Anatomia e fisiologia del cuore umano

Il nostro corpo è una struttura complessa composta da singoli componenti (organi e sistemi), per il pieno funzionamento di cui sono richiesti un costante approvvigionamento di cibo e lo smaltimento di prodotti in decomposizione. Questo lavoro viene svolto dal sistema circolatorio, che consiste in un organo centrale (pompa cardiaca) e vasi sanguigni in tutto il corpo. A causa del costante lavoro del cuore umano, il sangue circola continuamente attraverso il letto vascolare, fornendo ossigeno e nutrizione a tutte le cellule. La pompa vivente del nostro corpo fa almeno centomila contrazioni ogni giorno. Come è organizzato il cuore umano, qual è il suo principio di funzionamento, come evidenziato dalle figure dei principali indicatori: queste domande sono interessanti per molte persone che non sono indifferenti alla loro salute.

Informazione Generale

La conoscenza della struttura e della funzione del cuore umano si stava accumulando gradualmente. L'inizio della cardiologia come scienza è considerato il 1628, quando il medico inglese e lo scienziato naturale Harvey scoprirono le leggi di base della circolazione sanguigna. In futuro, sono state ottenute tutte le informazioni di base sull'anatomia del cuore e dei vasi sanguigni, il sistema circolatorio umano, che sono ancora utilizzate..

La "macchina a moto perpetuo" vivente è ben protetta dai danni grazie alla sua posizione favorevole nel corpo umano. Dove si trova il cuore di una persona, ogni bambino lo sa - nel seno a sinistra, ma questo non è del tutto vero. Anatomicamente, occupa la parte centrale del mediastino anteriore - questo è uno spazio chiuso nel petto tra i polmoni, circondato dalle costole e dallo sterno. La parte inferiore del cuore (il suo apice) è leggermente spostata a sinistra, il resto del cuore è al centro. In rari casi, esiste una variante anormale della posizione del cuore in una persona con uno spostamento verso il lato destro (destrocardia), che è spesso combinato con un posizionamento speculare nel corpo di tutti gli organi spaiati (fegato, milza, pancreas, ecc.).

A proposito di come appare un cuore umano, ognuno ha le proprie idee, di solito differiscono dalla realtà. Esternamente, questo organo ricorda un uovo leggermente appiattito nella parte superiore e rivolto verso il basso con grandi vasi adiacenti su tutti i lati. La forma e le dimensioni possono variare a seconda del sesso, dell'età, del fisico e dello stato di salute di un uomo o di una donna.

La gente dice che la dimensione del cuore può essere approssimativamente determinata dalla dimensione del proprio pugno - la medicina non discute con questo. Molte persone sono interessate a sapere quanto pesa il cuore di una persona? Questo indicatore dipende dall'età e dal sesso..

Il peso del cuore di un adulto raggiunge una media di 300 g e nelle donne può essere leggermente inferiore rispetto agli uomini.

Esistono patologie in cui sono possibili deviazioni di questo valore, ad esempio con proliferazione miocardica o espansione della camera cardiaca. Nei neonati, il suo peso è di circa 25 g, i tassi di crescita più significativi si osservano durante i primi 24 mesi di vita ea 14-15 anni e dopo 16 anni gli indicatori raggiungono i valori degli adulti. Il rapporto tra la massa cardiaca di un adulto e il peso corporeo totale negli uomini è 1: 170, nelle donne 1: 180.

Caratteristiche anatomiche e fisiologiche

Per capire la struttura del cuore umano, prima guardiamola dall'esterno. Vediamo un organo muscolare cavo a forma di cono, a cui i rami di grandi vasi del sistema circolatorio umano si avvicinano da tutti i lati, come tubi o tubi flessibili a una pompa. Questa è la pompa vivente del nostro corpo, composta da diverse sezioni funzionali (camere), separate da partizioni e valvole. Quante camere ci sono nel cuore di una persona - qualsiasi studente di terza media lo sa. Per coloro che hanno perso le lezioni di biologia, ripetiamolo: ce ne sono quattro (2 per parte). Quali sono queste camere del cuore e qual è il loro ruolo nel sistema circolatorio:

  1. La cavità dell'atrio destro accetta due vene cave (inferiore e superiore), che trasportano sangue privo di ossigeno raccolto da tutto il corpo, che quindi entra nella sezione inferiore (ventricolo destro), bypassando la valvola cardiaca tricuspide (o tricuspide). Le sue valvole si aprono solo durante la compressione dell'atrio destro, quindi si richiudono, impedendo il flusso di sangue nella direzione retrograda.
  2. Il ventricolo del cuore destro pompa il sangue nel comune tronco polmonare, che poi si divide in due arterie che trasportano sangue privo di ossigeno ad entrambi i polmoni. Nel corpo umano, queste sono le uniche arterie attraverso le quali scorre la massa sanguigna venosa e non arteriosa. Il processo di ossigenazione del sangue avviene nei polmoni, dopo di che viene trasportato nell'atrio sinistro attraverso due vene polmonari (di nuovo, un'eccezione interessante: le vene trasportano sangue ricco di ossigeno).
  3. Nella cavità dell'atrio sinistro, ci sono vene polmonari che rilasciano sangue arterioso qui, che viene quindi pompato nel ventricolo sinistro attraverso i lembi della valvola mitrale. Nel cuore di una persona sana, questa valvola si apre solo nella direzione del flusso sanguigno diretto. In alcuni casi, i suoi lembi possono piegarsi nella direzione opposta e far fluire parte del sangue dal ventricolo all'atrio (si tratta del prolasso della valvola mitrale).
  4. Il ventricolo sinistro svolge un ruolo di primo piano, pompa il sangue dal circolo polmonare (piccolo) della circolazione sanguigna nel grande cerchio attraverso l'aorta (il vaso più potente del sistema circolatorio umano) e i suoi numerosi rami. Il rilascio di sangue attraverso la valvola aortica avviene durante la compressione sistolica del ventricolo sinistro; durante il rilassamento diastolico, un'altra porzione dall'atrio sinistro entra nella cavità di questa camera.

Struttura interna

La parete del cuore è composta da diversi strati, rappresentati da diversi tessuti. Se si disegna mentalmente la sua sezione trasversale, è possibile evidenziare:

  • la parte interna (endocardio) - un sottile strato di cellule epiteliali;
  • la parte centrale (miocardio) - uno spesso strato muscolare, che fornisce con le sue contrazioni la principale funzione di pompaggio del cuore umano;
  • strato esterno: costituito da due foglie, quella interna è chiamata pericardio viscerale o epicardio e lo strato fibroso esterno è chiamato pericardio parietale. Tra queste due foglie c'è una cavità con fluido sieroso, che serve a ridurre l'attrito durante i battiti del cuore..

Se consideriamo la struttura interna del cuore in modo più dettagliato, vale la pena notare diverse formazioni interessanti:

  • accordi (filamenti di tendini) - il loro ruolo è quello di collegare le valvole cardiache umane ai muscoli papillari sulle pareti interne dei ventricoli, questi muscoli si contraggono durante la sistole e impediscono il flusso di sangue retrograda dal ventricolo all'atrio;
  • muscoli del cuore - formazioni trabecolari e a pettine nelle pareti delle camere cardiache;
  • setto interventricolare e interatriale.

Nella parte centrale del setto interatriale, la finestra ovale a volte rimane aperta (funziona solo nel feto in utero, quando non c'è circolazione polmonare). Questo difetto è considerato un'anomalia dello sviluppo minore, non interferisce con la vita normale, a differenza delle malformazioni congenite del setto atriale o interventricolare, in cui la normale circolazione sanguigna è significativamente compromessa. Quale sangue riempie la metà destra del cuore umano (venoso), questo entrerà nella parte sinistra di esso durante la sistole e viceversa. Di conseguenza, aumenta il carico su alcuni reparti, che nel tempo porta allo sviluppo di insufficienza cardiaca. L'apporto di sangue al miocardio viene effettuato da due arterie coronarie del cuore, che sono divise in numerosi rami, formando la vascolarizzazione coronarica. Qualsiasi violazione della pervietà di questi vasi porta all'ischemia (carenza di ossigeno del muscolo), fino alla necrosi dei tessuti (attacco cardiaco).

Indicatori di attività cardiaca

Se tutti i reparti lavorano in modo equilibrato, la contrattilità del miocardio non è compromessa e le navi del cuore sono ben percorribili, quindi la persona non sente il battito. Mentre siamo giovani, sani e attivi, non pensiamo a come funziona il cuore umano. Tuttavia, una volta che compaiono dolori al petto, mancanza di respiro o interruzioni, il lavoro del cuore diventa immediatamente evidente. Quali indicatori tutti devono sapere:

  1. Il valore della frequenza cardiaca (FC) - da 60 a 90 battiti al minuto, il cuore dovrebbe battere a riposo in un adulto, se batte più di 100 volte - questa è tachicardia, meno di 60 - bradicardia.
  2. Volume di ictus del cuore (volume sistolico o CO): il volume di sangue che viene rilasciato nel sistema circolatorio umano a seguito di una contrazione del ventricolo sinistro, normalmente 60-90 ml a riposo. Più alto è questo valore, più bassa è la frequenza cardiaca e maggiore è la resistenza del corpo durante l'esercizio. Questo indicatore è particolarmente importante per gli atleti professionisti..
  3. L'indice di gittata cardiaca (volume minuto di circolazione sanguigna) è definito come CO moltiplicato per la frequenza cardiaca. Il suo valore dipende da molti fattori, tra cui il livello di forma fisica, la posizione del corpo, la temperatura ambiente, ecc. La norma a riposo negli uomini è di 4-5,5 litri al minuto, nelle donne è di 1 litro al minuto in meno.

Una persona ha un organo unico grazie al quale vive, lavora, ama. La cura del cuore è tanto più preziosa e inizia con lo studio delle caratteristiche della sua struttura e funzione. In effetti, il motore cardiaco non è così eterno, molti fattori influenzano negativamente il suo lavoro, alcuni dei quali una persona è in grado di controllare, altri possono essere completamente esclusi al fine di garantire una vita lunga e piena..

Cuore e vasi sanguigni

Il sistema cardiovascolare umano è chiuso. Ciò significa che il sangue si muove solo attraverso i vasi e non ci sono cavità in cui viene versato il sangue. Grazie al lavoro del cuore e al sistema ramificato dei vasi sanguigni, ogni cellula del nostro corpo riceve ossigeno e sostanze nutritive necessarie per la vita.

Presta attenzione al nome consolidato: il sistema cardiovascolare. In primo luogo, è il muscolo cardiaco a svolgere la funzione più importante. Procediamo a studiare questo organo unico..

Un cuore

Il ramo della medicina che studia il cuore si chiama cardiologia (dal greco antico καρδία - cuore e λόγος - studio). Il cuore è un organo muscolare cavo che si contrae con un certo ritmo per tutta la vita di una persona.

All'esterno, il cuore è coperto da un sacco pericardico - il pericardio. È composto da 4 camere: 2 ventricoli - destra e sinistra e 2 atri - destra e sinistra. Ricorda che ci sono valvole a volantino tra i ventricoli e gli atri..

Una valvola tricuspide (tricuspide) si trova tra l'atrio destro e il ventricolo destro, una valvola bicuspide (mitrale) si trova tra l'atrio sinistro e il ventricolo sinistro.

Nel cuore, il sangue si muove unidirezionalmente: dagli atri ai ventricoli, a causa della presenza di valvole (atrioventricolari) del volantino (dall'atrio latino - atrio e ventricolo - ventricolo).

La più grande nave umana parte dal ventricolo sinistro - l'aorta, 2,5 cm di diametro, in cui il sangue scorre ad una velocità di 50 cm al secondo. Il tronco polmonare parte dal ventricolo destro. Le valvole semi-lunari si trovano tra il ventricolo sinistro e l'aorta, nonché il ventricolo destro e il tronco polmonare..

Il tessuto muscolare del cuore è rappresentato da singole cellule - cardiomiociti con striatura trasversale. Il cuore ha una proprietà speciale - automatica: il cuore isolato dal corpo continua a contrarsi senza influenze esterne. Ciò è dovuto alla presenza nello spessore del tessuto muscolare di cellule speciali - pacemaker (cellule di pacemaker, cardiomiociti atipici), che a loro volta generano periodicamente impulsi nervosi.

Il cuore ha un sistema conduttivo grazie al quale l'eccitazione che si è manifestata in una parte del cuore copre gradualmente altre parti. Nel sistema conduttore si distinguono seno, nodi atrioventricolari, un fascio di fibre His e Purkinje. È grazie alla presenza di queste strutture conduttive che il cuore è in grado di automatizzare.

Ciclo cardiaco

Il lavoro del cuore consiste nel sostituire successivamente tre fasi:

    Sistole atriale (dalla sistole greca - contrazione, contrazione)

Dura 0,1 sec. In questa fase, gli atri si contraggono, il loro volume diminuisce e il sangue da essi entra nei ventricoli. Le valvole a farfalla sono aperte durante questa fase.

Dura 0,3 sec. Le valvole del volantino (atrioventricolare) si chiudono per impedire al sangue di tornare negli atri. Il tessuto muscolare dei ventricoli inizia a contrarsi, il loro volume diminuisce: le valvole semilunari si aprono. Il sangue viene espulso dai ventricoli nell'aorta (dal ventricolo sinistro) e nel tronco polmonare (dal ventricolo destro).

Diastole totale (dal diastole greco - estensione)

Dura 0,4 secondi. Nella diastole, le cavità cardiache si espandono: i muscoli si rilassano, le valvole semilunari si chiudono. Le valvole a cerniera sono aperte. Durante questa fase, gli atri sono riempiti di sangue, che entra passivamente nei ventricoli. Quindi il ciclo si ripete.

Abbiamo già coperto il ciclo cardiaco, ma voglio attirare la vostra attenzione su alcuni dettagli. In totale, un ciclo dura 0,8 secondi. Gli atri riposano 0,7 secondi - durante la sistole ventricolare e la diastole totale, mentre i ventricoli riposano 0,5 secondi - durante la sistole atriale e la diastole totale. Grazie a un ciclo così energicamente favorevole, la fatica del muscolo cardiaco un po 'durante il lavoro..

La frequenza cardiaca (FC) può essere misurata utilizzando l'impulso: le contrazioni a scatti delle pareti dei vasi associate al ciclo cardiaco. La frequenza cardiaca media è normale: 60-80 battiti al minuto. La frequenza cardiaca di un atleta è meno frequente di quella di una persona non allenata. Con uno sforzo fisico elevato, la frequenza cardiaca può aumentare fino a 150 battiti / min..

Le variazioni della frequenza cardiaca sono possibili nella forma della sua eccessiva diminuzione o aumento, rispettivamente, distinguono: bradicardia (dal greco βραδυ - lento e καρδιά - cuore) e tachicardia (dall'antico greco ταχύς - veloce e καρδία - cuore). La bradicardia è caratterizzata da una diminuzione della frequenza cardiaca fino a 30-60 battiti / min, tachicardia - superiore a 90 battiti / min.

Il centro regolatorio del sistema cardiovascolare si trova nel midollo allungato e nel midollo spinale. Il sistema nervoso parasimpatico rallenta e il sistema nervoso simpatico accelera la frequenza cardiaca. Fattori umorali (dall'umorismo latino - umidità), principalmente ormoni: ghiandole surrenali - adrenalina (migliora il lavoro del cuore), ghiandola tiroidea - tiroxina (accelera la frequenza cardiaca).

Vessels

Il sangue si sposta nei tessuti e negli organi all'interno dei vasi. Sono suddivisi in arterie, vene e capillari. In termini generali, discuteremo della loro struttura e funzione. Voglio notare: se pensi che il sangue venoso fluisca attraverso le vene e il sangue arterioso fluisca attraverso le arterie, ti sbagli. Nel prossimo articolo troverai esempi specifici per confutare questo malinteso..

Attraverso le arterie, il sangue scorre dal cuore agli organi e ai tessuti interni. Hanno pareti spesse, che includono fibre muscolari elastiche e lisce. La pressione sanguigna al loro interno è la più alta rispetto alle vene e ai capillari, e quindi hanno la parete spessa sopra.

Dall'interno, l'arteria è rivestita con endotelio - cellule epiteliali che formano un singolo strato di cellule sottili. A causa della presenza di cellule muscolari lisce nella parete, le arterie possono restringersi e allargarsi. Velocità del flusso sanguigno nelle arterie circa 20-40 cm al secondo.

La maggior parte delle arterie trasporta sangue arterioso, ma non dobbiamo dimenticare le eccezioni: il sangue venoso scorre dal ventricolo destro attraverso le arterie polmonari ai polmoni.

Il sangue scorre attraverso le vene al cuore. Rispetto alla parete dell'arteria, ci sono meno fibre elastiche e muscolari nelle vene. La pressione sanguigna al loro interno è bassa, quindi la parete venosa è più sottile di quella delle arterie..

Una caratteristica delle vene (che noterai sempre nello schema) è la presenza di valvole all'interno della vena. Le valvole impediscono il flusso di ritorno del sangue nelle vene - forniscono un flusso sanguigno unidirezionale. Portata ematica di circa 20 cm al secondo.

Immagina: le vene sollevano il sangue dalle gambe al cuore, agendo contro la gravità. In questo sono assistiti dalle suddette valvole e contrazioni muscolari scheletriche. Ecco perché l'attività fisica è molto importante, al contrario dell'inattività fisica, che è dannosa per la salute, interrompendo il movimento del sangue attraverso le vene..

Il sangue venoso è prevalentemente nelle vene, ma non bisogna dimenticare le eccezioni: le vene polmonari con sangue arterioso arricchite di ossigeno dopo aver attraversato i polmoni si avvicinano all'atrio sinistro.

I vasi sanguigni più piccoli sono capillari (dal Lat. Capillaris - attaccatura dei capelli). La loro parete è costituita da uno strato di cellule, che rende possibile lo scambio di gas e i processi metabolici di varie sostanze (nutrienti, sottoprodotti) tra le cellule che circondano il capillare e il sangue nel capillare. La velocità del movimento del sangue attraverso i capillari è la più bassa (rispetto alle arterie, alle vene) - 0,05 mm al secondo, necessaria per i processi metabolici.

Il lume totale dei capillari è più grande di quello delle arterie e delle vene. Sono adatti per ogni cellula del nostro corpo, sono loro che sono il collegamento di collegamento, grazie al quale i tessuti ricevono ossigeno, sostanze nutritive.

Quando il sangue passa attraverso i capillari, perde ossigeno ed è saturo di anidride carbonica. Pertanto, nella foto sopra, vedi che all'inizio il sangue nei capillari è arterioso e poi - venoso..

emodinamica

L'emodinamica è il processo di circolazione del sangue. Un indicatore importante è la pressione sanguigna - la pressione esercitata dal sangue sulle pareti dei vasi sanguigni. Il suo valore dipende dalla forza della contrazione del cuore e dalla resistenza vascolare. Distinguere tra pressione arteriosa sistolica (media 120 mm Hg) e diastolica (media 80 mm Hg).

La pressione sistolica si riferisce alla pressione nel flusso sanguigno al momento della contrazione del cuore, diastolica - al momento del suo rilassamento.

Con lo sforzo fisico e lo stress, la pressione sanguigna aumenta, il polso si accelera. La pressione sanguigna diminuisce durante il sonno, così come la frequenza cardiaca..

Il livello di pressione sanguigna è un indicatore importante per un medico. La pressione arteriosa può essere elevata in un paziente con malattie renali o surrenali, quindi è estremamente importante conoscerne e controllarne il livello.

Aumento della pressione sanguigna, ad esempio 220/120 mm Hg. Arte. i medici chiamano ipertensione arteriosa (dal greco. iper - eccessivamente; non è del tutto corretto dire ipertensione, ipertensione - aumento del tono muscolare) e una riduzione, ad esempio, a 90/60 mm. rt. Arte. si chiamerà ipotensione arteriosa (dal greco ipo - sotto, sotto).

Tutti noi, probabilmente almeno una volta nella vita, abbiamo sperimentato ipotensione ortostatica - una diminuzione della pressione sanguigna quando ci alziamo bruscamente da una posizione seduta o distesa. È accompagnato da lievi vertigini, ma può anche portare a svenimenti, perdita di coscienza. L'ipotensione ortostatica può (normalmente) apparire negli adolescenti.

Esiste una regolazione nervosa dell'emodinamica, che consiste nell'azione sui vasi delle fibre del sistema nervoso simpatico, che restringe i vasi (aumento della pressione), il sistema nervoso parasimpatico, che dilata i vasi (la pressione diminuisce di conseguenza).

Il lume delle navi è anche influenzato da fattori umorali che si diffondono attraverso i fluidi del corpo. Numerose sostanze hanno un effetto vasocostrittore: vasopressina, noradrenalina, adrenalina, l'altra parte ha un effetto vasodilatatore: acetilcolina, istamina, ossido nitrico (NO).

Malattie

L'aterosclerosi (atene greca - pappa + sklḗrōsis - indurimento) è una malattia cronica delle arterie derivante da una violazione del metabolismo di grassi e proteine. Con l'aterosclerosi, si forma una placca di colesterolo nella nave, che aumenta gradualmente di dimensioni, portando infine a un blocco completo della nave.

La placca restringe il lume della nave, riducendo la quantità di sangue che scorre attraverso di essa verso l'organo. L'aterosclerosi colpisce spesso i vasi che alimentano il cuore - le arterie coronarie. In questo caso, la malattia può manifestarsi come dolore al cuore con uno sforzo fisico minore. Se l'aterosclerosi colpisce i vasi cerebrali, la memoria, la concentrazione, le funzioni cognitive (intellettuali) del paziente si deteriorano.

Ad un certo punto, la placca aterosclerotica può esplodere, in questo caso accade l'incredibile: il sangue inizia a coagulare proprio all'interno della nave, perché le cellule reagiscono alla rottura della placca come se la nave fosse danneggiata! Si forma un coagulo di sangue, che può ostruire il lume della nave, dopo di che il sangue interrompe completamente il flusso verso l'organo che fornisce questa nave.

Questa condizione è chiamata infarto (lat. Infarcire - "roba, roba") - una brusca interruzione del flusso sanguigno in caso di spasmo o blocco dell'arteria. Un infarto si esprime nella necrosi del tessuto organico a causa di un'acuta mancanza di afflusso di sangue. Un infarto cerebrale è chiamato ictus (insulto latino - attacco, colpo).

© Bellevich Yuri Sergeevich 2018-2020

Questo articolo è stato scritto da Yuri Sergeevich Bellevich ed è la sua proprietà intellettuale. La copia, la distribuzione (inclusa la copia su altri siti e risorse su Internet) o qualsiasi altro uso di informazioni e oggetti senza il previo consenso del detentore del copyright è punibile dalla legge. Per ottenere i materiali dell'articolo e il permesso di usarli, fare riferimento a Bellevich Yuri.

In quali dipartimenti è costituito il cuore?

Il contenuto dell'articolo

  • In quali dipartimenti è costituito il cuore?
  • Perché hai bisogno di un cuore?
  • Dov'è il cuore

Informazione Generale

La scienza della cardiologia si occupa dello studio del cuore. La massa cardiaca media è di 250-300 grammi. Il cuore ha una forma conica. Consiste principalmente di un forte tessuto elastico - il muscolo cardiaco, che si contrae ritmicamente per tutta la vita e spinge il sangue attraverso le arterie e i capillari verso i tessuti del corpo. La frequenza cardiaca media è di circa 70 volte al minuto.

Parti del cuore

Il cuore umano è diviso da partizioni in quattro camere, che in momenti diversi sono piene di sangue. Le camere inferiori del cuore con pareti spesse sono chiamate ventricoli. Agiscono come una pompa e dopo aver ricevuto il sangue dalle camere superiori per contrazione, lo inviano alle arterie. Il processo di contrazione ventricolare è il battito cardiaco. Le camere superiori sono chiamate atri, che, grazie alle pareti elastiche, si allungano facilmente e ospitano il sangue che scorre dalle vene tra le contrazioni.

Le parti sinistra e destra del cuore sono separate l'una dall'altra, ognuna è costituita da un atrio e un ventricolo. Il sangue povero di ossigeno che fluisce dai tessuti del corpo entra prima nella sezione giusta e solo successivamente arriva ai polmoni. Al contrario, il sangue ossigenato dai polmoni entra nella sezione sinistra e viene reindirizzato a tutti i tessuti del corpo. A causa del fatto che il ventricolo sinistro svolge il lavoro più difficile, che consiste nel pompare il sangue attraverso un ampio cerchio di circolazione sanguigna, si differenzia dalle altre camere cardiache per la sua massicciazza e il suo maggiore spessore delle pareti - quasi 1,5 cm.

In ogni metà del cuore, gli atri e i ventricoli sono collegati da un'apertura chiusa da una valvola. Le valvole si aprono esclusivamente verso i ventricoli. Questo processo è assistito da fili del tendine attaccati ad un'estremità ai lembi della valvola e l'opposto dei muscoli papillari situati sulle pareti dei ventricoli. Tali muscoli sono escrescenze della parete ventricolare e si contraggono simultaneamente con loro, portando i filamenti tendinei in tensione e non permettendo al sangue di rifluire nell'atrio. Le filettature del tendine impediscono alle valvole di ruotare verso gli atri durante la contrazione ventricolare.

Nei luoghi in cui l'aorta fuoriesce dal ventricolo sinistro e l'arteria polmonare dal ventricolo destro, le valvole semilunari sono poste sotto forma di tasche. Attraverso di loro, il sangue passa nell'aorta e nell'arteria polmonare, ma il movimento di nuovo nei ventricoli è impossibile a causa del fatto che le valvole semilunari si raddrizzano e si chiudono quando sono piene di sangue.

Anatomia del cuore

Buona giornata! Oggi analizzeremo l'anatomia dell'organo più importante del sistema circolatorio. Certo, si tratta del cuore.

La struttura esterna del cuore

Il cuore (cuore) ha la forma di un cono troncato, che si trova nel mediastino anteriore con il suo apice a sinistra e in basso. L'apice di questo cono è anatomicamente chiamato apice cordis, quindi non ti confonderai. Guarda l'illustrazione e ricorda: la parte superiore del cuore è nella parte inferiore, non nella parte superiore..

La parte superiore del cuore è chiamata base cordis. Puoi mostrare la base del cuore sulle diapositive semplicemente tracciando l'area in cui fluiscono dentro e fuori tutti i principali vasi del cuore. Questa linea è piuttosto arbitraria - di regola, viene tracciata attraverso l'apertura per la vena cava inferiore.

Il cuore ha quattro superfici:

  • Superficie diaframmatica (facies diaphragmatica). Situato sotto, è questa superficie del cuore che è diretta verso il diaframma;
  • Superficie sternocostale (facies sternocostalis). Questa è la superficie anteriore del cuore, è rivolta verso lo sterno e le costole;
  • Superficie polmonare (facies pulmonalis). Il cuore ha due superfici polmonari: destra e sinistra.

In questa immagine, vediamo il cuore in combinazione con i polmoni. Ecco lo sternocostale, cioè la superficie anteriore del cuore.

Ci sono piccole escrescenze alla base della superficie sternale-costale. Questi sono i padiglioni auricolari destro e sinistro (auricula dextra / auricula sinistra). Ho evidenziato l'orecchio destro in verde e quello sinistro in blu.

Camere cardiache

Il cuore è un organo cavo (cioè vuoto all'interno). È una borsa di tessuto muscolare denso con quattro cavità:

  • Atrio destro (atrio destro);
  • Ventricolo destro (ventriculus dexter);
  • Atrio sinistro (atrio sinistro);
  • Ventricolo sinistro (ventriculus sinistro).

Queste cavità sono anche chiamate camere cardiache. Una persona ha quattro cavità nel cuore, cioè quattro camere. Ecco perché dicono che una persona ha un cuore a quattro camere..

Sul cuore, che è tagliato sul piano frontale, ho evidenziato i confini dell'atrio destro in giallo, l'atrio sinistro in verde, il ventricolo destro in blu e il ventricolo sinistro in nero..

Atrio destro

L'atrio destro raccoglie il sangue "sporco" (cioè saturo di anidride carbonica e scarso ossigeno) da tutto il corpo. Le vene piene superiori (marroni) e inferiori (gialle) scorrono nell'atrio destro, che raccolgono sangue con anidride carbonica da tutto il corpo, così come la grande vena del cuore (verde), che raccoglie sangue con anidride carbonica dal cuore. Di conseguenza, tre fori si aprono nell'atrio destro.

C'è un setto interventricolare tra gli atri destro e sinistro. Contiene una depressione ovale - una piccola depressione ovale, una fossa ovale (fossa ovalis). Nel periodo embrionale, c'era un'apertura ovale (forame ovale cordis) nel sito di questa depressione. Normalmente, l'apertura ovale inizia a crescere troppo dopo la nascita. In questa figura, la fossa ovale è evidenziata in blu:

L'atrio destro comunica con il ventricolo destro attraverso l'apertura atrioventricolare destra (ostium atrioventriculare destrosio). Il flusso sanguigno attraverso questa apertura è regolato dalla valvola tricuspide.

Ventricolo destro

Questa cavità del cuore riceve sangue "sporco" dall'atrio sinistro e lo dirige verso i polmoni per pulirlo dall'anidride carbonica e arricchirlo di ossigeno. Di conseguenza, il ventricolo destro si collega al tronco polmonare, attraverso il quale il sangue verrà diretto ai polmoni..

La valvola tricuspide, che deve essere chiusa durante il flusso di sangue nel tronco polmonare, è fissata con fili tendinei ai muscoli papillari. È la contrazione e il rilassamento di questi muscoli che controlla la valvola tricuspide..

I muscoli papillari sono evidenziati in verde e i filamenti tendinei sono evidenziati in giallo:

Atrio sinistro

Questa parte del cuore raccoglie il sangue "più puro". È nell'atrio sinistro che scorre sangue fresco, che è pre-purificato nel piccolo cerchio (polmonare) dall'anidride carbonica e saturo di ossigeno.

Pertanto, quattro vene polmonari scorrono nell'atrio sinistro - due da ciascun polmone. Puoi vedere questi buchi nell'immagine: li ho evidenziati in verde. Ricorda che il sangue ricco di ossigeno arterioso passa attraverso le vene polmonari..

L'atrio sinistro comunica con il ventricolo sinistro attraverso l'apertura atrioventricolare sinistra (ostium atrioventriculare sinistrum). Il flusso sanguigno attraverso questa apertura è regolato dalla valvola mitrale..

Ventricolo sinistro

Il ventricolo sinistro inizia la circolazione sistemica. Quando il ventricolo sinistro pompa il sangue nell'aorta, viene isolato dall'atrio sinistro dalla valvola mitrale. Proprio come la valvola tricuspide, la valvola mitrale è controllata dai muscoli papillari (evidenziati in verde), che sono collegati ad essa mediante corde tendinee..

Si può notare la potentissima parete muscolare del ventricolo sinistro. Ciò è dovuto al fatto che il ventricolo sinistro deve pompare un potente flusso di sangue, che deve essere inviato non solo nella direzione di gravità (allo stomaco e alle gambe), ma anche contro la gravità - cioè verso l'alto, verso il collo e la testa.

Immagina, il sistema circolatorio delle giraffe è così astutamente organizzato, in cui il cuore dovrebbe pompare il sangue all'altezza dell'intero collo fino alla testa?

Setti e scanalature del cuore

I ventricoli destro e sinistro sono separati da una spessa parete muscolare. Questo muro è chiamato setto interventriculare.

Il setto interventricolare si trova all'interno del cuore. Ma la sua posizione corrisponde alle scanalature interventricolari che puoi vedere dall'esterno. Sulla superficie sterno-costale del cuore si trova il solco interventricolare anteriore (solco interventricolare anteriore). Ho evidenziato questo solco in verde nella foto..

Il solco interventricolare posteriore (solco interventricolare posteriore) si trova sulla superficie diaframmatica del cuore. È evidenziato in verde ed è indicato dal numero 13.

Gli atri destro e sinistro sono separati da un setto atriale (setto interatriale), anch'esso evidenziato in verde.

Dalla parte esterna del cuore, i ventricoli sono separati dagli atri dal solco coronale (sulcus coronarius). Nell'immagine sotto, puoi vedere il solco coronale sul diaframma, cioè la parte posteriore del cuore. Questo solco è un importante punto di riferimento per determinare le grandi navi del cuore, di cui parleremo ulteriormente..

Cerchi di circolazione sanguigna

Grande

Un potente, grande ventricolo sinistro lancia il sangue arterioso nell'aorta: qui inizia la circolazione sistemica. Sembra così: il sangue viene espulso dal ventricolo sinistro nell'aorta, che si dirama nelle arterie degli organi. Quindi il calibro delle navi diventa sempre più piccolo fino alle più piccole arteriole che si adattano ai capillari.

Lo scambio di gas avviene nei capillari e il sangue, già saturo di anidride carbonica e prodotti di decomposizione, si precipita nel cuore attraverso le vene. Dopo i capillari, si tratta di piccole venule, quindi vene di organo più grandi che scorrono nella vena cava inferiore (quando si tratta del tronco e degli arti inferiori) e nella vena cava superiore (quando si tratta della testa, del collo e degli arti superiori).

In questa figura, ho evidenziato le formazioni anatomiche che completano la circolazione sistemica. La vena cava superiore (verde, numero 1) e la vena cava inferiore (arancione, numero 3) scorrono nell'atrio destro (magenta, numero 2). Il luogo in cui la vena cava sfocia nell'atrio destro è chiamato sinus venarum cavarum..

Pertanto, il grande cerchio inizia con il ventricolo sinistro e termina con l'atrio destro:

Ventricolo sinistro → Aorta → Grandi arterie principali → Arterie di organo → Piccole arteriole → Capillari (zona di scambio gassoso) → Piccole venule → Vene di organo → Vena cava inferiore / Vena cava superiore → Atrio destro.

Quando stavo preparando questo articolo, ho trovato un diagramma che ho disegnato nel mio secondo anno. Probabilmente ti mostrerà più chiaramente la circolazione sistemica:

Piccolo

La piccola circolazione (polmonare) inizia con il ventricolo destro, che invia sangue venoso al tronco polmonare. Sangue venoso (attenzione, questo è sangue venoso qui!) Viene inviato lungo il tronco polmonare, che si divide in due arterie polmonari. Secondo i lobi e i segmenti dei polmoni, le arterie polmonari (ricordate che trasportano sangue venoso) sono divise in arterie polmonari lobari, segmentali e sottosegmentali. Alla fine, i rami delle arterie polmonari sottosegmentali si disintegrano nei capillari che si avvicinano agli alveoli.

Lo scambio di gas si verifica nuovamente nei capillari. Il sangue venoso saturo di anidride carbonica elimina questo reattore ed è saturo di ossigeno vivificante. Quando il sangue è saturo di ossigeno, diventa arterioso. Dopo questa saturazione, il sangue arterioso fresco attraversa le venule polmonari, le vene subsegmentali e segmentarie, che scorrono nelle grandi vene polmonari. Le vene polmonari scorrono nell'atrio sinistro.

Qui ho evidenziato l'inizio della circolazione polmonare - la cavità del ventricolo destro (giallo) e il tronco polmonare (verde), che lascia il cuore ed è diviso nelle arterie polmonari destra e sinistra.

In questo diagramma, puoi vedere le vene polmonari (verdi) che fluiscono nella cavità dell'atrio sinistro (viola) - è con queste strutture anatomiche che termina la circolazione polmonare.

Lo schema del piccolo cerchio della circolazione sanguigna:

Ventricolo destro → Tronco polmonare → Arterie polmonari (destra e sinistra) con sangue venoso → Arterie lobari di ciascun polmone → Arterie segmentarie di ciascun polmone → Arterie sub-segmentali di ciascun polmone → Capillari polmonari (intrecciatura degli alveoli, zona di scambio gassoso) → Vene subsegmentali / segmentali (vene s / lobar sangue arterioso) → Vene polmonari (con sangue arterioso) → Atrio sinistro

Valvole cardiache

L'atrio destro da sinistra, così come il ventricolo destro da sinistra, è separato da setti. Normalmente, in un adulto, le partizioni dovrebbero essere solide, non dovrebbero esserci buchi tra di loro.

Ma tra il ventricolo e l'atrio, ci deve essere un'apertura su ciascun lato. Se stiamo parlando della metà sinistra del cuore, allora questa è l'apertura atrioventricolare sinistra (ostium atrioventriculare sinistrum). A destra, il ventricolo e l'atrio sono separati dall'apertura atrioventricolare destra (ostium atrioventriculare destrina).

Le valvole si trovano lungo i bordi dei fori. Questi sono dispositivi intelligenti che impediscono al sangue di tornare indietro. Quando l'atrio deve dirigere il sangue verso il ventricolo, la valvola è aperta. Dopo che si è verificata l'espulsione del sangue dall'atrio nel ventricolo, la valvola deve chiudersi ermeticamente in modo che il sangue non rifluisca nell'atrio.

La valvola è formata da volantini, che sono doppi fogli di endotelio - il rivestimento interno del cuore. I filamenti di tendine si estendono dalle valvole, che sono attaccate ai muscoli papillari. Sono questi muscoli che controllano l'apertura e la chiusura delle valvole..

Valvola tricuspide (valva tricispidalis)

Questa valvola si trova tra il ventricolo destro e l'atrio destro. È formata da tre piastre, a cui sono collegati i fili del tendine. I filamenti tendinei stessi si collegano ai muscoli papillari situati nel ventricolo destro..

Su un taglio nel piano frontale, non possiamo vedere tre plastiche, ma possiamo vedere chiaramente i muscoli papillari (cerchiati in nero) e i fili del tendine attaccati alle piastre della valvola. Le cavità che la valvola separa sono anche chiaramente visibili: l'atrio destro e il ventricolo destro.

In un taglio orizzontale, tre volantini tricuspidi della valvola appaiono davanti a noi in tutta la loro gloria:

Valvola mitrale (valva atrioventricularis sinistra)

La valvola mitrale regola il flusso sanguigno tra l'atrio sinistro e il ventricolo sinistro. La valvola è composta da due piastre, che, come nel caso precedente, sono controllate dai muscoli papillari attraverso i fili del tendine. Nota: la valvola mitrale è l'unica valvola cardiaca costituita da due cuspidi.

La valvola mitrale è delineata in verde e i muscoli papillari in nero:

Diamo un'occhiata alla valvola mitrale orizzontale. Ancora una volta, noto che solo questa valvola è composta da due piastre:

Valvola polmonare (valva trunci pulmonalis)

Una valvola polmonare è anche spesso chiamata valvola polmonare o valvola polmonare. Questi sono sinonimi. La valvola è formata da tre lembi, che sono fissati al tronco polmonare nel punto in cui lascia il ventricolo destro.

Puoi facilmente trovare una valvola polmonare se sai che il tronco polmonare inizia dal ventricolo destro:

Su una sezione orizzontale, puoi anche trovare facilmente la valvola polmonare se sai che è sempre anteriore alla valvola aortica. La valvola polmonare occupa generalmente la posizione più anteriore di tutte le valvole cardiache. Possiamo facilmente trovare la stessa valvola polmonare e i tre lembi che la formano:

Valvola aortica (valva aortae)

Abbiamo già detto che il potente ventricolo sinistro invia una porzione di sangue fresco ossigenato nell'aorta e più avanti lungo un grande cerchio. La valvola aortica separa il ventricolo sinistro e l'aorta. È formato da tre piastre che sono attaccate all'anello fibroso. Questo anello si trova alla giunzione dell'aorta e del ventricolo sinistro.

Considerando il cuore in una sezione orizzontale, non dimenticare che la valvola polmonare è di fronte e la valvola aortica è dietro di essa. La valvola aortica è circondata da tutte le altre valvole da questa prospettiva:

Strati di cuore

1. Pericardio (pericardio). Questa è una densa membrana del tessuto connettivo che copre in modo affidabile il cuore.

Il pericardio è una membrana a due strati, costituita da strati fibrosi (esterni) e sierosi (interni). Lo strato sieroso si divide anche in due piastre: parietale e viscerale. La placca viscerale ha un nome speciale: epicardio.

In molte fonti autorevoli, puoi vedere che è l'epicardio che è il primo guscio del cuore..

2. Miocardio (miocardio). Il vero tessuto muscolare del cuore. Questo è lo strato più potente del cuore. Il miocardio più sviluppato e più spesso forma la parete del ventricolo sinistro, come abbiamo già discusso all'inizio dell'articolo.

Guarda come lo spessore del miocardio differisce negli atri (usando l'atrio sinistro come esempio) e nei ventricoli (usando il ventricolo sinistro come esempio).

3.Endocardio (endocardio). Questo è un piatto sottile che riveste l'intero spazio interno del cuore. L'endocardio è formato dall'endotelio, un tessuto speciale costituito da cellule epiteliali strettamente adiacenti l'una all'altra. È con la patologia dell'endotelio che è associato lo sviluppo di aterosclerosi, ipertensione, infarto del miocardio e altre formidabili malattie cardiovascolari..

Topografia del cuore

Ricorda, nell'ultima lezione sulla topografia di base del torace, ho detto che senza conoscere le linee topografiche, non sarai in grado di imparare nulla su tutto ciò che riguarda la cavità toracica? Li hai imparati? Bene, armati delle tue conoscenze, ora lo useremo.

Quindi, distinguere tra i limiti di ottusità cardiaca assoluta e ottusità cardiaca relativa.

Questo strano nome deriva dal fatto che se tocchi (in medicina si chiama "percussione") il torace, nel punto in cui si trova il cuore, sentirai un suono sordo. I polmoni sono più rumorosi quando percussi rispetto al cuore, da qui deriva il termine..

L'ottusità relativa è i confini anatomici (veri) del cuore. Possiamo stabilire i limiti dell'ottusità relativa durante l'autopsia. Normalmente, il cuore è coperto di polmoni, quindi i limiti della relativa opacità cardiaca sono visibili solo sulla preparazione.

L'ottusità assoluta del cuore è i confini della parte del cuore che non è coperta dai polmoni. Come si può immaginare, i limiti dell'ottusità cardiaca assoluta saranno inferiori ai limiti dell'ottusità cardiaca relativa sullo stesso paziente..

Dato che ora stiamo esaminando precisamente l'anatomia, ho deciso di parlare solo del parente, cioè dei veri confini del cuore. Dopo l'articolo sull'anatomia del sistema ematopoietico, generalmente cerco di seguire le dimensioni degli articoli.

Confini di ottusità cardiaca relativa (veri confini del cuore)

  • Apice del cuore (1): 5 ° spazio intercostale, 1-1,5 cm mediale alla linea medioclavicolare sinistra (evidenziato in verde);
  • Bordo sinistro del cuore (2): una linea tracciata dall'intersezione della terza costola con la linea parasternale (gialla) fino all'apice del cuore. Il bordo sinistro del cuore è formato dal ventricolo sinistro. In generale, ti consiglio di ricordare esattamente la terza costola: ti incontrerà costantemente come punto di riferimento per diverse strutture anatomiche;
  • Il limite superiore (3) è il più semplice. Va lungo il bordo superiore del terzo bordo (di nuovo vediamo il terzo bordo) dalle linee parasternali da sinistra a destra (entrambe sono gialle);
  • Il bordo destro del cuore (4): dal bordo superiore del 3 ° (di nuovo esso) al bordo superiore della 5a costola lungo la linea parasternale destra. Questo bordo del cuore è formato dal ventricolo destro;
  • Bordo inferiore del cuore (5): una linea orizzontale verificata dalla cartilagine della quinta costola lungo la linea parasternale destra fino all'apice del cuore. Come puoi vedere, il numero 5 è anche molto magico in termini di definizione dei confini del cuore..

Sistema conduttivo del cuore. pacemaker.

Il cuore ha proprietà incredibili. Questo organo è in grado di generare autonomamente un impulso elettrico e condurlo attraverso l'intero miocardio. Inoltre, il cuore è in grado di organizzare autonomamente il corretto ritmo di contrazione, ideale per fornire sangue in tutto il corpo..

Ancora una volta, tutti i muscoli scheletrici e tutti gli organi muscolari sono in grado di contrarsi solo dopo aver ricevuto un impulso dal sistema nervoso centrale. Il cuore è in grado di generare un impulso da solo.

Responsabile di questo è il sistema di conduzione del cuore - un tipo speciale di tessuto cardiaco in grado di svolgere le funzioni del tessuto nervoso. Il sistema conduttore del cuore è rappresentato da cardiomiociti atipici (letteralmente tradotti come "cellule cardiomuscolari atipiche"), che sono raggruppati in formazioni separate - nodi, fasci e fibre. Diamo un'occhiata a loro.

1. Nodo sinatriale (nodus sinatrialis). Il nome dell'autore è il nodo Kiss-Fleck. È anche spesso indicato come nodo sinusale. Il nodo sinatriale si trova tra il punto in cui la vena cava superiore confluisce nel ventricolo destro (questo luogo è chiamato seno) e l'appendice atriale destra. "Sin" significa "seno"; "Atrio", come sai, significa "atrio". Otteniamo - "nodo sinatriale".

A proposito, molti principianti nello studio dell'ECG spesso si pongono la domanda: cos'è il ritmo sinusale e perché è così importante essere in grado di confermarne la presenza o l'assenza? La risposta è abbastanza semplice.

Il nodo sinatriale (aka sinus) è il pacemaker di primo ordine. Ciò significa che normalmente è questo nodo che genera eccitazione e lo trasferisce ulteriormente lungo il sistema di conduzione. Come sapete, in una persona sana a riposo, il nodo sinatriale genera da 60 a 90 impulsi, che coincide con la frequenza cardiaca. Questo ritmo è chiamato "ritmo sinusale corretto" perché è generato esclusivamente dal nodo sinatriale..

Lo puoi trovare su qualsiasi compressa anatomica: questo nodo si trova sopra tutti gli altri elementi del sistema di conduzione cardiaca.

2.Nodo atrioventricolare (nodus atrioventricularis). Il nome dell'autore è il nodo Ashof-Tavara. Si trova nel setto atriale appena sopra la valvola tricuspide. Se traduci il nome di questo nodo dal latino, otterrai il termine "nodo atrioventricolare", che corrisponde esattamente alla sua posizione.

Il nodo atrioventricolare è un pacemaker di secondo ordine. Se il nodo atrioventricolare deve avviare il cuore, il nodo sinatriale è spento. Questo è sempre un segno di grave patologia. Il nodo atrioventricolare è in grado di generare eccitazione con una frequenza di 40-50 impulsi. Normalmente, non dovrebbe generare eccitazione; in una persona sana, funziona solo come direttore d'orchestra.

Il nodo antrioventricolare è il secondo nodo dall'alto dopo il nodo sinatriale. Identifica il nodo sinatriale - è il più in alto - e immediatamente sotto di esso vedrai il nodo atrioventricolare.

Come sono collegati i nodi del seno e atrioventricolari? Esistono studi che suggeriscono la presenza di tre fasci di tessuto cardiaco atipico tra questi nodi. Ufficialmente, questi tre fasci non sono riconosciuti in tutte le fonti, quindi non li ho separati in un elemento separato. Tuttavia, nella foto sotto ho disegnato tre travi verdi: anteriore, centrale e posteriore. Questo è approssimativamente il modo in cui questi bundle tra nodi sono descritti dagli autori che riconoscono la loro esistenza..

3.Un suo mazzo, spesso chiamato il fascio atrioventricolare (fasciculus atrioventricularis).

Dopo che l'impulso ha attraversato il nodo atrioventricolare, diverge su due lati, cioè su due ventricoli. Le fibre del sistema di conduzione cardiaca, che si trovano tra il nodo atrioventricolare e il punto di separazione in due parti, sono chiamate il suo fascio.

Se, a causa di una grave malattia, entrambi i nodi sinatriale e atrioventricolare sono disattivati, il suo fascio deve generare eccitazione. È un pacemaker di terzo ordine. È in grado di generare da 30 a 40 impulsi al minuto.

Per qualche motivo, ho rappresentato un suo fascio nel passaggio precedente. Ma in questo lo evidenzierò e lo firmerò in modo da ricordarlo meglio:

4. Gambe del fascio di Lui, destra e sinistra (crus dextrum et crus sinistrum). Come ho già detto, il suo fascio è diviso in gambe destra e sinistra, ognuna delle quali va ai corrispondenti ventricoli. I ventricoli sono camere molto potenti, quindi richiedono rami separati di innervazione.

5. Fibre di Purkinje. Queste sono piccole fibre in cui sono sparse le gambe del suo fascio. Intrecciano l'intero miocardio dei ventricoli in una piccola rete, fornendo la piena conduzione dell'eccitazione. Se tutti gli altri pacemaker vengono spenti, le fibre di Purkinje cercheranno di salvare il cuore e l'intero corpo - sono in grado di generare 20 impulsi al minuto criticamente pericolosi. Un paziente con un tale impulso ha bisogno di cure mediche di emergenza.

Consolidiamo la nostra conoscenza del sistema di conduzione cardiaca con un'altra illustrazione:

Rifornimento di sangue al cuore

Dalla parte iniziale dell'aorta - il bulbo - si dipartono due grandi arterie, che si trovano nel solco coronarico (vedi sopra). Sulla destra è l'arteria coronaria destra, e sulla sinistra è l'arteria coronaria sinistra..

Qui guardiamo il cuore dalla superficie anteriore (cioè dalla parte sternocostale). In verde, ho evidenziato l'arteria coronaria destra dal bulbo aortico all'area quando inizia a emettere rami.

L'arteria coronaria destra circonda il cuore a destra e indietro. Nella parte posteriore del cuore, l'arteria coronaria destra emette un grande ramo chiamato l'arteria interventricolare posteriore. Questa arteria si trova nella scanalatura interventricolare posteriore. Diamo un'occhiata alla superficie posteriore (diaframmatica) del cuore - qui vediamo l'arteria interventricolare posteriore, evidenziata in verde..

L'arteria coronaria sinistra ha un tronco molto corto. Quasi immediatamente dopo aver lasciato il bulbo aortico, si arrende un grande ramo interventricolare anteriore, che si trova nella scanalatura interventricolare anteriore. Successivamente, l'arteria coronaria sinistra emette un altro ramo: la busta. Il ramo avvolgente si piega attorno al cuore verso sinistra e indietro.

E ora il nostro colore verde preferito evidenzia il contorno dell'arteria coronaria sinistra dal bulbo aortico all'area in cui si divide in due rami:

Uno di questi rami si trova nella scanalatura interventricolare. Di conseguenza, stiamo parlando del ramo interventricolare anteriore:

Sulla superficie posteriore del cuore, il ramo circonflesso dell'arteria coronaria sinistra forma un'anastomosi (connessione diretta) con l'arteria coronaria destra. Ho evidenziato l'area di anastomosi in verde.

Un'altra grande anastomosi si forma all'apice del cuore. È formato dalle arterie interventricolari anteriori e posteriori. Per dimostrarlo, devi guardare il cuore dal basso: non sono riuscito a trovare una simile illustrazione..

In effetti, ci sono molte anastomosi tra le arterie che forniscono il cuore. I due grandi, di cui abbiamo parlato in precedenza, formano due "anelli" del flusso sanguigno cardiaco.

Ma molti piccoli rami lasciano le arterie coronarie e i loro rami interventricolari, che si intrecciano tra loro in un numero enorme di anastomosi.

Il numero di anastomosi e il volume del sangue che li attraversa sono fattori di grande importanza clinica. Immagina che una delle grandi arterie del cuore abbia un trombo, che ha bloccato il lume di questa arteria. In una persona con un'abbondante rete di anastomosi, il sangue percorrerà immediatamente percorsi di bypass e il miocardio riceverà sangue e ossigeno attraverso i collaterali. Se ci sono poche anastomosi, allora una grande area del cuore rimarrà senza afflusso di sangue e si verificherà un infarto del miocardio..

Deflusso venoso dal cuore

Il sistema venoso del cuore inizia con minuscole venule che si raccolgono in vene più grandi. Queste vene, a loro volta, si drenano nel seno coronarico, che si apre nell'atrio destro. Come ricorderete, tutto il sangue venoso di tutto il corpo viene raccolto nell'atrio destro e il sangue dal muscolo cardiaco non fa eccezione..

Diamo un'occhiata al cuore dalla superficie diaframmatica. L'apertura del seno coronarico è chiaramente visibile qui - è evidenziata in verde ed è indicata dal numero 5.

Nel solco interventricolare anteriore si trova una grande vena del cuore (vena cordis magna). Inizia sulla superficie anteriore dell'apice del cuore, quindi giace nel solco interventricolare anteriore, quindi nel solco coronarico. Nel solco coronarico, una grande vena si piega attorno al cuore all'indietro ea sinistra, cadendo sulla parte posteriore del cuore nell'atrio destro attraverso il seno coronarico.

Presta attenzione: a differenza delle arterie, una grande vena del cuore si trova sia nel solco interventricolare anteriore che nel solco coronarico. Questa è ancora una grande vena del cuore:

La vena centrale del cuore corre dall'apice del cuore lungo il solco interventricolare posteriore e sfocia nell'estremità destra del seno coronarico.

La piccola vena del cuore (vena cordis parva) giace nel solco coronarico destro. Nella direzione a destra e indietro, si piega attorno al cuore, cadendo nell'atrio destro attraverso il seno coronarico. In questa immagine, ho evidenziato la vena centrale in verde e quella piccola in giallo..

Apparato di fissazione del cuore

Il cuore è un organo critico. Il cuore non dovrebbe muoversi liberamente nella cavità toracica, quindi ha il suo apparato di fissazione. Questo è ciò che consiste in:

  1. Le principali navi del cuore sono l'aorta, il tronco polmonare e la vena cava superiore. Nelle persone magre con un tipo di corpo astenico, il cuore è quasi verticale. È letteralmente sospeso da queste grandi navi, nel qual caso sono direttamente coinvolti nella riparazione del cuore;
  2. Pressione uniforme dai polmoni;
  3. Legamento pericardico superiore (legamento sternopericardiaca superiore) e legamento pericardico inferiore (legamento sternopericardiaca inferiore). Questi legamenti attaccano il pericardio alla superficie posteriore del braccio dello sterno (legamento superiore) e al corpo dello sterno (legamento inferiore);
  4. Un potente legamento che collega il pericardio al diaframma. Non ho trovato un nome latino per questo pacchetto, ma ho trovato un disegno dal mio atlante preferito di anatomia topografica. Certo, questo è un atlante di Yu.L. Zolotko. In questa illustrazione, ho cerchiato il collegamento con una linea tratteggiata verde:

Termini latini di base di questo articolo:

    1. Cor;
    2. Apice cordis;
    3. Cordis di base;
    4. Facies diaphragmatica;
    5. Facerno sternocostale;
    6. Facies pulmonalis;
    7. Auricula dextra;
    8. Auricula dextra;
    9. Atrio destro;
    10. Ventriculus dexter;
    11. Atrio sinistro;
    12. Ventriculus sinistro;
    13. Fossa ovale;
    14. Ostium atrioventriculare destrosio;
    15. Ostium atrioventriculare sinistrum;
    16. Setto interventriculare;
    17. Sulcus interventricularis anteriore;
    18. Sulcus interventricularis posteriore;
    19. Septum interatriale;
    20. Sulcus coronarius;
    21. Valva tricuspidalis;
    22. Valva atrioventricularis sinistra;
    23. Valva trunci pulmonalis;
    24. Valva aortae;
    25. Pericardio;
    26. Miocardio;
    27. endocardio;
    28. Nodus sinatrialis;
    29. Nodus atrioventricularis;
    30. Fasciculus atrioventricularis;
    31. Crus dextrum et crus sinistrum;
    32. Arteria coronaria dextra;
    33. Arteria coronaria sinistra;
    34. Ramus interventricularis posteriore;
    35. Ramus interventricularis anteriore;
    36. Ramus circunflexus;
    37. Vena cordis magna;
    38. Vena cordis parva;
    39. Ligamentun sternopericardiaca superior;
    40. Ligamentun sternopericardiaca inferiore.

Se vuoi sgridare / lodare / criticare / porre una domanda / aggiungere agli amici - ti aspetto sulla mia pagina VKontakte, così come nel blocco dei commenti in questo post. Spero che dopo aver letto questo articolo, hai una migliore comprensione della meravigliosa scienza dell'anatomia. Tutta la salute e ci vediamo presto sulle pagine del mio blog medico!