Quando e a quale medico contattare le emorroidi

Se trovi evidenti sintomi di emorroidi sotto forma di sanguinamento dall'ano, forte dolore durante i movimenti intestinali, prolasso delle emorroidi e così via, dovresti cercare immediatamente un medico. Sfortunatamente, non tutti i pazienti sanno quale medico tratta le emorroidi o chi contattare se non ci sono proctologi in clinica..

Chi tratta le emorroidi

Lo studio di patologie e malattie del colon (colon e retto) è impegnato in un'area separata della medicina - proctologia (nel 1997 nella Federazione Russa fu ribattezzata coloproctologia). Di conseguenza, un medico specializzato nel trattamento delle malattie del retto (retto) viene chiamato coloproctologo o proctologo. Le emorroidi sono una patologia abbastanza comune del retto, quindi è più corretto chiedere aiuto a uno specialista ristretto.

Se per qualche motivo non è possibile ottenere un appuntamento con il proctologo, il paziente può chiedere consiglio ad altri specialisti:

  • Un terapeuta è un generalista che ha ricevuto una formazione qualificata nella diagnosi, nel trattamento e nella prevenzione delle malattie degli organi interni. Con segni generali, può diagnosticare emorroidi, prescrivere un trattamento sintomatico per migliorare la condizione e fare riferimento a uno specialista di profilo ristretto (proctologo), tuttavia il terapista non sarà in grado di condurre un esame completo e approfondito.
  • Un chirurgo - un medico in questo campo medico durante il periodo di formazione professionale studia malattie degli organi interni, in particolare dell'intestino crasso. Pertanto, può condurre un esame proctologico completo e prescrivere la terapia appropriata e, se necessario, inviare in ospedale.
  • Ginecologo: questo specialista può essere visitato da donne, in particolare donne in gravidanza e coloro che hanno recentemente partorito. A causa del fatto che la malattia è spesso esacerbata proprio durante il periodo di gestazione e nel periodo postpartum, il medico selezionerà i medicinali che possono essere utilizzati da donne in gravidanza e in allattamento.

Attenzione! È sempre meglio consultare un medico di questa specializzazione con qualsiasi malattia di profilo. Un proctologo che cura le emorroidi negli uomini e nelle donne può scegliere al meglio una terapia e una prevenzione efficaci..

Quando contattare

Un proctologo dovrebbe essere visitato quando:

  • disagio nell'ano e nel retto, soprattutto dopo un movimento intestinale, quando si avverte la presenza di un corpo estraneo nell'ano,
  • la comparsa di problemi con i movimenti intestinali - diarrea e costipazione persistente,
  • prolasso del retto o emorroidi che escono durante i movimenti intestinali,
  • la presenza di prurito, dolore e disagio simile nell'ano e all'interno del retto,
  • scarico dall'ano di natura sanguinante o mucosa.

Tutte queste condizioni sono sintomi di patologie pericolose come emorroidi e cancro del retto. Pertanto, quando compaiono, è necessario prendere immediatamente un appuntamento con un medico..

Preparazione per un appuntamento con un proctologo

Lo specialista esamina innanzitutto il paziente e pone domande che aiuteranno a identificare i sintomi. Sulla base delle informazioni ricevute, il coloproctologo prescriverà procedure diagnostiche di chiarimento.

Come altri studi, l'esame da parte di un proctologo richiede una preparazione, la cui parte principale è il movimento intestinale alla vigilia dell'esame. Per fare questo, la sera la sera prima e la mattina del giorno dello studio, viene eseguito un clistere purificante (farmaco Microlax o il solito clistere con la tazza di Esmarch).

È necessario prendere salviettine umidificate e un asciugamano per l'appuntamento del medico. Sulla base dei risultati dell'esame, il coloproctologo selezionerà un corso efficace di trattamento.

Vedi imprecisioni, informazioni incomplete o errate? Sapere come migliorare il tuo articolo?

Vuoi offrire foto sull'argomento per la pubblicazione?

Aiutateci a migliorare il sito! Lascia un messaggio e i tuoi contatti nei commenti: ti contatteremo e insieme miglioreremo la pubblicazione!

Medico che cura le emorroidi

Confermiamo telefonicamente che sei registrato nella nostra clinica

Iscriviti per una consultazione con un proctologo per il trattamento delle emorroidi per 3500 rubli e ricevi un appuntamento di trattamento entro 30 minuti per 1 appuntamento

Scopri di che giorno hai bisogno per iscriverti a una consulenza senza aspettare in linea.

Ogni quinta persona soffre di emorroidi. Il paziente sviluppa forte dolore nell'intestino, prurito e bruciore nell'ano, secrezione sanguinolenta nelle feci. Tuttavia, alcuni si rivolgono a uno specialista medico in modo tempestivo. I pazienti considerano vergognosi i problemi proctologici e cercano di curare la malattia a casa, causando così un danno irreparabile a tutto il corpo.

Il resto semplicemente non sa con quale esperto fissare un appuntamento. A quale medico dovrei andare per le emorroidi? È il proctologo specializzato nel trattamento delle malattie associate al tratto digestivo. Un operatore medico diagnostica la presenza di malattie proctologiche, disturbi del tratto gastrointestinale. Il proctologo si occupa del trattamento di polipi, neoplasie benigne e maligne, polipi, emorroidi, ragadi anali.

La clinica medica privata "Proctologist 81" impiega medici altamente qualificati della più alta categoria. Gli specialisti selezionano il trattamento individuale per ciascun paziente, prescrivono un trattamento conservativo a prezzi convenienti e saranno in grado di diagnosticare la malattia anche in una fase precoce.

Il medico che cura le emorroidi e come è l'esame

Dopo che il paziente ha deciso a quale medico rivolgersi con le emorroidi, dovrebbe prendere un appuntamento in clinica. Di norma, alla reception di un proctologo, vengono diagnosticati il ​​retto e l'ano. Prima dell'esame iniziale, uno specialista medico pulisce l'intestino del paziente con un clistere. I lassativi possono essere un'alternativa a un clistere.

Il proctologo è interessato alla storia del paziente, pone domande sull'intensità, la frequenza e la natura del dolore. Successivamente, il medico esamina la cartella clinica per ottenere informazioni sulle condizioni mediche sottostanti. Il paziente è appoggiato su un divano in posizione supina, preme le gambe sullo stomaco, piegandole alle ginocchia. Un esperto medico disinfetta l'area interessata con farmaci antisettici e inserisce un anoscopio nell'ano. Con questo dispositivo, il proctologo determina la dimensione dei coni emorroidali, diagnostica le condizioni della mucosa. Come dimostra la pratica, dopo l'esame iniziale, è quasi impossibile stabilire una diagnosi interna.

Dopo la consultazione, il proctologo dirige il paziente a fare i test e sottoporsi a test diagnostici. È necessario passare un'analisi generale di sangue, feci, urina per ottenere informazioni sui parametri interni del corpo. Se esiste il rischio di una malattia infettiva, il paziente viene testato per la presenza di infezioni virali, tra cui il virus dell'immunodeficienza, l'epatite B, C e altri.

Dopo aver superato i test, il paziente viene inviato per la diagnostica ecografica degli organi addominali, viene sottoposto a radiografia, tomografia computerizzata. Il proctologo medico determina la diagnosi, lo stadio della malattia. Successivamente, al paziente viene prescritto un trattamento individuale. Nelle fasi iniziali della malattia vengono utilizzate candele, unguenti e gel e procedure. Se stiamo parlando del terzo e del quarto stadio delle emorroidi, viene eseguito un intervento chirurgico.

Quale medico tratta le emorroidi nelle donne

Secondo le statistiche, le donne sono più inclini alle malattie proctologiche rispetto agli uomini. Ogni seconda donna ha vene varicose nell'ano, che è accompagnata da sintomi spiacevoli. La fisiologia femminile e maschile sono completamente diverse l'una dall'altra, il che aumenta il rischio di sviluppare emorroidi nelle donne..

Molto spesso, le malattie proctologiche vengono diagnosticate nelle donne in età lavorativa di età superiore ai trenta anni. Si sviluppa l'infiammazione dei plessi venosi nel retto. Le pareti vascolari degli organi interni si indeboliscono.

Ci sono tali sintomi per le emorroidi nelle donne:

Problemi con i movimenti intestinaliIl paziente è costipato. Le feci si induriscono, si induriscono e ristagnano nel retto, causando molte sensazioni spiacevoli. La diarrea è un sintomo comune delle emorroidi. Indipendentemente dalla dieta, il paziente è preoccupato per il disturbo del tratto gastrointestinale.
FlatulenzaDopo aver mangiato, iniziano i dolori di flatulenza, gonfiore, crampi nell'intestino, che non scompaiono nemmeno dopo aver assunto antidolorifici.
emorragiaL'emorragia si apre prima e dopo l'atto di defecazione. Nelle prime fasi delle emorroidi, il sangue lascia il corpo con le goccioline. Al terzo e quarto stadio delle emorroidi, si apre un getto di sanguinamento abbondante.
Emorroidi prolassateCon le emorroidi, le emorroidi si formano nell'ano. Cominciano a cadere prima e dopo l'atto di defecazione. Nelle prime fasi di una malattia proctologica, i nodi possono essere regolati indipendentemente senza l'aiuto di un proctologo. Al quarto stadio, i nodi cadono anche con una forte tosse, quando si muovono, le loro dimensioni crescono rapidamente.
Mancanza di appetitoCon le emorroidi, le donne notano spesso mancanza di appetito, nausea e vomito dopo aver mangiato.
Debolezza generale del corpoIl paziente avverte grave debolezza, mancanza di energia.
Prurito e bruciore nell'anoAnche in posizione supina, una donna avverte forte prurito e bruciore, che si intensificano quando si cammina.

Quale medico dovrebbe contattare una donna con le emorroidi? Non tutti possono ottenere un appuntamento con un proctologo altamente qualificato. In alcune istituzioni mediche non esiste affatto uno specialista del genere. Tuttavia, al fine di non iniziare la malattia, una donna può chiedere aiuto ad altri esperti medici. Tra loro:

Questo specialista conduce anche un esame iniziale dell'ano, può determinare la dimensione delle emorroidi. Inoltre, il ginecologo esamina le donne in gravidanza che sono a rischio di emorroidi.

Il terapista non sarà in grado di condurre un esame preventivo completo del paziente, ma ascolterà i reclami, i sintomi e consiglierà quali farmaci possono essere utilizzati per le emorroidi prima del trattamento preliminare. Inoltre, questo specialista indirizza i pazienti a vedere uno specialista ristretto.

I chirurghi sono specializzati nel trattamento delle malattie del colon e del retto, effettuano un esame completo e prescrivono un trattamento efficace.

Vale la pena ricordare che solo uno specialista specializzato specializzato direttamente in proctologia può curare completamente la malattia. Stiamo parlando di un proctologo e un coloproctologo.

Le ragioni per lo sviluppo di emorroidi nelle donne

Ci sono molte ragioni che possono influenzare lo sviluppo delle emorroidi nelle donne, tra cui:

Durante la gravidanza, le dimensioni del feto sono in costante aumento. C'è una forte pressione sugli organi interni. La funzionalità del tratto digestivo è compromessa, in relazione alla quale si sviluppano spesso emorroidi e altre malattie proctologiche. Durante il travaglio, questa malattia si osserva nella maggior parte dei casi. I tentativi causano irritazione della mucosa rettale, viene interrotta l'integrità dei tessuti molli, che porta alla formazione di ragadi anali.

Il sesso anale costante influisce negativamente sulla condizione dell'ano. Aumenta il rischio di infezione e lo sviluppo di processi infiammatori. Prurito e bruciore compaiono nell'ano, si formano emorroidi. Se le neoplasie sono state notate in precedenza, le loro dimensioni stanno crescendo rapidamente.

Una dieta disturbata influisce sul funzionamento del tratto gastrointestinale. La microflora intestinale è disturbata, i tessuti molli sono feriti, i vasi sanguigni sono colpiti. Il paziente inizia ad avere problemi con il tratto gastrointestinale, che causano emorroidi. La costipazione regolare, a causa della quale si formano ragadi anali, è considerata particolarmente pericolosa..

Un consumo eccessivo di bevande alcoliche influisce sul funzionamento dello stomaco e dell'intestino. La pressione intra-addominale aumenta, il che influisce sulle condizioni della donna. Le vene e i vasi sanguigni sono interessati, il sanguinamento si apre.

  • attività fisica eccessiva;

Con un maggiore sforzo fisico, si formano ragadi anali, la mucosa dell'ano si infiamma. Il paziente avverte dolore su base continuativa. La sindrome del dolore è particolarmente aggravata quando si sollevano pesi e quando si spostano. Il gruppo a rischio comprende insegnanti, direttori dei trasporti pubblici, ginnaste e atleti.

Le emorroidi compaiono anche in persone geneticamente predisposte. Il loro corpo è debole dalla nascita, quindi qualsiasi violazione della funzionalità degli organi interni può influenzare lo sviluppo della malattia proctologica.

Quale medico tratta le emorroidi negli uomini

Negli uomini, le emorroidi si sviluppano molto meno frequentemente rispetto alle donne. Il gruppo a rischio, di regola, comprende le persone che lavorano fisicamente. Tra loro ci sono costruttori, guardie, addetti alle pulizie. Gli individui che conducono uno stile di vita inattivo sono anche inclini allo sviluppo di malattie proctologiche..

A quale medico dovrei andare per un uomo con emorroidi? Uno specialista ristretto in questo settore è un proctologo e coloproctologo. Tuttavia, se non si ha la possibilità di fissare un appuntamento con questo particolare specialista medico, fissare un appuntamento con il chirurgo. Il chirurgo effettuerà un esame iniziale e, se necessario, ti farà anche riferimento a un'operazione.

Puoi chiedere aiuto a un urologo che consiglierà il paziente, ma non sarà in grado di prescrivere farmaci al paziente. Un terapeuta può anche consultare.

Solo un proctologo è impegnato nella diagnosi e nel trattamento delle malattie proctologiche, può determinare correttamente la diagnosi e prescrivere un trattamento efficace. Si occupa del trattamento delle malattie del colon e del canale anale.

Trattamento delle emorroidi

Esistono diversi modi per trattare le emorroidi. Questi includono:

Metodi di trattamento conservativoNella prima e seconda fase delle emorroidi, il trattamento conservativo viene utilizzato con l'aiuto di farmaci. Supposte e pomate sono anche efficaci, che causano la necrosi delle emorroidi e contribuiscono alla loro morte..

Il trattamento conservativo implica il trattamento della malattia senza chirurgia.

Anche la medicina tradizionale si riferisce a questo metodo di trattamento. Con le emorroidi, al paziente vengono prescritti lozioni, bagni, lavaggi con preparati a base di erbe.

Le medicine normalizzano la circolazione sanguigna, ripristinano il flusso sanguigno nell'ano e hanno un effetto positivo sulla parete intestinale.

Trattamenti minimamente invasiviCon metodi minimamente invasivi, intendiamo un intervento medico moderato in modo delicato. Per il trattamento di emorroidi, vengono utilizzate radiazioni a onde radio, alte temperature, effetti di luce, legatura in lattice con anelli. Se stiamo parlando della formazione di coaguli di sangue, la scleroterapia viene eseguita utilizzando farmaci sclerosanti.
Intervento chirurgicoViene eseguito in fasi avanzate quando la terapia farmacologica non ha senso. Le procedure più popolari sono chiamate emorroidectomia, un'operazione secondo il metodo Longo. Viene eseguito in anestesia locale, quindi il paziente non avverte dolore, disagio.

Immediatamente dopo la procedura, il paziente può tornare a casa e tornare al suo solito stile di vita. In alcuni casi, i punti vengono applicati sulla ferita, il che aumenta il periodo di riabilitazione. Tuttavia, non è necessario rimanere in ospedale. Il paziente continua il trattamento a casa.

Ricorda che per ogni paziente, il trattamento è selezionato individualmente. In alcuni casi, le emorroidi possono essere curate con l'aiuto di farmaci, anche in fasi avanzate..

Quale medico tratta le emorroidi a Mosca

Le emorroidi possono essere curate a Mosca presso la clinica Proctologist 81. Il proctologo è impegnato nel trattamento di questa malattia. Per fissare un appuntamento, chiama il +7 (495) 374-03-73 e scegli un orario conveniente per te.

Quale specialista aiuterà nella diagnosi e nel trattamento delle emorroidi?

Le emorroidi sono trattate da un coloproctologo o proctologo. Esistono malattie conosciute con le quali i pazienti non hanno fretta di rivolgersi alle istituzioni mediche. Le emorroidi sono tra queste. Un motivo comune per non voler aiuto è la timidezza. Non voglio parlare di questioni delicate a uno sconosciuto. Molti non sanno chi contattare con le emorroidi, cercando di sbarazzarsi dei sintomi spiacevoli da soli. Il risultato di "falsa modestia" - cure ospedaliere, chirurgia.

Le emorroidi sono una malattia comune caratterizzata da vene varicose nel retto e dalla formazione di emorroidi. Le emorroidi sono comuni nei giovani, nei bambini. Le cause primarie dello sviluppo della malattia:

  • Stile di vita sedentario, lavoro sedentario;
  • Cattive abitudini - fumo, abuso di alcool;
  • Hobby per le diete, che portano a problemi con la peristalsi;
  • Nutrizione impropria Ricezione di cibi grassi, fritti e piccanti. Mangiare cibi contenenti fibre grossolane;
  • Alcuni sport, attività professionali associate al sollevamento pesi;
  • Predisposizione genetica.

Motivi per consultare un medico:

  • La comparsa di una scarica sanguinolenta dall'ano;
  • Prurito, bruciore nel retto, vicino all'ano;
  • Sensazioni dolorose;
  • Perdita di nodi dal retto;
  • Sensazione di disagio quando si cammina, pesantezza, presenza di un corpo estraneo nel retto.

Se trovi questi sintomi, contatta una struttura medica. Le emorroidi si sviluppano rapidamente: dal primo stadio, suscettibile di trattamento farmacologico, passa al secondo e al terzo, dove l'intervento chirurgico è indispensabile. I sintomi nominati sono segni di emorroidi e altre patologie. Indicare proctite (infiammazione del retto), polipi, cancro.

Il medico che cura le emorroidi e come è l'esame

Dopo che il paziente ha deciso a quale medico rivolgersi con le emorroidi, dovrebbe prendere un appuntamento in clinica. Di norma, alla reception di un proctologo, vengono diagnosticati il ​​retto e l'ano. Prima dell'esame iniziale, uno specialista medico pulisce l'intestino del paziente con un clistere. I lassativi possono essere un'alternativa a un clistere.

Il proctologo è interessato alla storia del paziente, pone domande sull'intensità, la frequenza e la natura del dolore. Successivamente, il medico esamina la cartella clinica per ottenere informazioni sulle condizioni mediche sottostanti. Il paziente è appoggiato su un divano in posizione supina, preme le gambe sullo stomaco, piegandole alle ginocchia. Un esperto medico disinfetta l'area interessata con farmaci antisettici e inserisce un anoscopio nell'ano. Con questo dispositivo, il proctologo determina la dimensione dei coni emorroidali, diagnostica le condizioni della mucosa. Come dimostra la pratica, dopo l'esame iniziale, è quasi impossibile stabilire una diagnosi interna.

Dopo la consultazione, il proctologo dirige il paziente a fare i test e sottoporsi a test diagnostici. È necessario passare un'analisi generale di sangue, feci, urina per ottenere informazioni sui parametri interni del corpo. Se esiste il rischio di una malattia infettiva, il paziente viene testato per la presenza di infezioni virali, tra cui il virus dell'immunodeficienza, l'epatite B, C e altri.

Dopo aver superato i test, il paziente viene inviato per la diagnostica ecografica degli organi addominali, viene sottoposto a radiografia, tomografia computerizzata. Il proctologo medico determina la diagnosi, lo stadio della malattia. Successivamente, al paziente viene prescritto un trattamento individuale. Nelle fasi iniziali della malattia vengono utilizzate candele, unguenti e gel e procedure. Se stiamo parlando del terzo e del quarto stadio delle emorroidi, viene eseguito un intervento chirurgico.

Quando suonare l'allarme?

Puoi sospettare di avere emorroidi se:

  • sei preoccupato per il prurito, il disagio generale, la sensazione di un corpo estraneo nell'ano;
  • apparve una scarica di diversa natura: purulenta, sanguinante, mucosa;
  • trovi grumi o tumori che sporgono dal tuo ano;
  • spesso c'è un bisogno di defecare, che alla fine risulta essere "falso";
  • soffre di diarrea frequente o costipazione (specialmente se non hanno nulla a che fare con le abitudini alimentari);
  • c'è sangue scuro nelle feci.

In linea di principio, la presenza anche di uno o due dei sintomi elencati è un motivo significativo per contattare un medico specialista..

Quale medico tratta le emorroidi nelle donne

Secondo le statistiche, le donne sono più inclini alle malattie proctologiche rispetto agli uomini. Ogni seconda donna ha vene varicose nell'ano, che è accompagnata da sintomi spiacevoli. La fisiologia femminile e maschile sono completamente diverse l'una dall'altra, il che aumenta il rischio di sviluppare emorroidi nelle donne..

Molto spesso, le malattie proctologiche vengono diagnosticate nelle donne in età lavorativa di età superiore ai trenta anni. Si sviluppa l'infiammazione dei plessi venosi nel retto. Le pareti vascolari degli organi interni si indeboliscono.

Ci sono tali sintomi per le emorroidi nelle donne:

Problemi con i movimenti intestinaliIl paziente è costipato. Le feci si induriscono, si induriscono e ristagnano nel retto, causando molte sensazioni spiacevoli. La diarrea è un sintomo comune delle emorroidi. Indipendentemente dalla dieta, il paziente è preoccupato per il disturbo del tratto gastrointestinale.
FlatulenzaDopo aver mangiato, iniziano i dolori di flatulenza, gonfiore, crampi nell'intestino, che non scompaiono nemmeno dopo aver assunto antidolorifici.
emorragiaL'emorragia si apre prima e dopo l'atto di defecazione. Nelle prime fasi delle emorroidi, il sangue lascia il corpo con le goccioline. Al terzo e quarto stadio delle emorroidi, si apre un getto di sanguinamento abbondante.
Emorroidi prolassateCon le emorroidi, le emorroidi si formano nell'ano. Cominciano a cadere prima e dopo l'atto di defecazione. Nelle prime fasi di una malattia proctologica, i nodi possono essere regolati indipendentemente senza l'aiuto di un proctologo. Al quarto stadio, i nodi cadono anche con una forte tosse, quando si muovono, le loro dimensioni crescono rapidamente.
Mancanza di appetitoCon le emorroidi, le donne notano spesso mancanza di appetito, nausea e vomito dopo aver mangiato.
Debolezza generale del corpoIl paziente avverte grave debolezza, mancanza di energia.
Prurito e bruciore nell'anoAnche in posizione supina, una donna avverte forte prurito e bruciore, che si intensificano quando si cammina.

Quale medico dovrebbe contattare una donna con le emorroidi? Non tutti possono ottenere un appuntamento con un proctologo altamente qualificato. In alcune istituzioni mediche non esiste affatto uno specialista del genere. Tuttavia, al fine di non iniziare la malattia, una donna può chiedere aiuto ad altri esperti medici. Tra loro:

Questo specialista conduce anche un esame iniziale dell'ano, può determinare la dimensione delle emorroidi. Inoltre, il ginecologo esamina le donne in gravidanza che sono a rischio di emorroidi.

Il terapista non sarà in grado di condurre un esame preventivo completo del paziente, ma ascolterà i reclami, i sintomi e consiglierà quali farmaci possono essere utilizzati per le emorroidi prima del trattamento preliminare. Inoltre, questo specialista indirizza i pazienti a vedere uno specialista ristretto.

  1. chirurgo;

I chirurghi sono specializzati nel trattamento delle malattie del colon e del retto, effettuano un esame completo e prescrivono un trattamento efficace.

Vale la pena ricordare che solo uno specialista specializzato specializzato direttamente in proctologia può curare completamente la malattia. Stiamo parlando di un proctologo e un coloproctologo.

A proposito dei pericoli dell'automedicazione

Le persone preferiscono essere curate da sole, senza fretta di vedere un medico. Usano rimedi popolari, acquistano farmaci pubblicizzati e la malattia progredisce. È spiegato dal fatto che i farmaci sono destinati a trattare uno stadio diverso della malattia rispetto a quello che si è formato nel paziente. Di conseguenza, i fondi sono stati spesi, non ci sono risultati. Infiammazione dei nodi, trombosi, sanguinamento, anemia: un elenco incompleto di problemi che i pazienti affrontano quando si rifiutano di cercare medicine. Nelle fasi successive, il trattamento viene trasferito al proctologo-chirurgo - con ritardo, inizia l'avvelenamento del sangue, compaiono altre complicazioni, fino a un esito letale.

Lascia da parte dubbi, timidezza, vergogna - al primo segno, contatta il tuo medico: proctologo, coloproctologo, chirurgo o terapista. Si sbarazzeranno di una malattia spiacevole, raccomandano l'alimentazione dietetica, l'attività fisica.

Le ragioni per lo sviluppo di emorroidi nelle donne

Ci sono molte ragioni che possono influenzare lo sviluppo delle emorroidi nelle donne, tra cui:

Durante la gravidanza, le dimensioni del feto sono in costante aumento. C'è una forte pressione sugli organi interni. La funzionalità del tratto digestivo è compromessa, in relazione alla quale si sviluppano spesso emorroidi e altre malattie proctologiche. Durante il travaglio, questa malattia si osserva nella maggior parte dei casi. I tentativi causano irritazione della mucosa rettale, viene interrotta l'integrità dei tessuti molli, che porta alla formazione di ragadi anali.

Il sesso anale costante influisce negativamente sulla condizione dell'ano. Aumenta il rischio di infezione e lo sviluppo di processi infiammatori. Prurito e bruciore compaiono nell'ano, si formano emorroidi. Se le neoplasie sono state notate in precedenza, le loro dimensioni stanno crescendo rapidamente.

Una dieta disturbata influisce sul funzionamento del tratto gastrointestinale. La microflora intestinale è disturbata, i tessuti molli sono feriti, i vasi sanguigni sono colpiti. Il paziente inizia ad avere problemi con il tratto gastrointestinale, che causano emorroidi. La costipazione regolare, a causa della quale si formano ragadi anali, è considerata particolarmente pericolosa..

  • alcolismo;

Un consumo eccessivo di bevande alcoliche influisce sul funzionamento dello stomaco e dell'intestino. La pressione intra-addominale aumenta, il che influisce sulle condizioni della donna. Le vene e i vasi sanguigni sono interessati, il sanguinamento si apre.

  • attività fisica eccessiva;

Con un maggiore sforzo fisico, si formano ragadi anali, la mucosa dell'ano si infiamma. Il paziente avverte dolore su base continuativa. La sindrome del dolore è particolarmente aggravata quando si sollevano pesi e quando si spostano. Il gruppo a rischio comprende insegnanti, direttori dei trasporti pubblici, ginnaste e atleti.

Le emorroidi compaiono anche in persone geneticamente predisposte. Il loro corpo è debole dalla nascita, quindi qualsiasi violazione della funzionalità degli organi interni può influenzare lo sviluppo della malattia proctologica.

Quale medico tratta le emorroidi negli uomini

Negli uomini, le emorroidi si sviluppano molto meno frequentemente rispetto alle donne. Il gruppo a rischio, di regola, comprende le persone che lavorano fisicamente. Tra loro ci sono costruttori, guardie, addetti alle pulizie. Gli individui che conducono uno stile di vita inattivo sono anche inclini allo sviluppo di malattie proctologiche..

A quale medico dovrei andare per un uomo con emorroidi? Uno specialista ristretto in questo settore è un proctologo e coloproctologo. Tuttavia, se non si ha la possibilità di fissare un appuntamento con questo particolare specialista medico, fissare un appuntamento con il chirurgo. Il chirurgo effettuerà un esame iniziale e, se necessario, ti farà anche riferimento a un'operazione.

Puoi chiedere aiuto a un urologo che consiglierà il paziente, ma non sarà in grado di prescrivere farmaci al paziente. Un terapeuta può anche consultare.

Solo un proctologo è impegnato nella diagnosi e nel trattamento delle malattie proctologiche, può determinare correttamente la diagnosi e prescrivere un trattamento efficace. Si occupa del trattamento delle malattie del colon e del canale anale.

Breve riassunto degli specialisti

Quale dei medici tratta cosa:

  1. Proctologo (coloproctologo) - un medico che cura le emorroidi e altre patologie dell'intestino crasso.
  2. Gastroenterologo: un medico che cura gli intestini.
  3. Chirurgo - un medico che cura le emorroidi con un intervento chirurgico.
  4. Terapeuta - un medico che fornisce referenze ad altri medici e prescrive trattamenti basati sui consigli di altri specialisti.
  5. Infezione - un medico che cura le malattie infettive dell'intestino.
  6. Epatologo: un medico che cura il fegato e la cistifellea (la cistifellea è uno degli organi digestivi, senza il quale il liquido secretorio diventa complicato).

Trattamento delle emorroidi

Esistono diversi modi per trattare le emorroidi. Questi includono:

Metodi di trattamento conservativoNella prima e seconda fase delle emorroidi, il trattamento conservativo viene utilizzato con l'aiuto di farmaci. Supposte e pomate sono anche efficaci, che causano la necrosi delle emorroidi e contribuiscono alla loro morte..
Il trattamento conservativo implica il trattamento della malattia senza chirurgia.

Anche la medicina tradizionale si riferisce a questo metodo di trattamento. Con le emorroidi, al paziente vengono prescritti lozioni, bagni, lavaggi con preparati a base di erbe.

Le medicine normalizzano la circolazione sanguigna, ripristinano il flusso sanguigno nell'ano e hanno un effetto positivo sulla parete intestinale.

Trattamenti minimamente invasiviCon metodi minimamente invasivi, intendiamo un intervento medico moderato in modo delicato. Per il trattamento di emorroidi, vengono utilizzate radiazioni a onde radio, alte temperature, effetti di luce, legatura in lattice con anelli. Se stiamo parlando della formazione di coaguli di sangue, la scleroterapia viene eseguita utilizzando farmaci sclerosanti.
Intervento chirurgicoViene eseguito in fasi avanzate quando la terapia farmacologica non ha senso. Le procedure più popolari sono chiamate emorroidectomia, un'operazione secondo il metodo Longo. Viene eseguito in anestesia locale, quindi il paziente non avverte dolore, disagio.
Immediatamente dopo la procedura, il paziente può tornare a casa e tornare al suo solito stile di vita. In alcuni casi, i punti vengono applicati sulla ferita, il che aumenta il periodo di riabilitazione. Tuttavia, non è necessario rimanere in ospedale. Il paziente continua il trattamento a casa.

Ricorda che per ogni paziente, il trattamento è selezionato individualmente. In alcuni casi, le emorroidi possono essere curate con l'aiuto di farmaci, anche in fasi avanzate..

Suggerimenti prima di andare dal proctologo

Con i sintomi del dolore, è meglio non mettere un clistere
Una visita dal proctologo richiede alcune misure preparatorie da parte del paziente. Prima di tutto, devi pulire l'intestino.
Per l'effetto migliore, devi dare un clistere. Meglio la sera prima dell'escursione e la mattina. Puoi usare il micro clistere Mikrolax. Sarà sufficiente farlo solo la mattina del giorno in cui si visita un'istituzione medica..

Per un'efficace pulizia dell'intestino, è sufficiente prendere la preparazione del sale "Fortrans".

Se le emorroidi sono acute, accompagnate da dolore acuto, è meglio non mettere un clistere. Non ferire ulteriormente le aree danneggiate. Con le emorroidi infiammate, il medico eseguirà l'anoscopia, ma può essere fatto senza pulire l'intestino. Lo svuotamento intestinale è necessario per sigmoidoscopia, irrigoscopia, colonscopia.

Non ci sono restrizioni sull'assunzione di cibo prima di andare dal proctologo. È meglio rimuovere gli alimenti che provocano flatulenza dalla dieta. Se la registrazione è programmata per il pomeriggio e non c'è modo di prepararsi, allora un clistere può essere fatto al mattino, dopo il movimento intestinale.

Quale medico contattare per le emorroidi

A quale medico rivolgersi per le emorroidi è una domanda che è rilevante per molte persone. Se la malattia non viene curata in tempo, la malattia progredisce rapidamente e nelle fasi successive è meno suscettibile alla terapia. Pertanto, quando compaiono i primi sintomi della malattia, si consiglia di consultare immediatamente un medico. Uno specialista che cura le malattie del retto è chiamato proctologo. Nelle fasi successive, questo medico può condurre un esame, ma il chirurgo sarà già coinvolto nel trattamento..

Se non c'è uno specialista necessario nel villaggio, un terapista locale può condurre un esame e prescrivere farmaci per le emorroidi.

Quale medico contattare per le emorroidi

Un proctologo o coloproctologo (specializzazione più ristretta - trattamento del colon e del retto) è il primo medico dopo un medico generico o un medico di famiglia che dovrebbe essere consultato per risolvere il problema delle emorroidi. Ha anche il diritto di scrivere un appuntamento per altri specialisti se è necessaria una consultazione aggiuntiva. Ad esempio, una visita a un ginecologo è obbligatoria per le donne..

Si consiglia l'esame di un proctologo se i seguenti sintomi sono preoccupanti: indolenzimento, sanguinamento rettale, sensazione di corpo estraneo nel retto, pesantezza nella regione pelvica o rettale.

Il proctologo conduce un esame completo, prescrive una terapia conservativa e monitora i suoi progressi, correggendoli se necessario. Un medico di questa specializzazione, di regola, fa parte dello staff di qualsiasi policlinico.

Molti pazienti affrontano barriere psicologiche, hanno paura o imbarazzo a consultare un proctologo. In effetti, la procedura di esame è praticamente indolore, anche se viene eseguita una sigmoidoscopia o un altro esame della sonda. Il trattamento chirurgico della patologia avanzata è un processo molto più complicato, quindi la visita non deve essere rinviata.

Come prepararsi per un appuntamento con un proctologo

È necessario prepararsi per un esame da un proctologo. La sera prima, è meglio saltare la cena o mangiare qualcosa di leggero, porridge o brodo. Al mattino del giorno dell'assunzione, dovresti astenervi dal mangiare. Se non vi è stato alcun movimento intestinale mattutino, si consiglia di assumere un lassativo o utilizzare un micro clistere. Assicurati di prestare particolare attenzione all'igiene personale..

Nelle fasi successive delle emorroidi, la pulizia dell'intestino e altre procedure preparatorie saranno eseguite dal medico stesso.

Un proctologo viene indirizzato al paziente per una consultazione con un chirurgo se il trattamento con agenti farmacologici non ha avuto effetti o se durante la terapia iniziale è stata rilevata una fase avanzata della malattia.

Per non perdere tempo in ufficio, anche prima di visitare il medico, è necessario ricordare tutti i reclami, i sintomi, nonché il periodico e le caratteristiche del loro verificarsi. Se necessario, è meglio registrare questi dati. È necessario prestare attenzione al dolore durante i movimenti intestinali, il colore e la consistenza delle feci e altre sensazioni spiacevoli che, secondo il paziente, possono essere associate alla malattia. L'aiuto nella raccolta dell'anamnesi per il medico è l'apertura del paziente, la sua consapevolezza del decorso del processo patologico.

Come è l'appuntamento con il proctologo

A seconda dello stadio delle emorroidi, la diagnosi può variare, ma la tecnica di base consiste nei seguenti punti:

  1. Raccolta di anamnesi, ovvero storia di una specifica malattia e lamentele. In questa fase, il medico può suggerire una diagnosi preliminare, che verrà quindi controllata in laboratorio e strumentale.
  2. Ispezione: è divisa in generale e locale. In generale, il medico valuta le condizioni e l'aspetto del paziente nel suo insieme. Più informativo è l'esame locale, che il coloproctologo esegue manualmente (esame manuale) o utilizzando strumenti (supporti, specchi). Innanzitutto, vengono valutate le condizioni della mucosa, il grado di sviluppo delle emorroidi, la presenza o l'assenza della superficie della ferita.
  3. Chiarire gli esami di laboratorio. Dopo l'esame, il medico invierà un esame del sangue generale e biochimico, un coprogramma (analisi fecale), potrebbe anche essere richiesta una coltura batterica di feci per verificare la presenza di un'infezione batterica.
  4. Esame strumentale. Per fare ciò, un anoscopio viene inserito nell'ano e l'immagine viene visualizzata sullo schermo. Ora il medico valuta in dettaglio ciò che non ha potuto vedere durante l'esame iniziale.
  5. Alla fine dell'appuntamento, viene annunciata una diagnosi presuntiva, che può essere definita definitiva (oltre che chiarita o modificata) solo dopo che arrivano i risultati del test e i dati di sigmoidoscopia. Successivamente, viene prescritto un trattamento..

La pianificazione della chirurgia può includere un esame dettagliato e una consultazione con un flebologo, uno specialista in malattie venose.

Caratteristiche di andare da un medico per le emorroidi nelle donne

Nelle donne, l'esame proctologico viene eseguito come negli uomini. Ma le caratteristiche del corpo femminile sono tali che spesso hanno emorroidi durante la gravidanza e nel periodo postpartum. Inoltre, i processi infiammatori nella regione rettale possono essere associati a malattie infiammatorie o infiammatorie infettive di altri organi pelvici. Pertanto, un ginecologo è anche coinvolto nel monitoraggio di tali pazienti..

Spesso è il ginecologo che diventa il primo medico a cui il paziente si rivolge con le emorroidi; in altri casi, le emorroidi possono essere rilevate durante un esame ginecologico di routine. Il medico troverà emorroidi con emorroidi esterne. Il dolore indicherà le emorroidi interne (con un esame ginecologico bimanuale, la parete del retto, che si trova immediatamente dietro il fornice posteriore della vagina, può essere irritata). La presenza di secrezione, ragadi anali, uno schema venoso ben definito nell'ano, le foche possono suggerire emorroidi.

A volte le emorroidi nel periodo postpartum si sviluppano insieme alle vene varicose nella vagina. Quindi un ginecologo competente esaminerà necessariamente la donna stessa o la manderà dal proctologo.

Il ginecologo può anche monitorare l'assunzione di farmaci prescritti per il trattamento delle emorroidi e regolare la terapia al fine di eliminare i farmaci potenzialmente dannosi per la madre e il feto..

Quale medico dovrei contattare per le emorroidi nelle fasi successive

Un proctologo viene indirizzato al paziente per un consulto con un chirurgo se il trattamento con agenti farmacologici non ha avuto alcun effetto o se durante la terapia iniziale è stata rilevata una fase avanzata della malattia. Può essere uno specialista ristretto - un chirurgo coloproctologo o un chirurgo generale.

Si consiglia l'esame di un proctologo se i seguenti sintomi sono preoccupanti: indolenzimento, sanguinamento rettale, sensazione di corpo estraneo nel retto, pesantezza nella regione pelvica o rettale.

Esamina il paziente, tenendo conto delle informazioni ricevute dal proctologo. Sulla base dei dati, il chirurgo determina la fattibilità dell'operazione e redige il suo piano.

La pianificazione della chirurgia può includere un esame dettagliato e la consultazione con un flebologo, uno specialista in patologie venose. Valuta il flusso sanguigno nelle vene del plesso emorroidario, lo stato dei vasi e può prescrivere angiografia a contrasto.

Con le emorroidi, entrambi gli interventi minimamente invasivi vengono eseguiti in regime ambulatoriale, dopo di che il paziente sarà presto in grado di tornare a uno stile di vita normale, così come massicci interventi chirurgici per motivi di salute. Ove possibile, viene data preferenza alla prima categoria, che comprende:

  • legatura con anelli di lattice - il metodo prevede di indossare uno speciale anello elastico sulla base dell'emorroide. L'anello comprime i vasi, altera il flusso sanguigno nelle vene emorroidali, a causa del quale il nodo viene respinto da solo;
  • caraterizzazione delle emorroidi. Durante questa manipolazione, viene cucita un'arteria che porta il sangue alla vena traboccante;
  • scleroterapia. Una sostanza viene iniettata nei vasi del retto, che provoca la crescita del tessuto connettivo. Quando il lume si chiude, il sangue non scorre nei nodi gonfi;
  • foto ed elettrocoagulazione: cauterizzazione delle emorroidi mediante un raggio di calore o un arco elettrico. Efficace nel fermare l'emorragia e nel trattamento delle emorroidi di stadio 2 e 3.

Spesso è il ginecologo che diventa il primo medico a cui il paziente si rivolge con le emorroidi; in altri casi, le emorroidi possono essere rilevate durante un esame ginecologico di routine..

I metodi invasivi includono:

  • escissione radicale delle emorroidi secondo Milligan-Morgan. L'intervento chirurgico, che dal momento della sua invenzione ha acquisito molte modifiche, consiste nella rimozione completa delle emorroidi, seguita dalla coagulazione e dalla sutura dei vasi.
  • Operazione Longo. Questa è una versione meno traumatica dell'operazione precedente, che richiede una pinzatrice. Dopo l'escissione dei nodi, la membrana mucosa sospesa con graffette speciali viene attaccata a tutti i tessuti e il lume dei vasi si restringe.

Se non esiste uno specialista necessario nel villaggio, un terapista locale può condurre un esame e prescrivere farmaci per le emorroidi. Smetti di sanguinare dalle emorroidi con il potere di un dottore in ambulanza. Ginecologo, proctologo, flebologo, chirurgo: uno di questi medici fornirà assistenza, l'importante è cercare aiuto in modo tempestivo.

video

Offriamo per la visualizzazione di un video sull'argomento dell'articolo.

Quale medico contattare per le emorroidi?

Dall'articolo imparerai che un medico che cura le emorroidi è un proctologo (coloproctologo), come prepararsi adeguatamente per un esame, quale trattamento può essere prescritto.

Perché le emorroidi non possono essere trattate da sole

Le emorroidi sono una malattia della civiltà, le principali cause della malattia sono l'inattività fisica, un'alimentazione inappropriata, cattive abitudini che portano all'atonia intestinale, costipazione, debolezza delle vene e muscoli rettali con la formazione di emorroidi. Nessuno è immune dalla malattia emorroidaria e la delicatezza del problema costringe molti a iniziare il trattamento da soli.

Nelle prime fasi, le emorroidi sono di scarsa preoccupazione per una persona, i sintomi vengono cancellati: raramente - gocce di sangue sulla carta igienica, prurito all'ano, disagio nella regione anorettale. Si crea l'illusione che tali problemi possano essere facilmente risolti. Inoltre, ogni farmacia ha una vasta selezione di supposte e unguenti proctologici. Ma questo è un grosso errore.

Poche persone riescono a indovinare con la scelta di un rimedio per il trattamento delle emorroidi. Ogni persona ha le sue caratteristiche fisiologiche, il processo patologico in ciascuno procede individualmente, lo stadio e la causa della comparsa delle vene varicose possono essere diagnosticati in modo accurato solo da un medico, nonché il grado di sensibilità ai componenti del farmaco utilizzato.

Coloro che hanno pronunciato sintomi della malattia vengono dal medico per chiedere aiuto: forte dolore, sanguinamento abbondante, prolasso delle emorroidi interne. Ma queste sono già fasi tardive della patologia, che richiedono solo un intervento chirurgico. Un medico che cura le emorroidi è un proctologo che aiuterà a smettere di sanguinare, ma rimuove i nodi con metodi conservativi e non è in grado.

I tentativi di auto-trattamento portano al fatto che il decorso quasi asintomatico delle emorroidi è sostituito da una esacerbazione, che complica in modo significativo la diagnosi, richiede sollievo dell'infiammazione e ritarda il tempo di fornire assistenza. E questo è irto dello sviluppo di complicanze..

Il sanguinamento rettale non può essere causato da emorroidi, ma da un tumore o un polipo nel retto. Qui, una visita tardiva a un medico può essere fatale. È impossibile calmarsi se i sintomi acuti sono passati da soli. Ciò non significa che la malattia sia scomparsa, è stata semplicemente cronaca e minaccia di nuove esacerbazioni..

Pertanto, un appello tempestivo a un medico specialista che si occupa del trattamento delle emorroidi è l'unica via d'uscita corretta in questa situazione. Prima viene fatta la diagnosi, maggiori sono le possibilità di stabilire la causa della malattia, di far fronte alla malattia emorroidaria in modo conservativo senza gravi conseguenze.

Specializzazione del medico in problemi rettali

Un aiuto qualificato e le tattiche della terapia per le emorroidi saranno fatte da un proctologo o coloproctologo. Non c'è alcuna differenza pratica nei nomi di queste specialità: proprio alla fine del secolo scorso (1997), il Ministero della Salute della Federazione Russa ha allineato il nome della professione agli standard internazionali. Il coloproctologo è una versione moderna di un proctologo, uno specialista che studia, diagnostica, cura e previene le malattie del retto, del canale anale e della regione quasi rettale. Emorroidi - nella sua competenza.

Se hai sintomi associati alla patologia della regione anorettale, del retto, indipendentemente dal sesso, dovresti contattare un proctologo dal policlinico nel luogo della tua registrazione (o residenza, se sei ufficialmente, secondo l'applicazione, sono serviti dal policlinico dell'area in cui non sei registrato, ma tu vivi).

Le emorroidi nelle donne e negli uomini non hanno praticamente differenze, ad eccezione dei momenti provocatori. Spesso la gravidanza diventa un fattore scatenante della malattia emorroidaria, quindi il proctologo diagnostica la patologia, prescrive la terapia solo dopo aver consultato un ostetrico-ginecologo.

Se la patologia è causata da disturbi nel sistema riproduttivo che influenzano il deflusso venoso di sangue dal retto, non puoi fare a meno di consultare un ginecologo. In caso di problemi di nutrizione nelle donne, diete, un nutrizionista aiuterà ad adeguare la dieta.

È più facile con gli uomini: se la formazione di emorroidi è associata a cambiamenti nella prostata, dovrai consultare un urologo.

Quando visitare un proctologo

Se si formano emorroidi, manifestate da determinati sintomi, la questione fondamentale non è quale medico rivolgersi, ma quando è necessario farlo. Necessario:

  • se il problema si è verificato negli ultimi tre mesi di gravidanza;
  • dopo il parto;
  • durante la menopausa;
  • con obesità di qualsiasi grado;
  • se conduci uno stile di vita "sedentario";
  • durante la riabilitazione dopo qualsiasi intervento chirurgico per le emorroidi;
  • dopo i 40 anni, con una storia di parenti di oncologia intestinale;
  • nei termini di esame medico annuale o esami preventivi.

Non dobbiamo dimenticare che la malattia emorroidaria non ha una fascia di età, quindi è necessario osservare attentamente il bambino dal momento della nascita e ai primi sintomi poco chiari associati al retto, contattare immediatamente uno specialista per aiuto.

Qual è la responsabilità di un proctologo

I doveri professionali di un medico che cura le emorroidi includono:

  • assistenza programmata e di emergenza per i pazienti, se necessario;
  • accoglienza consultiva in clinica con la nomina di un sondaggio, in base ai suoi risultati - trattamento con possibile adattamento;
  • gestione ospedaliera dei pazienti, anche prima e dopo l'intervento chirurgico;
  • consultazione di pazienti con colleghi di specialità correlate;
  • realizzazione di esami rettali digitali e strumentali in condizioni in un policlinico o in ospedale;
  • intervento chirurgico, comprese tecniche mini-invasive;
  • esami sul campo nell'ambito di squadre specializzate;
  • partecipazione a consultazioni di medici, visita medica, esami preventivi;
  • rilascio di un certificato di incapacità lavorativa, pratiche burocratiche per l'ITU.

Un proctologo (coloproctologo) tratta in modo conservativo:

  • Morbo di Crohn;
  • invasione elmintica;
  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • verruche genitali;
  • rimuove corpi estranei dal canale anale.

Chirurgicamente, il proctologo accusa:

  • emorroidi, loro complicanze;
  • polipi e tumori dell'intestino crasso, retto di qualsiasi genesi;
  • aderenze dopo l'intervento chirurgico;
  • passaggio coccigeo epiteliale;
  • fistole, prolasso rettale;
  • blocco intestinale;
  • diverticolosi;
  • ragade anale.

Chi altro cura le emorroidi

Se la tua clinica non ha un appuntamento con un proctologo o coloproctologo, le sue funzioni professionali sono svolte da un chirurgo, a volte un chirurgo vascolare o un flebologo. Tuttavia, molto dipende dai sintomi prevalenti della patologia. A volte il paziente stesso decide a quale medico rivolgersi con le emorroidi, quindi ottiene un appuntamento con un terapeuta. La stessa situazione può insorgere in assenza di un chirurgo nella clinica.

C'è ancora una sfumatura nella definizione di che tipo di medico tratta le emorroidi nelle donne e negli uomini. In assenza di un proctologo in clinica, una donna con tali sintomi può essere riferita a un ginecologo e un uomo - a un urologo.

Un terapista, un urologo o un ginecologo, ovviamente, non saranno in grado di condurre una revisione rettale, ano o sigmoidoscopia, ma faranno una diagnosi preliminare, forniranno un rinvio allo specialista necessario.

Preparazione obbligatoria per l'ammissione proctologica

Un proctologo è uno specialista ristretto, un appuntamento con il quale è necessario fissare un appuntamento in anticipo. È necessario prepararsi appositamente per un esame proctologico, poiché alla reception è necessario sottoporsi a diverse manipolazioni volte a una diagnosi accurata della patologia rettale.

La linea di fondo è la pulizia dell'intestino. Meglio di tutto: un ciclo di clisteri di pulizia al mattino e alla sera, acqua calda, non più di 2 litri alla volta. Se l'appuntamento è previsto per la mattina, viene dato un clistere la sera, ma se l'esame da un proctologo è nel pomeriggio, allora è meglio mettere il clistere prima delle otto del mattino, lo stesso giorno.

Microlax (lassativo) può essere utilizzato. La procedura viene eseguita diverse ore prima dell'esame. Per il dolore nel retto o nel canale anale, i clisteri sono controindicati. L'esame è possibile solo dopo aver interrotto la gravità del processo.

Vanno all'appuntamento a stomaco vuoto in modo che possano fare un esame del sangue. Devi avere con te:

  • il passaporto;
  • polizza assicurativa medica obbligatoria;
  • certificato di pensione, altri documenti che danno benefici in caso di manutenzione in un policlinico;
  • assorbenti igienici;
  • pannolino usa e getta, asciugamano;

I copriscarpe sono tenuti a fornirti gratuitamente presso la clinica. In caso di un possibile ricovero, l'elenco viene aumentato del numero di oggetti personali necessari per la prima volta.

Diagnosi di patologia

Un medico che è coinvolto nella diagnosi e nel trattamento delle emorroidi acute o croniche inizia la diagnosi prendendo un'anamnesi. Il medico ascolta le lamentele del paziente, stabilisce i tempi di insorgenza dei sintomi, scopre i metodi di autoterapia (se presenti). Quindi, viene stabilita la causa principale della patologia, che ha le sue caratteristiche negli uomini e nelle donne. Gli uomini hanno maggiori probabilità di avere una storia di alcol, fumo e sollevamento di carichi pesanti e le donne hanno maggiori probabilità di avere una gravidanza e un parto..

Il proctologo continua a esaminare visivamente il paziente. Aiuta con le emorroidi esterne o con le emorroidi interne che sono cadute. Se un esame esterno non dà risultati, il medico usa un esame di palpazione del retto: con i guanti, sonda le pareti del retto. Se le emorroidi si sono già formate, i noduli possono essere facilmente diagnosticati. Le fasi iniziali sono più difficili.

L'esame manuale rettale è il componente principale della diagnosi di emorroidi e altre malattie della regione anorettale: polipi, tumori, aderenze, processi erosivi, fistole, formazione di ascessi. Lo studio viene condotto su un divano speciale in posizione supina o su una sedia proctologica. Il guanto è lubrificato con olio antisettico per un esame indolore, l'esame stesso viene eseguito in sequenza con il rilassamento preliminare dello sfintere anale.

Per diagnosticare più accuratamente le emorroidi, il medico utilizza un esame strumentale:

  • anoscopia: esame della mucosa del retto a una profondità di 12 cm attorno all'ano;
  • sigmoidoscopia - esame con un rettoscopio di formazioni emorroidali nella parte inferiore dell'intestino crasso a una profondità di 25 cm dall'anello anale;
  • colonscopia: una variante dell'intervento endoscopico che utilizza una sonda speciale per visualizzare il tratto gastrointestinale inferiore;
  • irrigoscopia: esame a raggi X del retto mediante contrasto.

Scelta del metodo di trattamento

Un proctologo (coloproctologo) usa l'uno o l'altro metodo di terapia, tenendo conto di diversi punti:

  • la gravità e lo stadio della malattia emorroidaria;
  • acutezza del processo;
  • localizzazione di cavità emorroidali;
  • la presenza di complicanze;
  • esacerbazione della patologia somatica;
  • l'età del paziente;
  • salute generale;
  • caratteristiche individuali.

Ma in ogni caso, il medico nelle prime fasi delle emorroidi usa l'intero arsenale del trattamento conservativo e solo se è inutile, usa la chirurgia.

prudente

I farmaci per le emorroidi includono:

  • la venotonica in qualsiasi forma farmacologica è la base della terapia conservativa, che tonifica il flusso sanguigno venoso, rinforza le pareti delle vene (Detralex, Venarus, Troxevasin);
  • candele e unguenti - farmaci esterni che alleviano il dolore, l'infiammazione, la rigenerazione dei tessuti danneggiati, l'arresto del sanguinamento (Posterisan, Procto-Glivenol, Natalsid, Sollievo, unguenti e candele con olivello spinoso, belladonna);
  • lassativi - normalizzare la funzione intestinale (Duphalac);
  • Iniezioni o compresse di FANS (Diclofenac, Voltaren);
  • trombolitici (aspirina);
  • ormoni (prednisolone);
  • vitamine, minerali (A, E, C, zinco, zolfo).

La scelta di un proctologo è determinata dai sintomi prevalenti.

operativo

Il trattamento radicale delle emorroidi di tutti gli stadi viene effettuato mediante tecniche minimamente invasive:

  • laser: tagliare un nodo con cauterizzazione delle ferite per fermare l'emorragia (nelle fasi iniziali delle emorroidi esterne)
  • scleroterapia: l'introduzione dello sclerosante all'interno delle caverne, che incolla le pareti delle navi;
  • fotocoagulazione - trattamento delle emorroidi con raggi laser a infrarossi con combustione di caverne strato per strato;
  • legatura del lattice - legatura con anelli di lattice della base della formazione emorroidaria;
  • crioterapia - congelamento delle emorroidi con azoto liquido;
  • caraterizzazione: legatura della base dell'arteria che alimenta il canale anorettale.

Un proctologo specialista qualificato, con un trattamento tempestivo del paziente, non consentirà mai la progressione della malattia, l'uso dell'emorroidectomia, che è irto di numerose complicazioni. Ma se l'appello per assistenza medica si è verificato nelle fasi successive della malattia, non c'è scelta, viene eseguito:

  • Operazione di Milligan-Morgan (emorroidectomia): escissione radicale delle emorroidi insieme alla mucosa con una ferita aperta;
  • Operazione di Ferguson - con sutura della ferita con suture riassorbibili;
  • Operazione nei parchi - escissione del solo nodo con sutura della ferita con catgut;
  • Operazione di Longo (emorroidopessi): escissione della mucosa con tirata verso il sito del sito della ferita con formazioni emorroidali interne.

La rimozione radicale delle cavità venose varicose viene eseguita da uno specialista in anestesia, richiede un lungo periodo di recupero ed è traumatica.

Pertanto, il criterio per scegliere un metodo di trattamento della malattia emorroidaria è la tempestività di contattare uno specialista - proctologo.

I rimedi popolari aiuteranno con le emorroidi??

Non. La malattia emorroidaria è provocata da molti fattori che non dipendono da una persona. Colpiscono il lavoro di tutti gli organi e sistemi del corpo. In questo caso, è impossibile far fronte a un'erba medicinale o persino a un complesso di erbe..

Non esiste una tale cura miracolosa che salverebbe contemporaneamente una persona da costipazione, obesità, stress, predisposizione ereditaria e corretti processi metabolici. Devi contattare i professionisti. Il trattamento deve essere completo. Altrimenti, il caso si concluderà con un'operazione, il cui risultato è difficile da prevedere..

Perché le emorroidi non vanno via?

A volte i pazienti sanno esattamente a quale medico devono rivolgersi, seguono tutte le raccomandazioni di uno specialista e non vedono alcun miglioramento. Inoltre, iniziano le complicazioni. Ci sono diverse ragioni per questo:

  • basse qualifiche di un proctologo, che non tiene conto del grado, dello stadio della malattia, delle caratteristiche individuali del paziente, della tolleranza ai farmaci;
  • inosservanza di alcune raccomandazioni del medico (violazioni nel corso del trattamento, mancanza di attività fisica);
  • una caratteristica individuale dell'organismo: insufficienza venosa cronica, che non consente di far fronte alla sua manifestazione locale;
  • l'uso di tecniche non convenzionali a scapito di quelle ufficialmente accettate.

Tuttavia, nella stragrande maggioranza dei casi, un proctologo esperto sarà in grado di scegliere una terapia adeguata, far fronte al problema.

Perché l'automedicazione e l'accesso prematuro a un medico sono pericolosi?

La malattia emorroidaria è pericolosa con ricaduta. Ecco perché è così importante sapere quale medico sta trattando le emorroidi, può aiutare a farcela. Inoltre, è necessario assumersi la responsabilità di contattare tempestivamente uno specialista. Altrimenti, le complicazioni non possono essere evitate:

  • anemia dovuta al costante rimbocco dei nodi;
  • trombosi acuta con necrosi tissutale;
  • proctite e paraproctite;
  • fistola retto, ano;
  • incontinenza fecale.

Naturalmente, il dolore è un motivo per l'acquisto di candele da farmacia, ma dopo averlo interrotto, dovresti consultare immediatamente un medico. Inoltre, l'automedicazione può:

  • essere inefficace, causare complicazioni;
  • causare infertilità;
  • complicare il parto;
  • causare un aborto spontaneo;
  • diarrea indomabile;
  • disidratazione;
  • crollo.

La patologia vascolare non può essere trattata come un naso che cola. Questo è un rischio per la vita. I nemici, l'assunzione ingiustificata di lassativi, gli antibiotici possono finire tragicamente. Devi conoscere la causa della malattia e solo un medico può diagnosticare. Pertanto, ai primi segni di emorroidi, dovresti cercare un aiuto medico, scartando la falsa timidezza, rendendoti conto che un proctologo è un medico che può risolvere il tuo problema..