattia, è meglio concentrarsi sulla ricerca di trattamenti senza farmaci..

La tua alimentazione dovrebbe sicuramente venire prima.

Esistono diversi alimenti che possono causare gonfiore e flatulenza, peggiorando i sintomi dell'IBS. Alcune verdure dovrebbero assolutamente essere rimosse dalla dieta - come cavoli, broccoli, ecc. Bevande gassate, sottaceti fatti in casa, frutta cruda - tutti questi dovrebbero anche essere esclusi.

Dieta FODMAP per IBS

L'acronimo FODMAP si riferisce ai carboidrati a catena corta e ad alcuni alimenti.

Crauti, cetrioli sottaceto e sottaceto, pomodori, ecc..

Grano, segale, orzo, carciofi, barbabietole, cipolle, aglio, ceci, lenticchie, fagioli, pistacchi, anacardi, cicoria

Latte, yogurt, gelato

Mele, pere, mango, miele, asparagi, sciroppi di fruttosio

Ciliegie, nettarine, pesche, prugne, anguria, melone, funghi, cavolfiore, gomma da masticare, soda zuccherata e dolci dolci senza zucchero

Se i sintomi scompaiono, dovrebbero essere esclusi in modo permanente o temporaneo. Inoltre, il dietista può consigliarti di includere fibre per ridurre la costipazione..

Trattamento psicoterapico della sindrome dell'intestino irritabile

La riduzione dello stress è un altro aspetto importante della gestione dell'IBS. Riposo adeguato, esercizio fisico come yoga, Tai Chi Xuan, aiutano a ridurlo.

Allo stesso tempo, il trattamento psicoterapico mira generalmente a migliorare la tolleranza al dolore, insegnando in tal modo a ridurre il livello di stress. Un terapista può anche aiutarti a riconoscere gli stress nella tua vita..

Non dimentichiamo di menzionare cose ovvie come smettere di fumare e bere alcolici. Se stai lottando con IBS, il fumo può esacerbare i sintomi, rendendo gli intestini più sensibili al dolore. Inoltre, le sigarette esacerbano i sintomi della depressione. Lo stesso vale per l'alcol, che è un fattore principale in tutti i tipi di malattie gastrointestinali..

Questa malattia tende a peggiorare e ad andare in remissione. Dipende da come sbarazzarsi della sindrome dell'intestino irritabile una volta per tutte. Stress, fluttuazioni ormonali, malattie concomitanti: tutti questi influenzano i sintomi della malattia.

Al momento non esiste una cura per la sindrome dell'intestino irritabile, ma ciò non significa che non possa essere affrontato. Ma ciò richiederà una terapia complessa..

Sindrome dell'intestino irritabile

La sindrome dell'intestino irritabile è considerata la malattia più comune al mondo. Come mostrano le statistiche, circa il 20 percento degli abitanti del mondo soffre di questa malattia, e molto spesso le persone di età compresa tra 20 e 45 anni e soprattutto donne. Inoltre, a causa del fatto che i sintomi non sono pronunciati, raramente qualcuno si rivolge alla medicina per chiedere aiuto..

La sindrome dell'intestino irritabile disturba il sistema digestivo, che può causare crampi addominali, gonfiore, diarrea e costipazione. È impossibile curare completamente questa malattia, ma è possibile rimuovere i sintomi. Dovresti apportare cambiamenti nella tua vita, correggere la tua dieta e, se necessario, applicare i farmaci. Questa malattia non è pericolosa per la vita e non porta a patologie del tratto intestinale, ma crea semplicemente disagio.

Sintomi

Un sintomo importante di un problema è il forte dolore all'addome. La sindrome dell'intestino irritabile contiene 3 tipi di sintomi.

Stipsi

Il dolore nell'intestino e il gonfiore si verificano con ritenzione delle feci per circa 3 giorni. Il dolore ha un aspetto tirante o acuto. Con costipazione frequente, possono svilupparsi disturbi digestivi sotto forma di bruciore di stomaco, nausea, sapore sgradevole in bocca o disturbi dell'appetito.

Diarrea

Può verificarsi spesso durante o dopo i pasti. In alcuni casi, la diarrea può apparire su uno sfondo di intensa paura, ansia o stress. Sono presenti sintomi come gonfiore e dolore al fianco e al basso ventre.

Costipazione alternata e diarrea

Questo problema è dominato dal dolore addominale e dal cambiamento delle feci dalla diarrea alla costipazione. Si possono distinguere diversi segni di questo problema: gonfiore, intestino non completamente svuotato, mancanza di moderazione delle feci, spasmi, dolori di trazione e taglio, disturbi delle feci.

Diagnostica

Al momento, non esiste un test specifico per la diagnosi di questa malattia. La malattia non porta alcun cambiamento patologico nell'intestino. È necessario esaminare il corpo per prevenire malattie simili.

Segni di intestino irritabile includono disagio e dolore allo stomaco che dura almeno 3 giorni al mese. Ciò include anche movimenti intestinali dolorosi (bisogno di defecare), tipi di feci (liquidi, solidi o schiumosi), violazione della frequenza dei movimenti intestinali (svuotamento non più di due volte a settimana o più di due volte al giorno).

In ogni caso, il paziente avverte sensazioni dolorose nell'addome se l'intestino è intasato di gas o non completamente svuotato. Questa malattia è accompagnata da dolore ai muscoli e alla colonna vertebrale, mal di testa, perdita di peso, umore depresso.

Lo scopo principale degli esami è quello di eliminare altre malattie simili che sono pericolose per la salute. Pertanto, è importante che le persone che soffrono di disturbi intestinali superino alcuni test:

  1. L'analisi delle feci diagnostica la presenza di sangue e parassiti, stabilisce una serie di malattie.
  2. Un emocromo completo stabilirà una probabile anemia, determinerà la presenza o l'assenza di infezioni.
  3. Colonscopia e sigmoidoscopia. Questo è un esame del retto, dell'intestino crasso e del colon sigmoideo.

Questi e molti altri sintomi ti fanno pensare e affrontare il trattamento in modo completo..

Principi generali di trattamento

Questa malattia è una serie di segni, pertanto nel suo trattamento è necessaria una terapia complessa..

  1. Terapia dietetica
  2. farmacoterapia
  3. Psicoterapia
  4. Fisioterapia
  5. Massaggio
  6. Fisioterapia

Per cominciare, è necessario stabilire un modo di vivere, poiché la causa della malattia è lo stress. Astenersi da situazioni stressanti con tutte le forze, riposare di più, fare escursioni all'aria aperta. Una corretta alimentazione equilibrata contribuisce anche ad un eccellente benessere e ad una pronta guarigione..

Se la diarrea è spesso inquietante, è necessario escludere frutta e verdura crude, pane, aglio, caffè, fagioli dal menu. E per costipazione, si consiglia di mangiare più frutta e verdura, bere molta acqua. È indispensabile escludere il cibo che causa problemi alle feci..

Trattare IBS per la diarrea

Se non riesci a regolare la sedia e dovessero sorgere frequenti impulsi, ove possibile, dovresti prendere sul serio la tua salute. Dovrebbe essere chiaro che le infezioni molto gravi possono essere mascherate da diarrea. Pertanto, solo un medico qualificato dovrebbe essere coinvolto nel trattamento. Non puoi assumere alcun farmaco da solo. Possono essere usati solo come ultima risorsa se un forte dolore ti disturba. Vale anche la pena usare preparati a base di erbe e assorbenti. I medicinali contenenti loperamide aiutano rapidamente a far fronte alla diarrea.

Trattamento costipazione

I farmaci a base di piantaggine sono farmaci efficaci per il trattamento di questo tipo di IBS. Il lattosio aiuterà se c'è un problema con le feci, così come vari farmaci lassativi ed emollienti.
La chiave per il trattamento della sindrome dell'intestino irritabile è un atteggiamento positivo. È necessario cambiare un po 'il tuo stile di vita, mangiare cibi sani ed essere più spesso all'aria aperta. Tutti questi suggerimenti aiuteranno a trattare il problema..

Quali medicinali per trattare la sindrome dell'intestino irritabile

La sindrome dell'intestino irritabile è una violazione dello stato funzionale dell'apparato digerente. La patologia è accompagnata da gravi sintomi di dolore e deviazioni dal processo di defecazione.

I cambiamenti organici nell'intestino non si verificano con IBS. In assenza di una terapia adeguata, la patologia diventa cronica e provoca una serie di gravi malattie. Il trattamento IBS deve essere eseguito in modo completo e sotto la supervisione di uno specialista.

1. Cause e sintomi dell'intestino irritabile

L'IBS si manifesta sotto forma di disturbi nel lavoro dell'apparato digerente. Sintomi comuni per diverse forme di patologia sono dolore e disagio nell'addome (nei casi più gravi possono verificarsi coliche e crampi). La sindrome dell'intestino irritabile è accompagnata da diarrea o costipazione (in un tipo non classificato, si alternano costipazione e diarrea). L'esacerbazione della malattia è accompagnata da bruciore di stomaco, eruttazione o dolore di diversa localizzazione. L'IBS in alcuni casi provoca deviazioni nello stato psico-emotivo (irritabilità, ansia, insonnia).

Cause di sindrome dell'intestino irritabile:

  • le conseguenze di una lesione infettiva del tratto gastrointestinale;
  • violazioni della peristalsi del tratto digestivo;
  • predisposizione genetica;
  • disbiosi;
  • aumento dell'attività dei recettori della muscolatura liscia.

2. Trattamento completo

La terapia della sindrome dell'intestino irritabile comprende diverse fasi. Quando viene rilevato IBS, al paziente vengono prescritti farmaci speciali. Il regime di trattamento dipende dalla forma e dallo stadio della patologia. La terapia farmacologica deve necessariamente essere integrata dalla dieta. Dopo il trattamento, il paziente deve prendere misure per prevenire le esacerbazioni dell'IBS.

In assenza di un approccio integrato, i sintomi della malattia si manifesteranno quando esposti a uno dei fattori provocatori.

Terapia complessa di IBS:

  • assunzione di farmaci (è necessario non solo eliminare i sintomi della patologia, ma anche migliorare le condizioni dell'apparato digerente per prevenire ricadute e complicanze);
  • aderenza a una dieta e transizione verso una corretta alimentazione (i prodotti non devono provocare IBS e non interrompere il tratto digestivo);
  • correzione dello stile di vita (la corretta pianificazione del regime giornaliero consente di escludere una serie di fattori negativi che possono causare una esacerbazione della sindrome dell'intestino irritabile).

3. Trattamento con farmaci antispasmodici

L'IBS è accompagnato da sintomi di dolore. Per fermarlo, puoi usare farmaci della categoria di analgesici, ma gli antispasmodici saranno più efficaci. Tali medicine agiscono direttamente sul tono della muscolatura liscia. Dopo aver assunto antispasmodici, non si verifica solo il sollievo dal dolore, ma migliora anche lo stato funzionale del tratto digestivo.

Esempi di antispasmodici:

Diarrea

La sindrome dell'intestino irritabile può essere accompagnata da diarrea o costipazione. Le feci molli rischiano la disidratazione. I farmaci antidiarroici normalizzano la peristalsi intestinale e hanno un effetto miotropico. La duspatalin è uno dei rimedi più efficaci per la diarrea. La medicina fa un buon lavoro per alleviare i sintomi principali e aggiuntivi della sindrome dell'intestino irritabile.

Altri rimedi per la diarrea:

  • Imodio (il medicinale normalizza lo stato funzionale dell'intestino);
  • Loperamide (il farmaco influenza la contrattilità dei muscoli lisci);
  • Smecta (l'agente agisce secondo il principio degli enterosorbenti, quando i prodotti di scarto e tossine vengono assorbiti, le feci vengono fissate).

lassativi

L'azione dei lassativi ha lo scopo di irritare le mucose dell'apparato digerente, ammorbidire le feci e migliorare la funzione di evacuazione dell'intestino. Se il processo di defecazione è stato effettuato in modo inadeguato per lungo tempo, quindi il primo giorno di terapia, i sintomi del dolore possono aumentare. Questa sfumatura è associata al meccanismo d'azione dei medicinali. Non appena le feci si ammorbidiscono, le condizioni del paziente si stabilizzano.

lassativi:

antibiotici

I farmaci della categoria di antibiotici per IBS sono prescritti solo nel caso della natura infettiva della patologia. Tali fondi distruggono la flora patogena e migliorano le condizioni generali del paziente alleviando i sintomi di flatulenza e dolore.

Le medicine di questo gruppo sono selezionate su base individuale. Nella maggior parte dei casi, vengono prescritti farmaci delle categorie di cefalosporine, macrolidi e farmaci della serie ampicillina.

antidepressivi

Con la natura psicogena dell'IBS, una fase obbligatoria del trattamento è l'assunzione di antidepressivi. Lo scopo principale dell'uso di droghe in questa categoria è la normalizzazione dello stato psico-emotivo del paziente. Gli antidepressivi hanno un effetto complesso sul corpo, eliminando il dolore neuropatico e i sintomi dell'intestino irritabile.

Esempi di droghe:

Probiotici

La microflora intestinale influenza lo stato funzionale del tratto digestivo. La sua violazione diventa una delle principali cause di IBS. Per ripristinare l'equilibrio dei batteri benefici, vengono utilizzati preparati speciali: i probiotici.

In caso di sindrome dell'intestino irritabile, tali agenti sono prescritti durante il periodo della terapia principale e per la prevenzione del ripetersi della patologia..

Preparazioni probiotiche:

4. Dieta durante il trattamento

La correzione della dieta è parte integrante del trattamento della sindrome dell'intestino irritabile. Il menu viene compilato in base alla forma della patologia. Alcuni alimenti devono essere inclusi nella dieta per la diarrea e vietati per costipazione. Alcune linee guida dietetiche sono generali e devono essere seguite indipendentemente dal tipo di IBS.

Principi di base della dieta:

  1. esclusi dalla dieta sono gli alimenti che possono avere un effetto negativo sulle mucose dell'apparato digerente (sottaceti, marinate, cibi grassi e fritti, bevande gassate, alcool);
  2. si raccomanda di mangiare cibo in piccole porzioni, ma 5-6 volte al giorno (i principi della nutrizione frazionata sono presi come base);
  3. i primi piatti dovrebbero essere presenti nella dieta almeno una volta al giorno (brodi, zuppe);
  4. limitazione del grasso vegetale e animale nel menu (se questa regola non viene rispettata, la tendenza al recupero potrebbe non solo rallentare, ma anche il periodo tra le recidive dell'IBS potrebbe diminuire);
  5. aderenza al regime di consumo di alcol (il rifornimento di liquidi nel corpo normalizzerà il sistema digestivo e stabilirà i movimenti intestinali);
  6. la dieta dovrebbe contenere carni magre (durante la preparazione, si dovrebbe dare la preferenza ai metodi di cottura, stufatura e lavorazione a vapore).

Posso bere alcolici per la sindrome dell'intestino irritabile??

Le bevande alcoliche hanno un effetto negativo sulla microflora intestinale e causano un'eccessiva produzione di gas. L'abuso di alcol aumenta il rischio di disbiosi (questa condizione è una delle principali cause di IBS).

Bere bevande di questa categoria con sindrome dell'intestino irritabile è severamente vietato..

Dieta per la sindrome dell'intestino irritabile con costipazione

Con IBS con costipazione, il menu dovrebbe contenere alimenti che hanno la proprietà di accelerare il processo di movimento intestinale. La dieta si basa su principi generali riguardanti la preparazione e la dieta degli alimenti. La dieta dovrebbe contenere prodotti a base di latte fermentato, verdure in umido, carni magre, frutta secca e cereali (grano saraceno, miglio, semole di uovo). Si consiglia di scegliere frutta e bacche tra varietà dolci. Il pane deve essere di grano o crusca.

Per costipazione, sono vietati i seguenti alimenti:

Dieta per IBS con diarrea

Nell'IBS con diarrea, vengono aggiunti due punti ai principi di base dell'alimentazione dietetica: i pasti devono essere consumati caldi e sottoposti a un trattamento termico minimo. È meglio sostituire lo stufato con un metodo di cottura a vapore. I prodotti dovrebbero essere ricchi di vitamine e sostanze nutritive necessarie non solo per il sistema digestivo, ma anche per il corpo nel suo insieme.

È consentito mangiare brodi a base di verdure, ricotta azzimo, gelatina di bacche e frutta, purè di mele, varietà a basso contenuto di grassi di carne e pesce.

Se hai la diarrea, non mangiare i seguenti alimenti:

  • marmellata;
  • miele;
  • forte tè e caffè;
  • pasta;
  • latte intero;
  • frutta senza trattamento termico;
  • brodi ricchi;
  • legumi;
  • miglio.

5. Psicoterapia

Si consiglia ai pazienti con IBS di prevenire effetti negativi sul sistema nervoso. Tecniche speciali possono aiutare a rafforzare lo stato psico-emotivo. In alcuni casi, potrebbe essere necessaria una psicoterapia complessa, incluso l'assunzione di antidepressivi, la partecipazione a sessioni di ipnosi e altre procedure.

Tecniche per aiutarti a imparare a evitare lo stress:

  • yoga;
  • esercizi di respirazione;
  • meditazione;
  • psicoanalisi;
  • terapia comportamentale cognitiva;
  • rilassamento.

Lo stress influenza la sindrome dell'intestino irritabile??

Le frequenti situazioni stressanti sono tra le principali cause della sindrome dell'intestino irritabile. Il sistema nervoso è direttamente correlato al lavoro del tratto digestivo. La violazione dello stato psico-emotivo porta non solo a deviazioni funzionali, ma anche organiche nello stato dell'intestino.

6. Routine quotidiana

Un regime giornaliero improprio può rallentare il trattamento dell'IBS. Il paziente deve fornire al proprio corpo un'attività fisica sufficiente. Uno stile di vita sedentario ha un impatto negativo sul sistema digestivo. In alcuni casi, la mancanza di esercizio fisico può portare a costipazione regolare. Per prevenirli, si consiglia di fare esercizi mattutini (in particolare esercizi "bici" e "forbici").

Principi di base per l'elaborazione di una routine quotidiana:

  • si consiglia di trascorrere almeno un'ora al giorno all'aperto;
  • il cibo viene effettuato contemporaneamente;
  • il sonno dovrebbe durare almeno otto ore al giorno;
  • la tensione muscolare dovrebbe essere alleviata una volta al giorno (ginnastica, yoga);
  • il corpo ha bisogno di riposo per 2-3 ore al giorno.

7. Rimedi popolari

Le prescrizioni di medicina alternativa sono una buona aggiunta alla terapia IBS tradizionale. I rimedi popolari non possono essere utilizzati come modo principale per eliminare la patologia. Gli ingredienti a base di erbe migliorano il processo digestivo, ma non sono in grado di affrontare alcuni dei sintomi della sindrome dell'intestino irritabile (ad esempio dolore, crampi).

Esempi di rimedi popolari:

  • infuso di bucce di melograno (unire un bicchiere di acqua bollente e un cucchiaio di preparazione, insistere per diverse ore, assumere una volta al giorno prima dei pasti);
  • bagni con aghi di pino (puoi usare 500 ml di brodo di pino o qualche goccia di olio essenziale in un bagno standard, il metodo aiuta a rilassare e alleviare la tensione);
  • infuso di semi di aneto (i semi possono essere sostituiti con erba, il rimedio viene utilizzato per costipazione, due tazze di acqua bollente avranno bisogno di un cucchiaio del preparato, si consiglia di prendere il rimedio in piccole porzioni durante il giorno);
  • infuso di menta piperita (versare un cucchiaino di materie prime con un bicchiere di acqua bollente, lasciare per quindici minuti, prendere mezzo bicchiere due o tre volte al giorno prima di mangiare).

8. Il pericolo dell'automedicazione

La sindrome dell'intestino irritabile è una patologia grave. Il trattamento deve essere effettuato in modo completo e sotto la supervisione di uno specialista. In alcuni casi, l'IBS può essere un precursore o un sintomo di malattie pericolose dell'apparato digerente. Il sollievo dei sintomi manifestati non avrà alcun effetto sui processi infiammatori.

La conseguenza dell'automedicazione può essere l'ostruzione intestinale e numerose malattie gastrointestinali croniche..

9. Previsioni

Nell'IBS, la prognosi è generalmente favorevole. Una terapia adeguata e tempestiva consente di eliminare la patologia e ripristinare completamente il funzionamento del sistema digestivo. Un trattamento corretto può eliminare il rischio di ricaduta. La prognosi cambia quando si ignorano i sintomi dell'IBS o si auto-medicare. La sindrome può manifestarsi nelle prime fasi di molte patologie gravi e mascherarle. La progressione dei processi patologici porterà a terapia o chirurgia a lungo termine..

10. Prevenzione

La principale misura per la prevenzione dell'IBS è uno stile di vita sano. Alcune regole dovrebbero essere seguite non solo nel trattamento della patologia, ma anche al fine di prevenire ripetute esacerbazioni. Se il medico ha formulato raccomandazioni individuali, è necessario aderire a esse..

Misure preventive:

  • aderenza a una dieta corretta (esclusione dell'abuso di alcol, cibi grassi e fritti, bevande gassate e caffè);
  • fornire all'organismo sufficiente attività fisica (uno stile di vita sedentario può causare anomalie funzionali nell'apparato digerente);
  • diagnosi e trattamento tempestivi dei sintomi associati all'interruzione del tratto gastrointestinale.

Sintomi e trattamenti della sindrome dell'intestino irritabile

La sindrome dell'intestino irritabile (IBS) è un disturbo funzionale intestinale in cui il dolore e il disagio addominali sono associati ai movimenti intestinali. La diagnosi viene fatta solo dopo l'esclusione di cause organiche: tumori, alterazioni infiammatorie, ecc. Si manifesta con sintomi dispeptici. Molto spesso, i pazienti lamentano feci turbate, falso impulso a defecare (tenesmo), flatulenza e crampi addominali prima del movimento intestinale. Il muco può essere presente nelle feci.

IBS è una condizione abbastanza comune. Fino al 20% delle persone dai 25 ai 40 anni si trova ad affrontare questo problema. A causa di livelli ormonali instabili, tendenza alla depressione e sbalzi d'umore, i disturbi digestivi funzionali sono 2 volte più comuni nelle donne che negli uomini..

IBS si manifesta in modo diverso in persone diverse. Esistono tre varianti del decorso della malattia (secondo i criteri dell'Associazione dei coloproctologi della Russia):

  • IBS con una predominanza di diarrea. Le feci molli sono annotate in oltre il 25% dei movimenti intestinali, formalizzate - in meno del 25%. Più comune negli uomini.
  • IBS con una predominanza di costipazione. Le feci dense sono notate in oltre il 25% dei movimenti intestinali, formalizzate - in meno del 25%. Più comune nelle donne.
  • IBS di tipo misto. In oltre il 25% dei movimenti intestinali sono presenti feci sia dure che lente.

Sintomi

Sintomi del dolore

  • Colica. Sono caratterizzati da attacchi di crampi ai dolori addominali senza chiara localizzazione. Molto spesso, i crampi peggiorano dopo aver mangiato o prima del movimento intestinale. La sindrome del dolore esiste da più di 6 mesi, si verifica dopo aver mangiato o su uno sfondo di stress. Appare principalmente durante il giorno, localizzato nell'addome inferiore. Dopo un movimento intestinale, la condizione migliora.
  • Tenesmo. Falso impulso a svuotare le viscere con forte dolore all'addome e assenza di feci. Disagio spiacevole può sorpassare in qualsiasi situazione: al lavoro, in vacanza, sui mezzi pubblici.

Sintomi dispeptici

  • Stipsi. Le feci sono radi, una volta ogni 3-5 giorni. Feci dure e frammentate ("feci di pecora").
  • Diarrea. Movimenti intestinali frequenti, più di 3 volte al giorno. Le feci sono liquide, acquose.
  • Possibile alternanza di costipazione e diarrea.
  • Flatulenza. Aumento della produzione di gas nell'intestino, accompagnato da gonfiore e ingrossamento dell'addome.
  • Sensazione di movimento intestinale incompleto. Dopo movimenti intestinali spontanei, rimane una sensazione di pienezza nella cavità addominale.
  • La comparsa di secrezioni mucose nelle feci. Possono essere trasparenti o bianchi..

Sintomi psico-emotivi

  • Aumento dell'ansia e della depressione. In momenti di situazioni stressanti (interruzione delle relazioni amorose, esami, morte di un parente stretto, difficoltà sul lavoro, ecc.), Una persona sviluppa un disturbo emotivo. Può manifestarsi con lacrime, sensazione di paura, ansia eccessiva, cattivo umore, malinconia e altri segni..
  • Disturbi del sonno. Possibile insonnia, difficoltà ad addormentarsi, incubi.
  • Diminuzione della libido - riluttanza ad avere rapporti sessuali con un partner per un lungo periodo di tempo.

Sintomi aseno-vegetativi

  • aumento della fatica, sonnolenza durante il giorno;
  • violazione del ritmo cardiaco (aumento della frequenza cardiaca - tachicardia);
  • mal di testa, attacchi di emicrania;
  • aumento della sudorazione o freddo dovuto alla nevrosi;
  • diminuzione dell'attività fisica e mentale;
  • sensazione di mancanza d'aria, "nodo alla gola" con angoscia emotiva.

Altri sintomi

  • dolore nella regione lombare;
  • frequente stimolo e disagio (indolenzimento, disagio nell'uretra) durante la minzione.

Cause di IBS

  • Violazione della trasmissione degli impulsi nervosi dal cervello ai recettori muscolari della parete intestinale. Di conseguenza, il lavoro del tratto digestivo peggiora e si sviluppa il disturbo dispeptico..
  • La disbatteriosi è una carenza di microflora benefica con la prevalenza di batteri patogeni nell'intestino. Ciò porta a processi di fermentazione con aumento della produzione di gas, disturbi alle feci come la diarrea. Con frequente diarrea, si sviluppa disidratazione, il peso diminuisce.
  • Predisposizione ereditaria Le persone nelle cui famiglie esiste una sensibilità intestinale individuale a fattori avversi (stress, cattiva alimentazione, disbiosi), soffrono di questa sindrome molto più spesso.
  • Disordine alimentare. Mangiare troppo e cibo di scarsa qualità sono provocatori di indigestione. L'uso di "fast food", semilavorati, alimenti "contaminati" (con conservanti, coloranti, aromi e esaltatori di sapidità), nonché cibi grassi, aggrava solo la situazione. Bevande gassate, alcol e caffè in grandi quantità hanno un effetto negativo sull'intestino. La mancanza di frutta e verdura fresca nel menu, la mancanza di cereali per la colazione e le piccole quantità di consumo di acqua durante il giorno interferiscono con i movimenti intestinali regolari e provocano costipazione.
  • Disfunzione motoria-evacuazione delle parti inferiori del sistema digestivo. L'aumento della peristalsi porta alla diarrea. Una debole attività motoria intestinale rallenta il movimento del nodulo alimentare (chimo) e contribuisce alla ritenzione delle feci.
  • Le infezioni batteriche del tratto gastrointestinale (gastroenterite, enterocolite) sullo sfondo di problemi psicologici provocano manifestazioni di IBS.
  • Situazioni stressanti frequenti e scarsa capacità di controllare le proprie emozioni.
  • Disturbo post-traumatico da stress con disturbo mentale. Può essere il risultato di azioni violente contro una persona (stupro, pestaggio) o lesioni gravi dopo un incidente.

Diagnostica

La diagnosi della sindrome dell'intestino irritabile viene effettuata sulla base dei reclami dei pazienti, delle manifestazioni cliniche e dei risultati di ulteriori metodi di ricerca. Il medico dovrebbe escludere altre condizioni patologiche con sintomi simili (colite ulcerosa, cancro del retto, morbo di Crohn, ecc.).

I criteri principali per la diagnosi di IBS

Secondo i criteri romani per la diagnosi delle malattie dell'apparato digerente, l'IBS è esibito in presenza dei seguenti sintomi:

  • Dolore o disagio addominale ricorrente per 3 o più giorni al mese negli ultimi 3 mesi.
  • Insorgenza della malattia - 6 o più mesi fa.
  • Miglioramento dopo il movimento intestinale.
  • Sintomi associati a cambiamenti nella consistenza e nella frequenza delle feci.

La sindrome dell'intestino irritabile è una diagnosi di esclusione. Sintomi simili possono verificarsi con varie patologie del tratto digestivo. La diagnosi deve essere rivista se, sullo sfondo del dolore e dei disturbi della defecazione, si verificano altri sintomi:

  • la comparsa di sangue nelle feci;
  • aumento della temperatura corporea;
  • perdita di peso inspiegabile;
  • anemia inspiegabile;
  • la relazione dei sintomi con le mestruazioni (nelle donne);
  • la relazione dei sintomi con l'assunzione di farmaci o alimenti specifici;
  • obesità sullo sfondo di una dieta equilibrata.

Questi sintomi non sono comuni con IBS e devi cercare un'altra causa..

Metodi di ricerca di laboratorio

Condotto per la diagnosi differenziale di IBS con altre malattie del tratto digestivo.

Un emocromo completo (CBC) consente di determinare il processo infettivo nel corpo e l'anemia. Ciò è evidenziato dai seguenti parametri:

  • leucocitosi - un aumento del numero di leucociti;
  • neutrofilia: predominanza dei neutrofili, i linfociti sono normali;
  • ESR accelerato - velocità di eritrosedimentazione;
  • diminuzione degli eritrociti e dell'emoglobina.

Il coprogramma aiuta a diagnosticare le invasioni elmintiche (ascariasi, teniasi e altre), indigestione (insufficienza enzimatica del pancreas), malattie infiammatorie croniche dell'intestino inferiore (colite) e presenza di sangue occulto (colite ulcerosa, cancro del retto). Queste condizioni patologiche sono accompagnate da sintomi simili con IBS, ma hanno le loro caratteristiche distintive. Cambiamenti tipici nel coprogramma:

  • la presenza di uova di vermi parassiti nelle feci;
  • L'esame del sangue occulto di Gregersen è positivo;
  • quantità significative di grassi non digeriti, fibre vegetali non digerite, fibre muscolari e amido;
  • feci acide.

Un esame del sangue biochimico consente di rilevare un malfunzionamento di alcuni organi dell'apparato digerente (fegato, pancreas), accompagnato da sintomi generali con intestino irritabile. L'analisi identifica le seguenti caratteristiche:

  • aumento dei trigliceridi, transaminasi (ALT, AST), amilasi, fosfatasi alcalina, ecc.;
  • abbassamento di proteine ​​totali, colesterolo;
  • diminuzione del livello di potassio, ferro, albumina.

Test di laboratorio per malattie ereditarie (intolleranza al lattosio, celiachia, celiachia) aiutano ad escludere la loro presenza. Queste condizioni sono accompagnate da dolore addominale (colica), diarrea, flatulenza e sintomi neurologici, come nella sindrome dell'intestino irritabile..

Diagnosi del deficit di lattasi:

  • una biopsia dell'intestino tenue;
  • un esame del sangue per gli anticorpi autoimmuni caratteristici della celiachia.

Metodi di ricerca strumentale

  • Colonscopia: esame diagnostico dell'intestino crasso per rilevare alterazioni patologiche (cancro, difetti della mucosa erosivi e ulcerativi, polipi).
  • Sigmoidoscopia - esame delle parti inferiori del tratto digestivo (retto e colon sigmoideo) per escludere colite ulcerosa, proctosigmoidite, anomalie rettali e tumori.
  • La risonanza magnetica (MRI) e la tomografia computerizzata (CT) vengono eseguite per determinare i segni di ostruzione intestinale, otturazione del lume intestinale con calcoli fecali, appendicite e malattie oncologiche.

Pertanto, tutti i metodi diagnostici mirano a identificare le condizioni patologiche del sistema digestivo, in cui i reclami dei pazienti coincidono con le manifestazioni di IBS. La differenza principale è la presenza di un fattore di stress insieme a un disturbo intestinale funzionale..

La diagnosi di IBS non è molto istruttiva, perché in questa condizione non ci sono cambiamenti patologici negli organi. Ma la ricerca è necessaria per evitare di trascurare altre gravi malattie mascherate da disturbi digestivi funzionali..

Trattamento

Dieta

Principi nutrizionali di base

  • È necessario mangiare cibo durante il giorno in piccole porzioni, ogni 3-4 ore, non mangiare troppo.
  • Il primo posto nella dieta dovrebbe essere alimenti con un'alta percentuale di proteine ​​(carne, pesce) e fibre vegetali (verdure fresche, frutta, cereali integrali).
  • Il contenuto calorico giornaliero di tutti i piatti è di 2500-2800 kcal.
  • Gli ingredienti che causano flatulenza e dispepsia fermentativa putrefattiva nell'intestino (legumi, cavoli, latte e altri) sono esclusi dalla dieta.
  • Per la costipazione, la dieta include alimenti che migliorano la funzione di evacuazione motoria del tratto digestivo inferiore.
  • Per la diarrea, gli ingredienti sono raccomandati per rallentare la motilità intestinale e ridurre i disturbi di stomaco..
  • Non mangiare cibi che provocano la diarrea, oltre a stimolare o prevenire l'atto di defecazione.
  • Per un migliore assorbimento dei nutrienti, i pasti vengono serviti caldi, al vapore o bolliti.

Nutrizione per costipazione e flatulenza

Prodotti e piatti consigliatiCibi e piatti non consigliati
  • crusca, crackers;
  • prodotti lattiero-caseari freschi fermentati con un periodo non superiore a un giorno dalla data di produzione;
  • zuppe di verdure fredde;
  • carne e pesce magri;
  • verdure fresche e bollite (barbabietole, carote, zucca);
  • frutti e bacche (albicocche, pesche, prugne);
  • crauti;
  • verdura e burro;
  • porridge (grano saraceno, orzo perlato, orzo);
  • miele (1 cucchiaio al giorno);
  • composte di frutta secca (albicocche secche, prugne secche);
  • succhi di frutta e verdura appena spremuti;
  • tè verde.

  • paste e pasticcini su pasta di burro, pane fresco (grano, segale);
  • latte;
  • zuppe viscose (avena, riso, semola), porridge di purè (attraverso un setaccio);
  • carne e pesce grassi;
  • piatti fritti e al forno;
  • verdure fresche (cetrioli, pomodori, mais, cipolle, cavolo bianco);
  • patate bollite;
  • verde;
  • noccioline;
  • bacche e frutti (uva, ciliegie, mele), uvetta.
  • legumi (piselli, fagioli, lenticchie);
  • bevande gassate e tè forte.

Nutrizione per la diarrea

prodotti sponsorizzatiProdotti non raccomandati
  • cracker di grano, biscotti magri;
  • prodotti lattiero-caseari fermentati con un periodo di 3 giorni dalla data di produzione;
  • carne e pesce magri;
  • zuppe viscose (riso, avena, semola);
  • uova bollite;
  • porridge sull'acqua (riso, grano saraceno, semola, grano);
  • cacao in acqua, forte tè nero.
  • zucchero, sale, spezie;
  • salse piccanti e condimenti.
  • marinate fatte in casa;
  • frutti e bacche (mele, prugne);
  • verdure fresche;
  • latte intero e prodotti lattiero-caseari freschi;
  • pane con crusca, farina con impasto al burro;
  • bevande gassate.

Una dieta ipocalorica viene prescritta per un breve periodo (3-5 giorni) fino a quando la condizione migliora (normalizzazione delle feci con costipazione, scomparsa della diarrea, cessazione dei sintomi di gonfiore). La terapia nutrizionale a lungo termine può portare alla fame proteica e alla carenza di vitamine..

farmaci

Trattamento dell'IBS predominante nella diarrea

1. I farmaci antidiarroici sono prescritti sotto controllo medico per un breve periodo (2-3 giorni). L'uso a lungo termine di farmaci può essere pericoloso: sviluppo di costipazione cronica, ridotta funzionalità di evacuazione motoria. I farmaci antidiarroici rallentano la perdita di liquidi nel corpo e diminuiscono la motilità intestinale. Inoltre, i farmaci aumentano il tono muscolare dello sfintere del retto e dell'ano. Le feci vengono meglio trattenute e l'impulso di defecare diventa raro. Di conseguenza, la diarrea si interrompe..

  • "Imodio" - ripristina la normale quantità di muco nel lume intestinale, previene la disidratazione del corpo (stimola l'assorbimento di acqua ed elettroliti), allevia il dolore addominale spastico. Il farmaco è raccomandato per la diarrea acuta e cronica. Disponibile sotto forma di capsule e losanghe, in confezione da 6 o 20 pezzi. Per uso singolo, vengono utilizzate 2 capsule per pazienti adulti e 1 capsula per bambini di età superiore a 6 anni. Il farmaco viene lavato con acqua potabile. Dopo ogni feci molli, somministrare 2 o 1 capsula aggiuntiva. Il dosaggio massimo per gli adulti è di 8 capsule al giorno, per i bambini dai 6 anni di età - 3 capsule al giorno.

Le losanghe sono posizionate nella cavità orale sulla lingua fino a quando non sono completamente dissolte, non bere acqua. I dosaggi sono gli stessi delle capsule, ad eccezione dei bambini. Per loro, il calcolo si basa sul peso (3 compresse per 20 kg di peso).

L'assunzione del farmaco deve essere interrotta quando appare una scarica sanguinolenta dal retto.

Lopedium, Stoperan hanno azioni simili.

2. Enterosorbenti: preparati che legano batteri, virus, prodotti metabolici naturali, gas e tossine sulla loro superficie. Hanno proprietà avvolgenti. Affronta efficacemente la diarrea infettiva, i disturbi delle feci dovuti alla malnutrizione e le allergie alimentari. Anche gli enterosorbenti aiutano con manifestazioni dispeptiche: bruciore di stomaco e gonfiore.

  • "Smecta" - è disponibile in bustine di polvere (10 o 30 pezzi per confezione). Prescritto per la diarrea acuta fino a 6 bustine al giorno. Non appena le condizioni del paziente migliorano, la dose viene dimezzata. Prima di assumere, la polvere viene sciolta in mezzo bicchiere di acqua potabile, presa un'ora prima dei pasti, è possibile 2 ore dopo i pasti principali.

Applicazione nella pratica pediatrica: per i bambini di età inferiore a un anno - 1 bustina al giorno, diluita in mezzo bicchiere di acqua calda potabile; bambini da 1 a 2 anni - 2 bustine al giorno, diluiti in un bicchiere d'acqua, bambini da 2 a 12 anni - 3 bustine al giorno, diluiti in 1,5 bicchieri d'acqua. La soluzione risultante viene data durante il giorno in piccoli volumi. In caso di diarrea acuta, la dose del farmaco viene raddoppiata per i primi 3 giorni di assunzione, quindi restituita alla dose iniziale.

  • Enterosgel viene prodotto sotto forma di gel e pasta dello stesso volume (provette da 45 e 225 g). È prescritto per la diarrea acuta e cronica, disturbi dispeptici. Si consiglia di utilizzare il farmaco 2 ore prima dei pasti, tre volte al giorno. Il gel (1 cucchiaio) viene mescolato con un quarto di bicchiere d'acqua; la pasta viene consumata in forma pura con acqua. In caso di diarrea acuta, è necessario assumere immediatamente 2 cucchiai di farmaco, quindi passare alle dosi standard - 1 cucchiaio 3 volte al giorno. Per i bambini di età inferiore a un anno, un cucchiaino di farmaco è diviso in 3 dosi, per i bambini da un anno a 2 anni, 2 cucchiaini di farmaco sono divisi in 3 dosi, da 2 a 7 anni - 1 cucchiaino 3 volte al giorno, da 7 a 14 anni - 1 dessert cucchiaio tre volte al giorno. Dall'età di 14 anni, la dose è la stessa degli adulti.

Azioni simili sono possedute da "Polyphepan", "Polysorb".

Trattamento dell'IBS costipato

1. I lassativi sono usati per combattere la costipazione. L'irritazione dell'intestino con le feci porta a flatulenza e intossicazione cronica. La peristalsi è debole. Questi prodotti aiutano a regolare i movimenti intestinali e riducono la produzione di gas..

tipi:

  • Agenti osmotici: trattengono l'acqua nel corpo, aumentano il volume delle feci. Di conseguenza, la peristalsi intestinale migliora.
  • Forlax è disponibile sotto forma di bustine (4 e 10 grammi), 10, 20 bustine per confezione. Al farmaco viene prescritta 1 bustina due volte al giorno (mattina e sera), bambini da 8 anni - 1 bustina al giorno. La durata del corso del trattamento è determinata dal medico. L'uso a lungo termine del farmaco è possibile fino a 3 mesi.

Azioni simili sono possedute da "Tranzipeg", "Lavacol".

2. Agenti irritanti. Agiscono sui recettori della muscolatura liscia del tratto digestivo inferiore e contribuiscono alla rapida eliminazione delle feci. Utilizzato per atonia intestinale e peristalsi lenta.

  • Guttalax è disponibile in gocce (flaconcini da 15 e 30 ml). Il farmaco viene assunto una volta al giorno prima di coricarsi. Il dosaggio iniziale è di 10 gocce, se non ci sono effetti, il volume del farmaco viene gradualmente aumentato (entro 2 giorni) a 30 gocce. Diluito in acqua calda potabile.
  • Bisacodyl è disponibile in compresse (30 pezzi per confezione). Prendi 1 compressa di notte. In assenza di effetto, la dose viene gradualmente portata a 3 compresse per dose. Ai bambini dai 6 anni viene prescritta non più di 1 compressa prima di coricarsi.

Azioni simili sono possedute da "Senade", "Regulax", "Slabilen", olio di ricino.

3. Emollienti. Le feci solide cambiano la loro consistenza, diventano più morbide e migliorano la loro escrezione.

  • "Mikrolax" è prodotto sotto forma di una soluzione rettale con un volume di 5 ml (micro clistere), in un pacchetto di 4 provette con il farmaco. Applicato da 3 anni. Un micro clistere viene applicato una volta. Una punta viene inserita attraverso l'ano e il contenuto del tubo viene espulso. Per i bambini di età inferiore a 3 anni, la punta viene inserita a metà, il farmaco non viene rimosso completamente. La dose è determinata dal medico.
  • "Norgalax" è prodotto sotto forma di gel rettale da 10 g in una provetta speciale. La confezione contiene 6 pezzi. Assegna 1 micro clistere al giorno. Il farmaco viene iniettato nel retto premendo sul tubo della cannula fino a quando il farmaco non viene completamente rimosso. Quindi il tubo viene rimosso senza allentare la pressione.
  • I prebiotici sono lassativi naturali che sono sicuri per i bambini, le donne in gravidanza e l'allattamento. Contengono sostanze (inulina, lattulosio, fruttooligosaccaridi), che sono un terreno fertile per i batteri intestinali benefici. I prebiotici detergono delicatamente l'intestino e forniscono un effetto terapeutico a lungo termine. Può essere usato per costipazione acuta e cronica.
  • "Normaze" è prodotto allo sciroppo (in un flacone da 200 ml). La dose terapeutica iniziale per i primi 3 giorni di trattamento è di 15-40 ml al giorno, nei giorni seguenti - 10-25 ml al giorno. Ai bambini dai 6 ai 14 anni vengono prescritti 15 ml al giorno per 3 giorni, quindi 10 ml al giorno. Si consiglia ai bambini da uno a sei anni di assumere 5-10 ml al giorno, i bambini fino a un anno - 5 ml al giorno. Il corso del trattamento può essere lungo: da 1 a 4 mesi.

"Goodluck", "Duphalac", "Poslabin" e altri hanno proprietà simili..

Per un effetto più pronunciato, i prebiotici possono essere utilizzati in combinazione con preparati di batteri benefici - probiotici ("Linex", "Bifiform", "Acipol" e altri).

Trattamento dell'IBS con prevalenza di flatulenza e coliche

1. I farmaci carminativi sono usati per combattere il gonfiore e la produzione di gas. Promuovere la rimozione gratuita delle bolle di gas, ridurne lo stress.

  • Espumisan è disponibile in capsule (50, 100 per confezione). Assegnare dopo o durante i pasti, 3-5 volte al giorno. Ai bambini dai 6 anni e agli adulti sono raccomandate 2 capsule per dose, lavate con acqua. Per i bambini piccoli, il farmaco viene utilizzato sotto forma di emulsione: da un anno a sei anni - 25 gocce per dose 3-5 volte al giorno, fino a un anno - 25 gocce 3 volte al giorno dopo l'alimentazione. Bambini sopra i 6 anni - 30-50 gocce per appuntamento; molteplicità, come negli adulti. Il farmaco viene miscelato con latte materno o una miscela (fino a un anno) o somministrato in forma pura (in età avanzata).
  • "Meteospazmil" è una preparazione combinata con azione antispasmodica e carminativa. Disponibile in capsule (20, 30, 40 pezzi per confezione). Assegnare 3 volte al giorno prima dei pasti, dose singola - 1 capsula. Controindicato sotto i 14 anni.

I seguenti farmaci hanno effetti simili: Disflatil, Sub Simplex, Kuplaton e altri..

2. Antispasmodici: farmaci che normalizzano la motilità del tratto digestivo e ripristinano la peristalsi. Con un tono muscolare indebolito, i farmaci attivano l'intestino. Con uno spasmo del tratto digestivo - alleviare gli attacchi di crampi al dolore addominale.

  • Trimedat è disponibile in compresse da 10, 20, 30 per confezione. Dovrebbe essere preso 1 compressa (100 o 200 mg) tre volte al giorno. Bere con acqua senza masticare. Per la prevenzione dell'IBS ricorrente, è possibile l'uso a lungo termine del farmaco (4 mesi), 1 compressa (100 mg) 3 volte al giorno. In pediatria, il farmaco viene utilizzato da 3 anni. Dosi raccomandate: da 3 a 5 anni, un quarto di una compressa (100 mg) tre volte al giorno, da 5 a 12 anni - mezza compressa (100 mg), la frequenza è la stessa. Lavare con acqua potabile.
  • La Duspatalin è un antispasmodico che allevia il dolore e le coliche nel tratto gastrointestinale. Disponibile in capsule Assegna 1 capsula due volte al giorno mezz'ora prima dei pasti. I bambini vengono somministrati solo dopo 12 anni nella stessa dose degli adulti.

"Sparex", "Niaspam" hanno un effetto simile.

Psicoterapia

IBS è associato allo stress. In molti pazienti, i disturbi dispeptici iniziano a manifestarsi sullo sfondo di uno stato depressivo. Pertanto, è importante trattare l'IBS in combinazione con la psicoterapia. Consultare un medico specialista ti aiuterà a far fronte a un problema spiacevole più velocemente. Lo psicoterapeuta prescriverà uno degli antidepressivi ("Amitriptilina", "Imipramina", "Fluoxetina", "Befol" e altri) che, a causa dell'effetto sedativo, ridurranno le manifestazioni neurologiche - tachicardia, paura, ansia, disturbi del sonno. Inoltre, il medico può applicare formazioni psicologiche, ipnosi. Ciò eviterà attacchi di panico in futuro e insegnerà al paziente ad affrontare situazioni di vita difficili..

Le lezioni di yoga sono utili. Esercizi di respirazione e meditazione promuovono rilassamento e tranquillità.

Rimedi popolari

L'IBS non è una malattia - è un disturbo digestivo funzionale. Non esiste un processo infettivo. Pertanto, l'uso di erbe medicinali è consentito.

  • Per la diarrea, i decotti dalla camomilla da farmacia e dalla corteccia di quercia sono efficaci. Inoltre, foglie di piantaggine e foglie di burnet, mirtilli, foglie di noce aiutano bene con la diarrea..
  • Per la costipazione, si consigliano decotti a base di corteccia di olivello spinoso e foglie di achillea.
  • Con flatulenza e coliche intestinali, sono attive infusioni di aneto, semi di cumino, semi di anice, cannella e zenzero..
  • Per combattere la depressione, puoi usare l'aromaterapia con olio di menta piperita o un decotto delle sue foglie. La menta ha un effetto calmante, allevia l'irritabilità, normalizza lo sfondo emotivo e riduce gli spasmi intestinali e la formazione di gas.

Possibili conseguenze della malattia

IBS è cronico. È caratterizzato da periodi di esacerbazione e remissione. Nonostante ciò, non si verifica la progressione del processo patologico. Pertanto, non ci sono gravi complicazioni (sanguinamento, sviluppo di una neoplasia maligna, diffusione dell'infezione, ecc.).

Le principali conseguenze dell'IBS sono associate a una scarsa qualità della vita. I principali problemi dello stato spiacevole:

  1. La paura di una persona di essere nella società. A causa della frequente diarrea, del falso bisogno di defecare, devi passare molto tempo in bagno. Pertanto, i pazienti con IBS si proteggono dal loro solito lavoro, rilassandosi con gli amici, camminando e viaggiando con i mezzi pubblici. Senza l'aiuto di uno specialista, le persone si condannano alla solitudine e ad uno stile di vita solitario..
  2. Peggioramento del sonno. È associato a un disturbo psico-emotivo. Insonnia, sonno leggero con frequenti risvegli nel cuore della notte, sensazione di debolezza al mattino.
  3. Diminuzione dell'attività sessuale. A causa della paura di trovarsi in una situazione spiacevole associata all'IBS, le persone si rifiutano di fare sesso. La paura dell'imbarazzo in un momento cruciale porta alla confusione. Le persone diventano diffidenti nei confronti dei loro sintomi (diarrea, dolori di stomaco, brontolii e altri) che possono prenderli di sorpresa. Lo stress e la paura costanti portano alla disfunzione erettile negli uomini e alla diminuzione della libido nelle donne..
  4. Capacità di lavorare. L'IBS è la causa della disabilità temporanea per i pazienti. Sintomi spiacevoli (diarrea frequente, gonfiore, dolori da scoppio, ecc.) Interferiscono con il lavoro a tutti gli effetti. Pertanto, le persone si rifiutano di partecipare a trattative commerciali, conferenze, seminari. Ciò impedisce l'avanzamento di carriera. Alcuni vanno a lavorare da casa.

Prevenzione

  • È necessario rinunciare alle cattive abitudini (fumo e abuso di alcool). La nicotina e l'alcool etilico sono irritanti per la mucosa intestinale.
  • Conduci uno stile di vita attivo (esercizio fisico, sport, jogging). L'inattività fisica riduce la motilità intestinale e compromette la peristalsi. Ciò provoca costipazione e flatulenza..
  • Dieta corretta. Evitare di mangiare troppo, poiché gli intestini in questo caso funzionano con un aumento dello stress. Aumenta la quantità di alimenti ricchi di fibre vegetali nella dieta. Sono utili pane integrale e prodotti lattiero-caseari arricchiti con bifidobatteri e lattobacilli. Ogni giorno devi bere fino a 1,5-2 litri di liquido (acqua, bevande alla frutta, composte, succhi di frutta). Una buona alimentazione e un chiaro regime alimentare sono le chiavi per un sano sistema digestivo.

Quando compaiono sintomi di intestino irritabile, dovresti immediatamente cercare l'aiuto di un terapeuta. Uno specialista aiuterà ad escludere malattie pericolose, ad adattare il menu e a prescrivere farmaci efficaci.

Nel tempo libero dal lavoro, è necessario impegnarsi nello studio di training psicologici per un efficace autocontrollo e la capacità di resistere allo stress.